Per chi ha paura del 2012

Home Forum PIANETA TERRA Per chi ha paura del 2012

Questo argomento contiene 513 risposte, ha 36 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 8 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 281 a 290 (di 514 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #89357

    Rebel
    Partecipante

    [quote1331594983=Solone]
    So di non essererlo, ma a volte le cose più semplici possono apparire presunzioni.

    Comunque ho sempre notato che il caso è favorevole a chi vive unicamente per vivere, non per avere di più, e qui la scienza non sa spiegare perchè.
    [/quote1331594983]
    non credo che sia argomento scientifico, potrei citare decine di casi che confermano le tue parole, e altrettanti che le negano.

    Potresti essere piu preciso?


    #89358

    Anonimo

    [quote1331595058=pasgal]
    La scienza è e rimarrà sempre limitata, è un prodotto del pensiero… Ad esempio sapere di far parte o no di un frattale non serve a nulla, se ora ti dico chi sei, da dove vieni e chi è Dio, pensi che domani riesci a non soffrire di un mal di testa?
    [/quote1331595058]
    La scienza senza coscienza è limitatissima. Se ora dici a qualcuno chi è, da dove viene e chi è Dio, penso che domani quel qualcuno avrebbe la possibilità di scegliere se armonizzarsi con la Realtà che ha compreso, {se ha compreso}, oppure continuare a vivere nell'illusione della divisione interiore. Tuttavia, non basta dirlo a qualcuno, è lui/lei che dovrebbe sperimentarla direttamente. Le parole sono la mente, l'Essere è la coscienza cosiddetta “superiore”.


    #89359

    Solone
    Bloccato

    Da sempre vivo al minimo indispensabile, senza rincorrere i profitti, ma non mi è mai mancato nulla, così ad altri amici, mentre ho notato che chi più arraffa più paga, chi più si affanna meno ottiene, a me le cose che servono mi arrivano sempre al momento giusto, basta farci un pensierino, ma non credo che sia una mia fissazione, sarà la buona sorte?

    Così credo che chi prende più del necessario ha sempre un conto in sospeso, e lo credo anche della scienza umana.


    #89360
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Solone, calcolare, valutare, paragonare sono come piccoli freni per un carro in corsa.

    Richard non è che fai fatica a capire cosa intendo, il problema è che lo dico in poche parole. Non riporto studi o esempi e mi limito semplicemente a dire due parole.

    La conoscenza non è una materia di studio, lo studio sulle cose è un discorso intellettuale e comunque lo giri va sempre ad alimentare la mente.

    Se ti dico chi è Dio e come funzionano i vari mondi per te non cambierà nulla, avrai delle nuove nozioni importanti in più, ma non la conoscenza delle stesse.

    Cosa posso aggiungere, é tutto, a mio avviso.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #89361
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1331627846=pasgal]
    Solone, calcolare, valutare, paragonare sono come piccoli freni per un carro in corsa.

    Richard non è che fai fatica a capire cosa intendo, il problema è che lo dico in poche parole. Non riporto studi o esempi e mi limito semplicemente a dire due parole.

    La conoscenza non è una materia di studio, lo studio sulle cose è un discorso intellettuale e comunque lo giri va sempre ad alimentare la mente.

    Se ti dico chi è Dio e come funzionano i vari mondi per te non cambierà nulla, avrai delle nuove nozioni importanti in più, ma non [color=#0033ff]la conoscenza [/color]delle stesse.

    Cosa posso aggiungere, é tutto, a mio avviso.

    [/quote1331627846]

    … aggiungerei la [color=#ff6600]comprensione[/color] :fri: che è la conoscenza Reale … [color=#ff6600]essere[/color] l'oggetto della conoscenza :medit:


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #89362

    Magagna
    Partecipante

    [quote1331630856=pasgal]
    Solone, calcolare, valutare, paragonare sono come piccoli freni per un carro in corsa.

    Richard non è che fai fatica a capire cosa intendo, il problema è che lo dico in poche parole. Non riporto studi o esempi e mi limito semplicemente a dire due parole.

    La conoscenza non è una materia di studio, lo studio sulle cose è un discorso intellettuale e comunque lo giri va sempre ad alimentare la mente.

    Se ti dico chi è Dio e come funzionano i vari mondi per te non cambierà nulla, avrai delle nuove nozioni importanti in più, ma non la conoscenza delle stesse.

    Cosa posso aggiungere, é tutto, a mio avviso.

    [/quote1331630856]

    Un Maestro non insegna, indica la via all'allievo che autonomamente dovrà sperimentare la verità.

    Avere più nozioni a disposizione significa avere a disposizione un'orizzonte più ampio dove poter sperimentare e così evolvere.

    Concordo che calcolare, valutare, paragonare possono essere un freno, ma se aggiungiamo anche il sentire (inteso come intuire) la situazione cambia notevolmente.

    Non concordo infine col pensiero che sia inutile cercare di intuire chi è Dio, chi siamo noi, cosa ci facciamo quì e soprattutto come possiamo trarne vantaggio per andare avanti. Anche solo nella ricerca (che apparentemente non dà risultati o certezze) si diventa migliori, più felici e capaci in seguito di aiutare gli altri (che altro non sono che altre parti di te) a fare altrettanto.

    PS Pas se non lo hai ancora letto ti consiglio: Evoluzione Spontanea di Lipton, lo vedo più in sintonia con il tuo percorso di conoscenza dei frattali. Haramein e Wilcock approfondiscono ma con liguaggio diciamo più “tecnico”


    #89363

    Kame1
    Bloccato

    [quote1331632005=Rebel]
    [quote1331594012=Kame1]

    Non sono di questo parere, per me il futuro è incentrato sempre più sull'individualità dell'Anima. Poi che ci sia una coscienza più o meno sviluppata e più o meno unita in qualcosa di più omogeneo ci può stare ma il concetto basilare che distingue l'uomo è il carattere individuale e se vogliamo Personale. Quindi vedo il futuro sempre più in maniera individuale per quanto riguarda l'essenza di ognuno, che però non dovrebbe essere confuso con il concetto di coscienza collettiva. Vedo anche che nel futuro ci saranno grandi cambiamenti e molti si sveglieranno grazie a questi cambiamenti, sian naturali che creati dagli uomini. Non tutti imbocceranno la scelta universale e inevitabilmente il confine sarà segnato.

    [/quote1331594012]

    Non sono di questo parere, non credo che la nostra evoluzione tenda a distinguere sempre più le nostre vere essenze (anime), penso piuttosto al ricongiungimento dopo innumerevoli esperienze che tutti riporteremo all'UNO, che noi siamo, di cui facciamo parte.
    NOI siamo l'UNO, e l'UNO è in ognuno di noi.

    L'infinito non può che essere UNO.

    [/quote1331632005]

    L'infinito potrebbe essere UNO, come in effetti lo è ma bisgnerebbe aggiungere che difficilmente una persona senza alcune cognizioni base possa definire concetti di Infinito ed altro.
    Quello che si chiama Infinito o altri chimano Dio o Prima Fonte e tanto altro, non è limitato ad una descrizione ma le comprende tutte. Quindi se da una parte l'Infinito comprende il concetto di fusione dopo innumerevoli esperienze (che secondo me non sono poi innumerevoli) ma al concempo comprende anche il concetto di anima individuale. Perché? Dato che se ci pensiamo bene, noi definiamo l'Infinito come Uno, allora anche ogni singola anima dovrebbe o può essere a sua somiglianza. Non c'è mai una unica strada che tutti percorrono ma ci sono tante vie, ognuno sceglie quella più consona a se stessa. E faccio un esempio di come avviene il processo digestivo al nostro interno, non tutte le sostanze ingerite vengono poi trasformate in un unico prodotto ma ogni nutriente viene scomposto ed elaborato, filtrato e assimilato. Così come ogni cellula del nostro corpo, anche se partecipa all'attività generale svolge una specifica funzione ed è specializzata in un settore. Tutte le cellule stanno dentro il nostro corpo o sistema ma ognuna di essa rimane individuale e sottoriale, diversamente sarebbero guai e anche seri. Quindi è indubbio che ogni anima si debba trovare (metaforicamente parlando) all'interno dell'Infinito ma non tutte si fondono con l'UNO, ognuna ha una vita uguale in quanto vive sempre nello “stesso ambiente” ma diversa come tipologia diciamo strutturale e pratica


    #89364
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Morgana credo che tu abbia frainteso, non ho mai detto che non bisogna cercare la conoscenza o Dio o come la si voglia chiamare, tanto meno paragono l'intuito al fare paragoni, valutare etc etc. Le ultime non sono frutti dell'intuito ma della mente.

    Per quanto riguarda:
    [quote1331634969=Magagna]PS Pas se non lo hai ancora letto ti consiglio: Evoluzione Spontanea di Lipton, lo vedo più in sintonia con il tuo percorso di conoscenza dei frattali.[/quote1331634969]Non studio i frattali, non mi interessa lo studio dei frattali, leggo quello che scrive Richard in proposito. Leggi con più attenzione, ciao 😉


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #89365
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    intanto buongiorno a tutti
    forse metto troppe energie in certe discussioni e può essere deleterio per vari motivi..
    mi piace però discutere e osservare dove si formano i “nodi”, mi è utile e vi ringrazio
    sono anche contento del fatto che altri siano intervenuti

    qualche risposta..

    @solone
    So di non essererlo, ma a volte le cose più semplici possono apparire presunzioni.
    Comunque ho sempre notato che il caso è favorevole a chi vive unicamente per vivere, non per avere di più, e qui la scienza non sa spiegare perchè.

    la comunicazione ha dei limiti e delle difficoltà, puoi apparire presuntuoso tu come posso apparirlo io, semplicità o meno
    la frase sul caso favorevole non la trovo corretta, penso sia soggettivo detta così..

    Da sempre vivo al minimo indispensabile, senza rincorrere i profitti, ma non mi è mai mancato nulla, così ad altri amici, mentre ho notato che chi più arraffa più paga, chi più si affanna meno ottiene, a me le cose che servono mi arrivano sempre al momento giusto, basta farci un pensierino, ma non credo che sia una mia fissazione, sarà la buona sorte?

    anche qui, concordo sul discorso del sapersi adattare e trovare i giusti valori nella vita, stessa cosa a cui mi sono abituato io anche perchè la situazione lo ha richiesto, non solo per mia volontà. Siamo d'accordissimo sul concetto della semplicità nella vita.

    Così credo che chi prende più del necessario ha sempre un conto in sospeso, e lo credo anche della scienza umana.

    qui vedo che solitamente si generalizza troppo, la “scienza”, il cercare di comprendere la natura non è un male in sè, sicuramente l'ambiente scientifico si è allontanato troppo dalla coscienza della vita e dalle primarie necessità per le quali dovrebbe operare

    @Pas

    Se ti dico chi è Dio e come funzionano i vari mondi per te non cambierà nulla, avrai delle nuove nozioni importanti in più, ma non la conoscenza delle stesse.

    Cercare certe risposte e di comprendere l'originarsi e l'organizzarsi della natura in noi e attorno a noi anche in senso “materiale/scientifico” per me è parte necessaria e importante, come lo è capire il lato filosofico/spirituale, cosa significhi a questo livello.
    Purtroppo qui non riusciamo a capirci.

    Morgana credo che tu abbia frainteso, non ho mai detto che non bisogna cercare la conoscenza o Dio o come la si voglia chiamare, tanto meno paragono l'intuito al fare paragoni, valutare etc etc. Le ultime non sono frutti dell'intuito ma della mente

    perfetto..tu hai concluso personalmente che la scienza non serva a nulla a questo proposito, per me è un errore e soprattutto per quanto riguarda l'applicazione pratica di tale conoscenza per curare
    malattie, povertà, ambiente, psiche, società..

    il problema, qui siamo d'accordo, è che la scienza si è allontanata troppo da questo percorso più fondamentale e anche lì ha preso sopravvento l'ego.


    #89366

    Magagna
    Partecipante

    [quote1331637332=pasgal]
    Morgana credo che tu abbia frainteso, non ho mai detto che non bisogna cercare la conoscenza o Dio o come la si voglia chiamare, tanto meno paragono l'intuito al fare paragoni, valutare etc etc. Le ultime non sono frutti dell'intuito ma della mente.

    Per quanto riguarda:
    [quote1331634969=Magagna]PS Pas se non lo hai ancora letto ti consiglio: Evoluzione Spontanea di Lipton, lo vedo più in sintonia con il tuo percorso di conoscenza dei frattali.[/quote1331634969]Non studio i frattali, non mi interessa lo studio dei frattali, leggo quello che scrive Richard in proposito. Leggi con più attenzione, ciao 😉
    [/quote1331637332]

    La sintesi ha i suoi pregi ed i suoi difetti, non ti ho frainteso, mi sono espresso “poco” (non credo male), ho capito che non ti interessa approfondire l'argomento “frattali”, il mio consiglio alla lettura di quel libro (che non parla specificatamente di frattali ma di evoluzione) era per cercare di avvicinare i nostri punti di vista e percorsi alla ricerca della stessa verità, quel testo avendolo letto, ed avendo letto molti tuoi post su questo forum, mi è parso quello più idoneo al tuo punto di vista ma che si avvicina molto anche al mio e ti aiuterebbe anche ad apprezzare le ricerche di wilcock, haramein e richard che io personalmente ritengo non solo interessanti, ma anche e soprattutto emozionanti nel momento in cui ciò che scopri e leggi lo senti risuonare in te, come qualcosa di già conosciuto e sentito.

    Fare paragoni, calcoli, valutare sono certamente operazioni della mente, ma non ne vedo la valenza se non sono abbinati all'intuito. è come la scienza senza coscienza, la materia e lo spirito, mente e intuito ecc. con una visione più olistica sono incomplete singolarmente. credo siano un freno solamente quando non vi è equilibrio e complicità tra le 2 “polarità”

    A mio “intuito” ritroverai spesso durante il tuo percorso il concetto di frattali, anche data l'onnipresenza e onnipervadenza di queste strutture nell'universo visibile ed invisibile. Il mio fraterno consiglio era (se avrai voglia) di partire da Lipton in quanto credo possa emozionare anche te 🙂


Stai vedendo 10 articoli - dal 281 a 290 (di 514 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.