Quando il meccanismo del sonno si inceppa.

Home Forum SPIRITO Quando il meccanismo del sonno si inceppa.

  • This topic has 10 partecipanti and 27 risposte.
Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 28 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #37476
    QuanticoQuantico
    Partecipante

    [quote1185657816=iniziato]
    ciao blu, come stai messo con il fegato? forse avrai già scoperto che il fegato è l'organo da tenere sotto controllo quando capitano queste cose.
    Si direbbe che hai un fegato che ti invia messaggi a dir poco violenti :p
    [/quote1185657816]

    comè, comè la storia del fegato questa mi sfugge? x)


    #37477
    Tillandsias
    Partecipante

    [quote1185706502=Quantico]

    [quote1185657816=iniziato]
    ciao blu, come stai messo con il fegato? forse avrai già scoperto che il fegato è l'organo da tenere sotto controllo quando capitano queste cose.
    Si direbbe che hai un fegato che ti invia messaggi a dir poco violenti :p
    [/quote1185657816]

    comè, comè la storia del fegato questa mi sfugge? x)
    [/quote1185706502]

    Non lo so… nel frattempo sto prevenendo con un rito di origini indù: SGRAT SGRAT !!!!

    :p


    #37478
    iniziato
    Partecipante

    Il sonno e i sogni sono molto regolati dal fegato, questo tipo di narcolessia, paralisi da sonno ecc sono sintomatologie che hanno origine in uno squilibrio del fegato, infatti il fegato si addormenta esso stesso come organo nelle ore notturno per svegliarsi molto presto al mattino, ( cioè sapete che ogni organo ha un' orario di sveglia e uno di riposo a giro lungo le 24 ore ogni 2 ore un 'organo si sveglia e il suo opposto si addormenta).
    E che dire il fegato con l'alimentazione spazzatura e gli stili di vita di oggi è messo a durta prova in quanto ad alti livelli di tossine che deve lavorare, questi sintomi notturni sono messaggi di questo organo che chiede in maniera anche “violenta” di cambiare indirizzo…


    #37479
    QuanticoQuantico
    Partecipante

    [quote1185830124=Blue Lord]
    [quote1185706502=Quantico]

    [quote1185657816=iniziato]
    ciao blu, come stai messo con il fegato? forse avrai già scoperto che il fegato è l'organo da tenere sotto controllo quando capitano queste cose.
    Si direbbe che hai un fegato che ti invia messaggi a dir poco violenti :p
    [/quote1185657816]

    comè, comè la storia del fegato questa mi sfugge? x)
    [/quote1185706502]

    Non lo so… nel frattempo sto prevenendo con un rito di origini indù: SGRAT SGRAT !!!!

    :p
    [/quote1185830124]

    SGRAT SGRAT

    lo conosco funziona sempre 😀


    #37480
    QuanticoQuantico
    Partecipante

    [quote1185830195=iniziato]
    Il sonno e i sogni sono molto regolati dal fegato, questo tipo di narcolessia, paralisi da sonno ecc sono sintomatologie che hanno origine in uno squilibrio del fegato, infatti il fegato si addormenta esso stesso come organo nelle ore notturno per svegliarsi molto presto al mattino, ( cioè sapete che ogni organo ha un' orario di sveglia e uno di riposo a giro lungo le 24 ore ogni 2 ore un 'organo si sveglia e il suo opposto si addormenta).
    E che dire il fegato con l'alimentazione spazzatura e gli stili di vita di oggi è messo a durta prova in quanto ad alti livelli di tossine che deve lavorare, questi sintomi notturni sono messaggi di questo organo che chiede in maniera anche “violenta” di cambiare indirizzo…
    [/quote1185830195]

    interessante,
    hai qualcosa da farmi leggere al riguardo?

    ciao


    #37481
    iniziato
    Partecipante

    ciao quantico , sulla specifica relazione tra sogni, sonno e funzioni epatiche trovi poco o nulla in giro, quello che può essere utile al di là dell'esperienza empirica sul campo sono dei bei testi di medicina tradizionale cinese.
    In mtc troverai anche ben spiegate le relazioni fra meridiani e organi fisici, le relative ore di cui parlavo prima e un miliardo di altre informazioni sulle funzionalità fisiche emotive e mentali del corpo umano.
    Il tutto in un più ampio respiro che prevede concetti come ki, canali energetici ecc ecc…

    altro che medicina ufficiale occidentale con i loro microscopicini a indagare sull'immensità della vita…


    #37482
    QuanticoQuantico
    Partecipante

    :p
    grazie iniziato


    #37483
    QuanticoQuantico
    Partecipante

    [quote1188856428=Blue Lord]
    In effetti a volte vedevo me stesso dormire; la posizione in cui ero appariva come con la schiena incollata al soffitto.
    Ho sempre ritenuto questa esperienza come un sogno.
    [/quote1188856428]

    quello che succede ate e a molti di quelli
    che hanno un esperienza fuori dal corpo

    ciao 😉


    #37484
    governombra
    Partecipante

    [quote1189596652=Blue Lord]
    Stendersi nel letto, poggiare la testa sul cuscino, chiudere gli occhi: azioni comuni a quasi tutti noi. Da questo istante al raggiungimento del sonno passa un tempo che è diverso da persona a persona; si passa attraverso una serie di fasi: quella di rilassamento, quella del sonno leggero per poi arrivare a quella del sonno profondo.
    Non uso la terminologia tecnica (anche se ormai nota a tutti) relativa alle varie fasi del sonno, preferisco utilizzare un linguaggio semplice al fine di dar modo a tutti di rivivere, con me, questa esperienza.

    Ebbene, nel passaggio da sonno leggero a sonno profondo dentro la nostra testolina scatta un meccanismo automatico: il cervello, in maniera appunto automatica, si mette in riposo mantenendo attive solo le funzioni vitali e quelle di “vigilanza�? (i sensi che in caso di pericolo avvertono proprio il cervello il quale “riattiva�? la piena funzionalità del corpo).

    Cosa succede quando questo meccanismo si inceppa? A me è capitato e vi posso dire che è una esperienza tremenda…
    Mi è capitato più volte in passato: un problema nato improvvisamente che in maniera altrettanto improvvisa è andato via.
    Ecco cosa mi succedeva.

    Vedevo la camera, il letto: tutto dal punto di vista che avevo prima di chiudere gli occhi (ovvero da disteso).
    Il respiro era molto lento e stranamente “rumoroso�?: sentivo questo lento affanno come se il mio naso stessa di fronte alle mie orecchie.
    Il battito cardiaco: avvertivo un battito lento, regolare caratterizzato da un rumore sordo e profondo.
    Queste erano le due uniche “sensazioni sonore�? che avvertivo: per il resto un silenzio innaturale che mi dava irrequietezza.

    La prima volta fu la più terribile: convinto di essere sveglio provai a spostarmi su un fianco, ma niente, i muscoli non seguivano i comandi che il cervello provava ad inviare (ma ci provava?).
    Provai allora ad alzare un braccio: una fatica enorme, ma senza alcun esito; solo dopo vari tentativi ebbi la sensazione di un minimo movimento seguito poi dalla ricaduta, minima ma profonda, dell’arto.
    Provai allora a girare la testa, ma nulla. Alla mia sinistra riconobbi la sagoma di mio fratello che dormiva beato; provai a chiamarlo, ma niente… non riuscivo ad emettere alcun suono.
    In preda ad un terrore vero, profondo, rinunciai a qualsiasi ulteriore tentativo. Credetti che fosse una condizione pre-mortem, e cominciai a pensare alla mia vita, alle cose fatte, ed a quelle ancora da fare.
    Mi svegliai il giorno dopo, con l’esperienza nitida nella mia mente.

    Successe altre volte, e capii che l’unica cosa da fare era aspettare che passasse: ma ogni volta avevo paura non smettesse…. Addirittura per alcuni mesi ebbi paura di provare questa terribile sensazione.

    L’ultima volta fu strana, molto strana: ricordo che questo strano stato durava già da un pò, oramai ero stanco, e non riuscivo a passare alla fase successiva del sonno.
    Allora cominciai a dibattermi (o meglio a provare a dibattermi) in maniera continua e violenta; cominciai a pensare “Mi devo svegliare, mi devo svegliare�?. Mi svegliai in un lago di sudore e stanchissimo, come se avessi fatto chissà quale sforzo, portandomi di scatto in posizione seduta.

    Avevo reso reversibile una condizione che la maggior parte degli uomini vive solo in un senso (dal sonno leggero a quello profondo).

    Da allora non mi è capitato più.

    Ancor oggi ripenso a quei momenti, e non posso fare a meno di provare un senso di malessere: ho letto molto a proposito dell’argomento su internet, ed ho scoperto di non essere il solo ad aver vissuto questa strana condizione.

    Nulla di fantascientifico, nulla di extra-terestre, forse poco a che vedere con la parapsicologia, ma sicuramente una esperienza strana che mi fa piacere condividere con tutti voi.

    [/quote1189596652]
    anche io voglio sognare così!!! Prima ci riuscivo!!! ora che so grande no:°


    #37485
    Tillandsias
    Partecipante

    [quote1190019192=governombra]
    anche io voglio sognare così!!! Prima ci riuscivo!!! ora che so grande no:°
    [/quote1190019192]

    Io non ci riesco più da che ho preso coscienza del fatto.
    Da che cominciai ad accettare quella situazione, non mi si è più presentata.


Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 28 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.