Non Abbiamo Bisogno del Nucleare

Home Forum PIANETA TERRA Non Abbiamo Bisogno del Nucleare

Questo argomento contiene 432 risposte, ha 40 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 9 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 291 a 300 (di 433 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #80736
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1302007376=brig.zero]

    [/quote1302007376]
    Ottimo video ! Vi consiglio di vederlo :si:
    Grazie mille Brig
    :tk:


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #80737

    deg
    Partecipante

    @ Pier: saranno buffoni ma sono loro che comandano .. per ora ..

    [size=20]Tre centrali nucleari sotto il mare italiano, la denuncia: “Più pericolose di Fukushima”

    Immaginate quattro centrali nucleari di vecchia generazione (stile Chernobyl per intenderci) che vanno a spasso per il Mediterraneo e che, di tanto in tanto, approdano nei porti italiani; poi immaginate che queste quattro centrali nucleari (dotate di sei reattori) siano mobili e pure cariche di missili Cruise o testate nucleari. Non è fantascienza, accade davvero, a pochi passi da noi, nei nostri mari, nei nostri porti. Ne abbiamo parlato con Antonio Mazzeo, giornalista, ricercatore, uno dei massimi esperti di geopolitica mediterranea: “Fukushima? Ne abbiamo almeno quattro nel Mediterraneo”

    Cos’è questa storia delle centrali nucleari nel Mediterraneo?

    Ne abbiamo almeno quattro, forse cinque se si aggiunge un’unità britannica di cui però non siamo certi: tre sommergibili Usa (il Provvidence, lo Scranton e il Florida) e una portaerei francese, la Charles De Gaulle. Tutte a propulsione nucleare. Pericolosissime.

    Come Fukushima?

    Peggio. Sono reattori di vecchia generazione, pre-Chernobyl per intenderci, tutti privi di sistemi di protezione e sicurezza e per di più impegnate in operazioni di guerra su cui vige il massimo segreto: se poi consideriamo che queste unità possono imbarcare testate nucleari e che il carico radioattivo lo portano a spasso sotto i mari. Non si sa nulla dei loro movimenti (coperti da segreto militare) ed è solo grazie alle denunce di Greenpeace e alle ricerche del professor Zucchetti del Politecnico di Torino se oggi sappiamo delle decine di incidenti che si sono verificati in questi sommergibili nucleari.


    Il sommergibile americano Scranton al porto di Augusta lo scorso 6 marzo

    Sì, certo. Ad Augusta, provincia di Siracusa, attraccano sottomarini a propulsione nucleare. Augusta è il porto principale per operazioni di rifornimento della VI Flotta Usa, è ed un pull delle Forze Nato. Ma sono coinvolti anche i porti di Napoli, Genova, Livorno, Brindisi, Cagliari. Quello che è grave è che nessun piano di evacuazione delle popolazioni da queste zone è stato mai approntato.


    Il sottomarino nucleare Florida nella baia di Napoli lo scorso 4 marzo.


    Anatomia di un sommergibile nucleare

    In quali operazioni sono impegnati attualmente queste unità?

    Centinaia di attacchi aerei, vere e proprie battaglie navali, inseguimenti di sottomarini nucleari e finanche la sperimentazione di sofisticate armi a comando remoto. È quanto avviene dal 5 febbraio nelle acque siciliane del Mar Ionio con l’esercitazione aeronavale denominata ‘Proud Manta 2011′ a cui partecipano dieci nazioni della Nato

    Quali sono i pericoli concreti?

    L’emissione di radioattività nei nostri mari, nello Jonio e nel Mediterraneo, è costante anche se viene ben nascosta all’opinione pubblica; Un incendio o il danneggiamento di queste unità navali possono portare a conseguenze disastrose paragonabili agli effetti di Chernobyl. Ci sono numerosi precedenti con i sottomarini russi nel Mar Baltico e nel Mar del Giappone (l’ultimo nel 2008 causato da un’avaria al sistema antincendio) ma anche da noi, in Sardegna, dove nel 2003 si sfiorò il disastro nucleare quando il sottomarino americano Hartford, a propulsione nucleare, s’incagliò nella Secca dei Monaci a poche miglia dalla base di La Maddalena.

    Cosa possiamo fare?

    Vietare il transito nelle nostre acque territoriali e l’approdo nei nostri porti a queste unità navali

    Intervista di Massimo Malerba

    §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

    ULTIM’ORA- Oggi 4 aprile ad Augusta arriva un sommergibile nucleare, lo rende noto la direzione regionale di Legambiente Sicilia, ecco l’ordinanza (numero 17-2011 dell’1 aprile) della Capitaneria di Porto

    Visto il vigente piano di emergenza e norme per la sosta di unità militari a propulsione non convenzionale nel Porto di Augusta emanato dal Comando Militare Marittimo Autonomo in Sicilia; il comandante del porto ordina :

    Articolo 1
    Il giorno 04/04/2011 è vietato a tutte le unità navali non specificatamente autorizzate di avvicinarsi, transitare o sostare ad una distanza inferiore a 1000 metri dalla unità a propulsione non convenzionale posta alla fonda nel punto di latitudine 37° 10′ 18”N e longitudine 015° 14′ 36”E, nelle acque antistanti il porto di Augusta. (vedi mappa sottostante)

    Articolo 2
    In caso di avverse condimeteo, la suddetta unità sosterà all’interno della rada del porto di Augusta nel punto di fonda Y3 ( latitudine 37° 12′.270N – longitudine 015° 12′.220E). In tal caso, durante le manovre di ingresso/uscita dell’unità militare a propulsione non convenzionale dal porto di Augusta, il traffico mercantile sarà sospeso, ad eccezione di quello adibito all’assistenza dell’ unità in questione. Durante la predetta sosta, inoltre, è fatto divieto assoluto di avvicinarsi/transitare e sostare con qualsiasi mezzo navale non specificatamente autorizzato, ad una distanza inferiore a 1000 metri dalla unità a propulsione non convenzionale.

    Articolo 3
    I contravventori alla presente ordinanza, salvo che il fatto non costituisca reato e salvo le maggiori responsabilità derivanti dall’illecito comportamento, saranno puniti ai sensi degli articoli dal 53 al 67 del Decreto Legge n° 171/2005, se alla condotta di unità da diporto, mentre negli altri casi ai sensi degli articoli 1174 e/o 1231 del Codice della Navigazione.

    Articolo 4
    E’ fatto obbligo a chiunque spetti di far osservare la presente Ordinanza.
    Firmato il comandate CV Francesco Frisone
    http://violapost.wordpress.com/2011/04/04/tre-centrali-nucleari-sotto-il-mare-italiano-la-denuncia-piu-pericolose-di-fukushima/


    #80738
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1302011364=Pier72Mars]
    sono solo buffoni
    [/quote1302011364]
    Magari… Secondo me invece sono criminali, perché sanno quello che fanno…


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #80739

    Anonimo

    La mia impressione è che sono marionette messe lì per eseguire quello che gli viene comandato.
    Non capiscono un cxxxo,tranne qualcuno chiaramente, sono emeriti imbecilli e, ripeto, buffoni di corte.

    Fanno sempre i teatrini e parano le chiappe a gente pericolosissima


    #80740
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    #=


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #80741
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    L'impatto, a lungo termine, di Fukushima
    La rivista Nature ha pubblicato diversi articoli oggi (si riferisce al 5 aprile, ndGF) riguardo l'impatto a lungo termine del disastro nucleare di Fukushima in Giappone. Sono tutti pubblicamente consultabili.
    Una news considera ciò che servirà per disattivare completamente la centrale danneggiata, un processo che potrebbe prendersi più di un decennio, ..
    http://sciencebackstage.blogosfere.it/2011/04/limpatto-a-lungo-termine-di-fukushima.html

    http://www.technologyreview.com/blog/energy/26613/


    #80742
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.studiolosiferrari.it/pagina.php?n=852
    negli ultimi 4 anni quanta potenza fotovoltaica è stata installata in Italia?

    – l'anno scorso le fonti rinnovabili hanno contato per il 24% del fabbisogno energetico complessivo

    – che futuro avranno le fonti rinnovabili?

    – potremmo produrre tutta l'energia che ci serve con il sole?

    – il nucleare è più economico delle rinnovabili?..


    #80717

    Xeno
    Partecipante

    Report all'interno della zona di evacuazione del reattore nucleare di Fukushima

    :dsfg:

    fonte–> http://crisis.blogosfere.it/2011/04/viaggio-a-fukushima.html


    #80743

    deg
    Partecipante

    Il giornalista Gianni Lannes è stato a Caorso, nella più importante centrale nucleare e qui ha scoperto entrando di nascosto, senza autorizzazione, che il governo Berlusconi ha affidato lo smantellamento delle centrali nucleari alla ndrangheta, che sta dietro una società che si chiama Ecoge che ha sede a Genova. Questa società carica i rifiuti nucleari in dei container che da Caorso vanno a Genova e poi a La Spezia, in attesa di navi su cui caricarli e verranno affondate.

    La Stampa ha impedito a Lannes di pubblicare l'inchiesta e nessun altro giornale l'ha voluta questa inchiesta.

    [youtube=]eRxln3OC-x8

    Questo video amatoriale è una bomba a orologeria, aiutiamo e sosteniamo questo giornalista Gianni Lannes, che ha un coraggio da Leone affermando ciò che dice con prove tangibili e documentate .


    #80744
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1302210285=deg]
    Il giornalista Gianni Lannes è stato a Caorso, nella più importante centrale nucleare e qui ha scoperto entrando di nascosto, senza autorizzazione, che il governo Berlusconi ha affidato lo smantellamento delle centrali nucleari alla ndrangheta, che sta dietro una società che si chiama Ecoge che ha sede a Genova. Questa società carica i rifiuti nucleari in dei container che da Caorso vanno a Genova e poi a La Spezia, in attesa di navi su cui caricarli e verranno affondate.

    La Stampa ha impedito a Lannes di pubblicare l'inchiesta e nessun altro giornale l'ha voluta questa inchiesta.

    [youtube=]eRxln3OC-x8

    Questo video amatoriale è una bomba a orologeria, aiutiamo e sosteniamo questo giornalista Gianni Lannes, che ha un coraggio da Leone affermando ciò che dice con prove tangibili e documentate .
    [/quote1302210285]
    è del dicembre 2009 …


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

Stai vedendo 10 articoli - dal 291 a 300 (di 433 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.