Movimento 5 Stelle

Home Forum L’AGORÀ Movimento 5 Stelle

Questo argomento contiene 1,658 risposte, ha 50 partecipanti, ed è stato aggiornato da J-new J-new 1 anno, 10 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1,161 a 1,170 (di 1,659 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #139922
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    Grillo è avanti o forse indietro di centinaia di anni meraviglioso il suo modello di società ricorda quello delle culture americane degli indiani, i pellerossa. Adoro quella cultura viviere in armonia con la natura senza profitto una comunità molte comunità una nazione.
    Gli anziani ad esempio non erano mai abbandonati mentre nella nostra società vengono rinchiusi legati ai letti e si paga pure per queste cose chi invece rispettava la natura e viveva sereno nel pianeta in armonia è stato distrutto e denigrato sei un deficiente ti dicono.
    I pazzi di gesù contro il sistema sono tutti morti come gli indiani amerindi e la verità è stata istutionalizzata le chiese (false) create e gli “stupidi” che vivevano in tenda uccisi perchè vogliono che siate schiavi … sia mai che vivete bene e felici in una tenda …dovete invece lavorare tutta la vita per pagare quei 4 muri che un terremoto un giorno farà crollare che ironia dell'illusione..non resterà pietra su pietra disse gesù.

    Il movimento non è ancora stato capito viene messo alla stregua dei partiti e per questo tutti lo attaccano.Il sistema cerca di difendersi il sistema offre le 3 cose che vogliamo sesso cibo territorio (basta guardare le pubblicità in tv) ma .. senza soldi non ce le possiamo permettere e allora voliamo più alti spero sia il momento dell'implosione i soldi sono finiti si torna a vivere!


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #139923

    Anonimo

    http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/pianella/2013/05/il-lavoro.html

    Il Lavoro…

    DI SERENA D'INCECCO

    Pianella –

    Il lavoro è l'emergenza ed il Comune deve occuparsene in fretta. E' urgente monitorare con precisione i livelli di occupazione della nostra città: conoscere quanti disoccupati ci sono, che età hanno, quale occupazione avevano prima di perdere il lavoro.
    Fatto questo, dovremo ripensare al Centro per l'Impiego; oggi monumento alla inultilità che contribuisce ai livelli occupazionali solo per via dei suoi stessi impiegati.
    Dovrà diventare un luogo di efficienza, di ascolto e sostegno, di promozione della dignità e della voglia di riscatto, un luogo concretamente utile alle persone.
    La seconda incisione la traccerei nel bilancio; i cittadini devono sapere la verità. Chi ha preso o speso ciò che non doveva, chi ha contribuito, chi è stato connievnte, chi avrebbe dovuto controllare ma è stato in vacanza. L'ufficio del Servizio Finanziario subirà, credetemi, la vera rivoluzione. Apriremo i cassetti chiusi, ricostruiremo a ritroso il processo di indebitamento dell'Ente comunale e chiameremo i responsabili a risponderne pubblicamente. La terza delle occupazioni riguarderà il decoro urbano. Dovremo imparare ad accogliere; ciò significa che le strade, i vicoli suggestivi, i nostri centri antichi, dovranno essere ripensati secondo una filosofia dell'accoglienza. Parlo di pulizia, parlo di illuminazione, di luoghi di sosta, di cestini, di wi-fi. Parlo ancora, di negozi caratteristici, di punti di ristoro tipici. Parlo del “Progetto Esporta Pianella” di cui abbiamo scritto nel programma. La quarta delle azioni è la più difficile: e si chiama partecipazione. Il cittadino deve contribuire a tutte le decisioni da assumere. Vivere il bene Comune è un impegno comune. L'ultima, delle cose che farò -e badate bene che questo è un impegno personale del quale mi assumo la responsabilità- sarà fatta prima di tutte. Sarà il segno distintivo del cambiamento che voglio imporre alla politica: la cacciata dei compari e degli stregoni. Ma questa è una promessa che vi voglio fare guardandovi negli occhi, negli ultimi cinque minuti dell'ultimo comizio. Sono figlia di questa terra, laureata in Filosofia. Ho lavorato nel sociale, a favore dei più deboli e con me ci sono dieci persone in gamba, libere nella coscienza, incensurate. Dieci persone nuove. Siamo qui per tracciare un solco lungo il quale ritrovare il comune senso del vivere assieme.


    #139924

    meskalito
    Partecipante

    ma quando parla di referendum intende i soliti 50.000 del blog o un referendum vero?


    #139925

    Anonimo

    chiaramente non 50mila, ma in Italia al momento neanche è fattibile un referendum propositivo a meno di non intervenire sulla costituzione.


    #139926

    Anonimo

    http://www.beppegrillo.it/2013/05/lettafirmalo.html#commenti

    Enrico Letta ha affermato: “Io lavoro: io con un decreto toglierò lo stipendio ai ministri (solo quello aggiuntivo ai ministri parlamentari che si dovranno accontentare di 16.000 euro al mese, ndr)”. Bene! Bravo! Bis! Ora, signor presidente, firmi un decreto anche per l'abolizione immediata dei rimborsi elettorali e il dimezzamento dello stipendio dei parlamentari.
    Facciamo un po' di conti. Il MoVimento 5 Stelle rinuncia a:
    42 milioni di euro di rimborsi elettorali rifiutati alle ultime elezioni politiche;
    5 milioni di euro l'anno derivanti dal dimezzamento dell'indennità parlamentare
    3,5 milioni di euro l'anno derivanti dalla rinuncia alle spese generali aggiuntive (informatica, telefoni, taxi)
    1,6 milioni di euro l'anno derivanti dalla rinuncia all'indennità di fine mandato; 175mila euro l'anno derivanti dalla rinuncia alle indennità di carica dei presidenti, dei vicepresidenti e dei questori.
    Quello che resta della diaria di ogni parlamentare.
    Se tutti i partiti e i parlamentari facessero lo stesso si risparmierebbero centinaia di milioni di euro all'anno. Prima di lei mi sono rivolto senza esito a Bersani. Lei ha il potere di estendere la buona pratica introdotta dal M5S a tutti i partiti. Lo faccia. Firmi il decreto! L'Italia le sarà grata! #LettaFirmalo

    Invita Letta a firmare il decreto per l'abolizione dei rimborsi elettorali e il dimezzamento dello stipendio dei parlamentari su Twitter:
    Tweet su “#LettaFirmalo”


    #139927

    Anonimo

    http://www.cadoinpiedi.it/2013/05/11/fra_letta_e_grillo_chi_taglia_di_piu_grillo.html

    FRA LETTA E GRILLO CHI TAGLIA DI PIÙ? GRILLO…
    L'accusa del premier al comico non regge. Lo dice il Corriere

    Ricordate la querelle di ieri fra Grillo e Letta, con quest'ultimo che ieri accusava il leader del Movimento 5 Stelle di non saper tagliare niente, mentre lui aveva tagliato gli stipendi dei ministri. Bene, il Corriere della Sera ha fatto chiarezza, mettendo a confronto i tagli del Movimento e quelli di Letta. E alla fine il risultato è chiaro: Letta dice il falso. Il Movimento 5 Stelle taglia decisamente di più i costi della politica. Riportiamo di seguito l'articolo comparso sul Corriere, che addirittura non tiene conto dei 42milioni di euro di rimborsi elettorali che il Movimento 5 Stelle ha rifiutato, mentre il Pd di Letta non ci pensa proprio…

    Il taglio alla Grillo o il taglio alla Letta? Alla fine, insomma, chi usa di più le forbici nella gara contro i simboli (e i soldi) della casta? Il presidente del Consiglio dice che saranno eliminati gli stipendi aggiuntivi dei ministri che sono anche parlamentari. Il Movimento 5 Stelle dimezza lo stipendio base di deputati e senatori e aggiunge che possono incassare solo una parte di un'altra voce della busta paga, la mitica diaria, e cioè quella coperta da scontrini e ricevute. Alcuni grillini la vorrebbero trattenere tutta a prescindere, perché vivere a Roma costa, perché in fondo sarebbe meglio la libertà di coscienza. E tra sondaggi, critiche e richiami all'ordine, non sappiamo ancora come andrà a finire. Ma anche se nel Movimento 5 Stelle dovesse passare la linea dei ribelli, Grillo taglierebbe più di Letta. Intorno ai mille euro al mese. Calcolatrice e un po' di pazienza, come si faceva a scuola.
    Quanto valgono gli stipendi eliminati dal governo? Per il presidente del consiglio siamo sui 2.500 euro netti al mese, anche se in realtà la somma precisa dipende dal suo reddito totale e quindi dalle tasse che deve pagare. Per un ministro siamo sui 1.700 euro sempre netti, per i sottosegretari a quota 1.500. Gli stipendi soppressi da Letta, meglio ripeterlo ancora una volta, sono soltanto quelli che ministri e sottosegretari aggiungono alla busta paga da parlamentare. Quest'ultima il governo non la può toccare, è la legge a stabilirlo. E, considerando tutte le voci, arriva a 14 mila euro netti al mese. Non sono ridotti nemmeno gli stipendi dei ministri che non sono anche in Parlamento.

    E il taglio alla Grillo, invece? Il codice di comportamento firmato da tutti i candidati prevede due cose. Lo stipendio base di deputati e senatori viene di fatto dimezzato: da 5 mila euro netti al mese previsti dalla legge a circa 2.500. Anche qui il «netto a pagare» preciso dipende dal reddito totale della persona e quindi varia da caso a caso, visto che la regola grillina parla di 5 mila euro lordi. Ma su questo punto non c'è discussione nel movimento e anche fermando qui il confronto Grillo taglia più di Letta. C'è poi la diaria, terreno di battaglia di queste ore. Tra diaria pura, rimborso delle spese «per l'esercizio del mandato», viaggi e telefoni la legge parla di circa 9 mila euro netti al mese. Un po' di più al Senato, un po' di meno alla Camera ma la sostanza non cambia. In realtà il codice di comportamento dei grillini resta sul vago. Dice che i «parlamentari avranno comunque diritto ad ogni altra voce di rimborso». Ma dà per scontato che, trattandosi di un rimborso spese, si possano incassare solo le somme giustificate da una pezza d'appoggio fiscalmente valida. In teoria le furbate restano possibili: dice la legge, ad esempio, che si ha diritto a 250 euro in più al mese se si vive a più di 100 chilometri dal primo aeroporto utile per raggiungere la Capitale. In passato qualche onorevole ha ceduto alla tentazione di un cambio di residenza strategico. Visto lo spirito del movimento, un grillino non dovrebbe farlo. Ma anche se riuscisse a giustificare tutti i 9 mila euro della diaria, nel derby dell'anti casta perderebbe più soldi lui di un ministro delle larghe intese.

    Lorenzo Salvia


    #139928
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Questa ossessione per i tagli, specie durante 1 crisi, è molto Montiana… Un conto è ottimizzare la spesa, spostarla su attività più utili, un altro farne un discorso economico: la casalinga o il digiuno di economia non capirà mai che tagliare, durante una crisi, peggiora i conti…
    No, non basta avere buon senso, se non si conosce l'economia a livello macro-economico.


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #139929

    Anonimo

    Sì m ail M5S taglia per finanziare il microcredito, e in alcune zone è già attivo, vedi l'abruzzo


    #139930
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1368315352=Pier72Mars]
    Sì m ail M5S taglia per finanziare il microcredito, e in alcune zone è già attivo, vedi l'abruzzo
    [/quote1368315352]
    Quello è ottimo, ma purtroppo ho l'impressione che Casaleggio sia una diversa faccia della stessa medaglia Montiana (ci sono su youtube degli interventi con alcuni imprenditori).
    Ha lo stesso approccio “Supply-side” della destra italiana (PD, PDL, Monti, UDC, etc), come se ci fosse sempre un cliente che compra in economia… e non un problema anche dei consumi. Se Grillo maschera questo approccio, e Casaleggio si permette pure di strigliare gli eletti dicendo che non dovrebbero occuparsi di macro-economia (è girata questa voce…) siamo messi male.
    Anziché lanciare i giusti input, per far unire i puntini alle persone (ragionevolmente su certi temi meglio andarci cauti), sta lanciando già da marzo brutti segnali.


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #139931
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1368343922=InneresAuge]
    [quote1368315352=Pier72Mars]
    Sì m ail M5S taglia per finanziare il microcredito, e in alcune zone è già attivo, vedi l'abruzzo
    [/quote1368315352]
    Quello è ottimo, ma purtroppo ho l'impressione che Casaleggio sia una diversa faccia della stessa medaglia Montiana (ci sono su youtube degli interventi con alcuni imprenditori).
    Ha lo stesso approccio “Supply-side” della destra italiana (PD, PDL, Monti, UDC, etc), come se ci fosse sempre un cliente che compra in economia… e non un problema anche dei consumi. Se Grillo maschera questo approccio, e Casaleggio si permette pure di strigliare gli eletti dicendo che non dovrebbero occuparsi di macro-economia (è girata questa voce…) siamo messi male.
    Anziché lanciare i giusti input, per far unire i puntini alle persone (ragionevolmente su certi temi meglio andarci cauti), sta lanciando già da marzo brutti segnali.
    [/quote1368343922]

    …mi aggancio a quanto evidenziato per lanciare una proposta …
    credo che molti di noi abbiano domande alle quali nessun articolo letto o nessuna intervista ascoltata abbia dato risposta …ora, mi chiedevo,(se riscuote l''interesse ovviamente della redazione e nostra) in quanto testata giornalistica ufficiale ed alternativa, potremmo richiedere un'intervista a Grillo e/o Casaleggio ?
    Personalmente lo vedrei come un modo di fare chiarezza su dubbi ed eventuale disinformazione rispetto le “voci che girano”…


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

Stai vedendo 10 articoli - dal 1,161 a 1,170 (di 1,659 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.