Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

Home Forum MISTERI Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

Questo argomento contiene 726 risposte, ha 27 partecipanti, ed è stato aggiornato da Richard Richard 4 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 401 a 410 (di 727 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #11882
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    L'universo sembra nato ruotando, secondo nuove ricerche sulla simmetria del cosmo
    Gli scienziati pensavano che l'universo avesse una simmetria speculare, come una palla da basket, ma nuove scoperte suggeriscono che il Big Bang può essere piu complicato e che il primo universo ruotasse su un asse.

    I ricercatori hanno verificato che le galassie tendono a ruotare in una direazione preferita, c'è un eccesso di rotazione sinistrorsa, spirali nella parte del cielo verso il polo nord della Via Lattea.
    Se l'universo fosse nato ruotando, come una palla ruotante, avrebbe un asse preferito. Forse sta ruotando ancora.” dice Longo
    La ricerca è in corso
    http://www.physorg.com/news/2011-07-universe-born-symmetry-cosmos.html

    ——–

    Figura 7.4 – La scoperta di Nodland e Ralston di un “Asse Universale”, o cono anisotropo
    http://www.stazioneceleste.it/immagini/wilcock_immag/wilcock_TDC_7_004.gif

    Così se comprendiamo davvero che l’Universo è una Super-Galassia, allora la nostra prossima domanda è se esso possieda anche una Sfera Universale con un asse centrale. La Teoria dell’Universo Anisotropico di Borge Nodland e John Ralston in realtà rivela proprio questo. Assi hanno scoperto che i campi di torsione che esistono in tutto l’universo, che nel loro cammino causano naturalmente la rotazione delle particelle, non sono uniformemente distribuiti, ma piuttosto formano un Asse Universale (La parola “anisotropico” significa “non uguale in ogni direzione”). Nodland e Ralston hanno scoperto che più vicina una particella nello spazio è a questo Asse Universale, maggiore è il movimento spirale torsionale che sperimenterà lungo il suo cammino; è un effetto sottile ma piuttosto apprezzabile. Come scrivono P.F. Schewe e B.Stein in Physics News Update:

    Ora due ricercatori, Borge Nodland dell’Università di Rochester (bnod@lle.rochester.edu; 716-275-5772) e John Ralston dell’Università del Kansas (ralston@kuphsx.phsx.ukans.edu; 913-864-4020) hanno studiato i dati sulla rotazione di polarizzazione per 160 galassie e hanno percepito che in aggiunta all’effetto Faraday, sembra esserci all’opera una misteriosa dipendenza angolare extra. In effetti, la rotazione varie considerevolmente con l’angolo attraverso il cielo, come se l’Universo possedesse un asse… Una possibile spiegazione potrebbe essere l’esistenza di “muri di dominio” tra differenti regni del cosmo, come prescritto in certe teorie della fisica delle particelle.

    Questo articolo non solo supporta l’idea di un Asse Universale, ma anche di “muri di dominio”, come abbiamo appena detto. Così Nodland e Ralston hanno effettivamente dimostrato che il disco piatto dell’intero Universo deve anche essere circondato da un campo di energia in forma di toroide sferico: una sfera con un asse nord-sud centrale. Il flusso a vortice di A1 e A2 fa in modo che l’asse abbia la più grande quantità di energia che gira a spirale attraverso esso, esercitando così il maggior grado di rotazione torsionale su tutta la materia nelle vicinanze. Il team di Nodland non vede questo come un completo toroide sferico, ma essi hanno nelle loro illustrazioni la struttura a “doppio cono” che vediamo nell’area centrale di tale toroide.
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_07.htm


    #11883
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Largest cosmic structures 'too big' for theories http://www.newscientist.com/article/dn20597-largest-cosmic-structures-too-big-for-theories.html
    Space is festooned with vast “hyperclusters” of galaxies, a new cosmic map suggests. It could mean that gravity or dark energy – or perhaps something completely unknown – is behaving very strangely indeed.
    ..Sylos Labini has made such a map using a subset of Sloan data. It reveals clumpiness on unexpectedly large scales – though not as vast as these. He believes that the universe may have a fractal structure, looking similar at all scales.

    Le strutture di scala cosmica sono troppo grandi per le teorie
    Lo spazio è pieno si supercluster di galassie come suggerisce una nuova mappa. Forse la gravita o l'energia oscura o altro di sconosciuto si comporta stranamente
    Sylos Labini ha fatto una mappa usando un sottogruppo dei dati di Sloan. Si rivelano raggruppamenti su scale inaspettatamente grandi. Crede che l'universo possa essere una struttura frattale in tutte le scale.


    #11884
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    … più o meno cosi ?


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #11885
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1310398273=prixi]
    … più o meno cosi ?

    [/quote1310398273]
    Bello, ma sarebbe ancora più bello di così..
    poi cambierei “complicate leggi fisiche” con “semplici leggi di natura che noi abbiamo complicato”
    e “vibrazione” con “rotazione” o “espansione e contrazione” “pulsazione” 🙂
    ———–

    Vediamo come esempio rapido

    IL BATTITO UNIVERSALE
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_06.htm

    Dopo che A1 e A2 si sono formati ed è iniziato il loro movimento di rotazione contraria, il momento in cui si verifica per la prima volta questa collisione di vortici nel centro, è quello che la maggioranza degli scienziati chiamerebbe “Big Bang” . La pressione diretta verso sud di A1 entra in collisione con la pressione diretta a nord di A2 e moltissimi dei campi bolla di A1 e A2 cominciano a fondersi in questa zona più che in altre. Essi si dispongono formando una sfera nel centro, dato che c'è pressione che spinge da ogni parte. Si crea dell'energia elettromagnetica, secondo il modello di fisica di Johnson, generando luce e materia visibili. Questa sfera di energia comincia a crescere dapprincipio, man mano che assorbe in sé sempre più particelle di energia di tipo fluido di A1 e A2.
    Quindi, mentre il Grande Sole Centrale rilascia sempre più la sua pressione di energia-materia lungo il piano ellittico, quantità incalcolabili di nuove “stelle primordiali” schizzano fuori lungo percorsi spiraliformi, formando i bracci di una gigantesca Super Galassia, che è il nostro Universo.
    ———
    la struttura dell'energia spaziale si suddivide..in tutte le scale dimensionali

    ——–

    Ognuna di queste stelle primordiali ripeterà allora lo stesso schema, formando galassie provenienti dai loro oscillatori centrali.

    Dentro ognuna di queste galassie, alla fine, si formeranno miliardi di stelle secondo lo stesso procedimento.

    Ognuna di queste stelle agisce secondo il medesimo modello e gradualmente proietta nuovi pianeti lungo i loro piani ellittici.

    I nuovi pianeti creati finiscono per seguire lo stesso modello, proiettando lune e anelli lungo i loro piani eclittici.

    Nel frattempo, con suddivisioni armoniche dell'energia sempre più piccole, il mondo quantico si muove continuamente intorno secondo gli stessi principi, come si è visto nella fisica di Johnson e nei relativi modelli eterici.

    Quindi, in definitiva, ogni atomo è un perfetto ologramma della Sfera Universale, che ci mostra che l'Universo è strutturato su un principio di frattale completo.
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_06.htm
    ———

    cropcircleconnector.com

    Disposizione delle galassie secondo la struttura frattale dell'Uno

    (E. Battaner e E. Florido, 1998) http://ned.ipac.caltech.edu/level5/March01/Battaner/node48.html

    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.3962.10
    Buchi neri galattici: cuori solitari
    E’ come se fosse un “cuore” che a ritmo costante pompasse la sua energia verso l’esterno mantenendosi vivo e aiutando la nascita di nuove stelle.

    min.6.55
    l'embrione si suddivide secondo la struttura dell'Uno


    Il battito del cuore nell'embrione e' vitale per la formazione delle cellule staminali del sangue.
    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.4741.11
    ..Big Bang..si forma l'Universo-corpo umano, grazie al suo cuore o sole centrale

    e così via dal micro al macro L'Organismo Universale si replica e rimane interconnesso da cuore a cuore senza limiti di spazio e tempo

    ——————


    #11886

    Erre Esse
    Partecipante

    Prof. Sergio Felipe Oliveira, docente all'Università di San Paolo in Brasile.
    Forse parla dell'ABC per approcciare la nuova fisica.


    #11887
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Introduce un modo di vedere la “realtà” che conosciamo da tempo, ma che non viene veramente e pienamente inserito nella cultura scientifica in ogni campo, campi tra i quali c'è ancora compartimentalizzazione..andrebbe costruita e diffusa una visione più olistica e anche rapidamente, ma sta avvenendo..

    Tocca in particolare il punto: “La Coscienza è prodotta dal cervello?”
    http://xoomer.virgilio.it/fedeescienza/discusitnf.html

    Anche Haramein vi accenna dicendo ad esempio che il cervello è al 90% fatto di acqua, i neuroni producono segnali elettrici…nell'acqua.

    Una immagine a risonanza magnetica strutturale è una
    “fotografia” delle molecole di acqua in un’area del cervello.
    La tecnica si basa sul fatto che vari tipi di tessuto
    contengono diverse quantità di acqua. Per esempio, dei
    due tipi di tessuto che compongono gran parte del cervello,
    la materia grigia, composta per la maggior parte
    dai nuclei delle cellule, è acqua all’80%, mentre la materia
    bianca, costituita per lo più da fibre di connessione
    fra le cellule, è acqua al 70% (Neeb, Zilles, and Shah,
    2005).
    http://iport.dronet.org/com/filedownloadlink/allegatoA.php?key=331&lingua=1

    Quindi guardiamo in particolare i neuroni e non ci accorgiamo che il segreto sta nell'acqua, che fa da interfaccia con il campo della coscienza.

    ——–
    http://www.coscienza.org/_ArticoloDB1.asp?ID=699


    #11888
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1311337884=Richard]
    Bello, ma sarebbe ancora più bello di così..
    poi cambierei “complicate leggi fisiche” con “semplici leggi di natura che noi abbiamo complicato”
    e “vibrazione” con “rotazione” o “espansione e contrazione” “pulsazione” 🙂
    ———–

    Vediamo come esempio rapido …

    [/quote1311337884]
    Grazie Richard per la risposta…. mi era sfuggita #ha
    …. condivido il cambio di termini da te suggeriti :ok!:
    Riesco a “visualizzare” abbastanza chiaramente questo concetto della “pulsazione”, quindi la relativa espansione e contrazione … mi è stato molto di aiuto la teoria di Ighina per comprenderlo … ed è abbastanza chiaro intuitivamente anche il concetto di “rotazione elicoidale” espresso graficamente nel toroide … (ne ho avuto “percezione intuitiva” nell'ossevare il pulviscolo illuminato da un raggio di sole che si muoveva con un ventilatore acceso #p … =_= … 😉 )
    … ancora molto difficile, per me, riuscire a comprendere la geometria dei tetraedri … 😕
    perchè quando cerco di “immaginare” il movimento di pulsazione, espansione, contrazione … quello che riesco a “visualizzare” è qualcosa di geometricamente molto tondeggiante … perciò, ok il toroide, ok le spirali tridimensionali (come un nautilus … che doppio crea nuovamente un toroide), …. ma questi [u]spigoli[/u] del tetraedro od ottaedro … insomma, non riesco proprio a capirli ! #sudo
    La mia enorme lacuna matematica, non mi è certo di aiuto 🙁
    Ho fatto appello a tutte le mie riminescenze scolastiche di geometria … ma niente ! -|-
    Continuo a “vedere” “linee curve bi e tri dimensionali, e questi “spigoli” proprio non mi vanno giù :tze:


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #11889
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    tu vedi la “forma d'onda” che si crea sulla base di una struttura nascosta agli occhi…ma non sempre.
    Se vedi la goccia di acqua espansa vedi una figura sferica.
    Se la vedi contratta nel ghiaccio, vedi una struttura geometrica.
    L'energia del vuoto ha una struttura, la cui base è tetraedrica nel modello di Haramein e questa struttura di forze le permetterebbe di avere una precisa contrazione ed espansione, producendo forza gravitazionale ed elettromagnetica.

    lo vedi in questa animazione

    —–
    Se non ho capito male nel modello standard delle particelle, sarebbe la “struttura della forza forte nel vuoto”.

    “Non vediamo la struttura gluonica del vuoto, perchè i gluoni non interagiscono con i fotoni o gli elettroni, dato che non sono carichi elettricamente. Non interagiscono anche con i costituenti del nucleo atomico – protoni e neutroni – benchè siano costituiti da quark che interagiscono con i gluoni”
    http://www.physics.arizona.edu/~rafelski/Books/StructVacuumE.pdf pag 84

    M: Quanto bene conosciamo oggi questa struttura? Voglio dire, capiamo davvero i dettagli della struttura di questo vuoto o devono ancora essere scoperti?
    R: Penso che in realtà non sappiamo nulla. Realizziamo che dato che i gluoni sono (colore) carichi e data l'assenza osservata, o almeno la molto probabile assenza dei singoli quark, il vuoto dovrebbe essere strutturato. Dall'altra parte non siamo riusciti a derivare matematicamente le proprietà di questa struttura e a capire i dettagli del nuovo stato del vuoto partendo dai primi principi. Ora, questo non è così male. La stroria della scienza mostra molti esempi di una tale situazione.

    pag.97

    In fisica, i gluoni sono le particelle elementari, responsabili della forza nucleare forte. Essi tengono uniti assieme i quark, per formare gli adroni, ovvero tutte le particelle soggette all`interazione forte, ad esempio i protoni e neutroni
    http://it.wikipedia.org/wiki/Gluone

    La forza forte, invece, ci propone ancora diversi enigmi: in che modo quark e gluoni si uniscono a formare il protone? Come varia la forza forte al variare della distanza fra coppie di particelle?
    http://spazioinwind.libero.it/alessiol78/protone.htm

    http://www.animacosmica.org/cosmo-divino/la-geometria-dello-spazio/
    LA GEOMETRIA DELLO SPAZIO

    In termini semplici, la realtà non è diversa alla transizione di fase in cui passa l’acqua quando le sue molecole divengono ghiaccio. Questo effetto termodinamico è il risultato del trasferimento di energia o informazione da uno stato ad un altro. In questo caso l’acqua può essere rappresentata come struttura atomica e il ghiaccio come energia della struttura del vuoto. Ora possiamo identificare entrambi i lati dell’equazione, uno come forma d’onda (acqua o liquido) e l’altro come geometrico (solido) nel raffreddarsi.

    ——–

    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_02.htm
    Il nuovo modello di Ginzburg ci porta a considerare l’idea che gli atomi e le molecole sono semplicemente formazioni di vortici, come gli anelli di fumo o i mulinelli, i quali vanno a formare all’interno di questo etere fluido ciò che egli chiama dynosfera.

    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_04.htm
    Grazie alle formazioni molecolari cristalline convenzionali del tetraedro, cubo e ottaedro, e specialmente con l’introduzione dei microcluster, dei quasi-cristalli icosaedrici e dodecaedrici e del fenomeno dei condensati di Bose-Einstein, ora possiamo comprendere l’importanza dei Solidi Platonici nel reame quantico. Non possiamo più negare che queste forze esistono, dal momento che ne possediamo prova fisica inconfutabile. Queste nuove scoperte rivelano anche che non abbiamo più bisogno di pensare agli atomi come ad unità individuali, ma piuttosto [dobbiamo pensarli] come vortici di etere armonico che possono fondersi insieme in livelli più elevati di unità e coerenza, come ad esempio nei quasi-cristalli.

    Non esistono particelle “solide”, solo raggruppamenti di energia;

    Ogni misurazione quantica può essere spiegata geometricamente, come una forma di campi energetici strutturati e intersecanti;

    Gli atomi in realtà sono forme di energia torsionale [n.d.t.: ‘counter-rotating’ letteralmente significa contro-rotante, vedi fig. 2.3] in forma di Solidi Platonici, direzionati specificatamente nel [verso di] torsione dell’ottaedro e del tetraedro, con ogni forma di vibrazione/pulsazione che corrisponde a una differente densità principale dell’etere;

    Tutti i livelli di densità o dimensioni nell’intero Universo sono strutturati da questi due livelli principali [ottaedro e tetraedro] di etere, che sono in continua interazione fra loro.

    Il tetraedro e l’ottaedro sono torsionali l’uno nell’altro[cioè ruotano l’uno nel senso inverso all’altro] a livello quantico;

    Entrambi hanno una simmetria sferica intorno ad un centro comune;

    Il tetraedro e l’ottaedro rappresentano due livelli primari della densità dell’etere che deve esistere nell’Universo, che potrebbero essere chiamati A1 e A2;

    Il campo dell’ottaedro sta perfettamente nel centro del campo del tetraedro, e pertanto è più piccola di diametro, come possiamo vedere nel seguente diagramma

    Quindi, quello che dobbiamo fare è combinare le otto fasi della geometria contro-rotazionale con le varie frequenze della geometria che possono emergere dalla contrazione e dall’espansione. Tenendo questo a mente, l’intera Tavola Periodica può essere ridisegnata, e ultimamente si può anche predire se l’elemento sarà un solido, un liquido o un gas e quali saranno i suoi punti congelamento, fusione ed evaporazione. Johnson rimanda gli interessati al lavoro di James Carter, che fu capace di restituire l’intera Tavola Periodica per mezzo di diagrammi a movimento spirale che chiamò “circloni”. [da “circlons”, gioco di parole fra “circle” e “cyclone” n.d.t.]Sorprendentemente, i “circloni” di Carter sono formazioni toroidali sferiche!
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_04.htm

    ———–
    Leggi Divine Cosmos :ok!:

    Le particelle sono formazioni apparentemente separate, ma che emergono dal movimento in un campo, siamo uniti da un campo, il cosiddetto “vuoto”, che si comporta come un fluido.

    ———-
    Cerca dei video di esperimenti con fluidi


    #11890
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    Grazie Richard :tk:
    … l'esempio dell'acqua, inizia a farmi entrare nella logica del discorso 😉
    devo però vedere con calma tutto il materiale che hai postato …
    … compitiiiii per le vacanzeeeee ! :hehe:


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #11891
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    forse riusciro a trovare qualche animazione/video utile..anche per me
    Nassim Haramein 18/45 sub ita

    “..# Ok..bene..puoi immaginare questo.. noi pensiamo che ci sia qualcosa col nulla, però quando osserviamo l'universo non vediamo alcuna zona col nulla. Tutto quello che pensiamo essere nulla è qualcosa,
    # Anche se guardiamo il più denso..o il meno denso vuoto che troviamo, quello intergalattico che è lo spazio fra le galassie, (pubblico…neutroni..protoni..) giusto,
    # troviamo le fluttuazioni e troviamo che tra le galassie c'è ancora una particella ogni due cm., il fatto è che ci sono fluttuazioni continue, ovunque..immaginate la superficie
    # dell'oceano e immaginate com'è caotica la superficie dell'oceano, ma poi troviamo regioni con vortici altamente organizzati in quella regione di spazio
    # Quindi la regione del vuoto dove trovi questo ordine la chiami “atomo”…un piccolo vortice nella superficie dello spazio. Capite cosa dico? Se guardate tutti i vortici messi assieme interagiscono fra loro
    # e creano questo tessuto che è la struttura del vuoto, la geometria del vuoto, l'interazione fra i vortici
    , (pubblico..) giusto da piccoli vortici a grandi vortici tutti incorporati fra loro,
    # è un po più complicato, in tutte le scale e incorporati fra loro e visti assieme creano questa struttura nello spazio-tempo, interagendo fra loro creano tetraedri, l'unico modo in cui possono organizzarsi
    # nel modo piu efficiente ed equilibrato, devono ridursi a questa geometria fondamentale. Quindi noi vediamo il vortice come la cosa intera ma non capiamo il motore che crea il vortice ok?
    # Come se il vuoto fosse acqua e noi vediamo il vortice e diciamo “ah c'è qualcosa” ma non capiamo che è l'acqua, lo spazio stesso che produce quel piccolo effetto..

    ————

    As we have seen the vacuum has a geometric structure of vector equilibrium in the form of a cubeoctahedron. As the vacuum has infinite potential and rests in perfect symmetry it can be divided and subdivided into infinite resolutions of discreteness, without ever breaking its state of balance; the cubeoctahedral stability is always present, at all scales. This permeating state of balance can be described as a fractal growth of star tetrahedrons (generating vectors for equilibrium). This fractalization of the vacuum assumes the basic structure of a three-dimensional 64 tetrahedral metric. In this figure eight star tetrahedrons comes together to generate the geometry of implosion in the middle; the vector equilibrium. These same star tetrahedrons are also pointing outwards, radiating. And thus radiation and implosion are symetrically united within the same manfiold, generating the feed-back loop (dual torus topology) of implosion/expansion of space-time.
    http://vacuumsingularity.wordpress.com/holofractographic-universe/


Stai vedendo 10 articoli - dal 401 a 410 (di 727 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.