NATA BIMBA SENZA GENE CANCRO

Home Forum L’AGORÀ NATA BIMBA SENZA GENE CANCRO

Questo argomento contiene 29 risposte, ha 9 partecipanti, ed è stato aggiornato da  elohim 10 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 30 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #119057

    Omega
    Partecipante

    [quote1231754271=Richard]
    la genetica farà i suoi passi diversamente http://www.edgarcayce.it/media/corposchema.htm
    [/quote1231754271]
    Lui ha vissuto tra il 1877 e il 1945 quindi parlava della sua epoca, non conosceva direttamente (se non, eventualmente, tramite le sole visioni e supposizioni) la Scienza che sarebbe stata sviluppata molto dopo, il suo “compito” era quello di indicare una strada ai suoi contemporanei, oggi la Ricerca offre nuove possibilità, una vera e propria rivoluzione nella cura di malattie soprattutto quelle ereditarie…

    Quando Edgar Cayce dice: “Poiché ciò che troviamo nello spirito prende forma nella mente. La mente diventa il costruttore. Il corpo fisico è il risultato.”, si riferisce al funzionamento dell'Essere nel suo insieme, la sua gestione da un punto di vista spirituale (“Spirito” = coscienza) – ovvero noi siamo ciò che pensiamo, ognuno crea la propria realtà; tuttavia le malattie gravi non possono essere guarite semplicemente con il pensiero, ed è per questo che esiste la Scienza – Biologia e Medicina.

    [quote1231753915=skyligth]
    il gene BRCA1 provoca il 5 % di tutti i tumori alla mammella.)
    [/quote1231753915]
    Nell'articolo però si dice + 50 % e + 80 % di possibilità in più… Parliamo del prossimo futuro comunque – è solo l'inizio; i primi Computer non avevano niente a che vedere con i nostri, in quanto a dimensioni e capacita di elaborazione – eppure erano necessari per giungere in seguito a fabbricare quelli moderni. http://it.wikipedia.org/wiki/Storia_del_computer Qualcuno vorrebbe davvero sostituire il proprio PC con ENIAC ?


    #119058

    skyligth
    Partecipante

    [quote1231758438=Omega]

    [quote1231753915=skyligth]
    il gene BRCA1 provoca il 5 % di tutti i tumori alla mammella.)
    [/quote1231753915]
    Nell'articolo però si dice + 50 % e + 80 % di possibilità in più… Parliamo del prossimo futuro comunque – è solo l'inizio; i primi Computer non avevano niente a che vedere con i nostri, in quanto a dimensioni e capacita di elaborazione – eppure erano necessari per giungere in seguito a fabbricare quelli moderni. http://it.wikipedia.org/wiki/Storia_del_computer Qualcuno vorrebbe davvero sostituire il proprio PC con ENIAC ?
    [/quote1231758438]

    no, l'articolo dice chè, con questo gene (BRCA1), la bambina avrà la probabilità del'80% di essere affetta da neoplasia mammaria, e del 50% di svilupparne una all'ovaio.
    eliminando porta questo rischio elevato elevato a zero, ed assume solo il rischio che chiunque donna ha di avere un cancro al seno. (quindi è soggetta a tutti gli altri fattori di rischio).

    Il Gene BCRA1 quindi porta nella popolazione generale allo sviluppo del 5% delle neoplasie mammarie.
    E nel singolo avente il gene all'80% di rischio di contrarre la neoplasia mammaria. (sia uomo che donna).


    #119059

    deg
    Partecipante

    [quote1231767526=skyligth]
    Ho letto la notizia quando è uscita.
    la Bambina ha ora le stesse probabilità di avere il cancro al seno di un'altra bambina che non presentava questo gene.. (per inciso il gene BRCA1 provoca il 5 % di tutti i tumori alla mam :hehe: mella.)
    [/quote1231767526]

    Mi stai confermando ciò che intuivo…! :hehe:
    E' un pò la stessa cosa del Gardasil che copre pochissimi ceppi del papilloma virus, che poi già di per sé non ha una grandissima incidenza sullo sviluppo del carcinoma uterino.


    #119060

    Mr.Rouge
    Partecipante

    Credo che la sfida dell'uomo di questo tempo sia quella di comprendere le forze armoniche naturali, assimilarle e farle proprie, per essere libero. Ormai i libri e le teorie al riguardo si sprecano, la fisica quantistica sta facendo passi da gigante, le religioni stanno dimostrando sempre di più le falsità su cui si basano. Una volta compresi il disegno universale e le forze che lo muovono, a mio parere potremo interagire con questa realtà olografica, e quindi cambiarla. Quello e solo quello sarà il vero progresso. La genetica non sarà più necessaria. Il concetto della malattia che ha la medicina ufficiale è che essa è comandata dal caso. Se ti ammali, se ti viene qualcosa, che sia un raffreddore o un tumore, la risposta che ti senti dire di solito è “hai avuto sfiga”, curati con “questo”, dove “questo” spesso è un rimedio che agisce solo sui sintomi (quando agisce). L'industria farmaceutica ti vuole malato costantemente, così compri medicine costantemente. La branca della genetica non ne è avulsa, e nessuno mi ha ancora convinto, ad oggi, che qualcuno sovvenzioni dei progetti miranti a curare definitivamente una malattia. E poi chi ha detto che quel gene provoca l'80% di possibilità della formazione di un tumore? Sono gli stessi che dicono che la chemio funziona e che snocciolano percentuali incoraggianti? O che non hanno la minima idea del PERCHE' si formi un cancro? A me sembra solo una motivazione di circostanza per ottenere fondi per lavorare geneticamente su altro… al momento della medicina NON MI FIDO PIU'. Anche perchè tutti i medici onesti, dediti alla causa di ippocrate e incorruttibili vengono sisematicamente ostacolati ed emarginati.

    Non ti preoccupare il nostro cervello e' in grado di rimetersi in discussione su tutti i piani.
    Se ci sono dei concetti che i tuoi educatori, la societa' e la cultura ti hanno trasmesso, e che non condividi, puoi appunto rimetterli in discussione e selezionare quelli che ritieni giusti ed eliminare quelli che non ritieni idonei.
    Non e' detto che dobbiamo subire l'educazione che abbiamo ricevuto, la rimessa in discussione e' una delle chiavi per scoprire la nostra vera natura, chi siamo veramente e diventare noi stessi.

    Non siamo condannati ad essere degli “automi” programmati dalla societa' incoscinte, come e' il caso della maggior parte delle persone, possiamo attraverso un lavoro di rimessa in discussione ritrovare il nostro vero essere, i nostri gusti personali, le nostre tendenze intime insomma incamminarci verso quel percorso che ci porta a scoprire ed essere SE STESSI

    Infatti… la discussione nasce dal fatto che quest'eredità ti tocca a prescindere, non stiamo parlando di cosa farne. Quello dipende dalla nostra coscienza. Io riesco a scindere abbastanza tra quello che penso e quello che mi viene “suggerito”, ma conosco tanta gente che non è capace di farlo.

    …vecchie concezioni primitive come quella del karma o dell' anima che non sono altro che idee partorite dai nostri antenati che non avevano nessuna conoscenza scientifica e mistificavano tutto quello che vedevano.

    Ogni scienza è niente senza fede. E devono andare di pari passo. Al tempo forse i nostri antenati eccedevano dal lato spirituale, adesso noi lo facciamo da quello scientifico. A parer mio definire le loro tesi e scoperte sbagliate (tra l'altro di solito derivanti da popoli antichissimi e molto avanzati) sarebbe definire tali anche le nostre, perchè entrambe lontane dal'avere un equilibrio.

    Cosa mi direbbe mio figlio se si ammalasse di un tumore ereditario, sapendo che per certe mie convinzioni non sono intervenuto a prevenire tale problema?

    Forse, essendo tuo figlio avrebbe le tue stesse convinzioni! 😀 In caso contrario forse ti riterrebbe responsabile della sua maggior percentuale, ma chi crede fermamente in dei principi sa anche accettarne le conseguenze. Io non cambierei le mie convinzioni per paura di un giudizio di mio figlio, soprattutto non lo renderei una cavia. Ognuno sceglie la propria strada. :si:


    #119061

    Omega
    Partecipante

    [quote1231782964=Mr.Rouge]
    Ogni scienza è niente senza fede. E devono andare di pari passo.
    [/quote1231782964]
    Appunto, perché non potrebbe esistere Scienza con Coscienza ? Più che “fede” (o Fiducia) nell'incomprensibile, parlerei della riscoperta del nostro vero Essere, quindi della coscienza. [color=#0077dd]Come ha detto Osho[/color]:

    [color=#0066ff]”[/color]Per raggiungere la verità è necessario liberarsi da tutte le dottrine, da tutte le strutture formali. La realizzazione della verità accade solo quando si è totalmente liberi. L'attaccamento è un segno di dipendenza; indica mancanza di fiducia in se stessi. La fede negli altri e non in se stessi è una forma di schiavitù. Solo l'uomo libero dalla fede negli altri è veramente libero. La fede nei preti, nelle sette o nelle scritture indica che sei dipendente. Anche la fede nelle parole o nei credo è dipendenza. Io ti dico: solo la vera libertà conduce alla verità. Devi disfarti di tutti i pensieri e di tutti i credo che hai acquisito dagli altri, non importa chi essi siano.

    Fa parte della crescita naturale di un uomo arrivare a riconoscere la propria ignoranza. E una volta che l'ha realizzata, non deve mai tornare indietro. Questa tendenza a dimenticare è autoinganno; è un tentativo di rendere luminoso il buio vuoto del sé. Un complesso d'inferiorità è figlio di questo vuoto e coloro che soffrono di un senso di inferiorità bramano la posizione sociale, la forza e il potere. Sono come zoppi che bramano di compiere grandi prodezze di abilità fisica. […]

    È impossibile scappare da se stessi. Per rendere tollerabile la tensione un uomo ha bisogno di intossicarsi, per esempio con il vino, le donne, il canto, la ripetizione di mantra, preghiere o adorazioni. Il desiderio di ricchezza, di potere e di conoscenza, tutto questo non è altro che il desiderio di dimenticare il sé. E per farlo è necessario un vino molto forte. Alcuni si rivolgono alla religione, che per loro diventa così un potente narcotico. Questa è la ragione, nelle cosiddette società del benessere, dell'aumento di interesse nella religione.

    Ma è ancora una corsa. La questione fondamentale non è come cambiare la direzione della corsa, ma come porle fine una volta per tutte. Il filosofo scappa attraverso il pensiero, l'artista attraverso la sua creazione, il politico attraverso il potere, il ricco attraverso le ricchezza, l'asceta attraverso la rinuncia e il devoto attraverso Dio. Ma la verità può essere realizzata solo dall'uomo che non cerca affatto di scappare dal proprio sé” (da Il lungo, il corto, il nulla, pp. 135-136).[color=#0066ff]”[/color] https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.825


    #119062
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Omega capisco, ma per me non siamo ancora nel tempo e nemmeno vicini al tempo in cui potremo manipolare la vita in modo efficace e profondo per come stiamo discutendo, intendevo dire che il contenitore, il corpo, dovrà modificarsi per permettere l'espressione dell'Anima nel prossimo ciclo evolutivo..
    Riscopriremo sì a breve certe conoscenze in ambito energetico che potranno permetterci di fare grandi cose in ambito medico, rigenerativo..abbiamo appena sfiorato la genetica ondulatoria


    #119063

    Omega
    Partecipante

    Sì, probabilmente la maggioranza non è pronta.

    Ma siccome la ricerca è impossibile fermarla, forse è meglio tentare di Spiritualizzare la Scienza, dandogli una certa guida e direzione piuttosto che lasciarla completamente ed esclusivamente nelle mani dei Militari e personaggi oscuri senza un minimo di Coscienza.

    A mio avviso sarebbe più costruttivo che siamo noi (che ci occupiamo di spiritualità) a gestire la Ricerca, e non i governi più o meno deviati e primitivi. Come fai a bloccare le attività segrete dei Mlitari ? Impossibile, perché loro stanno sopra le leggi locali e federali (vedi ad esempio la questione UFO in USA e l'area 51 che agisce da 'stato indipendente' fuori da ogni controllo governativo, tanto che FBI ha pensato di aprire indagini sull'operato della base).


    #119064

    Pyriel
    Bloccato

    [quote1231793746=Omega]
    Sì, probabilmente la maggioranza non è pronta.

    Ma siccome la ricerca è impossibile fermarla, forse è meglio tentare di Spiritualizzare la Scienza, dandogli una certa guida e direzione piuttosto che lasciarla completamente ed esclusivamente nelle mani dei Militari e personaggi oscuri senza un minimo di Coscienza.

    A mio avviso sarebbe più costruttivo che siamo noi (che ci occupiamo di spiritualità) a gestire la Ricerca, e non i governi più o meno deviati e primitivi. Come fai a bloccare le attività segrete dei Mlitari ? Impossibile, perché loro stanno sopra le leggi locali e federali (vedi ad esempio la questione UFO in USA e l'area 51 che agisce da 'stato indipendente' fuori da ogni controllo governativo, tanto che FBI ha pensato di aprire indagini sull'operato della base).
    [/quote1231793746]

    E perché non se ne occupano gli Eloim?


    #119065
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/sp_elohi.htm

    Gli Archetipi o Elohim
    Sono Esseri con caratteristiche multidimensionali. Il loro reale elemento è la Luce che manipolano così come noi manipoliamo la materia….

    In ultima analisi DIO è l'Archetipo dei Geni Creatori di forma e sostanza, manipolatori di genetiche e di prodigiose strutture bio-fisiche-psichiche e biodinamiche. A loro volta gli Elohim possono essere degli Archetipi.
    Questi Dèi ad Eugenio Siragusa hanno detto:

    La nostra natura astrale ci consente di penetrare temporaneamente tutte le dimensioni, essendo noi composti di luce, elemento primario che tutto manifesta, sia sui piani sensoriali che psichici e fisici. Noi non siamo mortali.
    Noi coordiniamo, elaboriamo le strutture dell'universo visibile e di quanto è ad esso utile per il suo divenire. Siamo noi che creiamo le genetiche cosmiche e le aggregazioni degli elementi che alimentano l'esistenza di ogni cosa visibile ed invisibile. Siamo noi gli archetipi, gli Elohim, gli dèi della storia….
    http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/sp_elohi.htm

    —————————————————–
    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.3716

    https://www.altrogiornale.org/_/tagcloud/tagcloud.php?luce

    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.117

    https://www.altrogiornale.org/news.php?item.1412.11


    #119066

    Omega
    Partecipante

    [quote1231794557=Pyriel]
    E perché non se ne occupano gli Eloim?
    [/quote1231794557]Perché nessuno può compiere il lavoro di un altro. E' sempre meglio guadagnare qualcosa piuttosto che farselo regalare.


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 30 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.