Raffaele Bendandi… l'uomo che prevedeva i terremoti, tra cui un terremoto a Roma nel 2011

Home Forum PIANETA TERRA Raffaele Bendandi… l'uomo che prevedeva i terremoti, tra cui un terremoto a Roma nel 2011

Questo argomento contiene 260 risposte, ha 30 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Steren73 10 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 91 a 100 (di 261 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #84453

    Anonimo

    “.. nessun aggiornamento in rete sull'ipotetico terremoto dell'11 maggio”

    lo dirò an­che a Voi tut­ti di al­trogiornale (un bel fo­rum! :yesss: ):

    tan­te sono le ipo­te­si, che non si in­trav­vede più con­fi­ne tra fan­ta­sia, an­sia e re­al­tà!
    Di Ben­dandi se ne sa meno che mai, po­i­ché tut­te le in­for­ma­zio­ni ven­go­no al­te­ra­te da pa­re­ri e pse­u­do di­chia­ra­zioni an­ti­sto­riche.
    Ad esem­pio qua ce n'è una gros­sa, che con­trad­di­ce quan­to ri­por­ta­no al­me­no 200 blog, ma non è la sola che si ri­le­va sfo­glian­do il sito:

    http://astrologia.astrotime.org/Bendandi_il%20personaggio%20e%20la%20storia.html#Senigallia

    Quel che più con­ta oggi è ren­der­si con­to se via sia at­ten­di­bi­li­tà in que­sta “pre­vi­sio­ne” del­l'11 Mag­gio, o se sia sta­ta cam­pa­ta in aria[­/i].

    Così, a far­la bre­ve, ho ten­ta­to un mez­zo che può aiu­ta­re ad in­da­ga­re le pos­si­bi­li­tà di un si­sma a li­vel­lo pre­vi­sio­na­le (non ba­sa­to si dia­gno­si di po­che ore pri­ma), tra­mi­te lo stu­dio astro­lo­gi­co del­le po­si­zio­ni ed an­go­la­zio­ni pla­ne­ta­rie, se­con­do leg­gi na­tu­ra­li im­mu­ta­te nel tem­po e non in­gan­ne­vo­li, quan­do sono ap­pli­ca­te se­ria­men­te.
    Per me, è la mez­za mela che con­tie­ne gli in­gre­dien­ti man­can­ti al te­le­sco­pio: una vi­sio­ne me­ta­fi­si­ca, da af­fian­ca­re a quel­la ma­te­ria­le o pre­sun­ta tale. Una vol­ta que­sta se­pa­ra­zio­ne non esi­ste­va, ma i tem­pi cam­bia­no (e cam­bieranno an­co­ra!).

    Chi vu­o­le sa­per­ne qual­co­sa di più e cre­de che l'Astro­lo­gia im­pe­gna­ta (non quel­la da fie­ra-no-gra­zie) pos­sa dire la sua in una cer­ta mi­su­ra e sen­za of­fen­de­re nes­su­no – e per­ché of­fen­der­si, vi­sto che non si è in gra­do di pre­ve­de­re? – può leg­ger­si que­st'ana­li­si, frut­to di 4 mesi di la­vo­ro:

    http://astrologia.astrotime.org/Bendandi_due%20previsioni%20apocrife.html

    Vi sono esa­mi­na­ti dei fat­to­ri di ten­den­za del­l'even­to più di­scus­so e non man­ca­no de­gli ora­ri di ri­fe­ri­men­to ad un even­tua­le mag­gio­re ri­schio.
    Mi li­mi­to a far pre­sen­te che, sei pre­sup­po­sti man­ca­no del tut­to, lo si vede su­bi­to; ciò non si­gni­fi­ca che in caso con­tra­rio vi sarà un si­sma – stan­te la dif­fi­col­tà di in­ter­pre­ta­re tut­ti i dati in modo im­pec­ca­bi­le – ma può ben aiu­ta­re ad in­qua­dra­re la si­tua­zio­ne.

    In ogni caso non con­trad­di­ce al­cu­na te­o­ria, per­ciò chi lo ri­te­nesse sen­sa­to, po­trà te­ner­ne con­to li­be­ra­men­te.
    Se poi nul­la ac­ca­drà, tan­to me­glio; ma la no­ti­zia di Mag­gio or­mai è av­vol­ta da trop­pe con­trad­di­zio­ni, uf­fi­cia­li e non – come l'ar­ti­co­lo do­cu­men­ta – per po­ter­la igno­ra­re del tut­to.


    #84454

    Anonimo

    [quote1299659929=kingofpop]
    si l ho vista quella puntata..diceva appunto che non esistono date a riguardo..ad ogni modo oso pensare che se mai sapessero una cosa del genere provvedessero in modo adeguato anticipatamente
    [/quote1299659929]

    http://astrologia.astrotime.org/rassegna_stampaProtez-Civile.htm


    #84455
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Grazie AstroTime


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #84457
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1299667460=AstroTime]

    lo dirò an­che a Voi tut­ti di al­trogiornale (un bel fo­rum! :yesss: ):

    tan­te sono le ipo­te­si, che non si in­trav­vede più con­fi­ne tra fan­ta­sia, an­sia e re­al­tà!
    Di Ben­dandi se ne sa meno che mai, po­i­ché tut­te le in­for­ma­zio­ni ven­go­no al­te­ra­te da pa­re­ri e pse­u­do di­chia­ra­zioni an­ti­sto­riche.

    [/quote1299667460]
    Ciao e benvenuto AstroTime :bay:

    Ho dato velocemente un' occhiata al link da te riportato, ma purtroppo non ci capisco nulla.
    Non si potrebbe spiegare in modo semplice questi concetti così complicati….????

    Se non erro tu sostieni che tutte ricerche e le previsioni di Benandi erano giuste, sbaglio?
    Mi domando se tutta l' attività geofisica della Terra dipende in toto dal moto dei pianeti?


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #84458
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Benvenuto :bay:
    non è per nulla chiaro se questa previsione sia stata fatta da Bendandi
    Leggete qua
    http://www.nuovaricerca.org/bendandi.htm

    in base alla pista che abbiamo sul sito c'è una relazione profonda non tenuta in considerazione tra ogni pianeta e il sole
    lo scivolamento delle placche non sarebbe l'unico fattore..i fattori sono interni ed esterni, è un organismo interconnesso non un sistema isolato

    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.301
    Nel Modello Fisico Iperdimensionale invece, “la coda agita il cane”, in forma di momentum angolare.
    E' fatto innegabile che Giove e Saturno, che possiedono solo una piccola frazione della massa totale del sistema solare rispetto al sole, abbiano in effetti una enorme influenza sul sole stesso (di conseguenza su tutti i pianeti). Questo perchè possiedono quasi tutto il momentum angolare (circa il 99%) del sistema solare.
    Nel Modello Iperdimensionale, è questo momentum angolare, principalmente da questi due grossi pianeti, trasmesso attraverso l'”etere Iperdimensionale”, che infine causa la rotazione differenziale del sole.

    Per citare direttamente da Dark Mission, Capitolo 2:

    “…modifiche in un sistema connesso gravitazionalmente su larga scala, come la scala planetaria del sistema solare, possono avere un effetto istantaneo e misurabile sugli altri corpi dello stesso sistema, mostrando che ci sia una “condizione di risonanza” tra questi due oggetti per iperspazio. Ovvero, il Modello Iperdimensionale sostiene che tutto, persino oggetti tridimensionali separati largamente come pianeti lontani, siano infine connessi attraverso questa interazione quadrispaziale, che spiega come una causa in un posto (come Giove) può avere effetto in un altro (come il Sole)…senza una forza tridimensionale misurabile (come un'onda elettromagnetica) che attraversi misurabilmente la distanza tridimensionale nel mezzo (enfasi aggiunta)..”

    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_05.htm
    5.3 – IL MODELLO DEL TERREMOTO ETERICO DI WILCOCK

    Basandoci su tutte queste prove, possiamo chiaramente vedere che esiste un rimarchevole parallelismo tra il modello eterico dell’atomo come toroide sferico e le formazioni di plasma di grandi dimensioni come il cuore della Terra


    #84459
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    Ciao AstroTime :bay:
    grazie per il tuo intervento … leggerò i link con calma :yesss:


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #84460
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    BBC
    A massive earthquake has hit the north-east of Japan, triggering a tsunami and a huge whirlpool.

    The tsunami warning was extended to the Philippines, Indonesia, Taiwan, the Pacific coast of Russia and Hawaii.
    http://www.bbc.co.uk/news/world-asia-pacific-12709856

    Un grosso teremoto colpisce il nord est del Giappone, causando uno tsunami e un enorme turbine

    ——–
    G.Conforto sul terremoto dell'Aquila

    L'ortodossia crede ancora al “dio”. I geofisici studiano i terremoti del passato, li attribuiscono allo stress elastico accumulato delle rocce, stress che non misurano però e che quindi non verificano; studiano due tipi di onde sismiche (P e S ) e non i moti torsionali che si sono verificati. Alcuni edifici si sono infatti girati, mentre altri, nelle strette vicinanze e stesso terreno non si sono mossi. Ciò dimostra la presenza di vortici provenienti dal basso e diretti verso l’alto, distinti e distanti tra loro. E la causa? Un “mistero”.

    Eppure il Messaggio che fa girare le particelle è evidente in vari fenomeni. Il più noto è l'entanglment quantistico, il cambio istantaneo di spin, comune a due particelle lontane anni luce l’una dall’altra. E' un “paradosso” che gli “esperti” relegano al piccolo. E invece è esteso anche al grande. C’è un Canto unico, un delicato [color=#ff0000]Duetto tra Terra e Sole[/color], distanti 150 milioni km, e c’è una Danza sincrona delle due aurore polari della Terra, distanti 40 mila km.

    [color=#ff0000]Il Messaggio che rimbalza da cuore a cuore, da nucleo a nucleo,[/color] è il campo nucleare debole, portato da tre messaggeri, rivelati al CERN negli anni ’80. Allora è emersa una Luce nuova, la massiccia Luce pesante che può girare gli spin nucleari, fondere vari generi di materia e antimateria, produrre raggi gamma dal futuro e quindi consentire la previsione degli eventi. ..
    http://www.giulianaconforto.it/Italiano/articoli/tempo_elastico.htm

    Wilcock
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_01.htm
    Quasi tutti gli scienziati occidentali ritengono che le teorie della relatività di Einstein, la generale e la ristretta, eliminino la necessità di fare riferimento all’etere – e, invece, Einstein sosteneva il rifiuto dell’etere nel 1910, che è l’anno in cui la scienza ufficiale ritiene conclusa la riflessione di Einstein sull’argomento. Tuttavia, nel 1920 Einstein afferma in realtà che “l’ipotesi dell’esistenza dell’etere non contraddice la teoria della relatività ristretta”. E nel 1924, scrive:

    … nella fisica teoretica, non andiamo da nessuna parte senza l’etere, cioè un continuum di proprietà fisiche definite, in quanto la teoria generale della relatività (…) esclude un’azione diretta a lungo raggio; e ogni teoria a breve raggio assume la presenza di campi continui, e, conseguentemente, l’esistenza dell’”etere”. (grassetto aggiunto)

    1.5 – FISICA TORSIONALE

    Nel 1913, il fisico Eli Cartan dimostrò per primo che la “fabbrica” (flusso) di spazio e tempo nella teoria della relatività generale di Einstein non solo “curvava”, ma possedeva in sé stessa anche un movimento di rotazione o spiraliforme conosciuto come “torsione”. Questa parte della fisica viene collegata esplicitamente alla Teoria Einstein-Cartan, o ECT. La teoria di Cartan da principio non venne presa troppo sul serio, poiché venne fuori prima dell’epoca della fisica quantistica, durante un periodo in cui si credeva che particelle elementari come gli elettroni rotassero o girassero intorno al nucleo. La maggior parte delle persone non sa che oggi viene generalmente accettato che lo spazio che circonda la Terra e probabilmente l’intera Galassia possiede una rotazione destrorsa, il che significa che l’energia sarà influenzata a girare in senso orario come se viaggiasse attraverso il vacuum fisico…


    Per tutti gli scienziati in grado di mantenere la mente aperta, le opere di Trautman, Kopczyynski, F. Hehl, T. Kibble, D. Sciama e altri nei primi anni ’70 creavano onde di interesse verso i campi torsionali. Concreti fatti scientifici confutarono la teoria di Cartan, vecchia di 60 anni e più simile a un mito, che i campi torsionali fossero deboli, piccoli e inadatti a muoversi nello spazio. Il mito della teoria Einstein-Cartan era che i campi di torsione a spirale non avrebbero potuto muoversi (cioè rimanevano statici), e non avrebbero potuto esistere in uno spazio molto più piccolo dell’atomo. Sciama et al. hanno dimostrato che questi campi torsionali di base previsti nella ECT esistevano realmente, e ad essi ci si riferiva come a “campi torsionali statici”. La differenza consisteva nella dimostrazione dei “campi torsionali dinamici”, i quali possedevano proprietà più importanti di quelli statici, teorizzati dalla ECT.

    Secondo Sciama ed altri, i campi torsionali statici sono causati da sorgenti ruotanti che non irradiano alcuna energia. Perciò, se si ha una qualsiasi fonte ruotante in grado di rilasciare energia sotto qualunque forma, come il Sole o il centro della Galassia, e/o una fonte ruotante che possiede più forme di movimento che agiscono contemporaneamente, come un pianeta che sta ruotando intorno al proprio asse e nello stesso tempo intorno al Sole, allora viene prodotta una torsione dinamica. Questo fenomeno permette alle onde di torsione di propagarsi nello spazio anziché permanere in un singolo punto “statico”. Così, i campi torsionali, come la gravità e l’elettromagnetismo, sono capaci di muoversi da un punto all’altro dell’Universo.

    ——
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_05.htm
    5.2 – LA PROVA CHE IL CUORE DELLA TERRA E’ UN PLASMA LUMINOSO

    Gran parte dell’argomento riguardo al centro della Terra plasmatico è stata presentato nel nostro volume precedente, ma per via della loro importanza ripetiamo ancora qui molti dei fatti salienti. La gran parte delle persone istruite sanno che l’area più calda della Terra è nel centro, e che gradualmente si raffredda attraverso gli strati successivi conosciuti come mantello fino ad arrivare infine all’area più fredda sull’esterno della sfera, che è la dura crosta o litosfera. E’ anche importante ricordare che la crosta esterna della Terra è così sottile, comparata al resto della massa terrestre, che se la Terra fosse ridotta alla grandezza di un bicchier d’acqua, la crosta sarebbe spessa e densa solamente come la tensione superficiale della cima del bicchiere stesso. Questo mostra quanto poca materia solida ci sia in realtà sulla Terra.

    I geologi convenzionali credono che il centro della Terra sia composto di ferro e nickel. Nella prevalente teoria della “dinamo”, questo centro metallico ruota dentro la terra e girando crea il campo magnetico terrestre. Comprensibilmente, la ragione più forte per la popolarità di questa teoria è la credenza che ci sia bisogno di un pezzo di metallo come il ferro per costituire un campo magnetico. Tuttavia, numerosi ricercatori compresi Schappeller, Searl e Roschin & Godin hanno dimostrato in laboratorio che si può creare un campo magnetico nient’altro che come onda stazionaria di un energia plasmatica di etere luminoso.

    Di fatto, tutte le nostre “prove” di ciò che giace nel centro della terra sono indirette, ricavate principalmente attraverso ricerche sugli impulsi sismici che si creano durante i terremoti. Come spiegato nel volume precedente, le onde che viaggiano da parte a parte, conosciute come onde S o onde trasverse, non possono passare attraverso il centro dalla Terra, e questo è quanto ci si aspetterebbe se il centro fosse solido. Pasichnyk fa notare che le onde S potrebbero non attraversare il centro della Terra anche nel caso che esso fosse composto di energia plasmatica compressa.

    Tali modelli [basati sul] plasma normalmente verrebbero immediatamente repressi, poiché la scienza convenzionale pensa alla Terra come ad una massa inerte e respinge immediatamente l’idea di un centro plasmatico, perché una tale fonte di energia richiederebbe una continua immissione di energia.

    ——-

    ——-

    25370935 Valvola mica Ighina Marconi


    #84462
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    “GIAMPAOLO GIULIANI LIVE:” IL PROSSIMO TERREMOTO DOVREBBE AVVENIRE IL 24 MARZO IN MARE,NON IN EUROPA”
    Scritto da Brando Trionfera
    Lunedì 14 Marzo 2011 22:09
    Leonardo Nicolì, portavoce di Giuliani apre la discussione sulle scosse previste da Bendandi E GIULIANI RISPONDE:”Abbiamo selezionato un numero di terremoti da lui previsti, e fino ad oggi i terremoti si sono verificati tutti e 3. 27 Novembre, 27 Febbraio e 11 di Marzo. Si sono verificati sia come terremoto di grado catalogato da Bendandi ( debole – medio – catastrofico ). Il terremoto catastrofico previsto in Giappone si è verificato effettivamente l’11 Marzo. Questo non significa che tutti i terremoti di Bendandi vengono previsti e azzeccati, ci sono errori di latitudine e longitudine. Ora tutti fanno riferimento al terremoto previsto a Roma l’11 Maggio, ma posso dirvi che già nella data c’è un errore. Chi ha tirato fuori questa previsione ha commesso uno sbaglio enorme sulla valutazione della data. Nessuno del team di Bendandi si era accorto che la data non è 11 Maggio, ma un’altra data che però non posso dire. Il prossimo terremoto è previsto il 24 Marzo, in mare ma non in Europa. Ci sono dei codici che non riesco a decifrare, e ricavare tutti i dati matematici è veramente un terno a lotto. Stiamo piano piano avendo conferma dei dati scritti dal 2011 al 2012 e aver la possibilità di ricalcare il suo metodo. Nel momento in cui sarò sicuro delle prossime date, anche a titolo informativo, vi metterò al corrente”.

    GIAMPAOLO GIULIANI LIVE:”I RICERCATORI ITALIANI SMENTITI DAI FATTI.C’E’ UN’ANOMALIA SISMICA IN ATTO”
    Scritto da Brando Trionfera
    Lunedì 14 Marzo 2011 22:21
    “Ci sono tantissime persone che rappresentano in qualche modo la società italiana. In molti mi chiedono e si chiedono, Giuliani ma è una situazione normale quella che sta vivendo questo pianeta? Ad oggi i ricercatori italiani dicono che è tutto nella norma, ma tutti i morti che si stanno avendo nel mondo e di tanti terremoti che si stanno verificando devono essere un messaggio chiaro di smentita verso di loro.”

    GIAMPAOLO GIULIANI LIVE:”LA SEQUENZA AQUILANA SIMILE A QUELLA REGISTRATA IN GIAPPONE”
    Scritto da Brando Trionfera
    Lunedì 14 Marzo 2011 22:27
    Per un periodo molto lungo dobbiamo imparare a convivere con i terremoti. Bisogna sempre prestare la massima attenzione. Bisogna sempre attrezzarsi fin da adesso, sempre avere un kit di sopravvivenza, preparare le abitazioni a non essere dannose, saper distinguere se l’evento che potrà verificarsi dopo alcune scosse potrà essere pericoloso o meno. Da quando è cominciata questa collaborazione con Facebook,fondazione e interviste,dovranno servire ad acquisire una maggiore conoscenza sul terremoto. Terremoti come l’Aquila dovevano e potevano essere previsti, da Marzo 2009 si era attivata una sequenza numerica simile a quella che ha preceduto la forte scossa del Giappone. Non come magnitudo, ma come andamento di sequenza sismica.”

    http://www.radiormt.com/index.php?option=com_content&view=article&id=2573:giampaolo-giuliani-live-la-diretta&catid=1:meteogeologia&Itemid=61


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #84463
    NEGUE72
    NEGUE72
    Partecipante

    Cioè Bendandi aveva previsto quello del giappone l'1 marzo?


    #84464
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1300205414=NEGUE72]
    Cioè Bendandi aveva previsto quello del giappone l'1 marzo?
    [/quote1300205414]
    pare di si, ma è più inquietante che non dice la data…quella di maggio.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 91 a 100 (di 261 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.