Pandemia influenza suina

Home Forum SALUTE Pandemia influenza suina

Questo argomento contiene 826 risposte, ha 56 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Medico omeopata 10 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 791 a 800 (di 827 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #56755

    Medico omeopata
    Partecipante

    Oms non modifica fase allerta pandemia

    Il peggio sembra passato in molte aree del pianeta, ma l'attività del virus H1N1 è ancora in crescita in alcune zone, come l'Africa occidentale. Ecco perché l'Organizzazione mondiale della sanità ha deciso che sarebbe “prematuro” modificare la fase di allerta pandemia, che dunque resta al massimo livello. Lo ha annunciato Keiji Fukuda, consigliere speciale del direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, nel corso di una conferenza da Ginevra. Si tratta di una decisione in parte inattesa, presa dal direttore generale dell'agenzia, «in base alle indicazioni degli esperti del Comitato di emergenza sulla pandemia che si è riunito ieri. Sulla base della situazione epidemiologica e delle indicazioni degli esperti il direttore generale ha deciso di non modificare le attuali indicazioni sulla fase di allarme pandemico in corso», ha detto Fukuda. «Dobbiamo tenere gli occhi aperti e monitorare attentamente la situazione. In futuro il Comitato di emergenza si riunirà per riesaminare la situazione e, nel caso, rivedere le sue indicazioni».

    Fonte:
    Doctor News33, 25 febbraio 2010 – Anno 8, Numero 33

    RIFLESSIONI:
    Addirittura neanche riducono il livello d'allerta che rimane massimo (come quindi il potere e i soldi che continuano a intascare quelli dell'OMS mantenendo la fase di allerta a questo livello). La credibilità di queste istituzioni ormai è a zero. Spero vivamente che la gente sappia come reagire alla prossima “pandemia” che si inventeranno.


    #56758

    Medico omeopata
    Partecipante

    Influenza: vaccinare tutti nel 2010-11
    E' la raccomandazione lanciata oggi negli Usa

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/scienza/2010/02/26/visualizza_new.html_1708210422.html

    Pazzesco!


    #56759

    windrunner
    Partecipante

    O-O

    Vaccino per la suina, Novartis minaccia la Francia

    Articolo tratto dall’ottimo sito http://www.saluteme.it ove è stato pubblicato il 12/10/2009 (qui il link originale).
    Alla casa farmaceutica svizzera Novartis non è andata proprio giù la decisione del governo francese di disdire 7 milioni di dosi di vaccino che aveva ordinato contro l’influenza A (H1N1) e di cui una parte era già stata prodotta. “Il governo francese non ha rispettato i propri impegni”, ha detto al quotidiano Le Monde, Daniel Vasella, l’amministratore delegato di Novartis. E ha aggiunto: “Alla prossima pandemia – perché ci sarà una nuova pandemia – serviremo prioritariamente gli Stati ‘affidabili’“.

    L’eurodeputata verde di Europe Ecologie, Michele Rivasi, ha chiesto che venga istituita una comissione d’inchiesta parlamentare sulla gestione da parte dell’Unione europea della pandemia dell’influenza A.

    Un’inchiesta del quotidiano francese Le Parisien, giorni fa ha parlato di “relazioni di interesse tra sei esperti dell’Oms e alcune case farmaceutiche“. Nei giorni scorsi, anche la stessa Oms ha ammesso davanti all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (Apce), l’organismo di 47 Stati membri con sede a Strasburgo, di essere stata influenzata dai laboratori farmaceutici quando ha dichiarato lo stato di pandemia per il virus dell’H1N1.

    L’influenza A, le cui conseguenze per settimane hanno tenuto in allarme milioni di persone, in realtà era una “falsa pandemia” orchestrata dalle case farmaceutiche pronte a fare miliardi di euro con la vendita del vaccino: l’accusa tardiva arriva da Wolfang Wodarg, il presidente tedesco della commissione Sanità del Consiglio d’Europa.

    Wodarg ha anche accusato esplicitamente le industrie farmaceutiche di aver influenzato la decisione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità di dichiarare la pandemia.

    Secondo Wodarg, il caso dell’influenza suina è stato “uno dei più grandi scandali sanitari” del secolo. Le maggiori aziende farmaceutiche, secondo Wodarg, sono riuscite a piazzare “i propri uomini” negli “ingranaggi” dell’Oms e di altre influenti organizzazioni; e in tal modo potrebbero aver persino convinto l’organizzazione Onu ad ammorbidire la definizione di pandemia, il che poi portò, nel giugno scorso, alla dichiarazione di pandemia in tutto il mondo.

    “Per promuovere i loro farmaci brevettati e i vaccini contro l’influenza, le case farmaceutiche hanno influenzato scienziati e organismi ufficiali, competenti in materia sanitaria, e così allarmato i governi di tutto il mondo: li hanno spinti a sperperare le ristrette risorse finanziari per strategie di vaccinazione inefficaci e hanno esposto inutilmente milioni di persone al rischio di effetti collaterali sconosciuti per vaccini non sufficientemente testati”.

    E’ tutto il sistema che è marcio, tutto deve essere rivisto, Big Pharma controlla tutti, dalle riviste scientifiche, ai finanziamenti alle ricerche, ha rapporti con gran parte di chi ricopre funzioni di controllo ed indirizzo, le stessa sperimentazioni dei farmaci è alquanto preoccupante, sono svolte dalle stesse case farmaceutiche e l’efficacia non può essere mai certa. In Italia, ovviamente, non c’è alcuna polemica… E come dimenticare quando si insinuava che il Ministro Ewa Kopacz dicesse stupidaggini?

    http://www.stampalibera.com/?p=9908


    #56760

    Medico omeopata
    Partecipante

    Finalmente qualcuno dai vertici che si espone e inizia a dire quello che noi diciamo da mesi!


    #56761
    elerko
    elerko
    Partecipante

    Bill Gates Admitting Vaccines Used for Human Depopulation!!!

    [youtube=425,344]DhwN6H8h_SY


    #56762

    Medico omeopata
    Partecipante

    A/h1n1. Dov’è finita l’emergenza pandemia?

    Sperperi di denaro pubblico per ingrassare gli ingranaggi dei colossi farmaceutici.
    Tutto tace, questa dannosa e mediatica emergenza per l’influenza A/h1n1 che ha allarmato milioni di persone in tutto il mondo sembra definitivamente deceduta. Nonostante molti dottori si fossero detti contrari alla vaccinazione, sin da subito e con dati scientifici alla mano, l’informazione di massa planetaria aveva comunque continuato la corsa alla psicosi. Il Dott. Tancredi Ascani, medico chirurgo perugino che pratica la medicina, cosiddetta, non convenzionale dell’Omeopatia, sin da subito, si era attivato per contro informare sull’efficacia dei vaccini con articoli e conferenze tenute a Perugia. Lo abbiamo incontrato nel suo studio per porgli qualche domanda e subito ci “svela” il perché non si parla più di questa emergenza: “Si vuol far finire prima possibile questo grande flop, delle più grandi istituzioni sanitarie, nel dimenticatoio”. Il Dott. Ascani prosegue raccontandoci che una cosa simile era già accaduta per l'influenza suina del 1976 che colpì gli USA, dove il Governo, fece vaccinare quasi 50 milioni di persone dopo una campagna mediatica aggressiva e allarmistica e ne risultò un'epidemia di reazioni avverse al vaccino che furono responsabili anche di varie morti. “Ci furono numerose richieste di risarcimento – continua il Dott. Ascani – e la campagna venne interrotta dopo poche settimane ma tutto venne presto dimenticato”. Inoltre, ci spiega il Dott. Ascani, che se l'OMS non avesse modificato in maniera del tutto immotivata la definizione di pandemia poche settimane dopo l'isolamento di questo virus, per questa influenza suina, non si sarebbe potuto parlare di “pandemia influenzale” poiché, fino ad aprile 2009, con il termine di “pandemia influenzale”, si intendeva una malattia influenzale a diffusione estesa in molti Paesi del mondo e caratterizzata da un alto numero di morti e malattie legate al virus influenzale in questione. Da maggio 2009 invece l'OMS ha deciso – senza dare alcuna spiegazione valida in merito – di togliere dalla definizione il terzo punto, quello della mortalità, che in realtà è il punto più importante. “D'ora in poi, quindi, – afferma il Dott. Ascani – qualsiasi epidemia influenzale che si diffonda in maniera estesa, anche se banalissima, potrà essere definita “pandemia influenzale” con tutta l'attivazione di organizzazioni sanitarie, politiche e mediatiche che abbiamo potuto vedere”. I virus e i batteri sono ovunque, ma solo alcune persone si ammalano, L. Pasteur, padre della microbiologia moderna, verso la fine della sua vita arrivò a dire “…il terreno è tutto, ben più importante del microbo” e come ci spiega il Dott. Ascani: “è molto più importante aumentare le difese naturali del nostro organismo, che ci difendono efficacemente da tutti i microrganismi, piuttosto che impaurire la popolazione e concentrarsi ogni volta verso un nuovo virus o batterio, con la pretesa di eliminarlo tramite antibiotici o di renderlo innocuo tramite i vaccini” e continua “il vaccino antinfluenzale ha poi, scientificamente, una scarsissima efficacia su tutte le categorie di persone di tutte le età. L'unica cosa certa sono gli effetti collaterali”. Un altro aspetto che si cerca di nascondere, è quello legato allo smaltimento di tutti i vaccini ormai prodotti e inutilizzati. Per l’acquisto dei vaccini, è stato utilizzato denaro pubblico e, giorno dopo giorno, la spesa continua, in quanto, questi vaccini, devono essere conservati in celle frigorifere per impedire che si danneggino, “tutto questo – sottolinea il Dottore – costa decine di migliaia di euro al giorno perché dovranno essere mantenuti ‘freschi’ fino alla loro data di scadenza, dopodiché verranno affidati ad aziende specializzate per lo smaltimento di rifiuti speciali, spendendo tanto altro denaro pubblico”. L'OMS suggerisce di donarli ai Paesi del Terzo Mondo, alcuni Paesi europei vorrebbero invece venderli sottocosto ad altri Paesi poveri dell'Est, insomma, sarebbero due modi eleganti per liberarsi a basso costo di rifiuti speciali e i corpi delle popolazioni dei Paesi in via di sviluppo faranno da discarica. “La vera salute e la vera prevenzione – conclude il Dott. Ascani – non si raggiungono con farmaci e vaccini bensì con una corretta igiene comportamentale che prenda in considerazione non soltanto la nostra componente fisica ma anche quella mentale e soprattutto spirituale”. Quasi tutto, ai giorni nostri, è guidato dal denaro e le questioni di salute pubblica, purtroppo, non fanno eccezione a questa triste realtà. L'unica arma a nostra disposizione è l'informazione: corretta, libera e scientifica.

    http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=30867


    #56763
    NEGUE72
    NEGUE72
    Partecipante

    In Italia solo Skytg24 fa un discorso onesto.
    Questa mattina è andato in onda questo approfondimento:
    http://video.sky.it/services/player/bcpid44470958001?bclid=53147617001&bctid=69446420001

    in questi minuti l'intera trasmissione “skytgPomeriggio” è sull'argomento H1N1 e sull'eccessivo allarmismo.


    #56764
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    IL DISEGNO E' STATO SCOPERTO PERCHE' I MEDIA NON NE PARLANO???

    http://naturalsolution.spazioblog.it/164703/IL%20DISEGNO%20E #fisc


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #56765

    Xeno
    Partecipante

    [quote1268928208=brig.zero]
    IL DISEGNO E' STATO SCOPERTO PERCHE' I MEDIA NON NE PARLANO???

    http://naturalsolution.spazioblog.it/164703/IL%20DISEGNO%20E #fisc
    [/quote1268928208]

    Da non credere.
    :O


    #56766

    windrunner
    Partecipante

    Si ricomincia a batter cassa laddove comincia l'autunno… din din din din….
    mi dispiace per chi ora ne paga le conseguenze ma ancor di più per chi le pagherà in futuro a causa del suo operato…

    Influenza A, due morti in Brasile

    (ANSA) – BUENOS AIRES, 23 MAR – Due morti in Brasile e campagna di vaccinazione in Argentina: con l'autunno torna l'allarme influenza A in Sudamerica.Il governatore del Piaui' ha decretato lo stato di emergenza dopo che due donne incinte sono morte, probabilmente per aver contratto la H1n1. Dall'inizio dell'anno i casi sospetti nella regione, la piu' povera del Brasile, sono stati 27.Due quelli confermati. In Argentina, invece, ripartita la campagna di vaccinazione:disponibili oltre 10 milioni di vaccini.

    http://ansa.it/web/notizie/rubriche/scienza/2010/03/23/visualizza_new.html_1735911246.html

    Edit: molto probabilmente si tratta delle dosi inutilizzate rivendute in africa ed america centrale…


Stai vedendo 10 articoli - dal 791 a 800 (di 827 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.