Metodo Stamina

Home Forum SALUTE Metodo Stamina

Tag: 

Questo argomento contiene 35 risposte, ha 6 partecipanti, ed è stato aggiornato da Genio Genio 5 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 36 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #61711
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1389441973=Genio]
    Ciao Farfy, non so con precisione quando la Scienza Medica confermerà la nostra ricerca che riguarda la Salute, ma puoi star certa che il merito sarà soprattutto tuo e degli altri Componenti di AG.

    Nel frattempo consentimi un'Abbraccio Amica Farfy.
    [/quote1389441973]
    Veramente tu hai capito questa colossale importanza di ossigeno paramagnetico e ce l'hai fatto conoscere. Noi se ci si fa si può agire da conduttori – divulgatori. Ma voglio ripetere una cosa molto importante che non siamo dei ricercatori scientifici, noi possiamo cercare le informazioni che ci possono aiutare a scegliere la cura migliore.
    Tante cose possiamo imparare insieme ma dobbiamo essere molto cauti.
    Ti abbraccio :fri:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #61712
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1389445314=farfalla5]
    [quote1389441973=Genio]
    Ciao Farfy, non so con precisione quando la Scienza Medica confermerà la nostra ricerca che riguarda la Salute, ma puoi star certa che il merito sarà soprattutto tuo e degli altri Componenti di AG.

    Nel frattempo consentimi un'Abbraccio Amica Farfy.
    [/quote1389441973]
    Veramente tu hai capito questa colossale importanza di ossigeno paramagnetico e ce l'hai fatto conoscere. Noi se ci si fa si può agire da conduttori – divulgatori. Ma voglio ripetere una cosa molto importante che non siamo dei ricercatori scientifici, noi possiamo cercare le informazioni che ci possono aiutare a scegliere la cura migliore.
    Tante cose possiamo imparare insieme ma dobbiamo essere molto cauti.
    Ti abbraccio :fri:
    [/quote1389445314]
    Esatto
    Il punto interessante e questo http://translate.google.it/translate?sl=en&tl=it&u=http%3A//www.earthpulse.com/src/subcategory.asp%3Fcatid%3D7%26subcatid%3D4


    #61713
    Genio
    Genio
    Partecipante

    CHE COS’È Il metodo Stamina è un controverso trattamento terapeutico a base di cellule staminali inventato da Davide Vannoni, presidente e fondatore della Stamina Foundation Onlus. Secondo Vannoni questa tecnica prevede la conversione di cellule staminali mesenchimali, cellule solitamente destinate alla generazione di tessuti ossei e adiposi, in neuroni, dopo una breve esposizione ad acido retinoico diluito in etanolo.

    In pratica, la terapia consisterebbe nel prelievo di cellule dal midollo osseo dei pazienti, la loro manipolazione in vitro (incubazione delle cellule staminali per 2 ore in una soluzione 18 micromolare di acido retinoico), e infine la loro infusione nei pazienti stessi.

    [color=#0000ff]In alcuni documenti prodotti dal Comitato ministeriale si legge che il metodo Stamina per ottenere neuroni dalle cellule staminali mesenchimali è stato riprodotto in laboratori stranieri di livello internazionale sulla base delle indicazioni contenute nella domanda di brevetto, ma in nessun caso sono stati ottenuti neuroni[/color]
    __________________________________

    Brava Farfy, molto importanti anche le tue osservazioni Richard, quello che vi chiedo è leggere con un pò di attenzione l'articolo segnalato da Farfy e indicato sopra.
    Possiamo leggere che il Metodo Stamina è stato riprodotto in laboratori stranieri, ma in nessun caso sono stati ottenuti neuroni.

    Ti credo che non sono stati ottenuti Nuovi Neuroni se le sperimentazioni sono state fatte in laboratorio, le Cellule Staminali Mesenchimali non si differenziano in una coltura di laboratorio, ma crescono Nuovi Neuroni nel Cervello solo quando la soluzione di coltura è reinfusa nel Midollo Spinale.

    Riesco a spiegare?

    L'Acido Retinoico della Coltura dove sono “incubate” le Cellule Staminali agisce nella Vasodilatazione Cerebrale, allora si che crescono Nuove Cellule del Cervello, per merito dell'aumento dell'Energia Elettrochimica determinata dall'O2 Paramagnetico aumentato grazie alle Vasodilatazioni delle Arterie Cerebrali.
    Per questo motivo si riscontrano dei miglioramenti nelle Persone alle quali è stata attuata la terapia del Metodo Stamina, i miglioramenti avvengono dopo le reinfusioni nel midollo spinale tramite il quale arrivano rapidamente al Cervello.
    Ci tengo a ripetere che, se fosse iniettato il solo Acido Retinoico, escludendo totalmente le Cellule Staminali, si otterrebbe una cura molto più efficace senza osservare il minimo effetto collaterale.

    L'ho detto al Medico Neurologo Marcello Villanova, bisogna vedere però se accetterà i suggerimenti di una persona che ha studiato da se, senza frequentare le scuole di medicina.


    #61710
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1389451027=Genio]
    CHE COS’È Il metodo Stamina è un controverso trattamento terapeutico a base di cellule staminali inventato da Davide Vannoni, presidente e fondatore della Stamina Foundation Onlus. Secondo Vannoni questa tecnica prevede la conversione di cellule staminali mesenchimali, cellule solitamente destinate alla generazione di tessuti ossei e adiposi, in neuroni, dopo una breve esposizione ad acido retinoico diluito in etanolo.

    In pratica, la terapia consisterebbe nel prelievo di cellule dal midollo osseo dei pazienti, la loro manipolazione in vitro (incubazione delle cellule staminali per 2 ore in una soluzione 18 micromolare di acido retinoico), e infine la loro infusione nei pazienti stessi.

    [color=#0000ff]In alcuni documenti prodotti dal Comitato ministeriale si legge che il metodo Stamina per ottenere neuroni dalle cellule staminali mesenchimali è stato riprodotto in laboratori stranieri di livello internazionale sulla base delle indicazioni contenute nella domanda di brevetto, ma in nessun caso sono stati ottenuti neuroni[/color]
    __________________________________

    Brava Farfy, molto importanti anche le tue osservazioni Richard, quello che vi chiedo è leggere con un pò di attenzione l'articolo segnalato da Farfy e indicato sopra.
    Possiamo leggere che il Metodo Stamina è stato riprodotto in laboratori stranieri, ma in nessun caso sono stati ottenuti neuroni.

    Ti credo che non sono stati ottenuti Nuovi Neuroni se le sperimentazioni sono state fatte in laboratorio, le Cellule Staminali Mesenchimali non si differenziano in una coltura di laboratorio, ma crescono Nuovi Neuroni nel Cervello solo quando la soluzione di coltura è reinfusa nel Midollo Spinale.

    Riesco a spiegare?

    L'Acido Retinoico della Coltura dove sono “incubate” le Cellule Staminali agisce nella Vasodilatazione Cerebrale, allora si che crescono Nuove Cellule del Cervello, per merito dell'aumento dell'Energia Elettrochimica determinata dall'O2 Paramagnetico aumentato grazie alle Vasodilatazioni delle Arterie Cerebrali…
    [/quote1389451027]
    La funzione dell'Acido Retinoico sui neuroni è conosciuta e non è solo vasodilatatoria, ma anche genetica, evidentemente non basta

    http://translate.google.it/translate?sl=en&tl=it&js=n&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&u=http%3A%2F%2Fwww.plosone.org%2Farticle%2Finfo%253Adoi%252F10.1371%252Fjournal.pone.0003487

    http://translate.google.it/translate?sl=en&tl=it&js=n&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&u=http%3A%2F%2Fwww.sciencedirect.com%2Fscience%2Farticle%2Fpii%2FS004763741200022X

    Alcune molecole di segnale come il metabolita biologicamente attivo della vitamina A,l’acido retinoico,
    attivano e modulano complessi eventi morfologici durante lo sviluppo embrionale e mantengono l’omeostasi in processi fisiologici dopo la nascita. L’Acido retinoico (RA) ha un ruolo importante nella proliferazione e nel differenziamento ed è ampiamente utilizzato in vitro per l’ orientamento delle cellule staminali. L’acido retinoico è fondamentale nello sviluppo embrionale del sistema nervoso centrale

    . Le diverse attività biologiche del RA derivano dalla sua capacità di attivare diversi membri della famiglia
    dei recettori nucleari ormonali non steroidei..
    http://eprints.uniss.it/8409/1/Santaniello_S_Studio_dei_meccanismi_molecolari.pdf


    #61714
    Genio
    Genio
    Partecipante

    A dysfunction of retinoid hippocampal signaling pathway has been involved in the appearance of affective and cognitive disorders. Una disfunzione di retinoidi via di segnalazione dell'ippocampo è stato coinvolto nella comparsa di disturbi affettivi e cognitivi. However, the underlying neurobiological mechanisms remain unknown. [color=#0000ff]Tuttavia, i meccanismi neurobiologici sottostanti rimangono sconosciuti. [/color]Hippocampal granule neurons are generated throughout life and are involved in emotion and memory. Neuroni granulari dell'ippocampo sono generati per tutta la vita e sono coinvolti nelle emozioni e nella memoria. Here, we investigated the effects of vitamin A deficiency (VAD) on neurogenesis and memory and the ability of retinoic acid (RA) treatment to prevent VAD-induced impairments. Qui, abbiamo studiato gli effetti della carenza di vitamina A (VAD) sulla neurogenesi e la memoria e la capacità di acido retinoico (RA) trattamento per prevenire i danni VAD-indotti. Adult retinoid-deficient rats were generated by a vitamin A-free diet from weaning in order to allow a normal development. Ratti retinoidi carenti di età sono stati generati da un free-Una dieta vitamina dallo svezzamento al fine di consentire uno sviluppo normale. The effects of VAD and/or RA administration were examined on hippocampal neurogenesis, retinoid target genes such as neurotrophin receptors and spatial reference memory measured in the water maze. Gli effetti di VAD e / o somministrazione RA sono stati esaminati sulla neurogenesi ippocampale, geni bersaglio dei retinoidi come i recettori neurotrofina e la memoria di riferimento spaziale misurata nel labirinto d'acqua. Long-term VAD decreased neurogenesis and led to memory deficits. A lungo termine VAD diminuita neurogenesi e ha portato a deficit di memoria. More importantly, these effects were reversed by 4 weeks of RA treatment. Ancora più importante, questi effetti sono stati invertiti da 4 settimane di trattamento RA. These beneficial effects may be in part related to an up-regulation of retinoid-mediated molecular events, such as the expression of the neurotrophin receptor TrkA. Questi effetti benefici possono essere in parte correlata ad un up-regulation di eventi molecolari retinoidi-mediata, come l'espressione del recettore TrkA neurotrofina. We have demonstrated for the first time that the effect of vitamin A deficient diet on the level of hippoccampal neurogenesis is reversible and that RA treatment is important for the maintenance of the hippocampal plasticity and function. Abbiamo dimostrato per la prima volta che l'effetto della vitamina A dieta carente sul piano della neurogenesi hippoccampal è reversibile e che il trattamento RA è importante per il mantenimento della plasticità e la funzione dell'ippocampo.

    ______________________________________

    Eccellente la tua osservazione in questo studio che hai segnalato Richard, evidenzio la frase più importante che indica quello che i Neurobiologi ancora non conoscono.
    Hanno riscontrato che l'Acido Retinoico agisce nella Rigenerazione Neurale ma non conoscono l'esatto meccanismo di azione tramite il quale l'Acido Retinoico stimola la Neurogenesi, la Crescita di Nuove Cellule del Cervello.

    Vedi Richard? Tutto dipende dalla Vasodilatazione Cerebrale prodotta dall'Acido Retinoico o altre Sostanze vasodilatatorie, per merito delle quali aumenta l'Ossigeno Paramagnetico nel Flusso Cerebrale e Organico, determinando quella maggiore Energia Elettrochimica dovuta al Paramagnetismo dell'Ossigeno Disciolto irradiato nel sangue, grazie al quale crescono Nuovi Neuroni e altre Cellule Cerebrali.

    Dobbiamo avere pazienza Richard, prima o poi i nodi arriveranno al pettine, ora ci da una mano anche il Dr. Vannoni con il suo Metodo, sono curioso di vedere come si svilupperà lo studio da parte delle Commissioni Mediche incaricate di studiare il Metodo Stamina.


    #61715
    Genio
    Genio
    Partecipante

    http://www.uniroma1.it/notizie/lacido-retinoico-la-cura-del-cancro

    Questo studio che ripropongo indica che alcuni Ricercatori dell'Università la Sapienza di Roma hanno pensato di curare il cancro utilizzando l'Acido Retinoico, i Ricercatori però non intuiscono che, iniettando l'Acido Retinoico direttamente nell'area cellulare deteriorata, otterrebbero la regressione totale del cancro in pochi giorni.

    Infatti, l'Acido Retinoico iniettato giornalmente produrrebbe quelle vasodilatazioni quotidiane grazie alle quali aumenterebbe l'ossigeno paramagnetico, ottenendo quella maggiore Energia irradiata nel sangue che stimola la Rigenerazione Cellulare e la progressiva, completa guarigione dal cancro.

    Se saremo in molti a capire queste realtà potremo convincere i medici nel fare i controlli che confermeranno quello che suggeriremo.


    #61716
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1389465370=Genio]
    A dysfunction of retinoid hippocampal signaling pathway has been involved in the appearance of affective and cognitive disorders. Una disfunzione di retinoidi via di segnalazione dell'ippocampo è stato coinvolto nella comparsa di disturbi affettivi e cognitivi. However, the underlying neurobiological mechanisms remain unknown. [color=#0000ff]Tuttavia, i meccanismi neurobiologici sottostanti rimangono sconosciuti. [/color]

    ______________________________________

    Eccellente la tua osservazione in questo studio che hai segnalato Richard, evidenzio la frase più importante che indica quello che i Neurobiologi ancora non conoscono.
    Hanno riscontrato che l'Acido Retinoico agisce nella Rigenerazione Neurale ma non conoscono l'esatto meccanismo di azione tramite il quale l'Acido Retinoico stimola la Neurogenesi, la Crescita di Nuove Cellule del Cervello.

    Vedi Richard? Tutto dipende dalla Vasodilatazione Cerebrale prodotta dall'Acido Retinoico o altre Sostanze vasodilatatorie, per merito delle quali aumenta l'Ossigeno Paramagnetico nel Flusso Cerebrale e Organico, determinando quella maggiore Energia Elettrochimica dovuta al Paramagnetismo dell'Ossigeno Disciolto irradiato nel sangue, grazie al quale crescono Nuovi Neuroni e altre Cellule Cerebrali.

    Dobbiamo avere pazienza Richard, prima o poi i nodi arriveranno al pettine, ora ci da una mano anche il Dr. Vannoni con il suo Metodo, sono curioso di vedere come si svilupperà lo studio da parte delle Commissioni Mediche incaricate di studiare il Metodo Stamina.

    [/quote1389465370]
    No dice che non si conosce il motivo della disfunzione dei percorsi di segnalazione…
    Non dico che dici cose non importanti ma forzi troppo la tua idea


    #61717
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Purtroppo ho trovato questa notizia:
    http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Nas-Vannoni-Stamina-falso-grottesco-3320c023-c372-43e8-adb6-9542eb14157f.html?refresh_ce

    ITALIA
    Cellule, soldi e bugie

    I Nas sul metodo Stamina: “Falso e Grottesco”
    False dichiarazioni. Pazienti che stavano male dopo le infusioni. Politici locali che promettevano finanziamenti e un call center che si trasforma in laboratorio segreto dove manipolare le staminali. Nel 2009 una collaboratrice di Vannoni svelava cosa c'era dietro al caso Stamina

    Davide Vannoni
    Stamina, la storia di un paziente: “Sono diventato epilettico dopo la cura”
    12 gennaio 2014
    Era il 29 giugno 2009. Il verbale del nucleo antisofisticazione dei carabinieri svelava già allora cosa si nascondesse dietro quello che diventerà il caso Stamina. A pubblicare i documenti dei Nas di Torino il quotidiano La Stampa. “Ho deciso si andarmene perchè mi chiedeva di modificare i dati di ricerca a favore dei suoi interessi personali – racconta ai carabinieri Rebecca P., braccio destro di Vannoni all'epoca – . Sosteneva che solo gli imbecilli pagano le tasse e diceva che le malattie degenerative, fortunatamente, erano in aumento. Così avrebbe guadagnato di più, tanto erano senza speranza”.

    Vannoni: dal call center alle staminali
    Nell'informativa dei carabinieri, la collaboratrice spiega come ha conosciuto Vannoni e come, nel 2007, entrò nella sua società, la “Cognition” in veste di consulente, all'epoca un call center che, secondo le indagini della Procura, si stava trasformando in un laboratorio clandestino per manipolare le cellule staminali: “Mi occupavo di ricerche di mercato” spiega Rebecca che decise di tagliare i contatti con il fondatore di Stamina Foundation, dopo aver ascoltato una telefonata con la biologa Olena: “Parlava in tono concitato con Vannoni sostenendo che un paziente stava male a causa di una puntura di staminali”

    Da psicologo a neuroscienziato
    Fu allora che nacque Stamina Foundation. Nel documento pubblicato sul La Stampa l'ex collaboratrice rivela anche come avvenne questa strana mutazione: “Per un problema personale di salute Vannoni si era recato a Kharkov in Ucraina”. Fu allora che conobbe i due staminologi Klimenko e Shchegelska e decise di creare una struttura simile in Italia.

    Finanziamenti e politica
    Ma servivano in contatti giusti, i politici giusti. “Dal vicepresidente della Regione Piemonte, Paolo Peveraro all'assessore Andrea Bairati fino al presidente della Regione Mercedes Bresso” confessa Rebecca C. Con circa 500mila euro la Regione Piemonte stava per finanziare gli esperimenti ma l'accordo saltò. Qualcuno aveva messo in guardia l'assessore Bairati. Secondo la Procura di Torino tutte le credenziali che Vannoni aveva presentato per chiedere il finanziamento regionali erano falsi. Scrive il pm Giancarlo Avenati Bassi: “Un progetto privo di contenuto scientifico. Millantando le partecipazioni di professori al comitato scientifico della sua associaizone e illustrando nel progetto 6 casi di pazienti in realtà inventati”.

    Sopra call center, sotto laboratorio

    Ma Vannoni andava avanti: aveva già assunto i due biologi ucraini e realizzato il laboratorio nel seminterrato del suo call center. “Un laboratorio buio, senza areazione, dieci metri quadrati scarsi”, racconta Rebecca P. “Mi ricordo un paio di frigoriferi, un ripiano con alcuni microscopi. Lì dentro i due biologi lavoravano tutto il giorno, riproducevano cellule che avevano prima espiantato da pazienti vivi”.

    La truffa e le denunce

    Del resto già nel 2009 i Nas avevano a verbale un video di un ballerino paralizzato che dopo la terapia si alza e balla. Era il pezzo forte, secondo l'ex collaboratrice, con cui Vannoni convinceva le famiglie dei malati. E si faceva versare i soldi, quasi semrpe in nero: 50mila euro dalla famiglia di Paola P, a cui era stata promessa la guarigione all'87% e moltissimi altri che poi verranno fuori in questi anni. E sempre nel 2009 arrivano le prime denunce contro il metodo Stamina. Sono 68 le vittime accertate dal procuratore Raffaele Guariniello, nel periodo del laboratorio clandestino. I pazienti hanno versato una media di 27 mila euro (ma c'è chi indica cifre superiori) il totale incassato da Vannoni è di 1 milione 836 mila euro.

    I protagonisti

    Intorno a Vannoni si muovono il neurologo Scarzella, con il ruolo di “reclutare i pazienti. Il direttore sanitario del Poliambulatorio Lisa, Luciano Fungi. L’ortopedico Andrea Losana, che ha costantemente eseguito tutte le biopsie ossee. Il dottor Roberto Ferro, che ha favorito le sperimentazione abusive presso il poliambulatorio Lisa”. Tutti accusati di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla somministrazione pericolosa di farmaci. Scrive il Nas: “Davide Vannoni è la principale figura di riferimento. La sua condotta è stata menzognera, falsa, al limite del grottesco. Come nel caso delle false dichiarazioni fatte sottoscrivere ai pazienti per ciò che attiene le biopsie ossee e i prelievi di liquor spinale, per arrivare alla false dichiarazioni nei documenti fiscali per la somministrazione di emolumenti economici in conti correnti di fatto riconducibili a Vannoni stesso”.

    – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Nas-Vannoni-Stamina-falso-grottesco-3320c023-c372-43e8-adb6-9542eb14157f.html#sthash.KuWmMzuE.dpuf


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #61718
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1389611456=farfalla5]
    Purtroppo ho trovato questa notizia:
    http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Nas-Vannoni-Stamina-falso-grottesco-3320c023-c372-43e8-adb6-9542eb14157f.html?refresh_ce

    ..
    I protagonisti
    Intorno a Vannoni si muovono il neurologo Scarzella, con il ruolo di “reclutare i pazienti. Il direttore sanitario del Poliambulatorio Lisa, Luciano Fungi. L’ortopedico Andrea Losana, che ha costantemente eseguito tutte le biopsie ossee. Il dottor Roberto Ferro, che ha favorito le sperimentazione abusive presso il poliambulatorio Lisa”. Tutti accusati di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla somministrazione pericolosa di farmaci. Scrive il Nas: “Davide Vannoni è la principale figura di riferimento. La sua condotta è stata menzognera, falsa, al limite del grottesco. Come nel caso delle false dichiarazioni fatte sottoscrivere ai pazienti per ciò che attiene le biopsie ossee e i prelievi di liquor spinale, per arrivare alla false dichiarazioni nei documenti fiscali per la somministrazione di emolumenti economici in conti correnti di fatto riconducibili a Vannoni stesso”.

    – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Nas-Vannoni-Stamina-falso-grottesco-3320c023-c372-43e8-adb6-9542eb14157f.html#sthash.KuWmMzuE.dpuf

    [/quote1389611456]

    http://www.associazionelucacoscioni.it/appello-limmediata-pubblicazione-del-cosiddetto-metodo-stamina
    “Chiediamo l'immediata pubblicazione del cosiddetto metodo Stamina così che gli scienziati di tutto il mondo possano giudicare e i malati conoscere la verità. Solo in questo modo potrà avere fine l'abuso immorale di tragiche sofferenze umane sotto forma di atti eversivi per ricattare le Istituzioni e gli spettacoli televisivi che sfruttano solo il dolore dei malati per guadagnare audience.”


    #61719
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    “Sono il nonno di un bambino colpito improvvisamente da una malattia neurodegenerativa a esito infausto. Per tale malattia la medicina ufficiale non ha un rimedio e tutti i centri interpellati hanno consigliato ai genitori di non insistere, di lasciar perdere, di lasciarlo morire. Lo stesso consiglio è stato dato da quelle strutture che ci infondono tante speranze e parlano di tanti successi…

    Siamo venuti a conoscenza delle cure compassionevoli praticate a Brescia mediante infusioni di cellule staminali mesenchimali. Abbiamo chiesto e ottenuto che anche mio nipote venisse sottoposto a tale terapia con la speranza di alleviare il dolore, ritardare la malattia, garantirgli una migliore qualità di vita, della breve vita che la malattia gli avrebbe consentito di vivere.

    I risultati clinici conseguiti, invece, sono andati oltre le aspettative lasciando legittimamente supporre che, se tale trattamento viene iniziato con la comparsa dei primi sintomi, i risultati potrebbero essere ancor più consistenti. Eppure contro tale terapia si è scatenata una guerra senza risparmio di forze, di denaro e persino di calunnie. ”
    http://casostamina.altervista.org/

    http://www.scienzainrete.it/contenuto/articolo/redazione/facciamo-chiarezza/dicembre-2013
    Due giornalisti scientifici, il sostegno dei cittadini e un ebook che faccia finalmente chiarezza sul caso Stamina.

    Scienza in rete lancia un progetto di giornalismo investigativo finanziato sul web e che, in ricordo di Romeo Bassoli, vuole trovare strade innovative per sostenere il buon giornalismo reso difficile in Italia dalle condizioni del mercato editoriale.
    ..
    L’inchiesta sarà diffusa gratuitamente come e-book sui principali store e, in versione adatta alla stampa. Il sito Scienzainrete è promotore dell’iniziativa. Si tratta di un progetto di cofinanziamento innovativo, con pochi precedenti in Italia, che cerca di rispondere alla richiesta di chiarezza che viene dal pubblico: l’editore Zadig si farà carico dei costi di produzione e di diffusione, mentre le risorse raccolte con il crowdfunding saranno utilizzate come compenso per i giornalisti.


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 36 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.