NUCLEARE: rischi di contaminazioni e possibili rimedi

Home Forum PIANETA TERRA NUCLEARE: rischi di contaminazioni e possibili rimedi

Questo argomento contiene 48 risposte, ha 11 partecipanti, ed è stato aggiornato da  ezechiele 8 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 49 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #91116
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Non so perchè, e non è da me che io di questa cosa non ho paura… :ummmmm:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #91117
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1300891013=farfalla5]
    Non so perchè, e non è da me che io di questa cosa non ho paura… :ummmmm:
    [/quote1300891013]
    🙂
    se occore, si affronta
    la paura non è necessaria
    mai !
    :VV:
    !heart


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #91118

    Anonimo

    http://www.ilcapoluogo.com/site/News/Attualita/Radiazioni-provenienti-dal-Giappone.-E-psicosi-47194

    Radiazioni provenienti dal Giappone. E' psicosi
    Nelle farmacie italiane e' corsa ai farmaci per contrastarne gli effetti
    Roma, 23 mar 2011 – Nelle farmacie italiane e' corsa ai farmaci per contrastare gli effetti delle radiazioni. Lo segnala la Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (Fofi), sottolineando che “la catastrofe che ha colpito il Giappone e' un evento che ha commosso e impressionato, ma che non deve suscitare panico e allarmismi per la salute della popolazione italiana a causa di una possibile esposizione a elementi radioattivi trasportati dalle correnti aeree. E' il caso di sottolinearlo – spiega il presidente della Fofi, Andrea Mandelli – perche' ci sono state segnalate dai colleghi che operano nelle farmacie di comunita' numerose richieste di farmaci da usare in funzione di profilassi contro l'esposizione a radiazioni, in particolare prodotti a base di ioduro di potassio”. In Italia, ribadiscono i farmacisti, “non esiste un pericolo di esposizione a radiazioni, e l'assunzione di farmaci al di fuori dell'indicazione del medico e' da considerarsi irrazionale e pericolosa. Questa corsa ai medicinali in

    funzione di profilassi contro le radiazioni non si e' registrata soltanto in Italia” prosegue Mandelli. “In Francia la Farmacia centrale delle Forze armate ha ricevuto centinaia di richieste per preparati a base di iodio, ma anche li' le autorita' sani tarie preposte alla radioprotezione hanno ribadito ieri che questi medicinali, nella situazione europea, sono inutili e caso mai dannosi anche per chi fosse di ritorno dal Giappone. Come farmacisti, inoltre, mettiamo in guardia i cittadini dal cercare di procurarsi questi o altri farmaci attraverso l'e-commerce, come accadde per gli antivirali ai tempi della pandemia influenzale. Non solo si rischia di essere truffati, o di pagare cifre molto superiori al valore di mercato del farmaco, ma ci si espone al rischio del contatto con farmaci contraffatti. Alla luce della situazione attuale e' bene mantenere la calma e, come sempre, rivolgersi al medico e al farmacista prima di assumere qualsiasi medicinale”.


    #91119

    ezechiele
    Partecipante

    É un medicinale naturale, non un farmaco di sintesi, é utile ricordarlo, anche l'aloe é un medicinale.. Ovviamente va dosato correttamente, previene e non cura, é sconsigliato in caso di disturbi pregressi alla tiroide,

    Non serve alcuna prescrizione medica, costo di ottanta granuli al banco dai 3 ai 6 euro


    #91120
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Il cesio radioattivo è un prodotto derivato della sperimentazione nucleare o degli incidenti nucleari, incluse alcune apparecchiature mediche o tecnologiche utilizzate male: non è sostanza che si trovi in natura. Anche se i reattori utilizzano uranio e plutonio, una certa quantità di materiali radioattivi secondari vengono prodotti durante il processo di fissione, molti dei quali hanno un periodo radioattivo (tempo di decadimento/half life) che è molto breve, a volte secondi.

    In funzione del calore, del tempo atmosferico, del vento ed una serie di altri fattori, il materiale radioattivo viaggia in modi diversi, una volta che è stato rilasciato. Quindi molto difficile fare previsioni, ma di fatto possiamo dire che tutte le tragedie di Chernobyl sono avvenute a seguito di procedure di sicurezza fallimentari ed anche perché non furono eseguiti adeguatamente i protocolli raccomandati

    Quel che cosi abbiamo appreso è che lo iodio radioattivo non viaggia molto lontano ed il suo effetto non dura a lungo. Quasi tutte le conseguenze a lungo termine del peggiore dei disastri nucleari nella storia (fino a prima di Fukushima almeno) sono attribuibili al cesio-137

    Alcuni tra coloro che a Chernobyl fecero parte dei soccorsi ebbero orribili esposizioni a vari tipi di materiali radioattivi: 57 persone – dicono le cifre – morirono come diretta conseguenza del loro essere subito presenti sul luogo del disastro. Ma tra coloro che utilizzarono del Ginko Biloba non furono registrate morti.

    Negli orribili test di laboratorio su animali, questi ultimi vengono divisi in gruppi e ad alcuni vengono date sostanze in varie forme e dosi mentre e ad altri viene negata ogni protezione.
    Si considera “radioprotettiva” una sostanza se la radiazione che uccide gli altri animali risparmia invece le vite di quelli che l’hanno presa. Negli anni ho letto molto sul Chyawanprash, considerate come eccellente antiossidante e radioprotettivo

    Mi resi anche conto che l’olio di Nigella sativa è radioprotettivo, ma alcuni giorni fa ho trovato uno studio sull’estratto alcolico del seme di cumino nero. Ha un potere protettivo tanto quanto il suo olio

    La Menta arvensis e la Menta piperita, ma anche lo zenzero sono protettivi nei confronti di malattie da radiazione ed anche da quella della soppressione del midollo spinale.

    L’Holy Basil (il tulsi dell’ayurveda- l’ocinum basilicum) protegge dalla perossidazione lipidica (una seria conseguenza della tossicità dei radicali liberi) .

    Anche il succo dell’olivello spinoso è radioprotettivo

    Detto questo resta il fatto che mentre ci sono similitudini tra una radiazione ricevuta su tutta il corpo ed un disastro nucleare, i due non sono proprio la stessa cosa. Inoltre ci sono variazioni nei tipi di radiazione e diverse capacità di gestire gli effetti, per non dire che le conseguenze totali di questo disastro a Fukushima non saranno note per anni, anche se ci saranno probabilmente delle morti immediate

    Fonte:
    http://www.ingridnaiman.com/subscription_lists/radiation/radioprotective_herbs.html
    Traduzione e adattamento, Cristina Bassi, http://www.thelivingspirits.net/


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #91121

    deg
    Partecipante

    Questo potrebbe interessarvi:

    LE ERBE CHE PROTEGGONO DALLE RADIAZIONI http://saluteolistica.blogspot.com/2011/03/le-erbe-che-proteggono-dalle-radiazioni.html

    Difendersi dalle radiazioni: «Restare a casa, niente verdura, pasticche di ioduro» http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=142073&sez=MONDO


    #91122
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1301069739=deg]
    Questo potrebbe interessarvi:

    LE ERBE CHE PROTEGGONO DALLE RADIAZIONI http://saluteolistica.blogspot.com/2011/03/le-erbe-che-proteggono-dalle-radiazioni.html

    [/quote1301069739]
    Praticamente sarebbe lo stesso che ho postato io, solo che mi mi è arrivato per mail.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #91096

    deg
    Partecipante

    [quote1301070188=farfalla5]
    [quote1301069739=deg]
    Questo potrebbe interessarvi:

    LE ERBE CHE PROTEGGONO DALLE RADIAZIONI http://saluteolistica.blogspot.com/2011/03/le-erbe-che-proteggono-dalle-radiazioni.html

    [/quote1301069739]
    Praticamente sarebbe lo stesso che ho postato io, solo che mi mi è arrivato per mail.
    [/quote1301070188]

    Scusa Farfalla, il tuo post mi era sfuggito. :legg:


    #91123
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1301070525=deg]
    [quote1301070188=farfalla5]
    [quote1301069739=deg]
    Questo potrebbe interessarvi:

    LE ERBE CHE PROTEGGONO DALLE RADIAZIONI http://saluteolistica.blogspot.com/2011/03/le-erbe-che-proteggono-dalle-radiazioni.html

    [/quote1301069739]
    Praticamente sarebbe lo stesso che ho postato io, solo che mi mi è arrivato per mail.
    [/quote1301070188]

    Scusa Farfalla, il tuo post mi era sfuggito. :legg:

    [/quote1301070525]
    No, non ti devi scusare, praticamente mi era arrivato per mail senza il titolo, cioè
    LE ERBE CHE PROTEGGONO DALLE RADIAZIONI :amicil:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #91125
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1301079714=Pier72Mars]
    http://www.ilcapoluogo.com/site/News/Attualita/Radiazioni-provenienti-dal-Giappone.-E-psicosi-47194

    Radiazioni provenienti dal Giappone. E' psicosi
    Nelle farmacie italiane e' corsa ai farmaci per contrastarne gli effetti
    Roma, 23 mar 2011 – Nelle farmacie italiane e' corsa ai farmaci per contrastare gli effetti delle radiazioni. Lo segnala la Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (Fofi), sottolineando che “la catastrofe che ha colpito il Giappone e' un evento che ha commosso e impressionato, ma che non deve suscitare panico e allarmismi per la salute della popolazione italiana a causa di una possibile esposizione a elementi radioattivi trasportati dalle correnti aeree. ..

    [/quote1301079714]
    Capisco che non si debba creare panico
    però devono andare a farsi un giro dove penso io con ste cavolo di radiazioni e scorie e centrali !!


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 49 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.