Paolo di Tarso, un super apostolo inventato. Ecco le prove.

Home Forum TEOLOGIA Paolo di Tarso, un super apostolo inventato. Ecco le prove.

Questo argomento contiene 79 risposte, ha 15 partecipanti, ed è stato aggiornato da Pasquale Galasso Pasquale Galasso 8 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 80 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #36512

    Emilio
    Partecipante

    Ciao Cecco,

    amico conosciuto in altri forum e insieme impegnati negli studi per smascherare le mirabolanti vicende narrate nei vangeli e fatte passare come “Verità Divine” dalla Chiesa. Hai subito esordito evidenziando un passo evangelico, sfuggito anche a me, in cui si dimostra il ragionamento errato, tanto più assurdo perché fatto dal Dio Gesù.
    Non è accettabile che il “Redentore dell’umanità peccatrice” – nel momento stesso in cui abita e dopo aver pernottato nella Sua casa sita a Nazaret, in Galilea – si svegli il mattino dopo e … :

    [color=#000099]“Gesù aveva stabilito di partire per la Galilea …” [/color](Gv 1, 43).

    Ho fatto tesoro della tua acribia che ho già inserita nel prossimo argomento, quando, insieme, dimostreremo che la Nazaret dei vangeli non corrisponde alla città attualmente riconosciuta dai Cristiani … ma a Gàmala, la città di Giuda il Galileo e dei suoi figli, i quali avevano gli stessi nomi dei fratelli di “Gesù”.

    Per quanto concerne Apollonio di Tiana mi limito ad aggiungere un particolare per i lettori (tu lo conosci bene): il suo mito come “Salvatore Demiurgo” non ottenne successo perché non contemplava il “Sacrificio Eucaristico”. Questo fu il vero cavallo vincente del cristianesimo gesuita: il rituale teofagico, della “Hostia Consacrata” pagana, innestato nel “Messia” ebraico, indispensabile per la “salvezza della vita eterna degli uomini buoni, poveri di spirito, docili e … tanto beati” .
    Noi scettici, invece, dopo annose ricerche, siamo riusciti a dimostrare l’inesistenza di Gesù, Apostoli, Maria Vergine Immacolata, san Giuseppe, miracoli ecc.

    La dottrina cristiana è ormai indifendibile … e lo sa bene “Giorgi”, curatore della “Parusia di Gesù”, il quale bada bene di tenersi alla larga dalle nostre argomentazioni che smentiscono “L’Avvento” e, di conseguenza, cancellano ogni possibilità di “Ri-Avvento”: se Gesù non è mai venuto come potrebbe ri-tornare?

    “Gesù” ovvero “Jeshù a”, aramaico, vuol dire “Salvatore”.
    Il suo mito fu creato artatamente e si evolse nei secoli. Oggi risulta un semplice involucro ideologico la cui incarnazione fu dichiarata religione unica ufficiale da un Impero Romano decadente e da esso divulgata.
    Il percorso successivo si è dimostrato il più grande lavaggio del cervello che l’umanità abbia mai conosciuto.
    I Templi e i pulpiti dei “Ministri di Dio”, più comunemente “Preti”, sono stati sempre mantenuti dalla gente lavoratrice e corteggiati dai potenti reggenti della civiltà occidentale per evidente interesse politico … sino ad oggi.

    Suvvia, Giorgi, si faccia coraggio, “batta un colpo”, dimostri a tutti che stiamo sbagliando; entri nel merito delle dimostrazioni sul “Cristo storico” che si susseguono in Altro Giornale e ci smentisca, o, quanto meno, chieda l’intervento soccorritore di un esegeta clericale: il suo Gesù, oggi, non è più un “Mistero”: storia, archeologia, numismatica e logica ci hanno permesso di conoscere le origini del mito che lei si sforza di propagandare.
    Forse non lo sa, o finge di ignorarlo, che Papa Benedetto (da Dio, ovviamente), da oltre due anni incita ripetutamente i credenti ad intervenire nella rete web “per difendere i valori della Fede Cristiana” .

    Noi siamo qui, fiduciosi che anche lei si decida a fare il suo dovere di adepto convinto in “Gesù Cristo”… iniziando col dimostrarne prima il Suo “Avvento”, poi la “Parusia”.

    Emilio Salsi


    #36513

    Anonimo

    [u]Sono veramente dispiaciuto per il ripetuto attacco e oscuramento da parte di ignoti del sito web del grande storico del cristianesimo primitivo, Sig. Emilio Salsi.[/u]

    http://www.vangeliestoria.eu


    #36514
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Caro Emilio, si potrebbe avere, magari in privato, il materiale che tu stai studiando, perchè da quando ce lo hai proposto mi sto innamorando di questo affascinante tema. Devo essere sincera, non ho ancora visitato il tuo sito, ma se è in continuo oscuramento si potrebbe mandarlo per mail.
    Ti saluto e un grazie anche ai nuovi amici Buonopio e Cecco.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #36515

    Emilio
    Partecipante

    Gentile signora Farfalla 5,

    unitamente al sig. buonoepio la ringrazio per la solidarietà dimostrata. L'hacker si dichiara “muslim” turco, pur tuttavia questa ostentazione della propria religione e nazionalità non ci convince affatto: è superflua.
    Personalmente mi sembra strano che un turco decida di approfondire studi nella nostra lingua, già complessi per quegli italiani che non siano decisamenti esperti.
    Lo staff webmaster italiano ed il provider estero sono organizzazioni di notoria esperienza che operano in rete da molti anni: nel giro di qualche giorno contiamo di pubblicare nuovamente gli studi che i clericali, invocando il Padreterno, sperano di non vedere più. Sono trascorsi due anni da quando uscì il libro e non sono stati in grado di confutarne le analisi contenute che lei conosce solo parzialmente … per ora.
    A presto.

    Emilio Salsi


    #36516
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1290199647=Emilio]
    Gentile signora Farfalla 5,

    A presto.

    Emilio Salsi

    [/quote1290199647]

    Grazie Emilio, ti do del tu perchè è molto più amichevole. Noi qui ci sentiamo come una grande famiglia e tu fai parte di questa. :amicil:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #36517
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1290204198=farfalla5]
    Caro Emilio, si potrebbe avere, magari in privato, il materiale che tu stai studiando, perchè da quando ce lo hai proposto mi sto innamorando di questo affascinante tema. Devo essere sincera, non ho ancora visitato il tuo sito, ma se è in continuo oscuramento si potrebbe mandarlo per mail.
    Ti saluto e un grazie anche ai nuovi amici Buonopio e Cecco.
    [/quote1290204198]

    Emilio ha pubblicato tutto in un bellissimo libro!

    Dispiace anche a me per gli attacchi al suo sito, iniziati proprio dopo l'inizio della sua collaborazione ad AG… Noi abbiamo migliaia di lettori al giorno e la percentuale dei nemici aumenta così come quella degli amici.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #36507
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1290205147=pasgal]

    Emilio ha pubblicato tutto in un bellissimo libro!

    Dispiace anche a me per gli attacchi al suo sito, iniziati proprio dopo l'inizio della sua collaborazione ad AG… Noi abbiamo migliaia di lettori al giorno e la percentuale dei nemici aumenta così come quella degli amici.

    [/quote1290205147]

    Insomma, un bel equilibrio :hehe:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #36518

    Anonimo

    Qualcuno mi potrebbe aiutare?

    Ebbene, San Paolo in 1 Tessalonicesi 4,14-18 così scriveva:

    “Se infatti crediamo che Gesù è morto ed è risuscitato, così D-o riunirà con Lui anche quanti si sono addormentati in Gesù.15 Questo vi diciamo sulla parola del Signore: [u]noi che viviamo e saremo ancora in vita per la venuta del Signore,[/u] non avremo alcun vantaggio su quelli che sono morti. 16 Perché il Signore stesso, a un ordine, alla voce dell'arcangelo e al suono della tromba di Di-, discenderà dal cielo. E prima risorgeranno i morti in Cristo; 17 quindi noi, i vivi, i superstiti, saremo rapiti insieme con loro tra le nuvole, per andare incontro al Signore nell'aria, e così saremo sempre con il Signore. 18 Confortatevi dunque a vicenda con queste parole”.

    [u]Il fatto più straordinario è che tra i vivi al momento della parusia [/u](ritorno di Cristo in terra alla fine del mondo per giudicare i vivi e i morti) [u]San Paolo considera se stesso e i fedeli di Tessalonica.[/u]

    [u]Ora noi sappiamo che questa attesa della parusia, è stata smentita dai fatti.[/u]

    [u]San Paolo è morto come i Tessalonicesi di allora ma la parusia profetizzata dallo stesso san Paolo non si è mai avverata [/u]e poichè lo stesso San Paolo in 1 Galati 11,12 afferma “Vi dichiaro dunque, fratelli, che il vangelo da me annunziato non è modellato sull'uomo; infatti io non l'ho ricevuto né l'ho imparato da uomini, ma per rivelazione di Gesù Cristo”; io non ritengo assolutamente possibile, che il Gesù Cristo in quel momento già salito al Padre, potesse fare errori di tale entità, ma ora, credo invece che San Paolo, o chi per lui, sia stato uno dei tanti visionari che hanno calpestato questo nostro mondo, delusi delle loro dure realtà e sognatori di eventi straordinari da loro desiderati.

    Un caro saluto e un ringraziamento fin da ora, per quanti mi aiuteranno in questi dubbi.


    #36519

    Olegna
    Partecipante

    Chi è fuori dal problema non è “rassegnato” ma spettatore.


    #36520

    Anonimo

    Il Sig. Olegna scrive:
    Chi è fuori dal problema non è “rassegnato” ma spettatore. Gesù è il Cristo, il Beneamato figliuolo di Dio Padre.

    Mi scusi, un mio piccolo dubbio, se Gesù è il Cristo, il Beneamato figliuolo di D-io Padre, perchè D-io Padre ha permesso che venisse crocifisso il suo Beneamato figliuolo attraverso il più crudele, atroce e infamante dei supplizi ?
    Secondo Lei non potrebbe essere invece una visione o credenza errata di San Paolo ? Constatato che ha pure errato nello stabilire la parusia di Gesù Cristo?

    Per me Di-o è onnipotente e tanto, tanto, tanto buono e mai crudele.

    Un caro saluto.


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 80 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.