Nel nome di internet

Home Forum L’AGORÀ Nel nome di internet

Questo argomento contiene 61 risposte, ha 13 partecipanti, ed è stato aggiornato da  giovanni 8 anni, 9 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 62 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #136866

    Xeno
    Partecipante

    Internet può essere come una lama a doppio taglio;
    tuttavia io non rinuncio ad usare i coltelli.
    -|-


    #136867
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1292084143=giovanni]
    Alla dipendenza pilotata mi riferivo, a causa e cagione di un servizio erogato a mò di droga e quindi di dipendenza come ritorno – indotto.
    [/quote1292084143]
    chiaramente esistono necessità e risposte a tali necessità
    e ad oggi esiste lo scambio in denaro
    chi vende il servizio o il prodotto cerca chiaramente di instillare la “necessità”
    sta poi ad ognuno sapersi controllare e saper valutare e non divenire estremamente dipendenti
    In ogni caso qualche forma di abitudine o dipendenza l'abbiamo, se vuoi perdere una brutta abitudine non reprimerla ma sostituiscila con una utile e costruttiva, devi però crescere e divenire in grado di dire no e non farti controllare da tale abitudine in modo distruttivo
    La comunicazione è una necessità naturale, tutto è informazione e siamo fatti per comunicare, per scambiare sotto varie forme energia e informazione
    Internet diviene automaticamente un'attrazione molto forte e c'è chi ne approfitta, sta a te saperne gestire l'uso, ovvero non finire a stare connesso ogni momento possibile fino a stare male o usarla solo per riempirti la testa di cose distruttive per te e/o per gli altri
    Internet è un mezzo interattivo di comunicazione in varie forme è naturale che diventi un prolungamento della propria mente in qualche modo e permette al mondo di comunicare, di condividere creatività e interessi, ecc.. è come un abbozzo di una rete telepatica mondiale
    Chiaramente in tutto questo si scontrano interessi di vario tipo

    Se ti accorgi che diviene una droga dalla quale non riesci a staccarti in modo morboso allora il problema è il rapporto che tu hai nei confronti dello strumento, devi rieducarlo, ti stacchi e ricostruisci un giusto rapporto e può avvenire con vari strumenti, anche il semplice computer
    Comunque tutto fa esperienza, perchè se usi decentemente le ore che passi su quello strumento puoi conoscerlo piu a fondo e per te in futuro puo divenire un vantaggio
    Chiaramente chi è piu tendente ad isolarsi è piu portato a usare molto uno strumento come internet di chi è istintivamente portato a stare in gruppo con tante persone, anche qua la cosa puo divenire distruttiva piu che costruttiva, se si sta in gruppo per fare delle stupidaggini continuamente o farsi del male per “sballare”..ad esempio.

    Io ho passato molto tempo da piccolo sul computer, ero attratto istintivamente, pero ho fatto anche molto sport e avevo comunque i miei amici, anche se a volte mi accorgevo tra amici che apprendevo cose migliori usando il computer da solo…sono vari punti di vista.
    La chiave resti tu e il tuo giudizio.


    #136868

    giovanni
    Partecipante

    Grazie comunque a tutti per il modo civile di trattare della discussione.


    #136869

    Anonimo

    [quote1292098434=giovanni]
    Consiglio di prendere in esame le mie pur limitate Riflessioni.
    [/quote1292098434]
    Dopo una profonda riflessione {durata 5 secondi} ti dico il verdetto; anzi l'oracolo {e profezia}. L'interNet distruggerà i FALSI rapporti tra gli Umani quindi dalle ceneri ne rinasceranno quelli VERI ma non tutti sono capaci di tanto e subito – ed allora si lamentano di problemi inventati e inesistenti. Certo alcuni hanno vissuto questa nuova tecnologia esattamente come da te descritto: mi chiedo il perché. Risposta che mi sono dato? Era una scelta. Loro inconsciamente hanno voluto essere ingabbiati ed hanno trovato una scusa per non essere più liberi. In effetti la Scienza per il Giusto è benedizione ma nello stesso tempo rappresenta un grande ostacolo per il cosiddetto Malvagio il quale viene smascherato, messo a nudo spiritualmente. Intendo dire, conoscersi presuppone sapere quali sono le nostre necessità reali per quanto riguarda l'informazione e la comunicazione, e quali potrebbero essere le dipendenze – per di più indotte dall'esterno. Quando sai con certezza di [u]non[/u] aver bisogno di qualcosa non puoi cadere nella trappola del superfluo e del superficiale. Occorre saper prendere il meglio di ogni fonte {la sintesi} dopo di ché chiudere la Porta interiore in attesa del prossimo “segnale”. Ci vuole una ferma Volontà, che deriva dal Conoscere Sé stessi.


    #136870

    giovanni
    Partecipante

    A nessuno rispondo: Ma magari fosse vero quando detto positivamente da te, speriamo in bene.


    #136871

    deg
    Partecipante

    Quanto segue è la conclusione di una Esperienza vissuta da Adam su Facebook. Cinque mesi esatti vissuti tramite un alter ego, come fosse un normale utente del Web. Le conclusioni a cui giunge sono sorprendenti Un messaggio che ne rivela tutta la sensibilità. Da ascoltare dalla prima all'ultima parola.


    #136872
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Arrivato al minuto 3.36 ho chiuso. Una perdita di tempo a mio avviso questo video. Siamo alle solite, a volte penso che siano proprio questi dei personaggi strani, forse deboli o portatori di quei timori che cercano di infondere agli altri.

    Va beh, riassumo: già sentite queste cose che per me sono scemenze.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #136873
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1296861744=deg]
    Quanto segue è la conclusione di una Esperienza vissuta da Adam su Facebook. Cinque mesi esatti vissuti tramite un alter ego, come fosse un normale utente del Web. Le conclusioni a cui giunge sono sorprendenti Un messaggio che ne rivela tutta la sensibilità. Da ascoltare dalla prima all'ultima parola.

    [/quote1296861744]
    … il grande mosaico del grande sogno dell'umanità … l'amore 🙂


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #136874
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1296861919=pasgal]
    Arrivato al minuto 3.36 ho chiuso. Una perdita di tempo a mio avviso questo video. Siamo alle solite, a volte penso che siano proprio questi dei personaggi strani, forse deboli o portatori di quei timori che cercano di infondere agli altri.

    Va beh, riassumo: già sentite queste cose che per me sono scemenze.

    [/quote1296861919]
    ti sei perso la fine Pasgal … potrebbe farti ricredere


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #136875

    deg
    Partecipante

    [quote1296862251=pasgal]
    Arrivato al minuto 3.36 ho chiuso. Una perdita di tempo a mio avviso questo video. Siamo alle solite, a volte penso che siano proprio questi dei personaggi strani, forse deboli o portatori di quei timori che cercano di infondere agli altri.

    Va beh, riassumo: già sentite queste cose che per me sono scemenze.

    [/quote1296862251]

    Era specificato di ascoltare “fino all'ultima parola”. 🙂


Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 62 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.