per il referendum del 12 e 13 giugno IMPORTANTE

Home Forum PIANETA TERRA per il referendum del 12 e 13 giugno IMPORTANTE

Questo argomento contiene 117 risposte, ha 20 partecipanti, ed è stato aggiornato da  FREESPIRIT 8 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 31 a 40 (di 118 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #91291
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    asp Rich …
    Carlo Dorofatti
    dice …
    La tesi del signor Palmieri francamente mi pare un po' ardita e contraddittoria: l'ente pubblico prima dell'entrata in vigore della legge oggetto del quesito poteva già scegliere di appaltare a privati (di fatti in alcuni comuni italiani l'…acqua era già stata privatizzata con i risultati che penso conosciamo tutti), l'articolo 23bis impone di mettere definitivamente sul mercato (senza possibilità di scelta per il pubblico) le gestioni dei 64 ATO (su 92) che o non hanno ancora proceduto ad affidamento, o hanno affidato la gestione del servizio idrico a società a totale capitale pubblico. Queste ultime infatti cesseranno improrogabilmente entro il dicembre 2011, o potranno continuare alla sola condizione di trasformarsi in società miste, con capitale privato al 40%. Se ciò accadesse le multinazionali avrebbero gioco facile ad entrare in compartecipazione diretta o indiretta con i loro capitali. Se poi fosse vero, come dice il Palmieri, che comunque l'UE vuole mettere sul mercato il servizio idrico, le società pubbliche che continuerebbero a gestire il servizio grazie all'abrogazione di questa legge, sarebbero più forti e avrebbero un potere contrattuale maggiore rispetto ai privati, proprio per la continuità della gestione e il maggior capitale societario. Per quanto riguarda i carrozzoni di cui parla non so se avete fatto caso che proprio dopo l'approvazione della legge sulla privatizzazione di fianco all'AATO di Pavia si è frettolosamente creata la società Pavia Acque srl (con poltrone destinate ai soliti trombati della politica) che si sarebbe dovuta occupare della gestione patrimoniale e dei servizi, ma che per il momento è in stand by…peccato che già in bolletta ne dobbiamo pagare il costo…
    Non so poi se abbia realmente letto l'art. 23bis di cui parla, sostenendo che è lungo 4 pagine…non so francamente cosa abbia letto…se volete verificare questo è il link: http://www.camera.it/parlam/leggi/08133l.htm

    Insomma l'intervento del Sig. Palmieri rischia di alzare un inutile polverone sull'argomento, anche perchè le strategie delle multinazionali sono assai più dirette che non l'indizione di un referendum le cui implicazioni sono facilmente riscontrabili dal popolo della rete che conta milioni di persone molte delle quali documentate e preparate che verificano le informazioni di persona e non attraverso filtri mediatici.

    Inoltre, se questo fosse un “piano” delle lobby economiche non si spiegherebbe il silenzio mediatico delle principali emittenti televisive, oltre che il silenzio dei politici prezzolati (i politici di destra non parlano male dei referendum semplicemente perchè non ne vogliono parlare per non dare visibilità alla cosa, oltre che per non erodersi quell'ormai scarno consenso elettorale che gli è rimasto).
    Su internet bisogna stare attenti alle bufale, anche se condivido il principio di ascoltare sempre e comunque tutti, per quanto alla fine sia indispensabile giungere ad una rielaborazione e ad una sintesi di quanto acquisito.


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #91292
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    bene…allora seguiamo l'evolversi della discussione..


    #91293
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1307019417=Richard]
    bene…allora seguiamo l'evolversi della discussione..
    [/quote1307019417]
    hai ragione … mi sono fatta trasportare dall'onda … #fisc
    … la tua autodisciplina, anche questa volta è di esempio :salu:


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #91294
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1307020733=Richard]
    bene…allora seguiamo l'evolversi della discussione..
    [/quote1307020733]


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #91295
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    Intendete dire che così facendo si abolirebbe anche la proprietà pubblica? In ogni caso la gestione da parte di privati a portato a enormi aumenti in bolletta senza nessun miglioramento del servizio.
    Penso che se dovessero fare il colpo si ritroverebbero a proteste enormi.
    L'acqua deve rimanere di proprietà e gestione pubblica… e anzi dovremmo aumentare la possibilità di controllo e verifica da parte di noi cittadini! Altro che privati o gestione politica poco trasparente…


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #91297
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    faccio una domanda banale ma a questo punto banale(ho fatto pure la rima ihih):
    cosa dovremo segnare SI o NO?


    #91298
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1307036925=kingofpop]
    faccio una domanda banale ma a questo punto banale(ho fatto pure la rima ihih):
    cosa dovremo segnare SI o NO?
    [/quote1307036925]

    Da quanto è emerso dalle discussioni in atto si evince una confusione di fondo sul termine PRIVATIZZAZIONI.I sostenitori del SI – giustamente – si appellano al senso pubblico della gestione dell'acqua, e questo è un sentimento presente in tutti i cittadini, esclusi ovviamente gli speculatori.

    Un sentimento ed una scelta che ho provato fino a ieri anche io, ma dopo le riflessioni del Sig. Palmerini su youtube, di cui lascio di seguito i LINK:

    VIDEO 1

    VIDEO2

    E' emerso un'altro aspetto su cui vale la pena riflettere e che lascia profondi dubbi.

    In sintesi il Sig. Palmierini rende noto in prima istanza che le RETI IDRICHE E GLI ACQUEDOTTI, allo stato attuale, sono di proprietà della cittadinanza: beni pubblici. E che la legge Ronchi offre la possibilità di gestire autonomamente il servizio di erogazione oppure avvalersi all'afidamento PRIVATO di società SPA, oppure ancora avvalersi di un sistema MISTO in cui il privato ed il pubblico partecipano insieme nella gestione.Quindi la legge Ronchi che dovremmo abrogare non esclusivizza il servizio ai PRIVATI, ma lascia alle responsabilità delle amministrazioni locali la scelta sulle opzioni previste e citate.

    Il Sig. Palmierini sostiente che votando SI, non solo non si va ad eliminare la gestione PRIVATA dell'acqua ma si esporrebbero i beni pubblici (reti idriche e acquedotti) alle MULTINAZIONALII per effetto della gerarchia giuridica imposta dai trattati Europei.Con i SI, in sostanza, si lascia interagire la UE che è gerarchicamente superiore allo Stato Italiano, sulle sorti del nostro patrimonio idrico. Questo accadrebbe in funzione dei differenti e gerarchici impianti giuridici tra: comuni, province, regioni, Stato e UE.

    E come ben sappiamo la UE non hai mai praticato il bene sociale, ma ha sempre appoggiato gli interessi del Capitalismo e del NEOLIBERISMO, non a caso l'Europa non è uno Stato unico confederato come sono gli USA, ma una organizzazione alquanto aleatoria dal punto di vista democratico…. cioè distante dai cittadini che vengono visti più come sudditi che altro.

    Quindi…. secondo Palmierini, lasciando le cose come stanno, seppur dobbiamo tapparci il naso per le salate bollette ed altre sconvenienze, eviteremmo di mettere in rischio il patrimonio idrico Italiano e quindi la questione è puramente legislativa e poltica. Dipende cioè dai nostri politici di legiferare in materia per il nostro comune interesse.

    Eviteremo di attivare processi di PRIVATIZZAZIONI da parte della UE che vanno ben oltre la limitata GESTIONE attuale. Per meglio dire, eviteremo la SVENDITA VERA E PROPRIA DEI BENI IDRICI ITALIANI come le svendite già avvenute in passato negli anni 90.Quindi tutto ruota intorno l'attuale legislazione che andrebbe revisionata dai politci italiani a nostro favore, o meglio dovrebbe essere il parlamento a repristinare il servizio idrico nelle esclusive mani pubbliche per il bene della cittadinanza.

    Ma come ben sappiamo cià ci resta diffcile perchè siamo condizionati dal debito pubblico, che negli anni 90 fu proprio motivo di grandi privatizzazioni e svendite, tra l'altro attuate politicamente dall'area di sinistra con il bene placido della destra.

    Questo video invece, fatto da alcuni ragazzi, mette in evidenza come stanno le cose oggi :http://www.youtube.com/watch?v=-qWFiI5irBQ

    CHIEDIAMO NUOVAMENTE AIUTO ED INVITIAMO TUTTI ALLA RIFLESSIONE SULLE TEMATICHE ESPRESSE.

    L'ACQUA E' UN BENE DI TUTTI ED UN ESCLUSIVA DI NESSUNO.

    Quindi di prega di evitare di restare fermi su rigide decisioni preimpostata dal sistema politico, ma analizzare la questione con raziocinio proprio per difendere quel bene pubblico che tutti noi vogliamo che resti tale.

    Mi auguro vivamente di avver risvegliato il senso riflessivo civile e democratico sulla tematica, senza aver infastidito le opionioni delle persone convinte per il SI.

    GRAZIE.

    :to:
    per cui, sembrerebbe che :ummmmm: , se voti NO, ci inculano subito… se voti SI l'inculata forse la riceveremo fra qualche anno…

    :grrr:

    ecco il link dove ho preso l'informazione : http://www.facebook.com/URLARE.NON.BASTA#!/notes/ernesto-inguastito/secondo-riassunto-sui-dubbi-dei-referendum/229708913711861


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #91296

    FREESPIRIT
    Partecipante

    BRIG MA CHI SEI?????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????? :—


    #91299

    FREESPIRIT
    Partecipante

    vATTI A RILEGGERE QUALI SONO I QUESITI CHE POSTANO, E POI VATTI A VEDERE CHE STà AVVENENDO IN FRANCIA CON LA PRIVATIZZAZIONE :grrr:


    #91300
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1307037964=FREESPIRIT]
    vATTI A RILEGGERE QUALI SONO I QUESITI CHE POSTANO, E POI VATTI A VEDERE CHE STà AVVENENDO IN FRANCIA CON LA PRIVATIZZAZIONE :grrr:
    [/quote1307037964]

    … sto solo portando informazioni che fanno riflettere. … eccome se fanno riflettere. :bay:
    le informazioni non sono :— mia cara :bay:


    https://www.facebook.com/brig.zero

Stai vedendo 10 articoli - dal 31 a 40 (di 118 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.