Non Abbiamo Bisogno del Nucleare

Home Forum PIANETA TERRA Non Abbiamo Bisogno del Nucleare

Questo argomento contiene 432 risposte, ha 40 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 9 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 341 a 350 (di 433 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #80787
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    :&o :grrr:

    Berlusconi: “Il nucleare resta il futuro
    stop momentaneo per paura della gente”
    Il premier, nella conferenza stampa seguita al vertice italo-francese a Villa Madama, puntualizza così il senso della “moratoria nucleare” del governo. “Se fossimo andati oggi al referendum, non lo avremmo avuto in Italia per tanti anni”
    http://www.repubblica.it/politica/2011/04/26/news/nucleare_scelta-15395251/


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #80780
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    giustamente per una che ragiona nel modo giusto arriva uno che ragiona solo per il portafoglio..che palle


    #80788
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1303827822=kingofpop]
    giustamente per una che ragiona nel modo giusto arriva uno che ragiona solo per il portafoglio..che palle
    [/quote1303827822]
    equilibrio ! :hehe:


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #80786
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1303827869=InneresAuge]
    :&o :grrr:

    Berlusconi: “Il nucleare resta il futuro
    stop momentaneo per paura della gente”
    Il premier, nella conferenza stampa seguita al vertice italo-francese a Villa Madama, puntualizza così il senso della “moratoria nucleare” del governo. “Se fossimo andati oggi al referendum, non lo avremmo avuto in Italia per tanti anni”
    http://www.repubblica.it/politica/2011/04/26/news/nucleare_scelta-15395251/

    [/quote1303827869]
    una frase che mi piace dire è : “non c'è niente di più definitivo di una cosa provvisoria”
    … per ora è rimandato a data da destinarsi … e nel frattempo molte cose possono cambiare … anche il premier 🙂


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #80789
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1303829886=Richard]
    http://www.disinformazione.it/angela_merkel.htm
    Angela Merkel prosegue gli studi brillantemente, fino al suo dottorato [color=#ff0000]in fisica.[/color] Sposa un fisico, Ulrich Merkel, di cui divorzia rapidamente. Quindi, si trasferisce con il professore Joachim Sauer, divorziato pure lui, ma già padre di due bambini. La Sig.ra Merkel diventa ricercatrice in fisica quantistica all'Accademia delle Scienze.

    E la Merkel scarica il nucleare
    “Prima ne usciamo, meglio è”
    http://www.repubblica.it/ambiente/2011/03/23/news/e_la_merkel_scarica_il_nucleare_prima_ne_usciamo_meglio-14017767/

    Berlino, 28 mar. (Adnkronos/Dpa) – “Nelle prossime settimane discuteremo molto intensamente di una nuova politica energetica nazionale”.
    http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Germania-Merkel-ora-verso-decisivo-ripensamento-su-nucleare_311838958963.html

    [/quote1303829886]


    #80790

    deg
    Partecipante

    [quote1303829916=InneresAuge]
    :&o :grrr:

    Berlusconi: “Il nucleare resta il futuro
    stop momentaneo per paura della gente”
    Il premier, nella conferenza stampa seguita al vertice italo-francese a Villa Madama, puntualizza così il senso della “moratoria nucleare” del governo. “Se fossimo andati oggi al referendum, non lo avremmo avuto in Italia per tanti anni”
    http://www.repubblica.it/politica/2011/04/26/news/nucleare_scelta-15395251/

    [/quote1303829916]

    Sorpresi?
    Ma loro scherzano sempre! !dodge


    #80791

    CANERO
    Partecipante

    Dove sono l'inconsapevole Scaiola, la Marcegaglia, il Fini delle centrali italiane di “ultimissima generazione”, la Prestigiacomo, unico ministro dell'Ambiente nel mondo ad aver dichiarato dopo Fukushima che il nucleare andava avanti? Dove sono i ratti dell'atomo come Veronesi e Chicco Testa? Dove si è nascosto il pregiudicato Scaroni dell'ENI? Nuclearisti delle mie balle, dove siete? Se vi illudete che annullare il referendum, far passare un anno e poi fregare di nuovo gli italiani con il ritornello del nucleare vi sbagliate. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

    http://www.beppegrillo.it/


    #80792
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.ecoblog.it/post/12475/quanti-morti-ha-fatto-davvero-il-disastro-nucleare-di-chernobyl#continua
    A 25 anni dall’esplosione del reattore nucleare della centrale di Chernobyl, anniversario che cade proprio oggi, ci si continua a chiedere quanti siano stati realmente i morti. La generazione Chernobyl ha più di 40 anni e ricorda ancora la paura per la nube radioattiva, sa che si è sempre parlato di conseguenze devastanti per l’ambiente e la salute umana a causa delle radiazioni, ma le cifre e le conseguenze sono ancora oggetto di discussione: da allora si continuano a contare i morti e i conti non tornano mai. C’è chi conta i morti diretti, immediati e lo fanno le fonti ufficiali, quelle dell’Onu. Poi, c’è chi conta i morti che ne sono stata la conseguenza di quella prima esplosione, ossia di tutti quelli che poi si sono ammalati, a causa delle radiazioni di tumori e delle leucemie. Ma, a proposito di questi ultimi, che sono la parte più consistente rispetto ai primi, non c’è accordo. Come si dice tecnicamente e anche un po’ ipocritamente: non ci sono evidenze, ossia prove, scientifiche del costo umano.

    Le conseguenze delle radiazioni dovute all’esplosione del reattore nucleare a Chernobyl hanno riguardato non solo l’Ucraina, ma anche la Russia e la Bielorussia. Le autorità ucraine hanno stimato che un totale di 5 milioni di persone abbiano sofferto per la castastrofe nucleare. Una buona parte di questi vive ancora nelle regioni contaminate. Secondo Greenpeace la conseguenza della contaminazione radioattiva sono state malattie al sistema immunitario, malattie cardiache, cancro che potrebbero causare ancora tra i 100mila e i 400mila morti nelle tre ex repubbliche sovietiche.

    L’Onu riferisce che nel 2005 sono state 4000 le persone morte a causa delle radiazioni. L’UNSCEAR, il comitato scientifico dell’Onu, riconosce solo 31 morti dovute alle radiazioni, avvenute tra tecnici e vigili del fuoco e altre 19 che hanno riguardato i “liquidatori” morti dopo il 2006 per cause diverse. ..


    #80793

    CANERO
    Partecipante

    Chernobyl, il 26 aprile 1986
    Le foto del più grave incidente nucleare della storia, accaduto 25 anni fa

    Il 26 aprile di venticinque anni fa, una violenta esplosione e un incendio nell’impianto nucleare di Chernobyl (Ucraina) portarono alla dispersione di enormi quantità di radiazioni nell’atmosfera, che si diffusero in buona parte della Russia occidentale e dell’Europa. Fu il più grave incidente nella storia dell’utilizzo del nucleare per scopi civili e da allora si lavora ancora per contenere le radiazioni emesse dal reattore della centrale e, fondi permettendo, alla costruzione di un nuovo “sarcofago” che isoli il più possibile la fonte delle radiazioni dall’ambiente circostante.

    L’incidente avvenne in seguito a una avaria al reattore numero 4 della centrale nel corso di alcuni test di sistema. Si verificò un sovraccarico di potenza e, quando i tecnici provarono una procedura d’emergenza, si verificò un nuovo picco che portò l’involucro del reattore a creparsi e a una serie di violente esplosioni. Il nocciolo rimase scoperto e questo causò un incendio e la dispersione dei fumi radioattivi nell’atmosfera. Negli anni seguenti le indagini su quanto accaduto misero in evidenza gravi responsabilità da parte di chi gestiva l’impianto e carenze di sicurezza e manutenzione.

    I morti a causa dell’incidente furono ufficialmente 31 nel 1986, ma a questi vanno aggiunte tutte le persone rimaste contaminate e morte negli anni seguenti. Fare una stima precisa è pressoché impossibile perché le variabili in gioco sono numerose. L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che la dispersione delle radiazioni sia stata la causa principale di 4mila – 9mila morti negli anni seguenti, ma alcune associazioni ambientaliste come Greenpeace ipotizzano che le vittime possano essere state almeno 200mila.

    La scorsa settimana a Kiev è stata organizzata una conferenza internazionale per fare il punto sulle condizioni dell’impianto. Il vecchio sarcofago di cemento creato intorno al reattore 4 per contenere le radiazioni sta iniziando a sgretolarsi e deve essere quindi sostituito. Il progetto per il quale si stanno raccogliendo i fondi prevede la costruzione di una enorme struttura ad arco, alta fino a cento metri, che dovrà ricoprire il reattore e sigillarlo. La comunità internazionale ha stanziato fino a ora 550 milioni di euro, ma per il progetto il governo ucraino stima che saranno necessari almeno 700 milioni di euro.

    http://www.ilpost.it/2011/04/26/chernobyl-il-26-aprile-1986/


    #80794
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [quote1303834271=CANERO]
    Dove sono l'inconsapevole Scaiola, la Marcegaglia, il Fini delle centrali italiane di “ultimissima generazione”, la Prestigiacomo, unico ministro dell'Ambiente nel mondo ad aver dichiarato dopo Fukushima che il nucleare andava avanti? Dove sono i ratti dell'atomo come Veronesi e Chicco Testa? Dove si è nascosto il pregiudicato Scaroni dell'ENI? Nuclearisti delle mie balle, dove siete? Se vi illudete che annullare il referendum, far passare un anno e poi fregare di nuovo gli italiani con il ritornello del nucleare vi sbagliate. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

    http://www.beppegrillo.it/
    [/quote1303834271]
    Grazie :-/
    Da leggere anche la prima parte, che tristezza…

    Gli animali di Fukushima sono rimasti all'interno della zona contaminata di 30 km. I loro padroni sono fuggiti. Tutti gli animali sono radioattivi, nessuno può più uscire dall'area. Tremila mucche, trentamila maiali, 600mila polli e un numero imprecisato di animali domestici. I cani sopravvissuti si avvicinano alle rare macchine autorizzate in cerca di cibo. Intorno a loro c'è un silenzio irreale e abitazioni abbandonate. Quasi tutto il pollame è morto. Le mucche e i vitelli, dove non vi sono fattorie con alimentatori automatici, sono morti di fame e di sete. Secondo le autorità giapponesi il 70% dei maiali e il 60% del bestiame è morto. I proprietari degli allevamenti hanno chiesto di portar fuori dal terreno radioattivo gli animali, o di entrare per praticare una forma di eutanasia. Le richieste sono state negate per la paura di contaminazione. Alcuni hanno ignorato il divieto e sono entrati nella zona proibita per portare in salvo i loro cani, condannando però anche sé stessi. L’acqua del mare a 30 chilometri dalla centrale nucleare ha una concentrazione di Iodio-131 di 88,5 becquerels per litro, il valore più alto registrato finora. La radioattività è 2,2 volte il limite massimo ammesso per le acque di scarico delle centrali nucleari. La fauna ittica presente nelle acque del Pacifico per decine di chilometri di fronte a Fukushima è contaminata. La radioattività si diffonderà in modo esponenziale quando le piccole prede saranno mangiate da altri pesci. Dovremo andare al supermercato con il contatore geiger. Ci abituereremo anche a questo.
    Fukushima è una versione aggiornata della “Fattoria degli animali” di George Orwell dove però comandano, al posto dei maiali, i topi di fogna. Quelli che vivono lucrando sulla pelle degli altri, uomini o bestie non ha importanza. Che nascondono i rischi, che usano i media per accreditare le loro tesi, che espongono le generazioni future a un mondo desolato. I topi di fogna, quando l'aria si fa pesante, hanno l'abilità di nascondersi nel loro habitat naturale, le fogne per l'appunto. Spariscono dalla circolazione.
    http://www.beppegrillo.it/


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

Stai vedendo 10 articoli - dal 341 a 350 (di 433 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.