Paolo di Tarso, un super apostolo inventato. Ecco le prove.

Home Forum TEOLOGIA Paolo di Tarso, un super apostolo inventato. Ecco le prove.

Questo argomento contiene 79 risposte, ha 15 partecipanti, ed è stato aggiornato da Pasquale Galasso Pasquale Galasso 8 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 71 a 80 (di 80 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #36561
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1291135023=InneresAuge]
    [quote1291132441=Richard]

    il punto per me è: perchè tanto accanimento contro una possibile prova storica di Gesù ?
    [/quote1291132441]

    Questo modo di vedere le cose Richard, purtroppo, quasi sempre è in malafede…
    E ti spiego perché: se io ti porto una “verità”, un figlio perso, un qualcosa che ti mancava… a te interessa il motivo per cui te l'ho portato, o principalmente l'oggetto in questione?
    Altrimenti avrebbe ragione un certo tipo di politica che fa sempre della dietrologia sui magistrati che indagano sui loro affari sporchi: chissà chi gli e lo fa fare, sicuramente sono dei comunisti o dei venduti, etc.
    A me interessa invece che il lavoro svolto sia onesto… e vero. Lì mi sembra il vero punto di criticità, a prescindere del motivo per cui lo si fa 🙂
    [/quote1291135023]
    forse ho capito male..
    io non mi riferivo all'accanimento in questa discussione
    mi riferivo all'accanimento contro quel collezionista accusato e processato per anni..con una accusa a quanto pare non così sostenibile e sicura

    http://translate.google.it/translate?u=http%3A%2F%2Fwww.aolnews.com%2Fworld%2Farticle%2Fjudge-considers-verdict-in-5-year-long-jesus-forgery-trial%2F19659376&sl=en&tl=it&hl=&ie=UTF-8
    http://www.aolnews.com/world/article/judge-considers-verdict-in-5-year-long-jesus-forgery-trial/19659376

    la difesa domenica ha riassunto cinque anni di procedimenti con 116 sessioni, 133 testimoni,200 esibizioni, circa 12000 pagine di testimonianze. La prosecuzione somma 653 pagine.
    Nonostante la forte testimonianza scientifica è sembrato che la prosecuzione abbia fallito nel provare che fosse un falso.


    #36562

    CeccodAscoli
    Partecipante

    L'iscrizione perduta?, “Voyager”, 28 gennaio 2009

    Estate del 2001. Davanti a due studiosi attoniti un uomo, che sarebbe un investigatore privato, tira fuori da una valigetta una lapide con un'iscrizione in ebraico antico. Il testo sembra confermare l'esistenza del Tempio di Salomone, che, secondo la cronologia biblica, sarebbe stato edificato appunto da Salomone nel X sec. a.C. e sarebbe durato fino al 586 a.C. quando fu distrutto da Nabuccodonosor.
    L'iscrizione descrive infatti le opere di restauro al tempio fatte eseguire da re Ioas un secolo dopo Salomone, secondo quel che direbbe il [ndr: secondo] libro dei Re.
    L'uomo poi lo porta all'Istituto di rilevamento geologico [ndr: Geological Survey of Israel, GSI]. Viene esaminata la patina, segno di antichità. La si trova anche all'interno delle lettere e quindi si conclude che l'iscrizione è davvero antica. L'esame della composizione chimica della patina rivela la presenza di stronzio, ferro e magnesio, come nella calcite che si trova dalle parti di Gerusalemme. Nella patina si trovano anche minuscole particelle di carbone sulle quali si può fare la datazione: 2300 anni. L'incisione, più antica della patina, deve dunque essere ancora più vecchia. Nella patina si trovano pure minuscole particelle di oro e pure questo sarebbe una conferma, dato che si dice che il tempio di Salomone fosse ricoperto d'oro e che ci fu un incendio. Così, nel gennaio del 2003, l'istituto riconobbe ufficialmente l'autenticità della pietra.
    La lapide dovrebbe finire al Museo israeliano di Gerusalemme, ma la direzione vuole sapere esattamente dove è stata trovata. Infatti la pietra non è stata trovata in scavi ufficiali documentati (sul colle dove sarebbe dovuto essere il Tempio di Salomone gli scavi non si possono fare perché legato al culto islamico).
    A questo punto l'uomo della lapide sparisce insieme al reperto.
    Amir Ganor, per conto dell'autorità israeliana per le antichità, si mette sulle sue tracce.
    Alla fine si arriva a tale Oded Golan il quale dice che il proprietario della lapide non voleva rivelare la sua identità. Comunque ora era morto e la pietra era nelle mani della vedova, domiciliata nei Territori occupati. Golan dice che è stata trovata presso le mura orientali, dove c'è il cimitero. Nel servizio si commenta che ciò è straordinario perché è proprio dove la Bibbia dice che fosse il tempio di Salomone (ndr: questa affermazione mi sembra un po' assurda: se è scritto nella Bibbia, un falsario lo avrebbe potuto facilmente sapere e quindi che uno lo dico non è affatto straordinario e non prova nulla).

    2002. Compare sulla scena un altro straordinario reperto: un ossario con la scritta “Giacomo figlio di Giuseppe fratello di Gesù”. Sarebbe il primo reperto che proverebbe l'esistenza di Gesù. L'ossario viene esposto al Royal Ontario Museum, in Canada, e centomila persone vanno a vederlo.
    Proprietario dell'ossario risulta essere… Oded Golan.

    A questo punto, giustamente, le autorità israeliane si insospettiscono. Perquisiscono i locali di Golan e ci trovano l'ossario (appoggiato su un gabinetto) e la lapide di Salomone. I manufatti sono sottoposti ad esami.
    Victor Hurowitz, dell'università Ben Gurion, leggendo l'iscrizione della lapide, ha rilevato che il linguaggio e lo stile sono quelli dei tempi della sua presunta data, ma a un certo tempo compaiono le parole che in ebraico moderno significano “ho fatto riparare il tempio”, ma in quello di quei tempi significavano al contrario “ho danneggiato il tempio”. Visto che il significato doveva chiaramente essere il primo, ci si trova di fronte a un anacronismo e quindi alla prova che si tratta di un falso.
    Ma non tutti sono d'accordo con questa valutazione. Chaim Cohen, della stessa università, obietta che sono pochi i testi conosciuti risalenti a quell'epoca e quindi non si può dire con certezza che quelle parole non potessero indicare la riparazione anche a quei tempi. Secondo Cohen, se si tratta di un falso, l'autore deve essere un genio, capace di eseguire un'opera molto sofisticata.
    Yuval Goren, dell'università di Tel Aviv, esamina la patina presente sulla lapide. Quella sulla parte posteriore aderisce saldamente e sembra quindi naturale. Osservandola al microscopio, Goren scopre però che è formata da silicio, il che escluderebbe una provenienza dalla zona di Gerusalemme. Sul lato frontale, invece, Goren trova la calcite. Come spiegare questa differenza? Lo studioso esamina la patina che ricopre le lettere incise e scopre che si stacca piuttosto facilmente, il che indica che l'iscrizione è stata fatta di recente e che quindi la lapide è un falso.
    Goren analizza anche l'ossario, con lo stesso risultato: l'iscrizione è recente ed è coperta da una patina apposta artificialmente. Anche questo è un falso.

    Un campione della patina viene messo in soluzione acida per rilevare il tasso isotopico dell'ossigeno che può dare indicazioni sulla temperatura dell'acqua che lo ha prodotto. Il risultato è sui 40-50°. Come osserva il geochimico Avner Ayalon, è una temperatura troppo elevata per una formazione naturale nella zona di Gerusalemme. Probabilmente, suggerisce Ayalon, è stata usata acqua bollente per amalgamare la calcite ridotta in polvere.
    L'aggiunta di partcelle di carbone e oro era un tocco in più per aggirare gli esperti.
    Nell'estate del 2003 Golan viene arrestato. Nel suo laboratorio sono scoperte attrezzature per la falsificazione e “antichità” ancora in corso d'opera.

    NDR
    Al termine di questo servizio, ho dovuto ammettere di aver assistito a un evento davvero inspiegabile: Voyager ha trasmesso un documentario sensato!

    http://bibliotopia.forumfree.it/?t=36402790

    di nuovo saluti Cecco


    #36563
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    forse non leggete bene
    queste informazioni sono di Voyager ma mi sembrano vecchie
    parla dell'arresto del 2003

    ad ottobre di questo anno le cose sembrano rovesciarsi e nonostante testimoni e scienziati alla fine sembra che abbiano forzato la mano e che l'iscrizione, addirittura secondo le stesse analisi scientifiche approfondite, sia reale e non contraffatta
    questo articolo è del 2010
    non voglio certo provare qualcosa, però tutta sta confusione mi insospettisce e vista la questione non ho fiducia in generale e non sono di parte..

    http://www.aolnews.com/world/article/judge-considers-verdict-in-5-year-long-jesus-forgery-trial/19659376

    JERUSALEM (Ottobre. 5)
    Updated: 56 days 2 hours ago
    On Sunday, the defense ended its summing up with just two men left in the dock, bringing to an end five years of court proceedings that spanned 116 sessions, 133 witnesses, 200 exhibits and nearly 12,000 pages of witness testimony. The prosecution summation alone ran to 653 pages.
    Yet despite the flood of strong scientific testimony, the feeling in the tiny courtroom, where fewer than a dozen people (including only one reporter) have followed the proceedings, was that the prosecution had failed to prove that the items were forgeries or that Golan and Deutsch had faked them.

    ———
    la difesa domenica ha riassunto cinque anni di procedimenti con 116 sessioni, 133 testimoni,200 esibizioni, circa 12000 pagine di testimonianze. La prosecuzione somma 653 pagine.
    Nonostante la forte testimonianza scientifica è sembrato che la prosecuzione abbia fallito nel provare che fosse un falso.
    ———-
    A guilty verdict, on the other hand, would destroy the reputation of one of the world's leading collectors of biblical antiquities and drive the entire Israeli market underground. The Israel Antiquities Authority has made no secret of its desire to shut down the trade in Bible-era artifacts, which it believes encourages grave robbers, who spirit the choicest finds out of the country.

    un verdetto di colpevolezza invece, distruggerebbe la reputazione di uno dei collezionisti mondiali di antichita bibliche piu importanti e affosserebbe il mercato Israeliano. L'Autorita delle Antichita di Israele non ha mai nascosto il desiderio di abbattere il mercato degli artefatti dell'era Biblica, che incoraggerebbero i ladri di tombe..

    —–
    Scientists and lawyers have spent months arguing over the patina — a thin crust of material formed by microorganisms that covers all ancient objects. The prosecution accuse Golan of creating a fake patina, which he applied to new inscriptions on ancient objects. Defense experts say there is patina inside the grooves of the inscriptions that could not have been formed in the past two centuries.
    Golan said he had never faked anything.

    ——
    Scienziati e avvocati hanno passato mesi a parlare della patina. Si accusa Golan di aver creato una falsa patina applicata a nuove iscrizioni.
    La difesa dice che c'è della patina dentro le iscrizioni che non si sarebbe potuta formare negli scorsi due secoli.
    Golan dice che non ha falsificato nulla.

    “I feel that I succeeded to prove that the most important items should be at least 200 years old. They could not be forged because there is ancient, authentic, natural patina which has been developed gradually over at least 200 years in both the James ossuary and the Joash tablet,” Golan told AOL News.
    —–
    Golan ha detto “Sento di essere riuscito a provare che i pezzi piu importanti debbano avere almeno 200 anni. Non possono essere stati prodotti perche c'è una patina autentica sviluppatasi in 200 anni sia nell'ossario che nella tavoletta di Joash.”

    The criminal, scholarly and scientific implications of his verdict are immense. If genuine, the artifacts are of historic importance and worth millions. An acquittal would be a severe setback for the Israel Antiquities Authority and its special investigators, who accused Golan and his co-defendants of making millions of dollars as part of an international chain of forgers planting sophisticated fakes in the world's museums.

    Le implicazioni criminali e scientifiche del verdetto sono immense. Se genuini gli artefatti sono di importanza storica e valgono milioni. Sarebbe un colpo per l'Autorita Israeliana delle Antichità e dei suoi investigatori che hanno accusato Golan e altri di creazione di falsi per i musei mondiali.

    ———
    But Golan said he had never seen a forgery that wasn't immediately obvious and pointed out that some of Israel's greatest archaeological treasures came from dealers. Indeed, the most striking example is one of the most important biblical finds ever: the Dead Sea Scrolls, which a Bedouin shepherd sold to an Israeli professor half a century ago.

    Golan dice che non ha mai visto un falso che non fosse subito riconoscibile e ha sottolineato che i piu grandi tesori archeologici di Israele vengono da rivenditori. L'esempio lampante è uno dei reperti piu importanti I Rotoli del Mar Morto, venduti da un pastore beduino a un professore Israeliano mezzo secolo fa.


    #36564

    CeccodAscoli
    Partecipante

    Gli “IRRAZIONALI” portano il cappello quadrato perche calza perfettamente sulla loro testa della stessa forma geometrica.

    ***Golan ha detto “[u]Sento di essere riuscito a provare che i pezzi piu importanti debbano avere almeno 200 anni. [/u]Non possono essere stati prodotti perche c'è una patina autentica sviluppatasi in 200 anni sia nell'ossario che nella tavoletta di Joash.”***

    Questa è la tua prova per dirmi che Giacomo al massimo è morto 200 anni fa. E che questo sig. Golan ha analizzato perfettamente, e ci dice che quella patina ha 200 anni.
    Che mestiere fa questo sig., il tombarolo o il GEOCHIMICO?

    Scusandomi ringrazio tutti Cecco


    #36565
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    mi ripeto ancora
    io non ho detto che questo è una prova
    io dico
    questo signore mostra un reperto che potrebbe essere legato a Gesù, potrebbe ..
    e avviene una rissa totale con accuse e sequestri e presunti testimoni e scienziati ecc..ecc.. per anni che poi alla fine non dimostrano chiaramente nulla.
    Che il tipo abbia ragione o meno e che quello sia o meno un reperto storico su Gesù non è il punto
    io sottolineo solo la confusione e la guerra che hanno fatto

    ci vuole più calma..non prendetela subito come una battaglia tra chi “crede” e chi “non crede”


    #36566

    Olegna
    Partecipante

    [quote1291728435=CeccodAscoli]
    Gli “IRRAZIONALI” portano il cappello quadrato perche calza perfettamente sulla loro testa della stessa forma geometrica.

    ***Golan ha detto “[u]Sento di essere riuscito a provare che i pezzi piu importanti debbano avere almeno 200 anni. [/u]Non possono essere stati prodotti perche c'è una patina autentica sviluppatasi in 200 anni sia nell'ossario che nella tavoletta di Joash.”***

    Questa è la tua prova per dirmi che Giacomo al massimo è morto 200 anni fa. E che questo sig. Golan ha analizzato perfettamente, e ci dice che quella patina ha 200 anni.
    Che mestiere fa questo sig., il tombarolo o il GEOCHIMICO?

    Scusandomi ringrazio tutti Cecco
    [/quote1291728435]

    Con la tecnologia che esiste in questo terzo millennio, tutti possono essere ingannati.


    #36567

    Olegna
    Partecipante

    [quote1293464390=CeccodAscoli]
    Gli “IRRAZIONALI” portano il cappello quadrato perche calza perfettamente sulla loro testa della stessa forma geometrica.

    ***Golan ha detto “[u]Sento di essere riuscito a provare che i pezzi piu importanti debbano avere almeno 200 anni. [/u]Non possono essere stati prodotti perche c'è una patina autentica sviluppatasi in 200 anni sia nell'ossario che nella tavoletta di Joash.”***

    Questa è la tua prova per dirmi che Giacomo al massimo è morto 200 anni fa. E che questo sig. Golan ha analizzato perfettamente, e ci dice che quella patina ha 200 anni.
    Che mestiere fa questo sig., il tombarolo o il GEOCHIMICO?

    Scusandomi ringrazio tutti Cecco
    [/quote1293464390]

    Il cappello quadrato per alcuni, il microfono rotondo per altri, entrambi han smesso di cantare, che buffo!

    La presunzione degli esseri umani, supera la torre di Babele.


    #36568

    Olegna
    Partecipante

    [quote1296927050=Emilio]
    Egr. sig. Richard,

    continua a tergiversare tenendosi alla larga dal tema “Il Cristo Storico”. Sparge una cortina fumogena nominando studiosi che, con le analisi in argomento, ci entrano come i cavoli a merenda. Pontifica sulla Storia con discorsi inconcludenti, ben celato dietro uno pseudonimo che lo deresponsabilizza e gli garantisce l’immunità dal ridicolo.
    Non si è accorto, perché non li ha letti, che gli studi presentati sono una lettura comparata fra i vangeli e la Storia. Cioè: “questo” dicono le fonti evangeliche e “quest’altro” dicono le fonti storiche.
    Se le fonti storiche da me citate sono errate … ebbene: lo avrebbe dovuto dimostrare … citando le fonti … ed io la avrei ringraziata.
    Se le fonti storiche sono errate all'origine … ebbene: lo avrebbe dovuto dimostrare … ed io la avrei ringraziata.
    Se non è stato capace di provare le sue affermazioni … allora: doveva stare zitto.

    Questa, ormai, è un'occasione che si è persa, ma c'è dell'altro.
    Sono un “razionalista”, l'ho affermato sin dall'inizio, e sono stufo di sentirmi dare del “testa quadra”, per questo motivo … in realtà perchè non si hanno vere argomentazioni per confutare l'interlocutore.

    La mia permanenza nel forum si è conclusa a questo punto, pertanto chiedo alla Redazione di ritirare i miei studi sul “Cristo Storico” al fine di risparmiare ai lettori un confronto sterile e donchisciottesco.

    Emilio Salsi

    [/quote1296927050]

    [color=#0033ff][size=18]Non è mia abitudine parlare in questi termini, ma le devo proprio dire sig. egregio Emilio Salsi, che sono molto lieto della sua uscita da questo forum, la sua arroganza(soprattutto nei confronti di una persona (Richard)che è stata sempre educata con lei) mi ha turbato moltissimo.[/color]


    #36569
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum
    #36570

    giovanni
    Partecipante

    Se Paolo di Tarso è il super Apostolo inventato, inventate sono anche le prove che portate a carico.

    La verità è interpretazione !

    L'unica Verità in Assoluto è NOSTRO SIGNORE JESUS CRISTUS e LA BEATA VERGINE MARIA MADRE DI DIO !

    IN NOMEN PATER, IN NOMEN MATER, IN NOMEN FILIUS ET SPIRITUS SANCTI, AMEN.


Stai vedendo 10 articoli - dal 71 a 80 (di 80 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.