Nel nome di internet

Home Forum L’AGORÀ Nel nome di internet

Questo argomento contiene 61 risposte, ha 13 partecipanti, ed è stato aggiornato da  giovanni 8 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 41 a 50 (di 62 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #136895
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Non so cosa pensare, spero che comunque la forza della massa sia più forte, che alla fine non potranno zittire tutti.
    Forse sono ingenua, anzi sicuramente lo sono, ma mi pice sperare….


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #136896
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1301501889=PRHOTEUS]
    Quoto il punto di vista si Pasgal, ma anche quello di tutti voi , perché il tutto si deve guardare da angoli diversi.
    Qualche tempo fà nei miei primi interventi qui su AG già avevo detto che internet é si un coltello a dopia lama, ma, anche il manico ha una sua lama , cioé é un coltello sprovvisto di manico, quindi fa male non solo a chi lo utilizza incosciamente, ma anche a chi volutamente immette cose sulla rete credendo di pilotare il tutto,
    (e parlo di chi effettivamente la controllano ). WikiLeaks , ( o come si scrive ), o Assange, sono parte di coloro che cercano di controllare senza farsi del male , o sono stati messi li per controllare e manipolare quante più persone possibili, ( a me sin dalla prima apparizione di questo WikiLeaks e del suo fondatore sulla rete, non me l'hanno mai contata giusta e qui riporto anche il mio giudizio negativo sul personaggio creato ad OK che feci a suo tempo qui su AG a riguardo di Obama quando fu eletto presidente degli USA, ed oggi ne vediamo il suo comportamento che conferma le mie perplessità fatte allora sul personaggio.
    Oggi con questa rivoluzione ( programmata ), in Libia, come le altre avute le settimane passate in Tunisia ed Egitto, se ci si rende conti non abbiamo notizie reali come quelle avute prima negli anni passati su altre “guerre e/o invasioni militari ” , basta navigare nel web e di cio che sta succedendo effettivamente laggiù non se ne sa niente, solo notizie date dai vari organi di stampache vengono rimesse anche sul web identiche uguali .
    a differenza di qualche mese fà in cui circolavano notizie sull'Afganistan, sulle borse e sui sopprusi e speculazioni varie nel mondo cui ci si rendeva conto di cio che succedeva grazie a chi veramente voleva informare, adesso niente, salvo pochi siti e blog che cercano di informarci di cio che effettivamente stia succedendo li in questo momento ma senza avere effettivamente fonti sicure, e se vogliamo aggiungiamo anche il Giappone, effettivamente nessuno ci sta più informando anche qui sul web di cosa sta realmente accadendo li, fatesi caso, non ci sono più immagini reali, ne nei notiziari, ne qui sul web e come dicevo quei pochi che cercano ancora di farlo, anche loro non riescono a trovare notizie vere , almeno che non si recano di prima persona sul posto.
    In breve parole come già avevo segnalato, prima o poi riusciranno ad imbavagliare internet, e credo che lo stiano già facendo, non dico che domani sarà tutto bloccato, ma ancora qualche anno e poi tutto sotto controllo e secondo la mia convinzione WikiLeaks fa parte di questo gioco, é stata messa li apposta per riaddormentare quelli che si stavano risvegliando grazie ad internet ed a siti come AG .
    In fin dei conti cosa ci ha detto Assange col suo WikiLeaks, solo cose che da anni molti altri avevano già non solo ipotizzato, ma anche dato delle conferme, solo che loro venivano classificati ” complottisti ” , ma WikiLeaks giocando la carta dello scandalo, facendosi passare per vittima sia della perquisizione ed altro, sono riusciti a coinvolgere quasi tutti, poi ci racconterà solo caxxe e ci faranno credere cio che vogliono, e se qualc'uno dirà il contrario saranno bannati o segnalati come spam.
    A proposito di spam, qualche giorno fa avevo postato su FaceBook un video riguardante la guerra in Libia e il vero obbiettivo USA:

    Il nostro caro Brig lo aveva copiato per condividerlo, ma poi mi ha segnalato che é stesso é stato segnalato come spam da “Defensio Comment Moderation”, ora non so a chi fa capo questo gruppo o associazione, ma questa é una prova del bavaglio che ci si vuole infliggere, io che lo avevo postato questo video, non ho avuto nessuna segnalazione di spam, e non so il perché .

    Alla fine credo che anche internet sarà ben controllato come oggi fanno con la televisione e grazie a quelli come Assange col suo WikiLeaks che lavora, ( e ne sono convinto ), per chi ha il potere e tutti quelli che incosciamente condividono, questi gruppi che nascono sul web facendo credere che sono per la popolazione , la democrazia, la giustiziae quant'altro.
    la cosa che mi dispiace di più é che c'é gente che li crede , ne é convinta della loro onestà .
    [/quote1301501889]

    … parecchi post … che ho messo … sono stati segnalati come spam …da “Defensio Comment Moderation”

    noreply@defensio.com ALERT: Possible profanity on Facebook 30/03/11 18:57 5 Kb

    noreply@defensio.com ALERT: Possible profanity on Facebook 29/03/11 19:31 6 Kb
    http://www.youtube.com/watch?v=A535K-IjVjg
    noreply@defensio.com ALERT: Possible spam on Facebook 28/03/11 19:47 5 Kb
    http://www.youtube.com/watch?v=Z7iGFt4FcHw&feature=player_embedded
    noreply@defensio.com ALERT: Possible profanity on Facebook 27/03/11 17:32 5 Kb

    noreply@defensio.com ALERT: Possible profanity on Facebook 27/03/11 12:42 7 Kb
    noreply@defensio.com ALERT: Possible profanity on Facebook 26/03/11 18:50 7 Kb
    noreply@defensio.com ALERT: Possible profanity on Facebook 26/03/11 18:34 5 Kb
    noreply@defensio.com ALERT: Possible profanity on Facebook 25/03/11 18:16 5 Kb
    noreply@defensio.com ALERT: Possible profanity on Facebook 24/03/11 19:10 5 Kb
    noreply@defensio.com ALERT: Possible profanity on Facebook 24/03/11 10:29 5 kb


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #136898
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1301627135=PRHOTEUS]
    caro inneres , é questo il problema anzi da molto tempo a questa parte ci siamo basati che
    “sarà il tempo a decidere” , per tutto cio che ci circonda, per tutto cio che ci accade ogni giorno, e come se dire:
    ( uno viene condannato a 20 anni di prigione, poi se effettivamente era innocente col tempo si verificherà, intanto per il momento va in prigione ). Oramai lasciamo tutto al tempo, sto povero cristo passerà 20 anni della sua vita in prigione e se poi risulterà innocente chi lo ripagherà dei suoi migliori anni persi? [/quote1301627135]

    Ma non mi riferivo al suo carcere, che è un evidente montatura… Mi riferivo a chi pensa che sia anche lui uno strumento di non so quale fazione… Io gli lascio il beneficio del dubbio, potrebbe essere davvero un perseguitato…

    [quote1301627135=PRHOTEUS]Ma ci rendiamo conto, ci hanno fatto credere di essere liberi, invece siamo più schiavi di prima, ci hanno inventato la democrazia per infliggerci le loro leggi, ci hanno inculato e noi ancora qui a porgere il nostro sedere , ma basta , ci fanno le messe in scena di proteggere i popoli lanciandogli bombe sulla testa , e noi qui ancora a credere che se son rose fioriranno, fin quanto la gente la pensa cosi non si andrà mai avanti. possiamo fare mille discorsi ma se non ci riprendiamo quello che ci é stato tolto resteremo sempre sottomessi a chi ci fa le leggi per suo tornaconto , e li in Italia se ne ha una dimostrazione plausibile oggi come nel passato, ma la gente la si corrompe facilmente, ognuno per il suo benessere é disposto a tutto, tranne che a sacrificarsi per gli altri.
    [/quote1301627135]

    La democrazia di per se non vuol dire nulla… Tra corruzione, affarismo e populismo poi, perde qualunque significato positivo possibile.


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #136897

    Anonimo

    [quote1301640694=PRHOTEUS]
    caro inneres , é questo il problema anzi da molto tempo a questa parte ci siamo basati che “sarà il tempo a decidere” , per tutto cio che ci circonda, per tutto cio che ci accade ogni giorno, {…}. Ma ci rendiamo conto, ci hanno fatto credere di essere liberi, invece siamo più schiavi di prima, ci hanno inventato la democrazia per infliggerci le loro leggi, ci hanno inculato e noi ancora qui a porgere il nostro sedere , ma basta , ci fanno le messe in scena di proteggere i popoli lanciandogli bombe sualla testa , e noi qui ancora a credere che se son rose fioriranno, fin quanto la gente la pensa cosi non si andrà mai avanti. possiamo fare mille discorsi ma se non ci riprendiamo quello che ci é stato tolto resteremo sempre sottomessi a chi ci fa le leggi per suo tornaconto , e li in Italia se ne ha una dimostrazione plausibile oggi come nel passato, ma la gente la si corrompe facilmente, ognuno per il suo benessere é disposto a tutto, tranne che a sacrificarsi per gli altri.

    [/quote1301640694]
    Innanzitutto bisogna distinguere le tre possibili democrazie:

    1. la “democrazia” ideale, idealizzata, immaginaria, utopica, illusoria, inesistente, impossibile – dove il popolo sovrano ben informato e in piena coscienza decide davvero le sorti di una nazione, dove tutto va per il meglio e dove tutti vissero felici e contenti;
    2. la democrazia reale – che potremmo chiamare, piuttosto, la mediocrazia o stupidocrazia dove regolarmente vince la mediocrità, la superficialità e la stupidità dunque l'opinione del branco di turno (il che genera ulteriore delinquenza e violenza nel mondo) poiché il voto della massa “ignurant” più o meno inconsapevole della Realtà, copre la voce di quei (pochi?) uomini intelligenti, giusti, informati a 360°, e perfettamente coscienti dei problemi reali di un territorio e della validità delle soluzioni offerte a breve e lungo termine;
    3. la democrazia attuale – che io chiamo la criminocrazia, dove le banche, certe industrie e lobby internazionali dei produttori e mercanti d'armi ad esempio manipolano l'intera politica di un paese creando o dominando le ideologie e partiti locali fantoccio, trattasi dunque di una tipologia di falso governo, truccato, dove non più esseri umani ma gli schiavi vengono “guidati” o comandati e costretti da uomini irrazionali e squilibrati, o malati mentali, a “scegliere” tra opzioni sbagliate il cosiddetto “male minore” che ugualmente andrà sempre e comunque a favore dei Padroni e loro servi politicanti e mass media occupati. In effetti i governi si stanno preparando al controllo totale e la censura dei canali di informazione che osano diffondere le notizie vere oppure scomode le quali potrebbero mettere in dubbio il loro potere, partendo però da quelli tradizionali perché più influenti. Questa forma di demo-crimino-crazia a mio avviso sarebbe la diretta conseguenza e il prodotto della precedente forma di demo-medio-crazia che ha mostrato chiaramente e in modo inequivocabile i suoi limiti e l'inadeguatezza per risolvere i grandi problemi dell'Umanità.

    Ma, a proposito delle forme di governo – le più adatte all'Uomo moderno, forse è venuto il momento per domandarci SE realmente abbiamo bisogno di loro, del potere e dei governi…

    “IL POTERE E' SEMPRE CATTIVO”.

    [color=#07E]Dopo il “V-Day” di Beppe Grillo i Raeliani propongono l’ “I-Day” (Intelligence Day)[/color]
    (Categoria: INSEGNAMENTI)
    Inviato da ETtore
    Mon 24 Sep 2007 – 16:18:58

    I Raeliani italiani hanno seguito con immenso piacere il clamoroso successo ottenuto dal “V-Day” (il Vaffanculo Day – http://www.v-day.it) di Beppe Grillo e le forti reazioni politiche che ha suscitato. Questi avvenimenti hanno messo perfettamente in evidenza l’urgente necessità di rimodellare la nostra classe politica, proprio come Rael aveva annunciato e sottolineato in uno dei suoi primi libri dal titolo “La Geniocrazia”.

    “L’eccezionale successo ottenuto dal comico genovese dimostra che molti Italiani ne hanno abbastanza della classe politica. Indipendentemente dal loro schieramento, i nostri politici manifestano una palese incapacità nel trovare soluzioni efficaci ed originali ai gravi problemi che investono la nostra società” afferma Marco Franceschini, responsabile nazionale per l’Italia del Movimento Raeliano. “Che si tratti di migliorare la viabilità nelle nostre città o di risolvere le crisi internazionali, i loro limiti e la loro incompetenza sono sotto gli occhi di tutti. Se governare significa prevedere, i gravi problemi irrisolti di oggi sono la dimostrazione che i politici non hanno saputo prevedere nulla e che sono quindi incapaci di governare”.

    Da oltre 30 anni, Rael – fondatore e leader spirituale del Movimento Raeliano, http://www.rael.org – sostiene la necessità di porre l’intelligenza ed il genio umano a capo di qualsiasi governo, sia a livello locale che mondiale. “Gli innumerevoli problemi cui ci troviamo a far fronte oggi sono la dimostrazione che i nostri governanti attuali, i politici, non sono le persone giuste al posto giusto. Governare è un compito che dovrebbe spettare soltanto a coloro che sono lungimiranti, che hanno una visione d’insieme e che hanno l’intelligenza per fare tutto questo: i geni e gli scienziati”. In una recente conferenza egli ha lanciato una sfida a tutti i candidati alle elezioni chiedendo loro che, come primo atto di buona volontà, accettino di sottoporsi ad una scansione del cervello, dato che è oggi possibile individuare tutte le più importanti malattie mentali, le tendenze violente e gli abusi di droga grazie ad una semplice scansione MRI.

    Marco Franceschini aggiunge: “I Raeliani sostengono pienamente Beppe Grillo perché non abbiamo più bisogno di politici che mentono e si svendono in nome di compromessi. Quello di cui abbiamo bisogno è un paese guidato dagli individui più intelligenti che hanno a cuore il benessere degli esseri umani”.

    “È d’altronde facile constatare come coloro che hanno sempre permesso alla nostra società di progredire, siano stati proprio gli inventori e gli scienziati, che in ogni epoca hanno messo a frutto il dono del loro intelletto per rendere la nostra vita più lunga, più salutare, più facile e più felice. Occorre quindi che scienziati e sapienti di tutte le discipline si riuniscano con urgenza in un partito politico ed utilizzino il potere che verrà loro concesso democraticamente per mettere il proprio genio al servizio dell’intera popolazione”.

    Ecco perché dopo il V-Day, i Raeliani italiani desiderano istituire l’ I-Day, una giornata che vuole celebrare l’intelligenza come la risorsa più importante a disposizione dell’Umanità per la risoluzione di tutti i suoi problemi, finanche per la sua stessa sopravvivenza.

    Questa news proviene da Raelianews ( http://it.raelianews.org/news.php?extend.118 )

    NESSUN BISOGNO DI GOVERNI, IL FUTURO DELL'UMANITA' E' LA COOPERAZIONE

    News: [color=#07E]Nessun bisogno di governi, il futuro dell’umanità è la cooperazione[/color]
    (Categoria: INSEGNAMENTI)
    Inviato da Davide
    Tue 15 Mar 2011 – 14:52:35

    “Questo pianeta è malato, le nazioni si trattano male a vicenda e i governi trattano male la gente, ed è così un po’ dappertutto,” ha detto Rael in un discorso di domenica 20 febbraio.
    “Questo è il motivo per cui così tante nazioni sono in rivolta: prima Tunisia ed Egitto, adesso Bahrain e Yemen. Ci sono rivolte ovunque. Le persone sono stufe dei loro governi e fanno la rivoluzione.”

    Ma questo non è abbastanza, ha aggiunto.

    “Queste sono solo piccole rivoluzioni perché non fanno altro che sostituire gli attuali governi con dei nuovi governi,” ha spiegato. “Quelli nuovi saranno uguali, perché il potere è sempre cattivo. Quello di cui abbiamo bisogno è una società libera. Questo è il futuro dell’umanità.”

    Rael ha detto che, secondo i Messaggi che gli sono stati dati dall’avanzata civiltà che ci ha creato, gli Elohim, per guidare il loro pianeta utilizzano un sistema chiamato geniocrazia, ed ha aggiunto che i propri sforzi per condividere questa importante conoscenza hanno però incontrato scetticismo, se non addirittura disapprovazione qui da noi.

    “Quando la gente ne sente parlare, di solito pensa che la geniocrazia sia un sistema politico in cui i geni hanno potere sugli altri,” ha spiegato. Ma questa interpretazione è totalmente stupida; non esiste potere sul pianeta degli Elohim. Nessuno ha potere lì. Gli Elohim hanno eletto dei geni come loro leader, e questi geni guidano tutti.”

    La loro guida è speciale ed è volta al bene di tutti, ha detto Rael.

    “Guidano come fanno tutte le buone guide – come Buddha o le guide spirituali,” ha spiegato. “Ad esempio, io non ho potere su di voi. Non voglio potere; nessun Buddha vuole avere potere. Io vi sto solo guidando, vi mostro la via. Ed è così che avviene anche sul pianeta degli Elohim. Il sistema geniocratico è organizzato in modo tale che i leader mostrano la strada. Dicono alla gente: ‘Questo è quello che dovremmo fare, se siete tutti d’accordo dovremmo fare così’”

    Poi ha fatto un esempio.

    “Attualmente sulla Terra esiste un grande problema d’inquinamento legato al petrolio. Eppure ci sono tanti modi per far funzionare le automobili: elettriche o persino ad acqua. In Giappone il mese scorso è stata costruita una nuova automobile che va ad acqua. In un caso simile, un governo geniocratico direbbe alla gente: ‘Questa è una buona idea, allora facciamo per tutti automobili elettriche o alimentate ad acqua!’”

    Questo non significa esercitare potere, ha precisato Rael.

    “Si tratta soltanto di fornire delle idee, e tutti accettano,” ha detto. “Questo è il futuro: un mondo governato dalla gente. Non ci sarà più bisogno di governi, quindi non ce ne saranno. La gente la definisce anarchia, pensando che senza governo e potere ci sarebbe un completo caos, con tutto sotto sopra. Non è vero!”

    Per dimostrare che questo modo di pensare è falso, Rael ha portato ad esempio la struttura sociale delle formiche.

    “Tutti dicono che una popolazione di formiche ha una regina,” ha detto. “Ma non dovremmo chiamare quella formica una regina. Una regina è un individuo come la regina d’Inghilterra, che dice: ‘Fate questo, fate quello.’ La formica regina produce soltanto centinaia di uova ogni giorno, e questo è tutto. E’ solo una vagina che produce centinaia di figli ogni giorno. Non è una regina, perché non ha potere.”

    Ha aggiunto che, nonostante le colonie di formiche non abbiano dei governi, tutto funziona perfettamente.

    “Nell’organizzazione sociale delle formiche, ogni formica lavora per il bene di tutti,” ha detto. “Ogni formica sa cos’è il meglio per tutti. Nella società delle formiche, non esiste polizia o esercito.
    La gente dice: ‘Ma cosa succede se qualcuno si comporta in modo cattivo?’ Nessuno è cattivo. Quando non c’è potere, quando non c’è polizia e non ci sono leggi, entra in gioco la legge naturale e tutti vogliono essere buoni per tutti gli altri. Nessuno può dire che questo sistema non funzioni. Osservate le formiche. Funziona!”

    Rael ha poi detto che le colonie di formiche, di api e di vespe non hanno un vero re o regina e non hanno leggi. Ogni individuo lavora per il bene di tutti, e questo avviene senza alcun governo.

    “E chi è più intelligente delle formiche e delle api da miele?” ha chiesto. “Noi! Noi siamo molto più intelligenti. Allora perché ci devono servire governi, poteri e polizia?”

    Secondo Rael, non abbiamo davvero bisogno di queste cose. Quelli che le hanno vogliono però conservarle.

    “Alcune persone hanno potere e denaro e ne vogliono di più,” ha spiegato. “Vogliono che tutti gli altri siano schiavi: lavorare, pagare le tasse, obbedire senza avere libertà. Questo è ciò che vogliono. Ma per sé vogliono libertà, denaro e potere. Vogliono tutto e lo ottengono tramite la corruzione. E questo è vero un po’ ovunque. La vera rivoluzione a venire sarà quindi quella che non sostituirà un governo con un altro, ma quella che distruggerà ogni forma di governo.”

    In futuro, l’Umanità non avrà bisogno di alcun governo, ha sottolineato.

    “Geniocrazia, sì” ha detto. “E’ bene che esista un gruppo di geni, di persone intelligenti, che riflettano insieme su che tipo di futuro possa avere l’umanità e che presentino idee che la gente possa accettare o meno. Ma nessun potere, perché il potere distrugge la libertà, crea violenza, povertà, fame.”

    Ha detto che l’intera umanità è come un grosso formicaio, perciò tutti dovrebbero lavorare per tutti gli altri.

    “Se ci amiamo reciprocamente e facciamo il meglio per gli altri, allora non ci servono leggi,” ha spiegato. Non abbiamo bisogno di leggi. Non c’è bisogno di una legge che dica ‘non devi uccidere nessuno.’

    “Chi vuole uccidere qualcun’altro?” ha chiesto.
    “Solo le persone malate lo fanno. Esse hanno bisogno di un ospedale più che di una prigione; hanno bisogno di essere curate perché sono malate. Le persone che vogliono uccidere altre persone sono malate; è un fatto medico. Infatti, sempre più dottori e scienziati concordano sul fatto che esista un problema all’interno del cervello delle persone violente. E questa violenza viene generata dalla società così com’è strutturata oggi.”

    Rael ha detto che sono la società, i governi e le leggi a rendere malate le persone, che poi uccidono altre persone.

    “E i governi dicono, ‘Vedete? Avete bisogno di noi, avete bisogno di leggi’. Ma ciò è completamente sbagliato. Senza più governo, niente più pressione sociale, niente più polizia e solo la legge naturale. Chi vorrebbe più uccidere qualcuno? C’è qualcuno qui che desidera uccidere qualcun’altro? Io non conosco nessuno che vuole uccidere qualcun’altro, tranne delle persone malate. Allora non ci serve una legge che dica, ‘Non devi uccidere.’ Se non esistesse legge che dice, ‘Non devi uccidere,’ voi uccidereste qualcuno? No, nessuno vuole uccidere. Ma dicono, ‘Avete bisogno di una legge che vi protegga.’ Ricordate, non esiste una legge nel formicaio che dice, ‘Non devi uccidere.’ Eppure le formiche non si uccidono mai a vicenda. E quando una formica porta del cibo nel formicaio, tutte le altre formiche vanno ad aiutare.
    La cooperazione è il futuro dell’umanità. Tutti opereranno per il bene di tutti, e questo senza i terribili veleni che opprimono l’umanità: i governi, la polizia e le leggi.”

    Rael ha detto che, quando l’umanità avrà distrutto governi, polizia e leggi, questo pianeta diverrà un vero paradiso.

    “Allora verrà instaurato il Paradismo,” ha detto. “E con il Paradismo non ci sarà più denaro, in modo naturale. Il denaro è il frutto di potere e governo. Avete dei soldi nelle vostre tasche? Chi fabbrica il denaro? I governi lo fabbricano, e lo usano per avere potere su di voi. Prendete una banconota, non importa se è uno Yen giapponese, un Dollaro o un Euro. Che cos’è? É oro? É argento? No, è soltanto un pezzo di carta. Con questi pezzi di carta nelle vostre tasche, potreste dire, ‘Wow, guarda, sono molto ricco.’ Ma aspettate un momento; è solo carta!
    “Sì, ma c’è scritto sopra ‘un milione di dollari’, dite voi. Ma io dico, ‘Quel pezzo di carta vale un milione di dollari perché questo è quello che c’è scritto sopra? No. Perché chi ce l’ha scritto? Il governo! E il valore dei vostri soldi si basa soltantoo sulle bugie del governo! Mettete tutto il vostro denaro in una scatola e quanto vale? Vale solo il peso della carta, che è quasi nullo! Forse credete ancora nel denaro, ma in futuro prossimo tutti porteranno i loro soldi nelle pubbliche piazze e li bruceranno. Il denaro non ci serve se tutti lavorano per il bene di tutti gli altri e se tutti si aiutano reciprocamente. Il futuro della società è un futuro senza denaro, perché il denaro è soltanto un veleno che vi è somministrato dal vostro governo.”

    Per concludere, Rael ha spiegato cosa significa essere Raeliani.

    “Essere Raeliani significa non soltanto essere Messaggeri dell’Infinito, Messaggeri degli Elohim, ma anche essere fra le persone più rivoluzionarie della Terra,” ha detto. “Questo è ciò che siete. Parlare d’amore come fa un monaco Buddista dicendo 'Om' non è amore. L’amore è cambiare la società in modo che tutti abbiano cibo e sicurezza, in modo che più nessuno muoia di fame. Questo è il nostro pianeta, il nostro mondo, ed essere Raeliani significa cambiarlo per un futuro migliore. Ecco perché gli Elohim hanno bisogno di voi. Ci hanno dato un Messaggio non solo per spiegare da dove veniamo e perché siamo qui, ma anche per spiegare che bel paradiso possiamo creare su questo pianeta se mettiamo in pratica i loro insegnamenti, che sono: Distruggete ogni potere; distruggete tutti i governi; distruggete il denaro; e create un pianeta unificato. Ecco perché gli Elohim hanno bisogno di voi!”

    Questa news proviene da Raelianews ( http://it.raelianews.org/news.php?extend.330 )


    #136899
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Oltre al genio ci vuole l'amore… e purtroppo quest'ultimo è un bene non misurabile e raro… (quello vero).
    Altrimenti un genio potrebbe solo ingannarci meglio… :hehe:

    Si è già ucciso quando non c'erano leggi… non capisco come si possa dire cose del genere…
    Le leggi sono solo uno strumento umano, e come tutti gli strumenti è imperfetto ed utilizzabile per far del bene e del male. Le formiche non hanno la nostra libertà, non sono minimamente paragonabili all'essere umano. L'anarchia, purtroppo, non è mai stata una soluzione. Anzi, sarebbe un enorme passo indietro per l'umanità… perché non siamo in grado di autoregolarci, perché non abbiamo un codice comune interiore come le formiche… siamo più liberi, nel bene e nel male.
    Il problema del valore del denaro poi, è un falso problema…. anche la materia è fortemente suscettibile di valore. Pensate ad un pianeta dove l'oro vi esce dal naso, avrebbe lo stesso valore che ha oggi? Persino l'acqua potrebbe essere più costosa dell'oro… e allora? Il commercio si basa su dei semplici meccanismi, poi deformati e plagiati dalle banche e governi, ma che comunque hanno alla base dei difetti imprescindibili.
    Il vero cambiamento sarebbe riuscire ad eliminare il sistema del capitale egoistico e trovarne uno nuovo, più equilibrato e più umano… al momento un utopia.
    Non siamo sufficientemente evoluti interiormente. Tutti i problemi, nascono da lì… quindi qualunque sistema fallirebbe.


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #136900

    Anonimo

    [quote1301674329=InneresAuge]
    Oltre al genio ci vuole l'amore… e purtroppo quest'ultimo è un bene non misurabile e raro… (quello vero).
    Altrimenti un genio potrebbe solo ingannarci meglio… :hehe:

    Si è già ucciso quando non c'erano leggi… non capisco come si possa dire cose del genere…
    Le leggi sono solo uno strumento umano, e come tutti gli strumenti è imperfetto ed utilizzabile per far del bene e del male. Le formiche non hanno la nostra libertà, non sono minimamente paragonabili all'essere umano. L'anarchia, purtroppo, non è mai stata una soluzione. Anzi, sarebbe un enorme passo indietro per l'umanità… perché non siamo in grado di autoregolarci, perché non abbiamo un codice comune interiore come le formiche… siamo più liberi, nel bene e nel male.
    Il problema del valore del denaro poi, è un falso problema…. anche la materia è fortemente suscettibile di valore. Pensate ad un pianeta dove l'oro vi esce dal naso, avrebbe lo stesso valore che ha oggi? Persino l'acqua potrebbe essere più costosa dell'oro… e allora? Il commercio si basa su dei semplici meccanismi, poi deformati e plagiati dalle banche e governi, ma che comunque hanno alla base dei difetti imprescindibili.
    Il vero cambiamento sarebbe riuscire ad eliminare il sistema del capitale egoistico e trovarne uno nuovo, più equilibrato e più umano… al momento un utopia.
    Non siamo sufficientemente evoluti interiormente. Tutti i problemi, nascono da lì… quindi qualunque sistema fallirebbe.
    [/quote1301674329]
    Il denaro serve soltanto a chi vuole prostituire le menti e corpi oppure a chi desidera “arricchirsi” a danno degli altri. Ma a costui io dico: sarebbe molto meglio arricchirsi dentro ovvero elevare il livello di Coscienza per Essere felici davvero senza illudersi di “avere”, o di possedere finte ricchezze esteriori per apparire migliori o superiori davanti alla “società”, ma senza essere migliori né superiori perché tutti gli Uomini sono uguali nei diritti e poi siamo tutti Uno (fratelli). L'uomo che progetta un inganno, manca di amore, ma un cervello senza amore è un cervello malato, ergo quell'uomo dovrebbe essere curato in quanto la mancanza di amore è una malattia mentale. Nel codice genetico delle formiche sono inscritti “programmi” (archetipi) che gli permettono di “organizzare” la loro “comunità” in modo naturale senza l'equivalente dei nostri governi, eserciti e leggi – forse credi che il DNA umano per di più connesso alla Coscienza superiore degli Esseri umani sia in qualche modo inferiore al semplice istinto degli Anima-li? Le leggi e governi ci sono sempre stati sulla Terra, ovunque, poco importa in quale forma, se scritta o non scritta, la legge del branco, la legge del più forte, la legge del più malato… poiché è logico che ognuno cerca di difendersi dopo che il sistema lo ha privato delle libertà, avvelenato sia dentro che fuori, derubato e discriminato. Questa importante rivoluzione è comprensibile soltanto nell'attuale Era Scientifica – e dovrebbe essere applicata a livello planetario, quindi non poteva funzionare e mostrare la sua efficacia nelle precedenti e lontane epoche. I vecchi meccanismi di amministrazione pubblica (di qualunqe ideologia, o filosofia) erano necessari quando l'uomo era ancora troppo primitivo – ma ora sono diventati pericolosi e parecchio dannosi. E' tempo di rinnovare, cambiare ogni cosa, secondo la promessa: “nuovi Cieli e nuova Terra”. Le leggi della Natura e dell'infinito possono anche essere scritte, esposte, spiegate, ma quelle leggi naturali sono GIA' dentro di noi, la Coscienza o l'Essere non potrebbero esistere altrimenti, e tutti gli Uomini sono dotati di Coscienza. :hehe:

    Il fatto che le formiche apparentemente non siano libere (non è del tutto vero, dal LORO punto di vista) gioca a nostro favore, perché io la mia libertà non la utilizzo per danneggiare ma per aiutare il prossimo, cosa che un animale fa ma non per scelta, lo fa perché è stato programmato di avere quella reazione – e quando lo fa è felice. La libertà (genetica) non può essere considerata come qualcosa di meno, ma come qualcosa in più, un'altra opportunità di esprimersi, in un modo ancor più consapevole.
    L'oro e l'argento era solo un esempio, ovvio che le cose rare abbiano più “valore” rispetto a quelle comuni, ma ciò è relativo e cambia da pianeta a pianeta. Al denaro poi ognuno appiccica un numero arbitrario e fasullo, che valore vuoi che abbia un pezzo di carta? Non si tratta di Anarchia, è diverso. Sulla scusa che 'Non siamo sufficientemente evoluti interiormente' campa l'oppressore, ma ne ha il diritto? E quanto ancora?


    #136901
    NEGUE72
    NEGUE72
    Partecipante

    Intanto Assange balla in discoteca la tecno….


    #136902
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1301691666=NEGUE72]
    Intanto Assange balla in discoteca la tecno….

    [/quote1301691666]
    e balla anche bene …. :hehe:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #136903
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1301708044=♫nessuno♫]
    Il denaro serve soltanto a chi vuole prostituire le menti e corpi oppure a chi desidera “arricchirsi” a danno degli altri.
    [/quote1301708044]

    Ma il denaro è semplicemente merce di scambio… io do una pietra a te, e tu mi dai un 2 rami… poi magari se siamo furbi facciamo un fuoco insieme 🙂
    Però poi arriva un altra coppia di ominidi e vuole anche lui il nostro fuoco, e se non basta per tutti? Anziché aiutarci magari combattiamo per difendere quel fuoco o per catturarlo… mi spiego dove voglio arrivare?
    E' un meccanismo naturale dell'uomo, nulla di trascendentale o imposto e quello che vedo nella società non è altro che il riflesso di come siamo fatti dentro noi umani, le nostre paure e le nostre vigliaccherie ed egoismi.

    [quote1301708044=♫nessuno♫]Ma a costui io dico: sarebbe molto meglio arricchirsi dentro ovvero elevare il livello di Coscienza per Essere felici davvero senza illudersi di “avere”, o di possedere finte ricchezze esteriori per apparire migliori o superiori davanti alla “società”, ma senza essere migliori né superiori perché tutti gli Uomini sono uguali nei diritti e poi siamo tutti Uno (fratelli). L'uomo che progetta un inganno, manca di amore, ma un cervello senza amore è un cervello malato, ergo quell'uomo dovrebbe essere curato in quanto la mancanza di amore è una malattia mentale.[/quote1301708044]

    Il problema nasce all'atto pratico, quando devi dividere il cibo, il fuoco, il lavoro, la sedia, etc.
    Si può partire con l'amore ma poi finire per litigare…

    [quote1301708044=♫nessuno♫]Nel codice genetico delle formiche sono inscritti “programmi” (archetipi) che gli permettono di “organizzare” la loro “comunità” in modo naturale senza l'equivalente dei nostri governi, eserciti e leggi – forse credi che il DNA umano per di più connesso alla Coscienza superiore degli Esseri umani sia in qualche modo inferiore al semplice istinto degli Anima-li?[/quote1301708044]

    No, e poi ogni animale è diverso e ha libertà diverse. E non ho detto che sono inferiori, semplicemente non scelgono.

    [quote1301708044=♫nessuno♫]Le leggi e governi ci sono sempre stati sulla Terra, ovunque, poco importa in quale forma, se scritta o non scritta, la legge del branco, la legge del più forte, la legge del più malato… poiché è logico che ognuno cerca di difendersi dopo che il sistema lo ha privato delle libertà, avvelenato sia dentro che fuori, derubato e discriminato. Questa importante rivoluzione è comprensibile soltanto nell'attuale Era Scientifica – e dovrebbe essere applicata a livello planetario, quindi non poteva funzionare e mostrare la sua efficacia nelle precedenti e lontane epoche. I vecchi meccanismi di amministrazione pubblica (di qualunque ideologia, o filosofia) erano necessari quando l'uomo era ancora troppo primitivo – ma ora sono diventati pericolosi e parecchio dannosi. E' tempo di rinnovare, cambiare ogni cosa, secondo la promessa: “nuovi Cieli e nuova Terra”. Le leggi della Natura e dell'infinito possono anche essere scritte, esposte, spiegate, ma quelle leggi naturali sono GIA' dentro di noi, la Coscienza o l'Essere non potrebbero esistere altrimenti, e tutti gli Uomini sono dotati di Coscienza. :hehe:[/quote1301708044]

    La vedo dura, non penso siamo pronti e forse rimarrà un utopia. Sono d'accordo che questo sistema sta mostrando tutte le sue aberrazioni e orrori… ma questo di per se non basta. Dovremmo fare [u]tutti [/u]un salto di coscienza incredibile e in poco tempo…

    [quote1301708044=♫nessuno♫]Il fatto che le formiche apparentemente non siano libere (non è del tutto vero, dal LORO punto di vista) gioca a nostro favore, perché io la mia libertà non la utilizzo per danneggiare ma per aiutare il prossimo, cosa che un animale fa ma non per scelta, lo fa perché è stato programmato di avere quella reazione – e quando lo fa è felice. La libertà (genetica) non può essere considerata come qualcosa di meno, ma come qualcosa in più, un'altra opportunità di esprimersi, in un modo ancor più consapevole.[/quote1301708044]

    Sono d'accordo 🙂
    Più libertà, più responsabilità e onore in quello che si fa 🙂

    [quote1301708044=♫nessuno♫]L'oro e l'argento era solo un esempio, ovvio che le cose rare abbiano più “valore” rispetto a quelle comuni, ma ciò è relativo e cambia da pianeta a pianeta. [/quote1301708044]

    Appunto, ma invece cosa non cambia? L'istinto naturale di sopravvivenza che ci porta a scontrarci sulle risorse (oggi denaro/banconota, ieri terreni etc).
    Cambia solo l'apparenza del problema, non la sostanza. Per questo secondo me è sbagliato fare troppa mitologia sul denaro e le banche… sono lo specchio e il risultato del nostro “lavoro”. Nel bene e nel male è tutta nostra farina, e scaricare le colpe su un qualcosa di apparentemente esterno non ci aiuta secondo me…

    [quote1301708044=♫nessuno♫]Al denaro poi ognuno appiccica un numero arbitrario e fasullo, che valore vuoi che abbia un pezzo di carta?[/quote1301708044]
    Ma questo non vale solo per il denaro… vale anche per tutto. Nel deserto, chi venderebbe sabbia?
    Non è eliminando le banconote che risolvi il problema del “valore”, che rimane tutto un problema del capitalismo e del sistema attuale. Anche l'oro per qualcuno potrebbe essere solo un pezzo di pietra gialla. Non si mangia tral'altro…
    Acquisisce valore perché siamo NOI a dare valore all'oro, come per le banconote.

    [quote1301708044=♫nessuno♫] Non si tratta di Anarchia, è diverso. Sulla scusa che 'Non siamo sufficientemente evoluti interiormente' campa l'oppressore, ma ne ha il diritto? E quanto ancora?
    [/quote1301708044]
    Io sono sicuro che anche con il nostro attuale sistema, se fossimo diversi interiormente, avremmo lo 0,0001% dei problemi.
    Sono dell'idea che i sistemi sono tutti buoni… perché sono strumenti e quindi neutri…
    Anche le tasse e “l'oppressore” sono un falso problema propagandato come il fumo dell'arrosto…

    Ti faccio un esempio.
    Caso 1) Vivo in un paese in cui pago il 5% di tasse, ma per via del valore del mio stipendio ho una casa senza riscaldamento, non posso essere curato perché non ho abbastanza soldi, non posso permettermi qualunque svago o libro, e ogni volta che esco devo portare il fucile perché c'è sempre qualche disgraziato che tenga di aggredirmi e portarmi via qualcosa per mangiare.
    Caso 2) Vivo in un paese in cui pago il 75% di tasse, ma con quello che rimane del mio stipendio posso avere una casa calda d'inverno, posso viaggiare e svagarmi, posso leggere qualunque libro, e per strada non incontro nessun disgraziato perché tutti lavoriamo e abbiamo anche del tempo libero.

    Casi estremi ovviamente… anche perché in realtà spesso abbiamo il peggio dell'uno e dell'altro caso 😀
    Secondo me quindi, è poco importante il sistema in cui viviamo… ma il risultato e quindi la qualità della vita che il sistema organizzativo della nostra società ci garantisce… E tanto secondo me è dovuto alla corruzione “umana” e poi economica, all'egoismo… più che alle tasse e tutto il resto, che sono soltanto uno strumento, come un coltello… può salvarti o ucciderti.


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #136904
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1301735851=InneresAuge]

    Ti faccio un esempio.
    Caso 1) Vivo in un paese in cui pago il 5% di tasse, ma per via del valore del mio stipendio ho una casa senza riscaldamento, non posso essere curato perché non ho abbastanza soldi, non posso permettermi qualunque svago o libro, e ogni volta che esco devo portare il fucile perché c'è sempre qualche disgraziato che tenga di aggredirmi e portarmi via qualcosa per mangiare.
    Caso 2) Vivo in un paese in cui pago il 75% di tasse, ma con quello che rimane del mio stipendio posso avere una casa calda d'inverno, posso viaggiare e svagarmi, posso leggere qualunque libro, e per strada non incontro nessun disgraziato perché tutti lavoriamo e abbiamo anche del tempo libero.

    [/quote1301735851]

    Qui hai raccolto tutta la quintessenza del discorso che sembra complicato che invece non lo è.
    La gente non lo vuole capire…
    Sarebbe così meraviglioso, ma purtroppo per ora qui da noi Italia siamo un po' tutti berlusconiani…io no -|-
    Qui si tira a campare e non si osservano le regole, questo è un guaio grosso!!!!
    Però non è solo l' Italia….


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 41 a 50 (di 62 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.