Movimento 5 Stelle

Home Forum L’AGORÀ Movimento 5 Stelle

Questo argomento contiene 1,658 risposte, ha 50 partecipanti, ed è stato aggiornato da J-new J-new 1 anno, 3 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 191 a 200 (di 1,659 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #138950

    Anonimo

    http://www.beppegrillo.it/2012/10/il_partigiano_p.html

    Il partigiano Paride “Sirio” Allegri

    “A 92 anni ci ha lasciato l'ex comandate partigiano Paride “Sirio” Allegri. Un sincero pacifista dopo aver vissuto gli orrori della guerra. Un vero ambientalista.
    Paride è stato il precursore di un ambiente e di una politica pulita, a tempo determinato ed al servizio dei cittadini. Ce ne fossero stati di uomini e donne come lui in tutti questi decenni! Trent'anni fa creò una comunità con orti biodinamici, pannelli fotovoltaici, forni solari autocostruiti nel nostro Appennino. Noi lo vogliamo ricordare così, sempre giovane e combattente nel suo cuore libero, come quando in occasione del V-Day 2 per l'Informazione Libera del 25 aprile 2008, ci lasciò un bellissimo messaggio rivolto ai giovani di oggi che fu rilanciato dal blog. La sua ultima battaglia fu quella per creare un grande bosco urbano al fianco del Campovolo di Reggio Emilia. Un progetto condiviso da oltre 7.000 cittadini che nel 2008-2009 firmarono un petizione al Comune di Reggio. Un progetto da rilanciare e non lasciar cadere. Uomini semplici e straordinari al tempo stesso come Paride non moriranno mai nel cuore delle persone perbene. Ciao Paride!” I tuoi amici del MoVimento 5 Stelle e del Meet Up di Reggio Emilia


    #138951
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1349471621=Pier72Mars]
    http://www.beppegrillo.it/2012/10/il_partigiano_p.html

    Il partigiano Paride “Sirio” Allegri

    “A 92 anni ci ha lasciato l'ex comandate partigiano Paride “Sirio” Allegri. Un sincero pacifista dopo aver vissuto gli orrori della guerra. Un vero ambientalista.
    Paride è stato il precursore di un ambiente e di una politica pulita, a tempo determinato ed al servizio dei cittadini. Ce ne fossero stati di uomini e donne come lui in tutti questi decenni! Trent'anni fa creò una comunità con orti biodinamici, pannelli fotovoltaici, forni solari autocostruiti nel nostro Appennino. Noi lo vogliamo ricordare così, sempre giovane e combattente nel suo cuore libero, come quando in occasione del V-Day 2 per l'Informazione Libera del 25 aprile 2008, ci lasciò un bellissimo messaggio rivolto ai giovani di oggi che fu rilanciato dal blog. La sua ultima battaglia fu quella per creare un grande bosco urbano al fianco del Campovolo di Reggio Emilia. Un progetto condiviso da oltre 7.000 cittadini che nel 2008-2009 firmarono un petizione al Comune di Reggio. Un progetto da rilanciare e non lasciar cadere. Uomini semplici e straordinari al tempo stesso come Paride non moriranno mai nel cuore delle persone perbene. Ciao Paride!” I tuoi amici del MoVimento 5 Stelle e del Meet Up di Reggio Emilia
    [/quote1349471621]
    sono sempre meno gli uomini che valgono davvero…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #138952

    Anonimo

    http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/torino/2012/10/lelenco-delle-spese-del-comune.html

    L'elenco delle spese del Comune

    (di MoVimento Torino) 05.10.12 10:45

    Come sapete, crediamo che l'amministrazione della cosa pubblica debba essere completamente trasparente ai cittadini. Per questo abbiamo deciso di rendere pubblico il contenuto del CD da noi richiesto all'amministrazione comunale alcune settimane fa e contenente l'elenco delle commesse comunali dal 2006 al 2011 che non sono passate tramite una gara ufficiale d'appalto.

    Si tratta di spese decise e assegnate autonomamente dal dirigente, se di importo inferiore a 20.000 euro + IVA, o assegnate scegliendo il più conveniente tra almeno cinque preventivi ottenuti direttamente da aziende scelte dal dirigente, se di importo superiore. In ogni caso, si tratta di spese per un miliardo e 894 milioni di euro, di cui un miliardo e 475 milioni effettivamente pagati, affidate dal Comune di Torino in sei anni senza una gara d'appalto vera e propria.

    Il file è nel formato libero OpenDocument (ODS), che potete aprire tra gli altri con OpenOffice o con una versione recente di Excel; è il risultato di una conversione da noi effettuata sui file contenuti sul CD, su cui abbiamo dovuto fare reverse engineering in quanto non ci è stata fornita alcuna documentazione sul formato dei dati. Abbiamo eliminato soltanto i dati strettamente personali (indirizzi, date di nascita ecc.) e protetto gli altri dalla modifica, ma è possibile copiarli ed elaborarli come si vuole. Naturalmente siamo a disposizione per qualsiasi rettifica o chiarimento relativo all'affidabilità dei dati, che forniamo così come abbiamo ricevuto.

    Anche se i singoli atti di spesa erano già pubblici e reperibili sul sito Web del Comune, crediamo che la pubblicazione del file permetta a qualsiasi cittadino di fare le valutazioni che ritiene più opportune, ad esempio verificando se alcuni fornitori ricorrono più di altri o se vi sono casi ripetuti di forniture di importo appena inferiore alla soglia per l'affidamento diretto. Alcuni sono già oggi sui giornali… ad ogni modo, se conoscete alcune di queste persone ed aziende e sapete di cosa si occupano e perché possono avere avuto relazioni d'affari con il Comune, segnalatecelo senz'altro nei commenti (da cui per motivi legali dovremo però rimuovere qualsiasi illazione non supportata da prove) o in privato per e-mail a info@movimentotorino.it segnalando l'argomento nell'oggetto.

    Per scaricare il file cliccate su questo link. Grazie per l'aiuto!

    Note:

    1) Il file è protetto da password soltanto per quanto riguarda la modifica delle celle contenenti dati. Per il resto è possibile aprirlo, copiare ed elaborare i dati senza password. Se avete problemi ad aprirlo con Excel, passate al software libero e utilizzate OpenOffice.

    2) Ci hanno segnalato la presenza nel file di una decina di righe relative ad apparenti affidamenti da decine o centinaia di milioni di euro: verificheremo a cosa si riferiscono, ma potrebbero trattarsi di un errore nella base dati che l'assessorato ci ha consegnato.


    #138953

    Anonimo

    http://www.beppegrillo.it/2012/10/appalti_agli_am/index.html

    Appalti agli amici degli amici. Trema il Comune di Torino

    | Tweet |

    “Finalmente siamo riusciti a pubblicare questi dati. Sono gli affidamenti del comune di Torino dal 2006 al 2011. Manca il 2012, la parte di Fassino. Affidamenti fatti direttamente, sotto i 20.000 euro e senza nessun genere di gara o tramite gara ufficiosa, sentendo 5 fornitori però di fatto non facendo una gara ufficiale, oppure affidamenti diretti perché quel fornitore ha un know how specifico. Un anno fa, stupiti, guardando le determine (gli atti che fanno i dirigenti) vediamo due affidamenti molto vicini fatti alla stessa società sotto i 20.000 euro. Con un unico affidamento avrebbero dovuto fare una gara, invece con entrambi sotto i 20.000 la gara non è stata fatta. Affidamento vuol dire che un dirigente, sotto i 20.000 euro, può decidere in autonomia, di dare un servizio a un fornitore. Anna Martina è una dirigente storica del comune, nota anche nelle vicende Chiamparino, che seguiva la cultura e ora si occupa soprattutto della comunicazione internazionale. Il caso emerso è di determine, una firmata da lei stessa, che hanno affidato servizi a una società in cui il figlio, se non ricordo male, ha una soglia del 44% in partecipazione. Decisamente inopportuno. Il “sistema Torino” è un punto interrogativo. Questo è un punto di partenza per scoprire se effettivamente esiste o non esiste. Tre casi ci sono. Bisogna capire quanti sono in tutto. Fassino c'è da un anno e mezzo. La responsabilità di quel che è successo in un anno e mezzo ce l'ha. Il 2012 non l'abbiamo ancora analizzato, però la Martina c'era e continua ad esserci. Distaccarsi totalmente mi sembra un modo per scaricare la patata bollente e non assumersi la responsabilità politica, che Fassino ha in quanto sindaco e a capo di questa macchina.” Chiara Appendino, M5S Torino


    #138955
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Grillo sbarca in Sicilia…

    https://www.youtube.com/watch?v=4WcGFvlVIvs


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #138954

    Anonimo

    http://www.beppegrillo.it/2012/10/esposto_del_m5s_a_bari/index.html

    Esposto del M5S a Bari

    Il comune di Bari ha concesso alla Parrocchia Santa Croce alcuni locali ubicati nello stabile della “Scuola Mazzini-Modugno”. La scuola conta 1200 studenti. Data l’insufficienza strutturale la scuola aveva più volte richiesto al Comune il pieno utilizzo didattico dell’intero edificio. Eppure l’Amministrazione Comunale di Bari ha incredibilmente ignorato le richieste della scuola e ha portato all’attenzione del Consiglio Comunale la proposta di “concessione in novazione” dei locali per diciannove anni alla Parrocchia. La proposta di deliberazione è stata approvata all’ unanimità dal Consiglio Comunale. Più precisamente, la proposta è stata formulata con la procedura della “trattativa privata”. La condotta in esame appare irrimediabilmente viziata: modalità del tutto contrastanti con gli obblighi di trasparenza, efficienza e legalità. Sono stati gravemente lesi i diritti fondamentali dei bambini e dei ragazzi della Città. Nel recente Consiglio l’Amministrazione comunale non è sembrata intenzionata a revocare la delibera.
    In attesa della decisione sulla questione che verrà presa nel prossimo Consiglio Comunale, il M5S di Bari si farà carico di presentare un adeguato esposto alla Procura della Repubblica di Bari. M5S Bari


    #138957
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #138958

    renae
    Bloccato

    [quote1350216237=farfalla5]

    [/quote1350216237]

    Farfalla dice Grillo che fonderà una nuova terra..
    Ma tu ci credi?
    Vedi se lo trovi sul tubo, tu che sei esperta?


    #138959
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    http://www.napolitime.it/2012/10/il-grillo-mannaro-stefano-montanari-e-il-bavaglio-alla-ricerca/
    “Il Grillo Mannaro”, Stefano Montanari e il bavaglio alla ricerca. :yesss:
    :ummmmm:
    … Abbiamo contattato inutilmente Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle, attraverso i recapiti ufficiali da loro pubblicizzati. Restiamo in ogni caso in attesa di eventuale replica o comunicazione ufficiale da pubblicare. 😕


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #138956

    Anonimo

    http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/bologna/2012/10/bologna—quando-si-dice-e-tutto-un-magna-magna.html

    BOLOGNA:…Quando si dice: “E' TUTTO UN MAGNA MAGNA”

    DI MASSIMO BUGANI

    Bologna –

    So di darvi una notizia (l'ennesima purtroppo) che non trasmetterà gioia ed entusiasmo nelle vostre vene. Vi chiedo scusa anticipatamente, ma oggi ho ricevuto la risposta ad una mia interrogazione di qualche giorno fa (26 settembre 2012 per l'esattezza) in cui chiedevo di fornirmi i dati e le cifre dei buoni pasto assegnati ai dirigenti del Comune di Bologna. Stiamo parlando di 73 persone (62 dirigenti + 11 alte specializzazioni) che guadagnano una cifra media di 92.677 € all'anno ( il picco massimo è di 161.000 € , il minimo è di 62.500 € all'anno) e che forse il pranzo potrebbero anche pagarselo con i propri soldi.

    In ogni caso è mio dovere informarvi che la cifra spesa dal Comune Di Bologna per i buoni pasto dei dirigenti comunali, nel periodo che va da gennaio 2012 a ottobre 2012 (10 mesi), ammonta a 93.272,16 €.

    Una nota di merito va al direttore generale Capuzzimati Giacomo che risulta il dirigente che ha speso meno e che ha usufruito “soltanto” di 443,76 € di buoni pasto (anche se è doveroso ricordare che lui è il più pagato di tutti i dirigenti, con i suoi 161.000 € annui) .

    Una nota di demerito invece va al “ghiotto” Bertocchi Mauro che in 10 mesi ha speso ben 2043,36 € di buoni pasto a fronte di uno stipendio annuo di 92.195,32 €.

    Cercheremo di capire nei prossimi giorni quali siano le leggi e i regolamenti che stanziano i buoni pasto per la dirigenza e poi preparemo sicuramente un ordine del giorno atto ad eliminarli.

    Mi auguro comunque che molti dei 73 dirigenti siano disposti a rinunciare al buono pasto da subito, per buon senso e per rispetto dei tanti bolognesi che fanno davvero fatica a fare la spesa.

    Massimo Bugani – M5S


Stai vedendo 10 articoli - dal 191 a 200 (di 1,659 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.