Qual'é il vero senso del vivere?perche il pianeta ci ha creato?

Home Forum MISTERI Qual'é il vero senso del vivere?perche il pianeta ci ha creato?

Questo argomento contiene 18 risposte, ha 8 partecipanti, ed è stato aggiornato da  civile 5 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 19 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #16215

    civile
    Partecipante

    salve a tutti,una domanda mi assilla da tanti anni,sinceramente le risposte religiose non mi affascinano e ne mi convincono,mi sembra più che un altro un ripiego per non accettare l'evidenza dell'incomprensione “vivere”.
    Perché esiste l'uomo?qual'é il suo compito?
    io penso che l'umano abbia il compito di modificare gli elementi chimici della terra e di procreare in modo che ci sia sempre un ricambio ottimale…illuminatemi :yesss:

    senza ovviamente dare risposte bibbliche o di chissà quale altra religione,neanche risposte new age,ha me interesserebbe andare a fondo,trovare la semplicità della vita senza l'influenza di esseri sopranaturali che nn conosco.Una risposta di carattere scientifico o atea.


    #16218

    Anonimo

    [quote1355391090=civile]
    Perché esiste l'uomo?qual'é il suo compito?

    senza ovviamente dare risposte bibbliche o di chissà quale altra religione,neanche risposte new age,ha me interesserebbe andare a fondo,trovare la semplicità della vita senza l'influenza di esseri sopranaturali che nn conosco.Una risposta di carattere scientifico o atea.
    [/quote1355391090]
    Ogni volta l'uomo scende nell'Abisso prima di riconoscere che non sa fare dio. Voglio dire, l'uomo cerca la realtà al di fuori della Realtà, e la rivelazione al di fuori della Rivelazione. Non è un caso che, alla fine, rinuncia all'autonomia. Prima voleva essere una grande divinità, inventarsi la propria verità – ma ora non più. Saranno i tempi?
    Desideri una risposta Atea? Lo scopo della Vita a breve termine è Conoscersi, a lungo termine è armonizzarsi con tutti gli altri, inclusi gli Alieni. Nel far questo, Gioisce e spiritualizza l'infinito (la materia)


    #16219

    civile
    Partecipante

    [quote1355392143=♫nessuno♫]
    [quote1355391090=civile]
    Perché esiste l'uomo?qual'é il suo compito?

    senza ovviamente dare risposte bibbliche o di chissà quale altra religione,neanche risposte new age,ha me interesserebbe andare a fondo,trovare la semplicità della vita senza l'influenza di esseri sopranaturali che nn conosco.Una risposta di carattere scientifico o atea.
    [/quote1355391090]
    Ogni volta l'uomo scende nell'Abisso prima di riconoscere che non sa fare dio. Voglio dire, l'uomo cerca la realtà al di fuori della Realtà, e la rivelazione al di fuori della Rivelazione. Non è un caso che, alla fine, rinuncia all'autonomia. Prima voleva essere una grande divinità, inventarsi la propria verità – ma ora non più. Saranno i tempi?
    Desideri una risposta Atea? Lo scopo della Vita a breve termine è Conoscersi, a lungo termine è armonizzarsi con tutti gli altri, inclusi gli Alieni. Nel far questo, Gioisce e spiritualizza l'infinito (la materia)
    [/quote1355392143]
    bella poesia,ma io intendevo il motivo dell'esistenza a livello fisico,a livello corporeo,come la natura sfrutta i nostri corpi,cosa produciamo?oppure come contribuiamo all'equilibrio,la tua risposta é un miscuglio di credenze bibbliche,fantascentifiche e deduzioni personali di carattere spirituale,senza offesa ovviamente,anzi tanto di riguardo al tuo modo di pensare ma io cercavo una risposta più semplice l'essenza dell'esistenza fisica,é difficile spiegarmi a parole…grazie comunque della risposta


    #16217

    Anonimo

    [quote1355392522=civile]
    io intendevo il motivo dell'esistenza a livello fisico,a livello corporeo,come la natura sfrutta i nostri corpi,cosa produciamo?
    [/quote1355392522]
    Dipende. Credi nell'esistenza della coscienza collettiva anticamente detta Anima Mundi?
    Se la risposta è sì, l'uomo quando utilizza i centri superiori del suo cervello rafforza la struttura energetica di questa zona dell'infinito.
    Ciò è lodevole ed è una utilità pratica e quasi 'tangibile' della scelta di essere Giusti nel pensiero, parola, azione (giustizia = equilibrio).
    La materia e l'energia in fondo sono la stessa cosa. Possiamo agire sull'energia (parte dell'universo) esattamente come possiamo agire sulla materia (l'altra parte dell'universo).
    Se invece non credi nell'esistenza della coscienza collettiva, puoi contribuire alla causa attraverso un'interazione armonica, pacifica, saggia con quanto rientra nello spettro visibile delle frequenze, con quello che già conosci. La Gioia e la semplicità producono le onde benefiche sia dentro di noi che nella Natura. Parlo di onde cerebrali, nulla di mistico o antiscientifico.


    #16221

    Spiderman
    Partecipante

    Per godere di quello che ci offre e, allo stesso tempo, mantenerlo in ordine? Non mi dispiace come teoria, è quella che sento più vicina al mio pensiero.


    #16222
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1355394871=civile]
    salve a tutti,una domanda mi assilla da tanti anni,sinceramente le risposte religiose non mi affascinano e ne mi convincono,mi sembra più che un altro un ripiego per non accettare l'evidenza dell'incomprensione “vivere”.
    Perché esiste l'uomo?qual'é il suo compito?
    io penso che l'umano abbia il compito di modificare gli elementi chimici della terra e di procreare in modo che ci sia sempre un ricambio ottimale…illuminatemi :yesss:

    senza ovviamente dare risposte bibbliche o di chissà quale altra religione,neanche risposte new age,ha me interesserebbe andare a fondo,trovare la semplicità della vita senza l'influenza di esseri sopranaturali che nn conosco.Una risposta di carattere scientifico o atea.
    [/quote1355394871]
    il sito l'ho riempito di queste risposte possibili chiaramente, ognuno poi si fa la sua idea alla fine
    :fri:

    Non uso il condizionale appositamente, ma non è una affermazione di verità assoluta
    Potrei riassumere scrivendo che l'essere umano o magari meglio umanoide, con la sua capacità creativa e riflessiva, esiste per fare da ponte tra il micro e il macro e permettere una sempre maggior autoconsapevolezza dell'intelligenza alla base dell'Universo. (per uno scienziato può essere Intelligenza intrinseca nella materia che da un po di polveri crea una enorme complessità, per un religioso/spirituale può essere Dio o la Mente Universale..)

    L'Universo quindi è costantemente in evoluzione grazie all'elaborazione dell'informazione che avviene in tutte le scale di dimensioni e in particolare nell'essere umanoide (con la sua Anima per chi percepisce o crede per vari motivi all'esistenza in vari livelli dell'energia/materia)

    La procreazione è intrinseca nella Vita e nella Natura, l'Universo si replica per sua natura intrinseca in tutte le scale, per avere sempre maggiore “superficie/possibilità/interscambio di elaborazione dell'informazione”.

    In realtà dalla scienza stessa risulta un lato “energetico/spirituale/cosciente” alla base della manifestazione materiale che diviene secondaria, un derivato.

    Può essere che ci abbia creato lo “spazio/tempo” stesso e non il pianeta.


    #16223

    civile
    Partecipante

    grazie richard
    ma vedi io intendo,la trasformazione dei cibi,quindi un continuo mutamento dei chimici,esseri viventi che si nutrono di altri esseri viventi,insomma sembriamo dei microbi,delle cellule giganti che si uccidono a vicenda…adesso sicuramente non mi sono spiegato bene ma vorrei insdirizzare le risposte verso un senso semplice,di base…mi nutro,elimino delle scorie(escrementi)magari utili alla natura,procreo,perche la natura ha bisogno sempre di nuovi microbi umanoidi sempre pronti a fare cosa? sicuramente non é chiaro,ma io cerco risposte molto basilari niente di intelligentemente avanzato…mi sa che non riesco a spiegarmi 🙁


    #16224

    civile
    Partecipante

    praticamente un mio amico mi ha risposto ironicamente…mangiamo,andiamo in bagno,procreiamo(almeno ci proviamo) :hehe: e cerchiamo il benessere fisco e mentale…ma alla natura a che seriviamo? O-O


    #16220
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1355396363=civile]
    grazie richard
    ma vedi io intendo,la trasformazione dei cibi,quindi un continuo mutamento dei chimici,esseri viventi che si nutrono di altri esseri viventi,insomma sembriamo dei microbi,delle cellule giganti che si uccidono a vicenda…adesso sicuramente non mi sono spiegato bene ma vorrei insdirizzare le risposte verso un senso semplice,di base…mi nutro,elimino delle scorie(escrementi)magari utili alla natura,procreo,perche la natura ha bisogno sempre di nuovi microbi umanoidi sempre pronti a fare cosa? sicuramente non é chiaro,ma io cerco risposte molto basilari niente di intelligentemente avanzato…mi sa che non riesco a spiegarmi 🙁
    [/quote1355396363]
    se intendi dal puro lato materiale, allora tutto si chiude in un puro ciclo di riproduzione e sopravvivenza. Perchè la natura ha bisogno di esseri che si nutrono e sopravvivono? La natura è anche quegli esseri, che si sono evoluti, dal punto di vista organico, da forme piu semplici ad aggregati sempre più complessi e quindi qui scatta la domanda, questa evoluzione che scopo ha? Ha uno scopo? Nell'essere umano in particolare?

    Quando tu scrivi
    “penso che l'umano abbia il compito di modificare gli elementi chimici della terra e di procreare in modo che ci sia sempre un ricambio ottimale”

    è in altre parole quello che ho scritto sopra, tu parli di chimica, io in modo piu fondamentale, parlo di informazione, perchè la materia che ti nutre e di cui sei fatto è energia organizzata e informazione.

    http://www.einaudi.it/libri/libro/seth-lloyd/il-programma-dell-universo/978880618191

    http://www.biosferanoosfera.it/uploads/files/ed99a6991a0b9594124c895a1075d4948cdd1174.pdf

    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6086

    http://www.gsjournal.net/old/ital/manzelli107.pdf


    #16225

    viandante
    Partecipante

    Se la domanda è intesa come funzionalità dell'uomo all'interrno del nostro ecosistema, allo stato attuale puo' essere paragonata a quelle delle cellule cancerogene all'interno di un organismo.
    Ma credo che la domanda posta in questi termini porti fuori strada.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 19 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.