Project Camelot…Wilcock, Cayce e Braden

Home Forum PIANETA TERRA Project Camelot…Wilcock, Cayce e Braden

Questo argomento contiene 64 risposte, ha 13 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 10 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 41 a 50 (di 65 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #75121
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Project Camelot, Domanda 7

    Per cortesia, parla dell’Ascensione dal tuo punto di vista (o di coloro per i quali stai parlando).
    Cos’è esattamente l’Ascensione? Come consiglieresti le persone di vederla e attenersi ad essa nella loro consapevolezza spirituale?

    James, Risposta 7

    Per capire l’ascensione è necessario comprendere la sua origine. Il concetto di ascensione nasce dalla divisione e dallo scollegamento. La religione concepisce la Sorgente o Dio esterna al Sé, che vive in qualche remota dimensione dello spazio, totalmente separata dalla condizione umana.

    Gi esseri umani non sarebbero veramente degni di Dio, ma la religione, nel suo stato di autoilluminazione, fornisce agli umani il concetto di “fede”. Avendo fede, Dio scenderà e vi salverà dalla condizione umana, sempre che – naturalmente – abbiate fede e applichiate i Suoi comandamenti.

    L’ascensione proviene non tanto dalla religione quanto dalle fonti mistico-spirituali che hanno postulato che gli umani non devono passivamente esercitare la fede, ma possono ascendere alla Fonte. In altre parole, invece di attendere che Dio scenda verso di voi, voi potete andare a Dio.
    Gli umani, sotto l’appropriata tutela dei maestri possono imparare come ascendere e ottenere lo stato divino e diventare essi stessi maestri, servendo Dio e il Suo universo come emissari di Luce.

    Religione e spiritualità in realtà hanno il medesimo concetto, l’unica differenza è che la religione utilizza la fede passiva mentre la spiritualità utilizza pratiche attive. Il Primo Punto dell’ascensione è l’anelito verso una Fonte esterna al Sé, da qui la divisione e lo scollegamento.
    Ogni Primo Punto che origina dalla separazione viene attratto dal campo gravitazionale del Sistema Mente Umana e si perde negli inganni presenti in esso.

    Quindi, l’ascensione non è un aspetto dello stato di Sovranità Integrale. Come scritto nella mia precedente risposta, voi siete qui, lo siete sempre stati e sempre lo sarete. Non c’è un posto al di fuori di voi verso cui andare per trovare o Dio, o la Luce, o l’illuminazione, o l’ascensione.

    Vedetela in questo modo: se voi siete autonomi, se la Sovranità Integrale è veramente dentro di voi in ogni momento, allora dove esattamente dovete ascendere? Si tratta di realizzazione, non di ascensione. E la realizzazione ha, come suo Primo Punto, l’unità, l’uguaglianza e la sincerità incondizionata del Sé in tutte le espressioni della vita. Il Primo Punto dell’ascensione è: io non sono uguale alla mia Sorgente, la mia Sorgente è esterna a me e, quindi, devo ascendere per
    divenire un essere più grande, maggiormente degno di amore e luce.

    L’ascensione fa parte dell’ordinamento dell’universo insegnante-studente che risiede nel SMU. Definisce gli aspetti invisibili dell’auto-inganno impliciti nei sistemi di credenza spirituali sia della Terra sia dei piani interdimensionali. Se credete di trovarvi nel processo di ascensione, chiedetevi: dove sto ascendendo? Come so che il punto d’arrivo non sia il Sistema Mente Umana? Ciò che immagino dell’ascensione si basa sulla mia esperienza personale o l’ho ricevuto dai sistemi di informazioni e dalla conoscenza dell’umanità, in altre parole dal reame dell’inconscio?

    Tutta l’energia, gli sforzi, l’attenzione e l’apprendimento che sono posti sul processo
    dell’ascensione sono un diversivo dalla vostra personale realizzazione della Sovranità Integrale.
    È come se perseguiste l’ombra invece che l’essenza. Il sentiero dell’ascensione è posto nella comodità dei guru e dei maestri – sia fisici sia interdimensionali – che si presume aiutino il vostro viaggio nella Luce e nell’Amore di Dio. In questo viaggio voi vi vedete assolti dalle responsabilità collegate alle reali condizioni di questo mondo, da fame, ineguaglianza, stupro, guerra, abuso, schiavitù, malattia, razzismo e un centinaio di altri mali. L’assoluzione viene dal vostro viaggio in sé. Il diversivo. La separazione.
    Realizzare la coscienza della Sovranità Integrale è realizzare il proprio Vero Sé come presente in tutti gli altri. Vedete la condizione della famiglia umana come vostra e la vostra condizione come quella di tutti gli altri. Siete nel momento, impegnati a smontare il SMU, sapendo che quando lo fate state chiamando la coscienza della Sovranità Integrale a manifestarsi sulla Terra in uno strumento umano dove si trova una completa e incondizionata trasparenza e, quindi, espansione…..


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #75122
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Project Camelot, Domanda 8

    Con riferimento alla razza di esseri di cui tu sei portavoce e rappresentante, e qui devo ammettere che io stesso mi considero un membro di questo gruppo, per amore dei nostri utenti potresti, se credi, rispondere brevemente alle domande che seguono per coloro che potrebbero non conoscere il materiale dei WingMakers?

    • Da quale pianeta e/o tempo provengono i WingMakers?
    • Si trovano qui fisicamente?
    • Qual è la tua attuale missione sulla Terra?
    • Hanno preso contatto o comunicato con altri umani come hanno fatto con te?

    James, Risposta 8

    Sono quasi dieci anni esatti che il sito WingMakers.com è stato lanciato sul web. Il materiale iniziale era progettato per attivare alcune persone alla coscienza della Sovranità Integrale. Questa coscienza non può essere inclusa nella terminologia storica di anima, atma, spirito; necessitava di essere ridefinita dato che il costrutto di anima faceva parte del Complesso Dio-Spirito-Anima (come definito nella Domanda 1) e, quindi, faceva parte del Sistema Mente Umana.

    Pochissime persone l’hanno realizzata in modo conscio. In effetti, negli ultimi dieci anni la Sovranità Integrale è stata introdotta in modo morbido permettendole di rimanere al caldo dietro le quinte dei siti WingMakers e Lyricus. In questa nuova era di trasparenza la Sovranità Integrale si eleverà a un nuovo livello di luminosità e accessibilità.
    Quelli di noi impegnati nei WingMakers e nel Lyricus sono focalizzati a presentare lo stato di Sovranità Integrale e a fornire supporto a coloro che sono interessati a realizzare questa coscienza come loro Sé. Crediamo che la famiglia umana sia programmata a credere ciò che le si foraggia attraverso i sistemi di informazione e conoscenza del mondo, e che questi sistemi stimolano ed eccitano il Sistema Mente Umana per assicurarsi che l’individuo di perda sempre più nella divisione e nello scollegamento.

    Per quanto riguarda da dove vengano i WingMakers, ciò non è importante. Noi siamo voi e voi siete noi. Questo è tutto. Il mondo manifesto della Terra, dell’umanità e della Natura tutta è uno strato della “Cipolla”. C’è anche un dominio interdimensionale composto di innumerevoli strati – e in questi strati vivono forme di vita dentro forme di vita dentro forme di vita. La sua complessità e vastità non è traducibile nel linguaggio umano.

    Gli esseri che vivono nell’universo manifesto tri-dimensionale sono umani e soltanto umani. Gli esseri che vivono negli altri “strati” sono esseri interdimensionali che non si manifestano nel dominio fisico, ma tutti gli esseri – che siano umani/fisici o non-umani/interdimensionali – fanno parte della coscienza della Sovranità Integrale.

    Ora, sono ben consapevole che per molte persone questa rivelazione mette alla prova il loro SMU tanto da sentirsi a disagio e in apprensione. Il SMU non riesce ad afferrare con facilità questi concetti perché sono al di fuori degli schemi del pensiero, ma tutto quello che dovete fare è praticare la Pausa Quantica, applicare le Sei Virtù del Cuore nel vostro universo locale e osservare attraverso gli occhi della Sovranità Integrale – la presenza quantica nel vostro profondo, che non ha programmazioni, nessuna agenda, nessun inganno, nessuno fine. È semplicemente se stessa: esprime unità, uguaglianza e sincerità incondizionatamente a ogni respiro.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #75123
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Project Camelot, Domanda 9

    Se hai qualche informazione sulle varie agende delle molte razze di esseri che stanno
    monitorando, assistendo, interagendo, approfittandosi o manipolando la situazione qui sulla Terra, per favore parlacene per quanto ti è possibile.

    James, Risposta 9

    Come molti di voi hanno supposto dalla mia risposta precedente, il numero di esseri esistenti è infinito, eppure, se leggete con attenzione, io ho detto che gli umani sono i soli esseri tridimensionali manifesti dell’universo. Gli esseri che sono non-umani possono agire nel mondo tri-dimensionale manifesto ma, generalmente, i loro corpi non sono molto adatti alla nostra densità e perirebbero se non tornassero alla loro dimensione d’origine.
    L’agenda di coloro che sono le guardie della prigione è centrata su una sola cosa: impedire la vista delle mura della prigione dirigendo l’attenzione del Sistema Mente Umana verso intrattenimenti che stimolano i suoi sensi. Coloro che sono sensibili a questa distrazione vivono totalmente inconsapevoli di sbattere contro le pareti della prigione in ogni momento della loro vita.
    Quelli che hanno una diversa risonanza, il cui Navigatore di Totalità si è risvegliato e che da esso sono guidati, stanno intensificando la loro percezione delle mura della prigione e percepiscono le mura in ogni momento di veglia. Con questo, non temono le mura, non hanno paura delle guardie e non temono coloro al cui servizio sono le guardie. La loro comprensione fa sì che sentano le mura della prigione in ogni respiro e quindi possono smantellarle mattone dopo mattone.

    Gli esseri dentro la prigione sono sia umani che interdimensionali; la prigione è sia dei mondi fisici che interdimensionali. Li include entrambi. Non è come se gli umani nella prigione alla loro morte aprissero un varco nelle mura che li fa passare direttamente a uno stato di illuminazione dove godere i frutti celesti. No, la coscienza che manifestate in questo mondo vi accompagnerà nella dimensione seguente. Nel dominio interdimensionale, un umano è altrettanto in grado di lasciare la prigione come entità; ricordate, l’uguaglianza e l’unità non sono una condizione dell’ambiente o del dominio vibratorio.

    Project Camelot, Domanda 10

    Una cosa in un certo senso legata alla Domanda 9. Abbiamo prove di un conflitto al momento in atto tra due fazioni degli Anunnaki… e anche tra i Nordici e i Grigi/Rettiliani; la cosa include gli Illuminati e vari governi che possono essersi alleati stringendo patti con l’uno o l’altro lato… e la sovranità della Terra. Puoi commentare la cosa?

    James, Risposta 10

    L’allineamento è soltanto all’interno dell’Elite Segreta. L’Elite Segreta è l’Incunabula. L’Elite opera secondo questa linea generale: Incunabula > Sistema Bancario > Illuminati > Società Segrete > Capi del Governo Mondiale. L’Incunabula controlla il sistema bancario e quelli che schiacciano i “bottoni” si nascondono bene.

    Nel tempo, il sistema bancario è diventato la forza tramite la quale tutte le altre organizzazioni e obiettivi vengono controllati, attenuati, distrutti o autorizzati a prosperare. È il potere alfa del Sistema Collettivo e quindi per l’Incunabula fu
    importante, se non indispensabile, rimanere segreto.
    L’Incunabula fu originariamente progettato per preparare il regno umano al ritorno di Anu, il re degli Anunnaki che aveva all’origine progettato e co-creato la specie umana. Parte del mito che circonda il ritorno del Cristo era associato a questa aspettativa, in quanto essa fu suggerita nella dottrina religiosa da chi conosceva la vera portata della Seconda Venuta.

    Comunque, Anu non arriverà perché il gioco nelle dimensioni è stato cambiato. Il piano
    originario era che Anu sarebbe entrato nel nostro mondo alcuni anni prima del 2012, cosa che gli avrebbe permesso di preparare il suo staff – l’Incunabula – per la fine del tempo o quello a cui i media popolari fanno riferimento come al 2012. La fine del tempo era stata progettata quale termine programmato dell’esistenza umana: la fine del Sistema Mente Umana, il crollo delle mura della prigione che avevano ingannato l’umanità impedendole di realizzare la sua vera natura di Sovranità Integrale.

    La fine del tempo somiglierà molto più a un forte vento che passa su un mare calmo, e soltanto quelle imbarcazioni che hanno dispiegato le vele e che sono pronte noteranno gli effetti del vento. Le altre saranno così distratte, impaurite, che neppure noteranno il vento o, se sì, non capiranno che sta rivelando una nuova direzione, una nuova spiaggia, un nuovo modo di manifestare la vita.

    Dato che l’Elite è focalizzata sulla Griglia Denaro-Potere, vede la fine del tempo come la fine del suo potere. Data questa sua percezione, cerca di mantenere la sua posizione cercando nuove forme di rapporti che possano permettere alla loro era di continuare imperterrita o, per lo meno, qualora la Griglia Denaro-Potere si consolidasse, di stare tra coloro che sopravvivranno.

    C’è quindi una grande lotta interna e di mantenimento delle posizioni all’interno dell’Elite.
    Ci sono molte interpretazioni sulla fine del tempo e, come ho citato nei miei commenti
    precedenti, ci sarà una certa differenza tra chi è preparato rispetto a coloro che sono immersi nel Sistema Mente Umana, che si sentono completamente a loro agio e che si identificano con la prigione che esso rappresenta. Per costoro, la fine del tempo sarà percepita come se il programma avesse un virus o un bug. Sembrerà come se ci fosse un guasto nell’universo e si
    sentiranno risucchiare nel disordine. Per qualcuno sarà davvero spaventoso.
    L’Elite, e questo comprende i loro alleati interdimensionali, si rende conto che il risultato finale del programma umano è un’incognita. Non viene compreso. L’implicazione con la Griglia Denaro-Potere, l’ancora di salvezza che perpetua il loro controllo, è incerta ma loro sanno che il cambiamento è alle porte e che l’ampiezza di tale cambiamento sorpasserà gli standard storici.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #75124
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Project Camelot, Domanda 11

    Per cortesia, puoi dirci il ruolo della canalizzazione (channelling) rispetto alle informazioni ricevute tramite remote viewing e il ruolo della profezia nel nostro cammino verso il futuro?
    Inoltre, qual è il ruolo delle profezie Maya, Hopi e delle altre Prime Nazioni (es., degli Aborigeni) e quanto queste sono precise e affidabili nel rivelare o dare informazioni sul futuro?

    James, Risposta 11

    La canalizzazione è una sub-componente del Complesso Dio-Spirito-Anima (CDSA), quindi del Sistema Mente Umana. Le origini della canalizzazione risalgono ai tentativi di Anu di automatizzare la sua “persona” nel dominio umano perché aveva capito che l’accesso tra le dimensioni e l’ambiente manifesto dell’umanità si sarebbe chiuso. Il CDSA fu il suo sistema di automatismo per incarnare la sua presenza nel mondo dell’uomo.
    In origine, la canalizzazione equivaleva alla possessione demonica, dove delle entità
    interdimensionali si fondevano temporaneamente nello strumento umano e interpretavano un copione predisposto; di solito si trattava di un operatore del CDSA che intendeva portare speranza, amore, verità, saggezza e istruzioni cosmologiche all’umanità attraverso i sistemi spirituali e, in minor misura, religiosi della famiglia umana.

    In tempi più recenti, la canalizzazione è diventata più automatica, e si serve di copioni, toni vocali, atteggiamenti e accenti pre-programmati che sono impiantati nel SMU del singolo canale e che sono, quasi letteralmente, “trasmessi” per una successiva pubblicazione e diffusione tra coloro che hanno risonanza con il CDSA e cercano l’illuminazione che si trova in esso.

    I materiali canalizzati, per la loro ampia costruzione, furono un prodigio cosmologico tale da generare nei lettori una reverenza e una fede quasi immediata. Opere come l’Urantia Book, Conversazioni con Dio, Seth, Agartha, Alice Bailey e innumerevoli altre, furono tutti copioni preparati per l’umanità scritti da entità dimensionali sotto la direzione del CDSA e diffusi per uso umano per garantire che l’umanità restasse appagata con divisione e inganno – sotto le sembianze di una verità spirituale e cosmologica.

    Se esaminate le canalizzazioni con attenzione, vedrete che non parlano della Sovranità Integrale, del silenzio che è voi. Parlano dei cieli, di Dio, di esseri angelici, di intelligenze extra-terrestri, del sevizio degli esseri ascesi, del processo di ascensione dell’anima, di morale, vita pratica, allineamento con Dio, vita dopo la morte e dell’insieme dell’ordinamento insegnante-studente dell’universo.
    È programmato tutto per instillare la separazione e soddisfare i ricercatori per cui
    la verità esiste sul piano materiale e che, quindi, non devono lasciare la prigione per trovarla; basta semplicemente che leggano o ascoltino con la mente.

    Il remote viewing attinge all’inconscio o campo unificato del Sistema Mente Umana. In questo campo di coscienza, i remote viewer possono accedere all’impronta astrale della Terra, o di qualunque altro pianeta o sistema in cui si estende il SMU – cioè l’intero universo fisico conosciuto. L’impronta astrale assomiglia a un riflesso su uno specchio granuloso. Manca di chiarezza e dettagli, ma l’immagine generale c’è.
    È sensibile al tempo, quindi, a volte, e senza che il remote viewer se ne renda conto, il soggetto è temporalmente spostato e lo spostamento temporale può essere di migliaia di anni.

    I remote viewer possono anche essere influenzati da campi dimensionali più sottili che non si manifestano fisicamente. Quindi, a volte, ciò che si intravede non è di questo mondo, e anche se sembra essere del mondo fisico e tri-dimensionale, in realtà è del mondo astrale o mentale.

    Per quanto riguarda la profezia, in particolare quella dei Maya, loro erano molto avanzati perché avevano degli specifici sacerdoti che erano frutto della mescolanza di umani e Anunnaki, e ciò gli permetteva di comprendere la matematica di ordine superiore del Sistema Mente Umana. Il SMU è, al suo livello di base, un’equazione matematica complessa. Mi rendo conto che ciò possa non sembrare possibile – e che lo crediate o meno non è importante – tutto ciò che dico è che affinché la profezia funzioni deve esistere la predestinazione e, se esiste la predestinazione, allora, probabilmente, la matematica avrebbe una sua ragione, o no?

    In merito alle profezie, ci sono solo due temi di una certa importanza. Uno riguarda la profezia del Gran Portale (come conosciuto nei WingMakers) e l’altro quella della Fine del Tempo. La profezia della Fine del Tempo è stata attribuita ai Maya ma, come ho accennato prima, questa profezia fu influenzata dagli Anunnaki a seguito dell’unione delle due razze, e questa è un’altra storia.

    La profezia della Fine del Tempo ebbe in realtà origine ai tempi di Atlantide. Tra la leadership di Atlantide c’era un individuo che possedeva una così profonda conoscenza della profezia che perfino Anu era a conoscenza di questo essere. Chiamerò questo individuo Cogniti, e fu lui che riuscì a percepire e, cosa ancor più importante, a richiamare e articolare la profezia della Fine del Tempo. Questa profezia fu descritta ad Anu e questa galvanizzante visione indusse Anu a sigillare il Cielo dalla Terra.

    La profezia di Cogniti diceva che in un lontano futuro ci sarebbe stato un individuo che avrebbe aperto la Terra ai piani interdimensionali. Che la Terra non poteva essere sigillata dai Cieli perché era destino di questo individuo rivendicare i Cieli. Questa profezia non piacque ad Anu e lo ispirò a separare gli Umani dai piani interdimensionali; creò quindi nuovi mondi a far parte del SMU, ponendoli come programmi (Complesso Dio-Spirito-Anima) nel SMU che comprendeva i costrutti di reincarnazione, vita dopo la morte e i piani astrale, mentale e animico.

    La profezia della Fine del Tempo descritta da Cogniti era una minaccia per Anu perché se la sua creazione – gli esseri umani – avessero potuto accedere alle dimensioni, avrebbero saputo di essere delle vite programmate, pallide ombre del loro vero sé. Fu quindi questa profezia a generare il CDSA ed esso divenne uno dei più complessi labirinti dell’armamentario di Anu nell’asservire l’umanità.

    La seconda profezia riguardava il Gran Portale ed ha a che fare con il fatto che non sia un solo individuo a scoprire il portale nelle dimensioni della Sovranità Integrale, ma tutta l’umanità.

    Si tratta del ritorno dell’umanità al suo grado di Sovranità Integrale affrancata dal SMU, ma sempre manifesta sulla Terra in uno strumento umano. In breve, è la trasformazione dello strumento umano in uno strumento di espressione per lo stato di coscienza della Sovranità Integrale.

    Pur avendo gli Hopi e le altre culture indigene visioni profetiche, la maggioranza di queste sono programmi del SMU, ben piazzati tra le mura della prigione, oppure sono echi delle due principali tematiche profetiche che risuonano nel dominio dell’inconscio del SMU che ho appena descritto. ….


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #75125
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Project Camelot, Domanda 12

    Ciò che capiamo è che il Looking Glass e l’altra tecnologia ET collegata al portale temporale, gioca un ruolo riguardo a come il pianeta resiste al suo moto nell’attraversare il piano galattico.
    L’impegno citato da Dan Burish del Majestic di chiudere gli stargate di fabbricazione umana (al fine di evitare una potenziale catastrofe) è una cosa reale e aiuterà davvero un transito morbido del nostro pianeta attraverso il piano galattico?

    James, Risposta 12

    Il transito della Terra non dipende affatto da qualche salvatore o tecnologia. Tenete a mente che la famiglia umana, gli esseri dimensionali, la Terra, la Natura e l’Universo sono unificati nel Tono di Uguaglianza (come descritto nella Filosofia dei WingMakers).

    È per via di questa uguaglianza che la separazione non ha alcuna realtà. Tutto ciò che è separazione esiste nell’inganno o nel Sistema Mente Umana.
    La Terra sta portandosi in questa uguaglianza e questo è tutto quel che serve. Parlare di stargate o di altre tecnologie di manipolazione del tempo alimenta solo l’inganno della separazione. È il dramma del SMU.

    Project Camelot, Domanda 13

    La saga dei WingMakers enfatizza la scoperta di ciò che può essere visto come un sistema di chakra del pianeta e un’attivazione che crea il collegamento utile a produrre un effetto tipo kundalini che porterà la Terra dalla terza alla quinta dimensione, quindi fuori dal cammino di Nibiru e da una qualche potenziale invasione di un’indesiderabile razza di esseri robotici. È un quadro tuttora preciso di ciò che deve succedere per evitare cataclismi e/o l’invasione?

    James, Risposta 13

    La tua è un’interpretazione interessante, ma non è corretta nell’intendimento. Innanzitutto, i sette siti dei WingMakers sono situati ognuno in ciascun continente, e non rappresentano il sistema dei chakra ma piuttosto il regno dei simboli celato in ogni cultura. La mitologia dei WingMakers è un ponte dalla Sovranità Integrale al Sistema Mente Umana, ed è progettata per risvegliare questo interesse abbandonando le maschere del SMU a favore dell’identità della Sovranità Integrale. È un processo di preparazione diverso per ciascun individuo, ma ogni individuo nello strumento umano è a vari gradi imprigionato nel SMU.

    Ho già detto che il materiale dei WingMakers è codificato e che queste codifiche sono progettate per preparare l’individuo a risvegliarsi alle strutture più profonde (le mura esterne della prigione) e ad aiutare l’individuo sul suo cammino nel nuovo territorio della Sovranità Integrale. La Sovranità Integrale non è un regno ultramondano di piacere, bellezza, libertà, assenza di dolore e comodità. È, invece, la consapevolezza di come tutti siamo uno e uguali alla Sorgente Primaria e di come questo rende ciascuno di noi responsabile della prigione e della produzione delle sue disfunzioni.

    Come si può da morti lasciare il corpo e muoversi in un meraviglioso e ispirante regno dei cieli quando i propri compagni umani sulla Terra soffrono in prigione inconsapevoli del loro SMU?
    Qualcuno direbbe che è così per via del karma e che è per questo che si sono incarnati questi poveri esseri. Anche se ciò fosse vero, vi esonera questo dalla responsabilità di sostenere e aiutare i vostri compagni umani?
    Ricordate, noi siamo tutti uno. Tutti noi esistiamo nel Tono d’Uguaglianza come sovranità unite e Sorgente Primaria.
    Ciò che succede a uno succede a tutti.

    Quando parlo di chi si è perso nella prigione senza saperlo, non mi riferisco agli oppressi – a chi muore di fame nei campi profughi, a chi soffre di insormontabili problemi di salute o a chi viene abusato (tanto per citarne alcuni). No, mi riferisco a virtualmente tutta l’umanità incarnata sulla Terra e a chi è passato al piano astrale o mentale e vi rimane tuttavia imprigionato. Se voi non avete realizzato il Sé come Sovranità Integrale, siete da qualche parte all’interno della prigione e, benché sia ovvio, bisogna dire che questo include le guardie e i secondini della prigione.

    Ora, la forza robotica cui hai fatto riferimento (gli Animus, nella mitologia dei WingMakers) è una rappresentazione simbolica della forza oscura. Non sono reali, non nel senso di essere una minaccia per l’umanità, ora o in futuro.

    Quelli che hanno elevato la propria coscienza e approfondito la loro percezione fino a poter percepire e aver esperienza della Sovranità Integrale – per quanto fugace – sono coloro che devono esprimere questo nuovo stato con sincerità e immediatezza. È il tempo del Nunti-Sunya, il messaggero della quiete o della vuotezza. Questo è l’antico termine codificato per la Fine dell’Imprigionamento. La “vuotezza” è la presenza quantica o lo stato dove vive la Sovranità Integrale.

    Come ho detto in una risposta precedente, Nibiru non è più una minaccia per la Terra. La nostra minaccia è il Sistema Mente Umana e la sua natura di auto-perpetuazione….

    Project Camelot, Domanda 14

    Abbiamo un testimone che dice che gli Anunnaki sono qui e che lavorano con i governi attuali e sulla nostra base su Marte. Sei d’accordo? Il planetoide Nibiru contiene l’aspetto negativamente orientato degli Anunnaki e si sta dirigendo verso di noi?

    James, Risposta 14

    Concordo che gli Anunnaki siano qui, ma non che sono una minaccia. Come ho affermato prima, la vera minaccia è l’indifferenza della gente nel riportare ciò che è il loro mondo dal SMU alla Sovranità Integrale. L’Elite, a ogni livello, indirizza l’attenzione dell’umanità su quelle iniziative che costruiscono il mondo in funzione delle loro necessità. Il Nuovo Ordine Mondiale esiste ora e gli Anunnaki e le loro postazioni lo tengono ben sotto controllo. A prescindere da come lo si voglia chiamare, il mondo è davvero sotto un nuovo ordine, e all’interno dell’Elite c’è chi sta valutando la consapevolezza di questi cambiamenti delle masse e la loro reazione a essi.

    Per esser certi di poter gestire la ribellione di massa dell’umanità, l’Elite si serve
    dell’intrattenimento, dei media e dei sistemi di religione, governo ed educazione al fine di desensibilizzare l’umanità alle questioni reali e mantenere la sua attenzione su cose banali e superficiali, monitorando di continuo le sue reazioni a questo monitoraggio.

    Potete controbattere che questa è paranoia, oppure che le persone sono semplici e facilmente manipolabili. Che scegliate l’uno o l’altro caso, avete attivato il vostro Sistema di Polarità. Complimenti. O risuonate al Sistema Mente Umana o risuonate alla Sovranità Integrale. Se risuonate a quest’ultima, allora permettete alla vostra risonanza di guidarvi e, con noncuranza, staccate l’attenzione da quegli elementi che riflettono o costituiscono il SMU.

    Project Camelot, Domanda 15

    Che cosa sai delle basi sulla luna e su Marte e delle varie razze (compresa l’umana) che sono là?

    James, Risposta 15

    Mi scuso se sembro un disco rotto che continua a ripetersi, tuttavia se da una parte rispondo affermativamente alla tua domanda, cioè che ci sono basi sulla luna (e su altri pianeti del nostro sistema solare), tuttavia molte di queste basi non si manifestano nella nostra dimensione umana.
    In altre parole, un umano potrebbe stare davanti a queste basi e non percepirle per nulla. Questo fenomeno è simile a quello degli orb che le persone fotografano ma che non riescono a vedere con i loro occhi umani, come pure agli UFO ripresi dalle macchine fotografiche ma non osservati a occhio nudo.

    La maggior parte dei veicoli spaziali extra-terrestri sono visibili (quando lo sono) solo per brevi periodi di tempo per via del sistema gravitazionale della Terra che “attrae” le loro navicelle nella nostra dimensione rendendole visibili ai nostri sensi. Sulla luna, questi campi gravitazionali sono ininfluenti.
    Le basi furono impiantante da altre razze, soprattutto Anunnaki, come posti d’osservazione e depositi.

    Project Camelot, Domanda 16

    Quanto successo avranno i Poteri Costituiti (Powers-that-Be) nel sopravvivere a un’inversione dei poli o a cataclismi, nelle basi sotterranee che hanno costruito a tal scopo?

    James, Risposta 16

    Le basi sotterranee esistenti non sono immuni ai cambiamenti. Se la Terra/Natura vuole che tutta l’umanità percepisca la compressione che i mondi quantici hanno sui mondi manifesti, non ci sarà luogo dove evitarlo. Terremoti e inondazioni, per fare un paio di esempi, possono danneggiare le installazioni sotterranee come, se non più, possono danneggiarle sopra la terra.
    Chi crede di poter manipolare la Terra/Natura senza conseguenze imparerà diversamente.

    Per essere chiaro, riguardo alla Terra/Natura non sto suggerendo che ci siano imminenti o inevitabili terribili cambiamenti, sto invece dicendo che nessuno sarà immune dai loro effetti qualora ci fossero, perché noi siamo uno e uguali a tutto ciò che vive. Nell’Elite c’è chi crede di avere l’immunità, ma costoro sono così persi nei programmi del loro SMU che si illudono e si lavano il cervello a credere che le loro azioni non si ritorceranno su di loro seguendoli nella dimensione successiva, incastrandoli fin quando perdoneranno e saranno perdonati.

    Questo perdono non è un’espressione biblica o un luogo comune religioso; questo perdono è la natura della Sovranità Integrale che rimane inaccessibile fin quando l’individuo che è nell’espressione umana (SMU) si ribella dentro di sé e proclama al suo universo locale: MAI PIU’! Mai più farò parte di questo inganno. Mai più contribuirò con la mia energia a opere ingannatrici. Mai più me ne starò ignavo mentre gli altri soffrono. Mai più mi dibatterò nel dubbio e permetterò a chi sta al potere di decidere del mio destino. Mai più sarò risucchiato nelle distrazioni dell’Elite. Mai più riserverò il mio attivismo per un tempo futuro… il tempo è ORA.

    Se fate così – non solo a parole ma con le azioni – vedrete aprirsi nella vostra vita uno spazio, una specie di vuotezza e di quiete priva di abbellimenti o definizioni umane. Questo è il luogo in cui potete ergervi e irradiare l’unità, l’uguaglianza e la sincerità della Sovranità Integrale. Questo è l’attivismo che cambierà il mondo. Non saranno le organizzazioni, le sette o le armi a portare il cambiamento. Queste non possono tener testa all’Elite. Soltanto il Sé, la Sovranità Integrale che opera in armonia con la Terra/Natura, può contrastare l’Elite e inaugurare l’era della trasparenza e dell’espansione.

    Quando esprimete un’autentica e assennata auto-valutazione in tutti i suoi elementi e
    complessità, invitate i nuovi comportamenti della Sovranità Integrale. Questi sono tutti segni di perdono autentico; non è la resa bigotta e super-emotiva di un seguace in preda al senso di colpa che intona meccanicamente rituali di perdono. L’apatia, la cecità o l’assoluta devozione alla Griglia Denaro-Potere, lo stesso vale per quanto riguarda l’accesso allo stato di Sovranità Integrale. Ne sarete chiusi fuori. Il perdono è la formula attiva dell’auto-valutazione della vostra situazione del momento e l’applicazione di nuovi comportamenti in risonanza con la Sovranità Integrale. Riflettete sulla vostra vita in ogni istante e osservate se state operando all’interno del
    Sistema Mente Umana o se state silenziosamente procedendo a tagliare i fili che vi legano. Se sentite che il vostro comportamento riflette uno stato di unità, uguaglianza e sincerità, allora siete in risonanza con la Sovranità Integrale.

    Project Camelot, Domanda 17

    Ti considereresti un viaggiatore del tempo ritornato per aiutare il pianeta durante questa transizione? Vedi qualche altro grande insegnante o figura di rilevanza da questo punto di vista?

    James, Risposta 17

    Come chiunque altro incarnato in uno strumento umano e che vive questo tempo, io sono il mio Sé sovrano e sono la Sorgente Primaria. Sono più consapevole di questo stato di qualcun altro, ma questa è l’unica differenza. Sono uno di quelli che si sono affacciati alla vita fuori dalla prigione e ne sono ritornato non con la descrizione dell’“altro lato” ma con opere codificate, tecniche e sistemi comportamentali in grado di aiutare le persone ad allinearsi con il loro Sé soprannaturale ed entrare nella nuova era della trasparenza e dell’espansione con maggior facilità.

    Project Camelot, Domanda 18

    La nostra filosofia è che nascondersi in piena vista è più saggio… o, in altre parole, che il miglior posto per nascondersi è all’aperto. Tu hai scelto di rimanere nascosto e, per lo più, anonimo.
    Potresti spiegarci la filosofia che sta dietro a questo, la tua esperienza con i Poteri Costituiti, la loro sorveglianza su di te e il tuo lavoro, e quali sono le circostanze o condizioni che potrebbero spingerti a presentarti di persona in futuro?

    James, Risposta 18

    Il mio anonimato non è per nascondermi ai Poteri Costituiti. Io sono un essere infinito proprio come voi e chiunque altro. Il motivo del mio anonimato è perché desidero che le mie opere siano per se stesse, senza la connotazione di una personalità o di un’immagine, dato che io non sono un’immagine o una personalità. Inoltre, i Poteri Costituiti sanno chi sono e come trovarmi qualora ne avessero l’intenzione.

    Il mio ruolo, da singolo essere che posso sembrare, è di ri-presentare la Sovranità Integrale all’umanità. È un concetto codificato in una parola che ha molti, moltissimi strati. Alcune persone risuoneranno immediatamente al concetto che essa contiene, non sapendo veramente il perché o quale sia il significato della parola. Questo concetto fu introdotto dieci anni fa con il sito WingMakers.com ed è stato rivelato solo fino a un certo livello. Ora, attraverso questa comunicazione e quelle che seguiranno, viene ad essere rivelato un nuovo strato del suo significato.

    La Sovranità Integrale è l’Essere trasparente d’espansione, adatto unicamente per l’era in cui abbiamo iniziato a entrare. È il portale attraverso il quale l’individuo può sperimentare la Sorgente Primaria con unità, uguaglianza e sincerità incondizionata. Non è l’anima o lo spirito.
    Non è Dio. Non è associato al Complesso Dio-Spirito-Anima. È fuori dal costrutto del Sistema Mente Umana. Ed è proprio questo il motivo per cui può essere difficile capire ciò che la Sovranità Integrale è, e perché ciò richieda una preparazione importante al fine di sperimentare le sue incomparabili qualità e dimensioni espressive.

    La Sovranità Integrale è fuori dalla prigione, eppure – data la sua natura infinita – include la prigione. Quale elemento che include il corpo umano, vi è vicino quanto il respiro che circola nel vostro strumento umano, pur restando nel suo stato quantico di vuotezza e quiete. Capisco che la descrizione di vuotezza possa sembrare insoddisfacente e, per qualcuno, un po’ spaventosa, ma la vuotezza di cui parlo è semplicemente l’assenza dell’illusione – gli inganni e le separazioni del Sistema Mente Umana.

    Per chiudere, dato che questa è l’ultima vostra domanda, voglio aggiungere che mi rendo conto che le mie risposte a questa serie di domande possono produrre un senso di smarrimento in alcune persone – che forse non subito, ma nei giorni e nelle settimane successive, potrà giungere nel corso del loro processo. Voglio assicurarvi che ciò è normale. Questo senso di smarrimento è la conseguenza del lasciar andare le cose che vi legano al vostro Sistema Mente Umana; e tutto ciò che taglia questi fili che vi legano, che afferma che tutte le vostre forti credenze date da molte
    vite si basavano su dei programmi di inganno, è cosa molto difficile da accettare senza sentirsi persi o smarriti.

    Tutto ciò che posso dirvi è che qualcuno di voi, quando si sente smarrito – persino a disagio con i suoi pensieri e le sue sensazioni – è vicinissimo a ritrovarsi. Che sia questo riconoscimento a confortarvi. Per molte persone il riconoscimento della Sovranità Integrale arriva a onde successive, come se fossero strati che vanno sfogliandosi uno alla volta, che permette una graduale piena comprensione, e quando per ciascuno di voi avviene, questa comprensione è qualcosa ben posta nel mistero. Non saprete quando arriverà, ma nella nuova era le condizioni sono favorevoli e il processo viene accelerato da preparativi simili alla Pausa Quantica.

    Vi prego di essere pazienti con il vostro processo. Nel Lyricus questo processo viene chiamato Punto d’Origine perché quando succede fate esperienza di voi fuori dal Sistema Mente Umana e sentite che il vostro Sé è tornato alla sua origine, che naturalmente non ha mai lasciato, soltanto che viene percepito come un ritorno passando dal Sistema Mente Umana alla Sovranità Integrale, e questa sensazione di ritorno dura soltanto una frazione di secondo fin quando la verità non viene recuperata totalmente.

    Quelli di voi che hanno seguito i lavori dei siti WingMakers.com, Lyricus.org ed
    EventTemples.org, potrebbero chiedersi perché le mie risposte sono così dirette e provengono da una diversa geometria rispetto le mie opere precedenti. Ci sono numerose ragioni, una di esse è che ora ci troviamo in un tempo nuovo, l’era della trasparenza e dell’espansione è in corso e si sta scontrando con l’agenda dell’Elite. Un’altra ragione è che le domande che Kerry e Bill hanno fatto non mi sono mai state fatte prima in un forum pubblico, di conseguenza sentite parlare di questo materiale per la prima volta. E, infine, dato che fa parte del mio impegno personale rivelare il prossimo livello della Sovranità Integrale, è necessario rimuovere alcuni ammorbidimenti impiegati nel trasferimento della versione iniziale del concetto.

    Ciascuno di voi deve chiedersi: chi sarei io se i maestri, o Dio, o la Luce, o un salvatore extraterrestre, non esistessero? Cosa farei se nel mio mondo io fossi tutti loro? È tempo di assumervi la responsabilità di voi stessi, di alzarsi e incarnare l’unità, l’uguaglianza e la sincerità di chi voi siete, perché non potete ripararvi dietro un Essere Supremo o un Maestro ed esprimere lo stato di coscienza della Sovranità Integrale.

    La base di tutto questo impero dell’inganno, quello cui mi sono riferito come a una prigione, fu creata al fine di asservire gli umani senza far loro sapere di essere schiavi. E tutto il lavoro fin dal primo asservimento dell’umanità fatto da Anu è stato un inganno poiché gli umani mai sarebbero andati avanti in tal modo senza questo, e Anu e l’Elite lo sapevano per certo. La Sorgente Primaria si sta ri-attivando nella famiglia umana; potete trovarvi in una condizione di oblio, ma non è dimenticare. Voi non avete dimenticato.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #75126
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    innanzitutto grazie farfi x il link..poi tra queste domande vorrei sottolineare 2 punti:
    1)Anu a quanto pare allora ha creato una sorta di separazione tra il nostro mondo e i piani interdimensionali e come viene spiegato tra le risposte,quando dice che questo 'vetro' crollerà non appena gli umani si renderanno conto di essere delle macchine programmate,mi fa pensare che siamo davvero in questo periodo..cioè bastai vedere come stiamo affrontando l argomento noi come molte altre persone nel mondo..
    2)queste rispost,per chi ne avesse ancora bisogno,tendono a descrivere il periodo e comunque una fine dei tempi come una pulizia come un ponte verso una nuova alba..
    ecco per me questi sono punti fondamentali


    #75127
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1297972341=kingofpop]
    innanzitutto grazie farfi x il link..poi tra queste domande vorrei sottolineare 2 punti:
    1)Anu a quanto pare allora ha creato una sorta di separazione tra il nostro mondo e i piani interdimensionali e come viene spiegato tra le risposte,quando dice che questo 'vetro' crollerà non appena gli umani si renderanno conto di essere delle macchine programmate,mi fa pensare che siamo davvero in questo periodo..cioè bastai vedere come stiamo affrontando l argomento noi come molte altre persone nel mondo..
    2)queste rispost,per chi ne avesse ancora bisogno,tendono a descrivere il periodo e comunque una fine dei tempi come una pulizia come un ponte verso una nuova alba..
    ecco per me questi sono punti fondamentali

    [/quote1297972341]
    Io ho capito che comunque vada è nel programma cosmico questo passaggio, ora sta a noi a ricercare dentro i nostri veri aspetti…che per lungo tempo sono stati oscurati sotto varie sottomissioni e manipolazioni.

    A me sembra un trattato filosofico molto serio, naturalmente va riletto e capito meglio. Ma secondo me ne vale la pena sapere più cose…
    E a dir la verità mi piace questo modo di meditazione, cioè respiro quantico. Io che non riesco a calmarmi, trovo questo sistema molto più adatto. Noi occidentali siamo così presi dalle novità che prendere una pausa resta in' impresa.

    Comunque è in linea con La legge dell' l' uno


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #75128
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    http://www.stazioneceleste.it/wingmakers/pdf/WM-Introduzione_al_Progetto_Wingmakers.pdf

    Progetto Wingmakers è da vedere :yesss:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #75129
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    è vero il modello del vivere dell occidentale è per moltissimi aspetti una prigione secondo me


    #75130
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    nella Legge dell'Uno il dna non è prodotto di qualche razza primordiale
    ma è una forma d'onda prodotta dal campo torsionale del nucleo galattico
    è un'onda a spirale prodotta dal nucleo della Galassia e forse cominciamo a vederlo
    http://www.mednat.org/new_scienza/nebulosa_dna.htm

    Nei libri della Legge dell'Uno è la Galassia stessa responsabile della formazione del dna a livello energetico, come “stampo” della vita

    comunque proverò a guardarci..

    https://www.altrogiornale.org/download.php?list.7
    15. LE GALASSIE
    DEFINIZIONI:
    1. Logos= un creatore di livello galattico; il creatore di tutte le stelle in una particolare galassia. Definisce le leggi naturali della fisica per la galassia, stabilisce la sua “personalità” di archetipi della mente profonda una forma per la coscienza per
    esprimere sè stesso, come la forma corporea umana: lo stampo per tutta l'evoluzione in questa e nelle galassie vicine.
    2. Sub-Logos = Una entità che ha come corpo fisico una stella = un creatore di livello planetario; il creatore di tutti i pianeti in un particolare sistema solare.


Stai vedendo 10 articoli - dal 41 a 50 (di 65 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.