Project Camelot…Wilcock, Cayce e Braden

Home Forum PIANETA TERRA Project Camelot…Wilcock, Cayce e Braden

Questo argomento contiene 64 risposte, ha 13 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 10 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 31 a 40 (di 65 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #75111
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Project Camelot, Domanda 3
    Secondo me il nostro pianeta è un essere cosciente e il pianeta e l’umanità si stanno spostando dalla terza alla quarta e quinta densità nei prossimi anni. Da quanto ho capito, attualmente siamo entrati nella quarta. Secondo il Ra Material non tutta l’umanità entrerà nella quinta densità ma rimarrà sicuramente su una Terra di terza densità, e questo per l’enfasi data al servizio al sé ripetto al servizio agli altri.
    • Tu cosa ne pensi?
    • Se la pensi diversamente, vorresti gentilmente entrare nei dettagli?
    James, Risposta 3
    La Terra, come coscienza, è indefinibile. Nel momento in cui descrivi la coscienza della Terra, la definisci, nel momento in cui la definisci la inquadri nella separazione, e nel momento in cui la distingui in elementi, tradisci la sua vera essenza. La Terra è una Coscienza Ospitante, questa è la sua essenza anche se questa definizione crea ugualmente separazione e, quindi, un certo grado di inganno.

    Sì, le densità stanno spostandosi, ma questi sono artifici del Sistema Mente Umana (SMU).
    Anche la credenza che le dimensioni pressoché infinite del piano astrale e mentale siano reali fa riferimento a una comparazione con il piano fisico. Vorrei suggerirti che ciò che è nell’ambito dello strumento umano, cosa che include le densità o dimensioni fisiche, emozionali (astrali) e mentali, sono tutte raccolte nel SMU e nella struttura di soppressione. Non riguarda la Sovranità Integrale ed è, quindi, transitoria in quanto sta nella polarità, nella separazione e nell’inganno. In altre parole, è una creazione progettata per celare chi siete veramente.
    La Terra non sta spostandosi in una nuova dimensione per elevare la sua coscienza e ascendere a uno stato più elevato. E neppure i pochi fortunati che seguono a ruota per aver fatto qualcosa meglio degli altri, e sono quindi i prescelti. Noi, come famiglia umana, siamo stati preparati a vivere come Sovranità Integrali sulla Terra. Accadrà nel 2012? No.

    La maggioranza delle persone sentirà il 2012 come un anno qualsiasi. Non c’è un anno o un tempo specifico che definirà l’era della trasparenza e dell’espansione, il sorgere della Sovranità Integrale. Avverrà silenziosamente nei luoghi più inaspettati. Le persone cominceranno a vedere che ciò che era stato codificato nel loro strumento umano è un sistema di controllo, inganno e manipolazione. E, a livello più profondo, intravedranno una nuova chiarezza, per quanto fuggevole; sentiranno di essere più di un insieme di sentimenti e di pensieri imballati dentro un corpo. E’ così che sarà… persone che si risvegliano da una realtà virtuale all’interno di una realtà virtuale.

    La Terra partecipa a questa nuova trasparenza. La natura ha già indossato questa nuova veste e la porta con orgoglio, ma gli umani non l’hanno notata perché i programmi che abbiamo mancano di sensibilità. Sarà, in parte, grazie alla Natura che la famiglia umana si risveglierà e la Terra si sta preparando a questa eventualità. Quando avverrà, non sarà perché la Terra è vendicativa o perché Dio, tramite la Terra, scarica la Sua ira. Sarà la Terra/Natura che esprime la sua nuova trasparenza ed espansione a modo suo.
    Considerate questa storia. Degli umani evoluti, che vivevano a livello interdimensionale, furono abilmente indotti a incarnarsi nello strumento umano progettato da un’intelligenza aliena, gli Anunnaki. Una volta prodotta questa “forza lavoro”, gli umani materialmente incarnati assunsero completamente le loro limitazioni perché fu sistematicamente soppressa la coscienza di Sovranità Integrale – la forza vitale infinita ed eterna che alimentava gli strumenti umani.
    Presto la discendenza umana si mischiò con quella dei suoi progettisti e il cammino
    dell’evoluzione umana nella diversità si accelerò. Parte di questa diversità era contenuta nelle società delle elite che avevano contribuito a definire la separazione della famiglia umana nella Griglia Denaro-Potere. Gli “Dei” progettisti, gli Anunnaki, furono infine soddisfatti delle loro operazioni estrattive e abbandonarono la Terra lasciando dietro di sè la loro creazione umana.
    Il genoma umano si adattò alla matrice del Sistema Mente Umana (SMU) e si evolse nell’attuale famiglia umana del 21° secolo. Quindi, ora abbiamo una razza di esseri intrappolati nella struttura di soppressione ignari della loro condizione, che adorano Dei inesistenti, che credono a un cielo e a un inferno che rientrano nel panorama del SMU, che pregano maestri e salvatori affinché li assolvano dai loro peccati e dalla loro apatia morale, e che continuano a temere la morte e la non-esistenza come se fossero del tutto ignari della loro vera natura.
    Diciamo che siete il vero Dio, la Sorgente Primaria. Cosa fareste per risvegliare le persone alla loro vera natura? Quale procedimento usereste per portare la famiglia umana a comprendere che ciò in cui hanno creduto era un inganno e la soppressione della loro vera natura, sapendo che le componenti della struttura di soppressione non possono essere rimosse nel giro di una notte o che l’individuo potrebbe facilmente impazzire o, peggio, perire? Cosa fareste?
    La Sorgente Primaria ha mosse limitate da giocare sulla “scacchiera” perché l’umanità si cela in una prigione dove le guardie e il direttore della prigione controllano il sistema monetario e detengono e distribuiscono il potere solo tra di loro. I leader spirituali e religiosi sono altrettanto imprigionati, occupandosi delle sezioni più relative alla morale ma sempre all’interno della medesima prigione. Gli esseri interdimensionali, come i maestri ascesi e gli angeli, sono altrettanto imprigionati, anche se la loro libertà sembra pressoché infinita se paragonata a quella dei loro compagni di carcere umani.
    C’è un manipolo di umani che hanno eliminato il Sistema Mente Umana e i suoi vari sistemi di separazione e sono evasi dalla prigione, ma la percentuale di questi è infinitesimamente bassa e i loro scritti, le loro vicende, le loro tecniche sono considerate “vaneggiamenti” dai loro compagni di prigione. Anche se un manipolo di umani evade dalla prigione, la prigione invia le sue guardie per ri-catturarli o screditarli, presentando le loro azioni come “soprannaturali” o, peggio ancora,
    demoniache.

    In questa storia, il vero problema è che gli umani dentro la prigione non vedono la prigione come prigione e le guardie come guardie. Sono inconsapevoli della loro prigionia, quindi non cercano di fuggire dalla prigione, piuttosto cercano di scappare da tutto il resto, sia esso noia, ansia, dolore, relazioni spiacevoli, malattie, depressione e disperazione. Nella loro ricerca non prendono neppure in considerazione la soppressione della loro identità come Sovranità Integrale che vive eternamente e nell’unità, nell’uguaglianza e nella sincerità incondizionata.
    La Terra – in quanto regno animale, vegetale e minerale, come anche gli elementi di aria, acqua, fuoco e terra, uniti nella Natura come definita dal cosmo – è la “Regina” sulla scacchiera che la Sorgente Primaria può utilizzare. Questi sono strumenti strategici tramite i quali è possibile abbattere alcuni specifici muri della prigione, e gli individui che sono adeguatamente preparati possono rivendicare la loro identità di Sovranità Integrale e stabilire una nuova trasparenza ed
    espansione nella loro totalità.

    Ora, il fatto che alcuni muri della prigione saranno abbattuti non significa che tutti usciranno di corsa incarnando la loro nuova libertà. La prigione è costituita da molti muri e, con la caduta di uno e la susseguente corsa di relativa libertà, resta un altro muro e un altro ancora dopo di quello.
    La prigione è un labirinto e fin quando l’individuo non smette di dipendere da visioni, immagini, suoni, parole, sentimenti e pensieri per interpretare il suo mondo, rimane all’interno di uno dei muri della prigione che ho descritto prima come Struttura di Soppressione della Sovranità Integrale.
    Molti non si sentiranno a loro agio con le caratteristiche spaziali e i vasti orizzonti di questa nuova era. Resisteranno alla trasparenza e all’espansione perché sono arrivati a identificarsi così fortemente con il loro SMU che tutto ciò che li strappa da questa identificazione minaccia quella che essi percepiscono come loro presa sulla vita.
    Altri, che sono preparati, incarneranno con facilità questa nuova era ed entreranno in essa come un aquilotto prende il primo volo – all’inizio un po’ impacciato ma poi pronto a padroneggiare le abilità richieste. Se da una parte la Terra e la Natura Universo giocano un ruolo chiave nella manovra di liberazione, dall’altra la preparazione dell’individuo è una sua responsabilità
    personale.
    È un’equazione equilibrata: Terra/Natura + Preparazione Individuale = Realizzazione
    della Sovranità Integrale.
    Il Primo Punto del processo è il fattore chiave della preparazione. Se il vostro Primo Punto nel rivendicare lo stato di coscienza della Sovranità Integrale è meno dell’unità, dell’uguaglianza e della sincerità incondizionata espresse in ogni singolo momento, allora potrete colpire molti muri della prigione e, ogni volta che lo farete, vi ritroverete a ricominciare. Quindi, il punto iniziale dell’auto-realizzazione deve essere allineato alla realizzazione in se stessa e questo è dato dalle equazioni matematiche che guidano questo processo…..


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #75112
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Project Camelot, Domanda 4

    Come consideri gli avvenimenti in arrivo negli anni che precedono e seguono il 2012? Abbiamo molti informatori, esperti e futuristi che concordano su visioni di eventi futuri che potrebbero comprendere:
    A. Un’inversione della polarità magnetica
    B. Un cambiamento dei poli fisici
    C. Un’espulsione della massa coronale del sole
    D. Tutto quanto sopra esposto, con la possibilità di peggioramento per l’avvicinamento di Nibiru alla Terra. Potresti commentare questi scenari? Hai motivo di credere che qualcuno di essi possa manifestarsi?

    James, Risposta 4

    Sarò chiaro, l’universo in cui viviamo, nella sua totale magnificenza e imponenza fisica, fa parte della prigione che ho definito nella risposta precedente. Mi rendo conto che la parola “prigione” veicoli un significato negativo, ma se nella prigione ci sono dei mobili, dite forse che l’arredo è negativo o maligno? No, si tratta solo di mobili che si trovano all’interno di una prigione. Lo stesso vale per i pianeti, le stelle e l’universo come totalità.
    Pertanto, i fenomeni che i nostri sensi percepiscono, che si tratti di uno spostamento del polo o di un terremoto di magnitudo 9.0, rimangono all’interno del Sistema Mente Umana. Il fenomeno è un inganno. Tutti vogliono una visione e si struggono di vedere dall’altro lato, senza comprendere che queste cose – immagini e suoni – fanno maggiormente parte del SMU, e che sono soltanto una rappresentazione più impercettibile dei muri della prigione nei territori più esterni del labirinto.
    Penso che potete capire dalla mia risposta precedente (Domanda 3) che io credo che la Terra/Natura sia tra i principali catalizzatori che la Sorgente Primaria sta orchestrando per aiutare l’umanità a raggiungere la realizzazione di sé come Sovranità Integrale. Dunque, sembrerà come se la Terra e l’intero universo stiano premendo sull’individuo, stringendo la presa intorno al suo stesso essere. Questa pressione è proprio lo strumento che la Sorgente Primaria sta dispiegando per attivarvi.

    Per quanto riguarda Nibiru, non è più un fattore. In un certo senso, è stato eliminato
    dall’equazione della Sovranità Integrale per una serie complessa di ragioni in cui non entrerò qui…..


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #75113
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Project Camelot, Domanda 5

    Abbiamo diversi resoconti provenienti da questi informatori in merito a un programma degli Illuminati che comprende:
    A. Il crollo (o la fine) del dollaro e una situazione negli USA simile a quella del 1930
    B. Il ripristino della Legge Marziale e la possibilità di chiudere la gente in campi di prigionia
    C. Spargimento di virus nel mondo per ridurre la popolazione a due terzi
    D. Micro-chip e aumento della sorveglianza tramite strumentazione elettronica, cui farà seguito un’ulteriore limitazione della libertà.

    Se da una parte abbiamo testimonianze contrastanti in merito, sembra comunque chiaro che qualcosa è già iniziato. Potresti commentare questi scenari? Hai motivo di credere che qualcuno di questi possa realizzarsi?

    James, Risposta 5
    I sistemi globali del nostro pianeta possono essere visti nel loro insieme come un Essere composto da organi come cuore, cervello, fegato, ecc. I sistemi globali sono i sistemi bancari, governativi, militari, religiosi, educativi, di produzione di cibo e di energia, i trasporti e il commercio; ciascuno di questi è un organo del corpo della Realtà Collettiva del Sistema Mente Umana [Collective Human Mind System Reality] o, semplificando Sistema Collettivo (SC) [Collective System, CS].
    Ognuno di questi nove sistemi globali è un organo che dipende da “cellule del sangue” per mantenersi vivo, per far circolare gli elementi nutritivi all’interno di un corpo
    più grande, gli esseri umani sono queste cellule del sangue e il denaro è il respiro che porta ossigeno al SC (Sistema Collettivo).
    Questo è il corpo dell’esistenza del SMU collettivo, ed è proprio questo che gli umani animano e rendono possibile tramite i loro programmi di sopravvivenza e lo scambio di denaro. Il Sistema Collettivo è l’aggregato dei sistemi globali, degli esseri umani e del denaro. Ciò costituisce un sistema che, benché possa sembrare pachidermico e impossibile da controllare, può essere facilmente controllato da coloro che tengono nelle mani le redini e il controllo dell’organo vitale:
    il cervello.

    Il “cervello” del SC è il sistema bancario. Il sistema bancario opera dal paradigma del Primo Punto che la vita è denaro e il denaro è vita. Che il denaro sia vita è all’origine dell’esistenza umana, e l’umanità si è evoluta in questa singola forma-pensiero, distillando le sue antiche memorie nel nostro odierno sistema bancario.
    Il Sistema Collettivo interagisce con il Sistema Mente Umana e crea i “muri” maestri della prigione del SMU di cui si è parlato nella Domanda 4.
    Il corpo del Sistema Collettivo sta cedendo, e sta cedendo perché la nuova era della trasparenza e dell’espansione è in corso. In questo nostro tempo, le forze del SC e dell’era della trasparenza e dell’espansione si stanno scontrando e, affinché la coscienza della Sovranità Integrale si manifesti nel campo fisico, il Sistema Collettivo deve cambiare per adattarsi ad essa, perché essi sono come l’acqua e l’olio che non si mischiano.
    Pertanto, coloro che tengono le redini del Sistema Collettivo temono molto una mal parata. Sta succedendo qualcosa nel mondo che fa presagire un grande cambiamento, e il cambiamento non è qualcosa che essi accettino. Di fronte al cambiamento, che per loro è una diminuzione di potere, intraprenderanno machiavellici piani per mantenere la popolazione disattenta, inquieta, nervosa, instabile, ignorante, sovraccarica di tecnologia, impaurita e debole.

    Tutte le voci che hai elencato nelle tue domande, e anche altre, sono a vari stadi progettuali.
    Questo non significa che riusciranno a lanciarli, ma li stanno pianificando e, anche osservando questi piani, si può notare la natura oscura che ha conquistato alcuni elementi della famiglia umana.

    Il Sistema Collettivo cadrà. Deve cadere. Gli organi cesseranno di funzionare e il corpo morirà. Ci vorrà tempo, sarà un processo che richiederà molti anni che, fortunatamente, offriranno una fase di transizione così che gli umani possano adattarsi al nuovo corpo che si sta formando per supportare e sostenere la nuova coscienza di Sovranità Integrale man mano che essa – l’origine che noi siamo – si fa a noi conoscere in questo mondo.

    Quando ciascuno di noi si de-autoprogramma e de-attiva il proprio SMU, compare un accesso secondario alla Sovranità Integrale e, con questo accesso, creiamo per noi stessi la migliore opportunità sia di sconfiggere gli oscuri piani presenti sulla Terra, sia di facilitare il passaggio dal corpo in deterioramento del Sistema Collettivo di oggi al nuovo corpo che lo sostituirà……


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #75114
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Project Camelot, Domanda 6

    [color=#ff0000]Per cortesia, come possono le persone prepararsi meglio ai cambiamenti in arrivo a prescindere dal punto in cui si trovano sull’attuale spettro della consapevolezza? Il nostro punto di vista è che anche se si possono fare dei preparativi nella realtà fisica, un luogo sicuro è solo il riflesso della coscienza di coloro che sono lì riuniti e che non ci sia un luogo necessariamente migliore di un altro (che dipende dal sentiero scelto da ognuno per sperimentare questi tempi).[/color]

    James, Risposta 6

    Questa è una domanda cui è difficile rispondere perché, in realtà, dipende dalla persona, ma il sistema di supporto universale per ciascuno di noi è il nostro respiro. È il respiro che ci collega al nostro punto di origine, e quando uso questo termine non intendo la nascita fisica – di questa o di un’altra vita. Mi riferisco allo stato di coscienza della Sovranità Integrale, che è un puro stato d’essere.

    [color=#000066]Il respiro è il modo in cui lo strumento umano si collega al suo punto di origine ovunque nello spazio-tempo. Il respiro è il portale tra la dimensione fisica e i domini quantici o
    interdimensionali, tuttavia non si tratta del normale respiro automatico, ma di un particolare modello respiratorio che noi chiamiamo Pausa Quantica.
    La Pausa Quantica è un processo semplice costituito da quattro fasi che inizia con un in-spiro di lunghezza da tre a sei conteggi, secondo la capacità dei vostri polmoni, la postura e il grado di privacy. Dopo aver in-spirato attraverso il naso, trattenete (pausa) per lo stesso conteggio, quindi e-spirate attraverso la bocca nuovamente per lo stesso conteggio, infine trattenete (pausa) sempre per lo stesso conteggio. [/color]

    [color=#ff0000]Il modello di respirazione descritto qui sotto si serve come esempio di un conteggio di quattro. [/color]

    La chiave è mantenere la simmetria per tutte e quattro le fasi del processo. Se vi servite di un conteggio di tre, applicatelo parimenti a ciascuna fase. Non è essenziale che lo monitoriate con precisione; monitorate, invece, in modo casuale il tempo di ogni fase e mantenete il flusso costante.

    L' immagine

    Qui sopra è descritto un ciclo e si raccomanda di fare tre-quattro cicli di seguito e poi tornare a respirare normalmente. Questo periodo di respirazione “normale” è chiamato periodo di Consolidamento. Mantenete gli occhi chiusi durante tutto il processo e sedetevi con la schiena dritta in posizione comoda, i piedi poggiati a terra. Quando iniziate il periodo di consolidamento,è il momento di portare il focus e tutta la vostra attenzione a tutte quelle cose che affiorano alla
    superficie della vostra coscienza, sapendo che sorgono per un motivo. Questo è un ottimo momento per applicare le Sei Virtù del Cuore (apprezzamento, compassione, perdono, umiltà, ardimento e comprensione) qualunque sia il pensiero o il sentimento che si manifesta.
    Questo periodo di consolidamento dura solitamente dai tre ai cinque minuti, ma non c’è un limite di tempo. Servitevi della vostra intuizione per gestire questo periodo temporale. In genere, a ogni ripetizione del consolidamento – solitamente sono quattro o cinque – l’affollamento di pensieri ed emozioni diminuisce, ed entrando nell’ultimo periodo di consolidamento vi siete svuotati di pensieri ed emozioni per entrare nel dominio quantico.
    Il diagramma qui sotto illustra una tipica sessione della Pausa Quantica. In questo esempio, notate tre cicli di respiro e quindi il periodo di consolidamento che si ripetono quattro volte.
    Potete fare fino a cinque cicli di respiro intervallati da periodi di consolidamento e, ripetiamo, ciò che è importante è la simmetria.

    l' immagine del grafico

    [color=#660000]L’applicazione della Pausa Quantica può sembrare poco credibile a disattivare la Struttura di Soppressione della Sovranità Integrale e a gestire in modo più efficace lo stadio di transizione in cui ci troviamo, ma vorrei incoraggiarvi a provarla per tre settimane e vedere quali risultati raggiungete. È soltanto attraverso la vostra esperienza personale che potete giudicare il valore della Pausa Quantica. Se dopo tre settimane di pratica quotidiana sperimenterete una nuova chiarezza e connessione con il vostro punto di origine, allora sarete motivati a continuare e, con questa decisione, avrete stabilito il vostro nuovo Primo Punto sul quale può stabilirsi unità,uguaglianza e sincerità incondizionata.
    La tecnica della Pausa Quantica ha molte sfumature e vorrei incoraggiarvi a scoprirle per conto vostro e a modo vostro. Questa è una tecnica base che condivido con voi, ma questa tecnica possiede sottigliezze che sono potenti sviluppi che si manifesteranno nell’esercizio della tecnica, quindi rimanete aperti mentre la praticate.
    [/color]

    Alcuni brevi suggerimenti per cominciare. La pausa quantica immediatamente successiva all’espiro può dare ad alcune persone un leggero senso di panico. Se capita, abbreviate il conteggio così da avere una durata inferiore per ciascuna fase. Per esempio, se praticavate il conteggio di cinque, accorciatelo a tre. Questo senso di panico se ne andrà man mano che praticherete la tecnica. Queste “interruzioni” o pause quantiche hanno un fine che arriverete a comprendere.
    Vorrei anche suggerirvi di focalizzare la vostra attenzione sul respiro – il suono, la consistenza, la sensazione nei polmoni, la forma delle labbra quando e-spirate, come esso scorre nel vostro sistema, ecc. Questa focalizzazione vi allinea con il vostro Primo Punto o punto di origine della vostra Sovranità Integrale perché il respiro è il Portale all’essere eterno e infinito che

    Nell’utilizzare la Pausa Quantica, c’è la naturale tendenza a cercare l’esperienza della Luce, o a vedere nuove dimensioni, parlare con degli Esseri o anche con Dio, oppure avere un’esperienza “wow!” che ci confermi di essere veramente sulla via giusta. La pratica della Pausa Quantica porterà nuove esperienze e consapevolezza, ma abbandonate ogni aspettativa. Ripeto, gli esseri umani amano gli stimoli visivi. Amano vedere le dimensioni superiori secondo il “vedere per credere”. Ma tutto ciò che si trova nello spazio-tempo quantico non si conforma con il Sistema Mente Umana. Il quanto è l’origine; è il metafisico che precede i dati visivi, acustici e sensoriali.
    Precede le emozioni e i pensieri. Esiste prima di questi stimoli e, in un certo qual modo, è in essi celato.
    L’esperienza “wow!” può manifestarsi in una forma che il vostro SMU non è in grado di
    interpretare o di tradurre in immagini, parole, sentimenti e pensieri. Quindi, fate del vostro meglio per eliminare le aspettative di natura esperienziale e seguite semplicemente il vostro respiro. Il momento in cui la Sovranità Integrale raggiunge il vostro SMU e annuncia la sua presenza non lo dimenticherete mai, e neppure lo confonderete con qualcos’altro che non sia ciò che è. E nel momento in cui arriverà, potreste lavarvi i denti, star scrivendo una e-mail o riposando sul divano. Avviene quando è il suo momento.
    In aggiunta alla pratica della Pausa Quantica, vorrei suggerirvi di considerare nuovi paradigmi per la vostra vita. Per esempio, ho illustrato le Sei Virtù del Cuore in dettaglio nel sito EventTemples.org (il .pdf è gratuitamente scaricabile 4).
    Questo indicazione pratica vi aiuta a muovervi nella vita con maggiore armonia. Potreste anche trovare degno di attenzione praticare il Momento Quantico.

    Il Momento Quantico seziona la giornata in passaggi di tempo. In altre parole, i “momenti” – in questa definizione – sono passaggi di tempo o di situazioni. Per esempio, diciamo che al mattino vi alzate dal letto: state allora iniziando un nuovo passaggio o momento quantico. Prima di entrare nel passaggio successivo praticate una Pausa Quantica breve – uno o due cicli respiratori: in-spiro, pausa quantica, e-spiro, pausa quantica. Questo ristabilisce il vostro Primo Punto, ancorando il vostro strumento umano fisico al dominio quantico. Quando attraversate i passaggi dello svegliarsi, lavarsi il viso, lavarsi i denti, ecc., varcate dei passaggi temporali.
    Il Momento Quantico, come suo Primo Punto, percepisce che l’individuo è sovrano e infinito, ed è qui. Proprio qui. Non fluttua sui piani dell’anima; non si nasconde sotto le vesti di un Dio o di un Maestro; non è separato dal vostro strumento umano; e non fugge dalla condizione umana. È, e sempre sarà, qui. Come detto prima, il momento quantico è un passaggio temporale percepibile simile a un portale che si varca, e voi entrate nel portale di un’esperienza diversa rispetto a quella precedente al passaggio. Può essere una cosa semplice come l’andare dalla vostra auto al vostro
    posto di lavoro in ufficio – questo è un momento – e il momento successivo è quando il telefono suona e voi passate al nuovo momento nel parlare con qualcuno.
    L’intera vita è una serie di momenti o di passaggi temporali, e in ogni passaggio siete
    accompagnati dal vostro Sé infinito che sta cercando solo una cosa su questa Terra: la sua AutoRealizzazione nello strumento umano.
    Nel nostro mondo, informazioni e conoscenze si dispensano come idranti che schizzano acqua da tutte le parti. Tutti vi dicono che la verità è in questo o quel modo, e il “modo” porta alla separazione e quindi all’inganno.
    Stando nel Momento Quantico, vedrete che la via si divide sempre in uno di due modi: verità o disonestà. La verità è il respiro della vita della Sovranità Integrale. La disonestà è il Sistema Mente Umana che pappagalla le informazioni e le conoscenze che rimbalzano in ogni angolo della vostra vita attraverso i cellulari, la televisione, i libri, i seminari, i film, i pod-cast, gli scritti elettronici, i siti internet, i giornali e i rapporti umani.

    Per realizzare il Sé come Sovranità Integrale qui, ed esprimere questa coscienza mentre si è nello strumento umano, è necessario che vi focalizziate sulle sei virtù del cuore nel vostro universo locale – i passaggi della vostra vita in cui vi muovete fisicamente – e che le applichiate incessantemente. La chiave alla realizzazione è una diretta, sobria, sincera valutazione dei vostri comportamenti e l’applicazione delle sei virtù del cuore a quei comportamenti che sono l’espressione della vostra illusione e disonestà.

    Il Momento Quantico vi aiuta a essere presenti nel momento e a vedere il vostro Sé come l’osservatore che non pronuncia giudizi sugli altri o su di voi, ma che mantiene la sobria valutazione della Sovranità Integrale e che applica il perdono e la comprensione al passaggio in cui siete solo ultimamente entrati nella vostra vita. Diventa un modo di vivere.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #75115
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    interessante la tecmcia della pausa quantistica..ma non l ho capita bene..qualcuno me la rispiega?


    #75116
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    ora non ricordo di preciso, è da tempo che leggo ogni tanto di questi wingmakers..
    comunque l'intervista viene da qua
    http://projectcamelot.org/james_wingmakers_sovereign_integral.html
    però a mio parere il p.camelot ha fatto una zuppa che si è allargata un po troppo..se mi ricordo ci do un'occhiata..

    ecco qualcosa:
    http://www.stazioneceleste.it/wingmakers/presentazione.htm


    #75117
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Però il materiale proposto può arricchire davvero, non è così astratto. Infatti James lo dice che non è per tutti, anzi per pochi….
    Io lo trovo interessante.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #75118
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1297940973=kingofpop]
    interessante la tecmcia della pausa quantistica..ma non l ho capita bene..qualcuno me la rispiega?
    [/quote1297940973]
    http://www.stazioneceleste.it/wingmakers/pdf/WM-Intervista_James_Project_Camelot_(by_StazioneCeleste).pdf
    King guarda il grafico, io sto provando questa respirazione. Avevo già letto di questo tipo di respirazione controllata, ma non sapevo come si chiamava, la facevo in modo sbagliato perchè avevo cominciato dal numero di conteggio troppo alto,5. Ora sto provando per un po' di tempo il numero 3 e vediamo che succede. Si vede che comunque il modello è universale, perchè io lo avevo già incontrato in qualche insegnamento.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #75119
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    non si apre farfi


    #75120
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1297952269=kingofpop]
    non si apre farfi
    [/quote1297952269]

    il primo risultato su google, prova ad aprirlo:
    http://www.google.it/search?hl=it&q=intervista+a+james&meta=


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 31 a 40 (di 65 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.