Movimento 5 Stelle

Home Forum L’AGORÀ Movimento 5 Stelle

Questo argomento contiene 1,658 risposte, ha 50 partecipanti, ed è stato aggiornato da J-new J-new 1 anno, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1,011 a 1,020 (di 1,659 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #139772

    Anonimo

    http://www.liberi-pensieri.info/2013/04/una-bella-notizia-dal-sudamerica-che-ci-riguarda-finalmente-svelata-la-politica-estera-del-m5s/

    UNA BELLA NOTIZIA DAL SUDAMERICA CHE CI RIGUARDA. FINALMENTE SVELATA LA POLITICA ESTERA DEL M5S

    DI SERGIO DI CORI MODIGLIANI
    liberi-pensieri.info

    “La Cultura è servita per farci comprendere l’esistenza dei Diritti degli Esseri Umani e farci capire e incorporare l’idea che la schiavitù è un concetto inconcepibile per il genere umano”.
    Mario Vargas Llosas, premio Nobel per la letteratura 2010. Buenos Aires 11 aprile 2013

    E’ una di quelle notizie che fa bene, che dà ottimismo, che rende orgogliosi, che fa pensare alla grandezza reale dell’Europa, all’importanza del suo continuo lascito culturale, che stimola la dignità dell’unità nazionale e fa ben sperare sulla rinascita della nostra nazione. Una di quelle notizie in cui perfino la retorica ci sta bene. E invece niente.

    Sulla stampa nazionale e alla tivvù non è in risalto, tantomeno su facebook.

    La trovate qui, così come è stata data nell’intero continente americano, dal Canada al Polo sud: “Ieri mattina, 11 aprile, a Buenos Aires, la presidenta argentina Cristina Kirchner ha ricevuto in visita ufficiale il prof. Gianni Vattimo, valente filosofo italiano, professore emerito di filosofia teoretica all’università di Torino, parlamentare europeo nelle liste dell’Idv. Il filosofo italiano ha ricevuto la laurea honoris causa all’Università di Buenos Aires per “meriti di pensiero”. Nel corso dell’incontro, al quale ha partecipato anche Juan Manuel Abal Medina, capo di gabinetto e ministro della cultura argentino, il prof. Vattimo ha espresso un grande apprezzamento per le conquiste nel campo dei diritti civili in tutte le nazioni del Sud America, gettando il seme di una ritrovata possibile intesa tra il continente sudamericano e l’Europa. Così è stata motivata, da parte di Medina, l’assegnazione del premio a Vattimo: “Il filosofo italiano è uno dei più solidi e più interessanti pensatori dei nostri tempi. Soprattutto, in questo momento storico, perché le sue opere e la sua attività ci consentono di essere in grado di fornire nuovi elementi teorici per aiutarci a comprendere e affrontare la gestione della politica in maniera complessa in un mondo sempre più complesso. Sono orgoglioso a nome di tutti i sudamericani per i suoi complimenti a nome del parlamento europeo. Le sue parole mostrano che la nostra Regione Latina è vista con occhi speranzosi da chi ha voglia, in Europa, di vedere”.

    A riprova dell’importanza che in Sudamerica hanno attribuito a quest’incontro, c’è un sito nuovo, messo su immediatamente dal governo argentino, che trovate qui http://vattimoenargentina.com sotto il titolo La Presidenta recibió a Gianni Vattimo

    Da noi, in Italia, per motivi che esulano dalla mia comprensione, è stato scelto da parte della cupola mediatica e della cultura ufficiale (nel caso esista ancora) di non dare risalto all’evento. C’è da scegliere il sostantivo, per cercare di comprenderne le ragioni: Distrazione? Masochismo? Indifferenza? Disfattismo? Negligenza? Incompetenza?

    Qualunque sia la motivazione, è un segnale dell’altissimo livello di disinformazione che regna in Italia, dove invece si legge oggi nelle pagine culturali ( e ci si discute pure sopra) che una valletta sexy ha scritto al Papa. Non a caso siamo finiti al 57esimo posto come libertà di stampa e l’ufficio statistico dell’ Unione Europea ha rilevato –dieci giorni fa- che l’Italia, tra i 27 paesi membri, è ultimo come investimento nella cultura, nell’istruzione, nella ricerca scientifica, nell’innovazione. Al primo posto c’è la Germania. Penultima è la Grecia. Questi sono i risultati della politica di Draghi e di Mario Monti.

    Certo, va detto, che parlare oggi di un incontro tra un parlamentare europeo, che di professione fa il filosofo, stimato e apprezzato in tutto il mondo (alla fine degli anni’80 intuì alla perfezione la tendenza della società di allora, coniando il termine “pensiero debole”) e la presidente di uno Stato che ha detto no alle politiche rigoriste e iper-liberiste del Fondo Monetario Internazionale, causerebbe più di un malumore nelle truppe cammellate al seguito dei partiti e nelle riunioni di redazione della cupola mediatica. Comunque sia, sono contento di poter fornire una notizia che accogliamo come un buon motivo per sentirci orgogliosi di essere italiani.

    Subito dopo aver ricevuto Vattimo, il governo argentino ha convocato una conferenza stampa nel corso della quale è stata presentata la nuova regolamentazione argentina per combattere, in maniera molto severa, la pratica dello sfruttamento lavorativo dei minorenni. Presentato come «Acto de CFK en el Salón de las Mujeres del Bicentenario. Promulgación de las leyes de Régimen de contrato de trabajo para el Personal de Casas Particulares y la que castiga a quienes promueven el trabajo de menores de edad» la nuova legge è stata accolta in tutto il continente sudamericano (e soprattutto dagli osservatori dell’Onu) come una solida tappa nella lotta contro la povertà e contro lo sfruttamento dei ceti più deboli e svantaggiati. Chi è interessato può trovare tutti i particolari nel sito ufficiale argentino http://on.fb.me/wgn0mc.

    Verso sera, sempre nella città di Buenos Aires (www.lanacion.com.arg ) sotto il titolo La cultura y la calidad de la democracia, según Vargas Llosa, a firma Maria Elena Polac) c’è stato un incontro aperto al pubblico con il premio nobel della presentato dal sociologo Juan Josè Sebreli e trasmesso in tutto il continente americano, compreso Usa e Canada. Nel corso di tale evento, al quale hanno assistito circa 1000 persone in vivo, e circa 40 milioni di persone in streaming nell’intero continente, il grande romanziere peruviano ha lanciato un poderoso atto d’accusa contro gli intellettuali e gli economisti, rei di aver snaturato il mondo per poter giustificare l’inizio di un processo di de-naturizzazione dell’essere umano. Vargas Llosas ha spiegato come il mondo sia pieno di imperfezioni perché così è la natura umana, ma non bisogna dimenticare che la Cultura e la Scienza ci hanno consentito di uscire dalla caverne e puntare alle stelle, ma la loro pessima interpretazione ci ha portato anche alla barbarie, al nazismo, al comunismo; oggi stiamo correndo il rischio di ritornare alla barbarie perché abbattendo le frontiere della Cultura, si ritornerà nelle caverne; esistono oggi raffinate tecniche di manipolazione delle coscienze che consentono di irretire gli spiriti addormentandoli.

    E’ ciò che in Italia, di solito, si chiama disinformazione. Un processo in atto nella nostra repubblica dove le notizie, gli accadimenti, le dinamiche del mondo reale, vengono ormai sottaciute per alimentare di continuo, sia sulla stampa cartacea che alla tivvù e sui social networks una realtà parallela, virtuale quanto immaginaria, per far credere alla popolazione che l’illusione inventata da una classe dirigente asfittica e incompetente corrisponda alla realtà. Non è certo casuale il fatto che dall’informazione italiana sia praticamente scomparsa ogni notizia, dibattito, discussione, confronto, relativo agli esteri e alla politica estera. Non una parola, o poche, nei programmi dei partiti, come se il mondo non esistesse. Non una parola, o poche, su ciò che, intanto, Monti e i suoi ministri seguitano a fare nello scacchiere del pianeta; mentre agli italiani si vuol far credere che non esiste il governo e gli impegni internazionali sono stati cancellati in attesa di un nuovo governo. Non è vero. Non è così.

    Non mi stupisce, dunque, che l’intera cupola mediatica e le tivvù al seguito (compatte e in linea) con la complicità delle chiacchiere inutili di facebook, abbiano scelto di non riferire o di mostrare poco interesse, riguardo il comportamento degli eletti del M5s in Parlamento, in relazione ai due importanti eventi nazionali in materia di politica estera: la presenza dei nostri soldati in Afghanistan e la posizione “ufficiale” italiana nella guerra civile siriana, dove le nostre aziende belliche sono infognate fino al collo senza che i cittadini italiani ne siano informati.

    Non si tratta solo di dare risalto all’attività parlamentare, lo si è sempre fatto poco, anche con gli altri gruppi parlamentari ma, in questo momento, sapere come agisce questa nuova realtà in Parlamento può essere una notizia da dare ai cittadini, che forse sono stufi di ricevere soltanto gossip.

    Il M5s ha ufficialmente presentato (firmato da 53 eletti) alla presidente della Camera on. Laura Boldrini, la richiesta di porre fine alla presenza militare italiana in Afghanistan, non essendo stato il governo in carica disponibile a fornire spiegazioni in merito, per informare i cittadini sulle ragioni e sulle motivazioni per cui i nostri militari stanno lì. Con fortissimo aggravio finanziario per i conti dello Stato. Invito (chi è interessato) a collegarsi qui andandosi a vedere ed ascoltare di persona ciò che i deputati del M5s hanno fatto e detto a riguardo..

    A questo va aggiunta anche l’interpellanza “ufficiale” presentata sempre alla Camera dei Deputati in data 10 aprile 2013 e sulla quale è stato steso un velo di omertà e di censura inspiegabile, dato che si tratta di una documentazione istituzionale ufficiale e di materia fondamentale sia per la sicurezza della nazione, che per l’incolumità dei professionisti della stampa e dell’intera cittadinanza. Ecco qui di seguito il testo ufficiale per intero, così come è stato rubricato agli Atti Parlamentari:

    Al Presidente del Consiglio dei Ministri – Ministro pro tempore agli Esteri

    Premesso che:

    in Siria, da due anni, è in corso una guerra (90.000 morti, secondo l’ONU) determinata dall’irrompere di gruppi armati, provenienti da numerosi stati stranieri e foraggiati dall’Occidente e dalle Petromonarchie, che, impossessandosi delle giuste istanze di democrazia e partecipazione che erano alla base delle mobilitazioni del popolo siriano di qualche anno fa, stanno seminando il terrore con autobombe, assalti ad edifici governativi, uccisioni e rapimenti di inermi cittadini siriani “colpevoli” di non schierarsi con loro contro il governo di Bashar al-Assad;

    i suddetti gruppi, tra l’altro di feroce “ideologia” jihadista e facenti parte della cosiddetta “Coalizione nazionale siriana” sono stati riconosciuti dal dimissionario Ministro Terzi come “unici rappresentanti del popolo siriano” per i quali (insieme alla diplomazia francese e inglese) ha recentemente proposto la fine ufficiale dell’embargo di armi decretato dalla Comunità Europea;

    il 3 aprile di quest’anno quattro giornalisti di nazionalità italiana (Amedeo Ricucci, inviato Rai,; Elio Colavolpe, Andrea Vignali, e Susan Dabbous) sono stati rapiti nel nord della Siria da uno dei suddetti gruppi e tuttora sequestrati nella verosimile attesa di ricevere dal nostro governo soldi o armi;

    il 4 aprile di quest’anno, la RAI e la Farnesina, verosimilmente per non gettare cattiva luce sui suddetti gruppi armati, dichiarava, i suddetti giornalisti non già “rapiti” ma, bensì, pudicamente “trattenuti” e chiedeva agli organi di informazione un “silenzio stampa” prontamente ottenuto anche dai numerosi organi di informazione sempre pronti a invocare crociate; che sono passati almeno sei giorni dal rapimento senza che il Governo si sia sentito in dovere di riferire al Parlamento su questo gravissimo episodio

    si chiede di riferire con urgenza:

    se il Governo italiano sta conducendo trattative con i suddetti gruppi armati per ottenere la pronta liberazione degli ostaggi;

    se queste trattative prevedono l’invio di denaro o di armamenti.

    Non pensate che, come cittadini, qualunque sia la vostra collocazione politica, sia un diritto inalienabile di ogni italiano essere informato sul perché i nostri soldati vanno a morire in Afghanistan, che cosa ci stanno a fare lì, che cosa sta accdendo in Siria e qual è l’esatta posizione dell’Italia rispetto alla guerra civile?

    Così vanno le cose in questa settimana.

    Vi auguro un buon week end.


    #139773

    meskalito
    Partecipante

    intanto appoggio alla bonino e prodi :hehe: emma è impelagata nelle peggiori situazioni santo cielo dal sionismo all'appoggio senza se e senza ma alla monsanto passando per berlusconi :hehe:
    santo cielo


    #139774

    Erre Esse
    Partecipante

    [quote1365857477=meskalito]
    intanto appoggio alla bonino e prodi :hehe: emma è impelagata nelle peggiori situazioni santo cielo dal sionismo all'appoggio senza se e senza ma alla monsanto passando per berlusconi :hehe:
    santo cielo
    [/quote1365857477]

    E quindi temo che Emma Bonino abbia ottime possibilità di diventare presidente della repubblica, se ne parla dal lontano 1999, andate sui motori di ricerca.

    UNA BELLA NOTIZIA DAL SUDAMERICA CHE CI RIGUARDA. FINALMENTE SVELATA LA POLITICA ESTERA DEL M5S

    DI SERGIO DI CORI MODIGLIANI
    liberi-pensieri.info

    Occhio a Sergio Di Cori Modigliani, è un dritto, uno che pare lavori di fantasia quando scrive i suoi articoli…

    http://mazzetta.wordpress.com/2013/02/13/sergio-di-cori-modigliani-perche-lo-fai/


    Sergio Di Cori Modigliani, perché lo fai?

    Lo hai rifatto, ancora un post pieno di fantasie con il quale hai gratificato il tuo scelto pubblico, ma falso. Non ti bastava aver rovinato con un post il povero Leonardo Cohen che ha abboccato alle balle su Hollande? Non ti bastava aver inventato assurdità confondendo le acque attorno alla storia di Wikileaks e dell’asilo di Assange? Non ti bastava l’aver inventato dichiarazioni ignobili e averle messe in bocca a Binetti? Non ti bastava la figuraccia rimediata commentando le gesta degli alfieri della MMT?

    Perché lo fai? Perché inventi questi orrori? Per eccitare i gonzi che se le bevono? Perché non torni a fare lo sceneggiatore negli Stati Uniti, invece di usare la tua fantasia per atteggiarti a capopolo della folla d’ingenui che ti segue? Per il bisogno d’apparire e quindi essere? Ma soprattutto, fino a quando hai intenzione di continuare la tua opera di disinformazione sistematica rivolta a chi genuinamente si sente ostile ai poteri costituiti e poi si ritrova a combattere la battaglia dialettica e politica, armato solo delle balle scariche che tu, e qualche altro scelto furbone, diffondete a vostro esclusivo beneficio?


    #139775
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    5stelle è il futuro non ci sono storie andrà a governare non possiamo decidere è già scritto per il momento è la cosa migliore


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #139776

    meskalito
    Partecipante

    [quote1365890013=Tru]
    5stelle è il futuro non ci sono storie andrà a governare non possiamo decidere è già scritto per il momento è la cosa migliore
    [/quote1365890013]

    :hehe:


    #139777
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1365907043=meskalito]
    intanto appoggio alla bonino e prodi :hehe: emma è impelagata nelle peggiori situazioni santo cielo dal sionismo all'appoggio senza se e senza ma alla monsanto passando per berlusconi :hehe:
    santo cielo
    [/quote1365907043]
    Non siamo così scemi, si son levati gli animi sui social… prodi e bonino sono totalmente out (ma perché concentrarsi sui peggiori di 10?).

    Che ne pensate invece di Imposimato o Gino Strada?


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #139778
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Ci vuole aria nuova, ci vuole freschezza, ci vuole pulizia…..
    serenità. In una parola: un nuovo amministratore.

    Signori, Signori è con estrema umiltà, estremissima umiltà che mi propongo come nuovo amministratore.

    (Bonino ma vaffangala!)


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #139779

    Anonimo

    http://www.ilfattoquotidiano.it

    PROPOSTA: ESODIAMO LA GUERRA IN AFGHANISTAN

    DI MASSIMO FINI
    ilfattoquotidiano.it

    I grillini non fanno solo folclore. Giovedì hanno presentato una mozione che impegna il governo al ritiro immediato delle nostre truppe in Afghanistan, dove spendiamo circa 800 milioni l'anno (ma probabilmente sono molti di più perché dubito che vengano registrati quelli che diamo ai Talebani perché non ci attacchino). Con un miliardo non si risana un'economia, però qualche problemino potrebbe essere risolto, poniamo quello degli esodati. Ma se una guerra è giusta non se ne può fare una questione contabile, anche se, per la verità, l'art. 11 di quella Costituzione che le sinistre sbandierano ogni giorno ci vieta la partecipazione a qualsiasi guerra che non sia difensiva. Ma, al di là di questo, che pur non è poco, il fatto è che la guer- ra all'Afghanistan, che dura da dodici anni, è la più infame delle guerre.

    Era cominciata col pretesto della lotta al terrorismo, ma a dodici anni dall'11 settembre, in cui i Talebani non ebbero alcuna parte, questa motivazione non regge più. Allora l'abbiamo trasformata nella proterva pretesa di imporre a quella popolazione le nostre istituzioni, i nostri valori, costumi, consumi. Ed è per questo che l'occupazione occidentale è stata molto più devastante di quella sovietica che fece danni materiali enormi, ma non ha stravolto la vita afghana. Noi, oltre a quelli materiali, abbiamo fatto enormi danni sul piano sociale, economico e morale. La disoccupazione, che sotto i Talebani era all'8%, oggi è al 40. Kabul aveva un milione di abitanti, adesso ne ha più di cinque.

    Nell'Afghanistan talebano si poteva viaggiare sicuri anche di notte. Non c'era corruzione. Infine nel 2000 il Mullah Omar aveva proibito la coltivazione del papavero e la produzione di oppio era scesa quasi a zero. Oggi l'Afghanistan produce il 93% dell'oppio mondiale. Ma la cosa forse più grave è il degrado morale che abbiamo portato in quel Paese. Corrotto è il governo fantoccio di Karzai, corrotte sono le amministrazioni locali, corrotta è la polizia, corrottissima è la magistratura, al punto che gli afghani preferiscono rivolgersi alla giustizia talebana.

    Questi sono i bei risultati della “missione umanitaria”. E allora che senso ha rimanere in Afghanistan? Per fedeltà alle alleanze e per una questione di credibilità scrive Franco Venturini sul Corriere. Gli olandesi se ne sono andati nel 2010 senza chiedere il permesso a nessuno. Così i canadesi nel 2011 e i polacchi nel 2012. I francesi stanno smobilitando. Non mi pare che nessuno di questi Paesi abbia perso la propria credibilità internazionale.

    Intanto la mattanza continua. Una settimana fa, nella regione di Kunar, l'aviazione americana, a copertura del tremebondo esercito afghano (ma perché coprire truppe di terra contro un nemico che non ha aviazione?) ha bombardato tre villaggi uccidendo, oltre a sei guerriglieri, un- dici bambini, due donne e facendo un numero imprecisato di feriti. La Nato ha avuto l'impudenza di affermare che non c'erano state vittime civili. Allora i capi dei villaggi hanno allineato sulla strada gli undici corpicini. A testimonianza di una vergogna indelebile che riguarda anche noi.


    #139780
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Altro sulla Bonino da parte del Prof. Giuseppe Altieri, agroecologo

    Emma Bonino è un OGM… faccia il Presidente della Monsanto

    Con grande preoccupazione abbiamo ascoltato della candidatura di Emma Bonino a Presidente della repubblica Italiana.

    Rammento che Emma Bonino, nel periodo alla Commissione Europea e non solo si impegnò molto a favore degli OGM

    MoVimento 5 Stelle Genova – Amici di Beppe Grillo Gr.Storico

    Genova, GE
    1,111 Amici di Beppe Grillo

    Nel pieno spirito del MoVimento, dove la partecipazione e la condivisione regnano incontrastate, dove i ruoli dei Portavoce sono ben scritti e segnati, dove gli Attivisti part…

    Next Meetup

    consiglio municipio V Valpolcevera su città metropolitana

    Thursday, Jul 24, 2014, 2:30 PM
    3 Attending

    Check out this Meetup Group →


    #139781

    meskalito
    Partecipante

    [quote1365931459=InneresAuge]

    Non siamo così scemi, si son levati gli animi sui social… prodi e bonino sono totalmente out (ma perché concentrarsi sui peggiori di 10?).
    [/quote1365931459]

    ma lo spero davvero e ne sarei felice

    [quote1365931459=InneresAuge]
    Che ne pensate invece di Imposimato o Gino Strada?
    [/quote1365931459]

    iposimato non so non lo conosco e sinceramente anche di gino strada non ho ancora un'opinione chiara

    riguardo a guerra e sud america mi sembrano scopiazzature già dette già sentite


Stai vedendo 10 articoli - dal 1,011 a 1,020 (di 1,659 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.