Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

Home Forum MISTERI Nassim Haramein: la ricerca della struttura del vuoto

Questo argomento contiene 726 risposte, ha 27 partecipanti, ed è stato aggiornato da Richard Richard 4 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 61 a 70 (di 727 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #11542
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [youtube=425,344]57EUmHlDoJU
    hanno, dico che se considerate i quark e i protoni come mini buchi neri e calcolate il campo gravitazionale di questi, allora la gravita che generano è abbastanza forse per tenere assieme le particelle e non servono forza nucleare forte ecc..invenzioni della fisica moderna, vedete che un problema in fisica è la relazione tra gravita e le forze debole e forte nell'atomo, perche le hanno inventate, devono riesaminare il mondo atomico e tutto avra senso ok? quindi questa mattina abbiamo visto gli errori fondamentali nei concetti delle dimensioni e questi concetti possono essere descritti e corretti usando analogie frattali. Voglio dire che è piu che analogia ma un altro modo di scrivere fisica, che spiega la singolarità il piu grande errore è che non affrontano la singolarita e fanno come se non ci fosse..per esempio Bohm collaborava come fisico con Einstein. Le equazioni di campo di Einstein le scrisse per unificare la fisica , per cercava la teoria di unificazione dall'inizio ma non ci è riuscito allora Bohm ha continuato parlando di ologrammi in cui tutte le parti contengono tutta l'informazione. Einstein voleva usarli ma non sono applicabili matematicamente, buona analogia ma non c'è matematica 3:10 utilizzabile negli ologrammi da applicare in fisica ma c'è per i frattali da applicare in fisica, una equazione frattale è una reiterazione di una equazione deterministica, da se è deterministica un cerchio e un triangolo, ma ripetendola all'infinito diviene un feedback aperto, da una equazione deterministica hai un risultato non lineare e raccogli i due lati dell'universo quella deterministica e quella non deterministica.
    4:14 Abbiamo visto che possiamo risolvere questi problemi di dimensioni descrivendo le dimensioni come risoluzioni diverse di un frattale, che l'universo si espande e contrae allo stesso tempo e che la parte in contrazione avrebbe specifica geometria collassante relativa ad una griglia di tetraedri che genera 64 tetraedri come cercando la geometria perfetta per l'equilbrio del collasso, la griglia di 64 tetraedri generata 5:17 da 8 stelle di david assieme che generano equilibrio vettoriale in mezzo ok?
    Quindi ogni tetraedro che genera la sfera e crea queste geometrie incredibili del fiore o seme della vita che emerge ad ogni livello, 5:56 incluso il modo in cui la cellula si sviluppa nell'utero della donna. Tutti noi veniamo, una buona evidenza che l'universo è un frattale, nessuno lo nota, ma veniamo fuori da altre persone, buona evidenza del frattale come base della creazione, usciamo da nostra madre e possiamo dire che il tetraedro e la sfera sono riprodotti nella creazione di un essere umano 6:59 avete un pene, vettore e una vagina, una sfera e il pene supera l'orizzonte degli eventi della sfera e manda un altro vettore, sperma, e questo supera l'orizzonte degli eventi della cellula, l'uovo ok? e questo supera l'utero e va nella placenta e cresce e fa una sfera ok? nella sfera c'è il vettore e questo supera l'orizzonte degli eventi della madre uscendo, morendo superate l'orizzonte degli eventi dei vostri atomi 8:09 Tutta la vita emerge dall'acqua e la molecola dell'acqua è un tetraedro ok? Anche la molecola del silicio, sono come i transduttori dall'informazione del vacuum a questo livello della realtà, perche dico che l'acqua è un transduttore, tutto esce dall'acqua e se la geometria del vacuum è tetraedrica, assumereste che il veicolo in cui passa l'informazione dal vacuum sia tetraedrica per combaciare come in effetti è, l'acqua è l'unico elemento che si espande quando 9:22 si raffredda e si contrae quando si scalda per quanto ne sappiamo, ha una struttura termodinamica invertita e questo è il legame sull'orizzonte degli eventi un legame termodinamico ,perche il vacuum va verso lo 0 assoluto e il campo elettromagnetico verso il calore. Quindi …..in ogni caso, l'acqua allora è un bellissimo esempio della dinamica dello spazio che crea la realtà. Immaginate una goccia che cade dal cielo, una sfera che cade dallo spazio e si contrae alla sua piu stabile dinamica, cosa fa? un fiocco di neve che ha un equilibrio vettoriale esagonale..


    #11543
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    ecco il corretto movimento del sistema solare secondo queste nuove informazioni che ci fornisce Haramein
    [youtube=425,344]O3nT6oNHho4
    [youtube=425,344]ub-Wg6s-_TM


    #11544

    Detective
    Partecipante

    Quindi nell'universo tutto è in movimento in traiettorie a spirale, è ciò consegue ad attraversare l'etere in diverse fasi o cicli di esperienza in concomitanza alle coordinate di spazio che si percorrono.

    Giusto?


    #11545
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    bravo giusto, chiamalo etere o energia di punto zero, è il Campo da cui si manifestano le forze che creano la realtà
    e ci muoviamo attraverso il corpo dell'Essere Macrocosmico, detta in altre parole, perchè è frattale, il Cosmo è un organismo..
    come spiega Haramein, ogni momento è diverso dall'altro proprio perche ci spostiamo attraverso la galassia e in ogni coordinata lasciamo uno “stampo” irradiando informazione..tutto resta scritto nell'etere ed ecco da qui l'Akasha ecc..


    #11546
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Rich, grazie del meraviglioso regalo….finalmente ho visto fisicamente la meccaanica del movimento astrale…che spettacolo!!!!!

    Non vorrei dire una cavolata,dimmi se sbaglio, quando la terra si trova nelle traiettoria del sole…insomma in quei puntini che si vedono nel filmato, è immersa nella luce che poi illumina le nostre coscienze?????

    …..mi devo vergognare della mia analisi, è la prima volta che vedo una cosa del genere ?!


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #11547
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    il secondo video in basso non è di Haramein ma descrive delle differenze tra due modelli del sistema solare
    nel commento leggi:

    VIDEO 1 : Heliocentric orbits for visible planets as proposed by Copernicus ( 1514) and established through mathematical models derived by Tycho Brahe, Johannes Kepler and Sir Isaac Newton.

    When dynamic displacement of the sun through its trajectory is considered, the incoherence of the model becomes evident.

    a. Same side of the earth gets exposed to the sunlight at an interval of 24 hours throughout the year, varying the background zodiac signs.
    b. The inner and outer planets, their respective orbital positions , their size, visibility, visible shape, distance from earth are factors incoherent in the heliocentric model.

    VIDEO2 : The moon encircling the earth at an equatorial plane should produce atl east one total eclipse of the sun;/moon and several partial eclipses per month in the existing model. This does not happen.

    VIDEO 3 : A ball rolls on all directions depending on the gradient and impulse unlike planets that exhibit rotation with reference to a permanent polar axis.

    VIDEO 4 : Light illuminating surface of the earth throughout the year . 30 degree full exposure from Zenith and gradually decreasing illumination extends all around to complete 90 degrees from the Zenith.

    VIDEO 5: 12 Zodiac houses where planets/sun /celestial bodies appear to move.

    VIDEO 6 : Proposed helical coaxial dynamic model for the visible planets of the solar system ,with 12 zodiac houses and Polaris for reference and relative positions.

    VIDEO 7 : Planet earth with gaseous atmospheric tail along its yearly helical trajectory around the solar path. The moving tail facilitates migration of animals and seasonal changes in the climate and weather conditions.

    VIDEO 8 : Schematic representation showing the relation between the photosphere and the path of a planet.
    The angle at the cone apex and the distance form the position of the planet to the photosphere are constants for each planet.

    VIDEO 9 : Moon moving around the helical trajectory of the planet . Observe the illumination developing an eclipse very occasionally ,about 4 eclipses are possible every year.

    VIDEO 10 : When sun is seen at the background of one zodiac house , the earth is at the opposite house establishing the full moon. It may be the moon or any other visible planet that seems to move in front of the zodiac background.

    VIDEO 11 : Retrograde motion for planets outer planet Jupiter,, seen from an inner planet earth.

    VIDEO 12 : Inner planet earth seen from an outer planet Jupiter. Observe the reverse trajectory of te inner planet.

    VIDEO 13 : Venus passing in front of the photosphere ( observed in June 2004) causing an eclipse of the sun.

    VIDEO 1 : Video1: Orbite eliocentriche proposte da Copernico e stabilite tramite modelli matematici derivati da Tycho Brahe, Keplero e Newton
    Quando viene considerata la disposizione dinamica del sole nella sua traiettoria, l'incoerenza del modello diviene evidente.
    a. la stessa faccia della terra viene esposta alla luce del sole ad intervalli di 24 ore nell'anno, variando lo sfondo dei segni zodiacali.
    b. I pianeti interni ed esterni, le loro posizioni orbitali rispettive, la loro dimensione, la visibilita, la forma visibile, la distanza dalla terra sono fattori incoerenti nel modello eliocentrico.

    VIDEO2 : La lune che gira attorno alla terra sul piano equatoriale dovrebbe produrre almeno una eclissi totale del sole/luna e diversi eclissi parziali al mese nel modello esistente. Non avviene.

    VIDEO 3 : A ball rolls on all directions depending on the gradient and impulse unlike planets that exhibit rotation with reference to a permanent polar axis.

    Una palla ruota in tutte le direzioni a seconda del livello e dell'impulso a differenza dei pianeti che esibiscono rotazione in riferimento ad un asse polare permanente.

    VIDEO 4 : La luce illumina la superficie della Terra durante l'anno. 30° di piena esposizione dallo Zenith e l'illuminazione che diminuisce gradualmente si estende a 90° dallo Zenith

    VIDEO 5: Le 12 case dello zodiaco dove pianeti-sole-corpi celesti sembrano muoversi

    VIDEO 6 : Il modello dinamico coassiale elicoidale proposto per i pianeti visibili del sistema solare, con 12 case dello zodiaco e polaris come riferimento e posizioni relative

    VIDEO 7 : La terra con la coda di gas atmosferici segue una traiettoria elicoidale annuale attorno al percorso solare. La coda facilita la migrazione degli animali e i cambiamenti stagionali nel clima e nel meteo.

    VIDEO 8 :
    Rappresentazione schematica che mostra la relazione tra la fotosfera e il percorso di un pianeta
    L'angolo all'apice del cono e la distanza dalla posizione del pianeta verso l'atmosfera sono costanti per ogni pianeta

    VIDEO 9 : La luna si muove attorno alla traiettoria elicoidale del pianeta. Osserva l'illuminazione che sviluppa una eclisse occasionalmente, circa 4 eclissi possibili all'anno.

    VIDEO 10 :
    Quando il sole viene visto nello sfondo di una casa zodiacale, la terra è nella casa opposta stabilendo la luna piena. Puo essere la luna o ogni pianta visibile che sembra muoversi davanti allo sfondo dello zodiaco

    VIDEO 11 : Il movimento retrogrado dei pianeti esterni a Giove, visto da un interno pianeta terra

    VIDEO 12 : Il pianeta terra interno visto da un pianeta esterno, Giove. Osserva la traiettoria inversa del pianeta interno

    VIDEO 13 : Venere passa davanti alla fotosfera (osservata nel Giugno 2004) causando una eclissi del sole

    Pero non riesco bene a capire la domanda, dimmi quale video e in che minuto 🙂


    #11548
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Rich, ora non ho tempo, ho letto in fretta, e capito che la mia analisi è stata troppo frettolosa (è uno spettacolo per me questa visione) e solo dopo aver studiato possiamo discutere..


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #11549
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum
    #11550
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Nassim con il suo team scientifico, ha scoperto una nuova soluzione delle equazioni di campo di Einstein che incorpora gli effetti di torsione e della forza di Coriolis. Inoltre, sono stati prodotti calcoli per descrivere il comportamento collettivo e coerente delle dinamiche del plasma delle ergosfere che orbitano gli orizzonti degli eventi dei buchi neri, richiedendo un vacuum polarizzato altamente strutturato, col risultato di una visione alternativa dei buchi neri, dove la porzione del buco bianco esterno circonda il buco nero interno.
    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.4623

    http://it.wikipedia.org/wiki/Vuoto_polarizzabile
    In fisica teorica, specialmente nella “fisica di confine”, il vuoto polarizzabile (in inglese polarizable vacuum, PV) molto frequentemente si riferisce ad una proposizione fatta da Harold Puthoff per sviluppare un analogo della relatività generale in grado di descrivere la forza di gravità in termini simili a quelli dell'ottica…

    Quantum Gravity Unification of Strong Nuclear Force
    [youtube=425,344]D8IcciRHGvQ

    the schwarzschild_proton – http://www.theresonanceproject.org/pdf/schwarzschild_proton_a4.pdf

    Il vuoto dei fisici

    È tutt'altro che vuoto. Invece è pieno di particelle-fantasma che forti campi elettrici o gravitazionali possono richiamare in vita.

    di Tullio Regge

    (pubblicato su l'Astronomia n° 18 settembre-ottobre 1982)
    http://www.castfvg.it/articoli/fisica/vuoto_01.htm


    #11551

    zret
    Partecipante

    Non ci capisco quasi niente.


Stai vedendo 10 articoli - dal 61 a 70 (di 727 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.