Movimento 5 Stelle

Home Forum L’AGORÀ Movimento 5 Stelle

Questo argomento contiene 1,658 risposte, ha 50 partecipanti, ed è stato aggiornato da J-new J-new 2 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1,041 a 1,050 (di 1,659 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #139804

    Anonimo

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/20/quirinale-2013-vendetta-di-prodi-fermare-linciucio-con-appello-pro-rodota/569587/

    Quirinale 2013: Prodi vendicati! Ferma l’inciucio con un appello per Rodotà

    Anche Romano Prodi è fuori. La furia autolesionista del Pd e l’incapacità del suo ex segretario Pierluigi Bersani rendono sempre più vicino l’inciucio. Tanto che l’accordo con il Pdl di Silvio Berlusconi viene ora apertamente invocato dai dalemiani. “La candidatura di Stefano Rodotà spacca il Paese” dice Nicola Latorre che chiede di scegliere per il Quirinale una personalità da votare con il centro-destra.

    In un’intervista a Sky il braccio destro di Massimo D’Alema ne disegna pure il ritratto. Non fa nomi, ma l’immagine da lui dipinta assomiglia molto a quella di Giuliano Amato, il dottor sottile di Bettino Craxi. Non è un caso, anche se, quando gli chiedono di D’Alema al Colle, La Torre glissa con eleganza.

    Pure Matteo Renzi è sulla stessa linea. Dopo aver incontrato nei giorni scorsi pubblicamente D’Alema (e in segreto Amato), il sindaco di Firenze su Facebook considera: “Il Quirinale richiede per definizione una persona esperta e competente. Lasciatevelo dire da rottamatore, il Quirinale non si trova il candidato “nuovo”. Il Presidente della Repubblica deve avere caratura internazionale e senso dello stato”.

    L’operazione “bruciate il professore”, per marciare (o marcire) nell’immediato verso le luminose grandi intese, ha avuto successo. Ora si passa alla fase due. Non appena verrà scelto un Presidente condiviso (solo con il Pdl) partirà un governo. Un esecutivo che tenterà di seguire il programma dei supposti saggi dei Giorgio Napolitano su giudici, stampa e contro-riforme istituzionali. Tutto questo mentre Renzi proverà a prendersi in mano il partito o ciò che ne resta.

    Il piano è perfetto e in fase avanzata. Ma ci sono ancora da risolvere alcuni problemi. Il 60 per cento e passa degli elettori italiani che l’accordo con l’anziano leader del centro-destra non lo vogliono. I moltissimi parlamentari del Pd che nel cambiamento credono davvero. I militanti, gli iscritti e i simpatizzanti democratici che in queste ore esprimono sempre più chiaramente la loro volontà per un Rodotà presidente. Una scelta che immediatamente dopo “aprirà praterie”, garantiscono i 5 stelle, alla nascita di un governo senza Pdl.

    Per questo il molto probabile inciucio non è ancora scontato. Stefano Rodotà è sempre più stimato e conosciuto dai cittadini. A ogni votazione resta costantemente sopra i 200 voti e per farlo arrivare al Colle ne servono altri 300, due terzi dei grandi elettori democratici. Tanti, ma non troppi per un partito in cui ci muove in ordine sparso.

    Per spingerli a fare ciò che il buon senso e la decenza imporrebbe servono due cose. La voce pacifica, ma insistente, dei cittadini e la vendetta servita calda del Professore. Un pubblico invito del cattolico Prodi a votare il laico Rodotà. Un intervento che dimostri come il Paese, nelle sue grandi vere anime, non sia affatto spaccato. E che marchi per sempre la differenza tra uno sconfitto statista e i suoi politicanti sicari.

    Ne avrà il coraggio? Non lo sappiamo. Ma ci piace tanto sperarlo.


    #139805

    Anonimo

    [quote1366466815=Pier72Mars]
    Adesso hanno 2 scelte: la + sensata è votare Rodotà e fare un patto col M5S, la seconda è inciuciare con Berlusconi e Monti e dar luogo ad un governo di larghe intese, secondo Voi quale strada prenderanno?

    IO la risposta la so e la temo…..
    [/quote1366466815]

    ammazza oh', nostradamus mi fà un baffo:

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/20/presidente-della-repubblica-elezione-in-diretta-pd-pdl-lega-verso-napolitano-bis/569667/

    CHE SCHIFOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO


    #139806

    Anonimo

    Napolitano, il presidente anche dlla coerenza:

    M5S: le ultime parole famose di Napolitano. La pagina Facebook del gruppo parlamentare di Montecitorio del Movimento 5 stelle apre con la foto del capo dello stato, Giorgio Napolitano. E ricorda le parole pronunciate dal presidente della Repubblica “sei giorni fa”: 'Non mi convinceranno a restare. Mia elezione non è soluzione e sarebbe al limite del ridicolo”. Segue data 14/4/2013.

    http://www.repubblica.it/speciali/politica/elezioni-presidente-repubblica-edizione2013/2013/04/20/news/elezioni_presidente_della_repubblica_terzo_giorno-57065770/?ref=HREA-1


    #139808

    Spiderman
    Partecipante


    #139809
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Non ho parole…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #139810
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Sito di Grillo è oscurato ma qui su fatto quotidiano c'è in diretta la discussione:
    http://tv.ilfattoquotidiano.it/2013/04/20/fattotv-fiato-sul-colle-vedi-diretta-con-padellaro-gomez-colombo/229289/


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #139811
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1366473405=Pier72Mars]
    Napolitano, il presidente anche dlla coerenza:

    M5S: le ultime parole famose di Napolitano. La pagina Facebook del gruppo parlamentare di Montecitorio del Movimento 5 stelle apre con la foto del capo dello stato, Giorgio Napolitano. E ricorda le parole pronunciate dal presidente della Repubblica “sei giorni fa”: 'Non mi convinceranno a restare. Mia elezione non è soluzione e sarebbe al limite del ridicolo”. Segue data 14/4/2013.

    http://www.repubblica.it/speciali/politica/elezioni-presidente-repubblica-edizione2013/2013/04/20/news/elezioni_presidente_della_repubblica_terzo_giorno-57065770/?ref=HREA-1
    [/quote1366473405]

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/20/grillo-diretto-a-roma-per-protestare-in-piazza-contro-linciucio-al-quirinale/570098/
    Ci sono momenti decisivi nella storia di una Nazione – scrive il leader del Movimento 5 Stelle sul blog -. Oggi, 20 aprile 2013, è uno di quelli. Pur di impedire un cambiamento sono disposti a tutto. Sono disperati. Quattro persone: Napolitano, Bersani, Berlusconi e Monti si sono incontrate in un salotto e hanno deciso di mantenere Napolitano al Quirinale, di nominare Amato presidente del Consiglio, di applicare come programma di Governo il documento dei dieci saggi di area pdl/pd che tra i suoi punti ha la mordacchia alla magistratura e il mantenimento del finanziamento pubblico ai partiti“.

    Sempre più smascherati


    #139812
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    sta vincendo berlusca.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #139813
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Roma, 20 apr. (Adnkronos) – “Dai democratici un silenzio inspiegabile. Sono stato scelto dal web e non da Beppe”. Ad affermarlo, in una intervista a La Repubblica, e' Stefano Rodotà, candidato dal M5S nella corsa al Quirinale. “Mi conoscono da una vita e neanche una telefonata. Sono molto irritato. Ho lavorato tanti anni con quelle persone. Quando faceva comodo mi cercavano parecchio. La mia candidatura -aggiunge- girava in rete da mesi con sottoscrizioni, firme e appelli. Non e' l'invenzione dei 5 Stelle”.
    http://www.adnkronos.com/IGN/Daily_Life/Edicola/Quirinale-Rodota-Dal-Partito-democratico-un-silenzio-inspiegabile_32110226994.html


    #139814
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1366475648=Richard]
    Roma, 20 apr. (Adnkronos) – “Dai democratici un silenzio inspiegabile. Sono stato scelto dal web e non da Beppe”. Ad affermarlo, in una intervista a La Repubblica, e' Stefano Rodotà, candidato dal M5S nella corsa al Quirinale. “Mi conoscono da una vita e neanche una telefonata. Sono molto irritato. Ho lavorato tanti anni con quelle persone. Quando faceva comodo mi cercavano parecchio. La mia candidatura -aggiunge- girava in rete da mesi con sottoscrizioni, firme e appelli. Non e' l'invenzione dei 5 Stelle”.
    http://www.adnkronos.com/IGN/Daily_Life/Edicola/Quirinale-Rodota-Dal-Partito-democratico-un-silenzio-inspiegabile_32110226994.html
    [/quote1366475648]
    che tristezza.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1,041 a 1,050 (di 1,659 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.