Riflessione (? ? ?)

Home Forum MISTERI Riflessione (? ? ?)

Questo argomento contiene 29 risposte, ha 10 partecipanti, ed è stato aggiornato da  windrunner 10 anni, 9 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 30 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #8449
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1234288471=farfalla5]
    Ragazzi è semplice la cosa….
    io da bambina essendo cattolica mi domandavo …ma se ero africana che dio dovevo pregare…
    se ero americana nativa, che totem dovevo adorare..
    poi ho conosciuto i buddisti, induisti newage-isti…..

    e la conclusione è una:
    tante strade, ma la meta è solo UNA….
    non c'è la ricetta !!!!
    [/quote1234288471]

    Brava, proprio come dice Yogananda 😉


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #8452

    iniziato
    Partecipante

    [quote1234293069=windrunner]
    Caro iniziato, grazie innanzitutto per le tue condivisioni !!!
    Molto bello l'articolo che avevi postato, davvero! 🙂

    Ora ti faccio però una domanda… se i nostri be[u]ni[/u]amini non sono validi… ed anche la strada del Buddah non è valida… si presuppone che a queste affermazioni ci sia un lungo studio dietro… so che sei un ragazzo molto intelligente quindi qui, in questo post, ti chiedo…

    Qual'è la Verità? Dove stiamo sbagliando? Se con la strada del Buddah non posso illuminarmi, se con le strade tracciate da altri Maestri (diverse dal Budda compresio il mio beniamino) non posso illuminarmi… dicci almeno qual'è la strada da seguire così che la possiamo intraprendere…

    Devi darci una risposta… altrimenti che cosa siamo qui a fare? Siamo tutti ricercatori e dato che ti stimo desidero sapere la strada che tu stai seguendo…

    Ti ringrazio e ti abbraccio !!! :amicil:
    [/quote1234293069]

    No no wind, il Buddah ha dato un bellissimo insegnamento anche molto complesso. Quello che ho detto è che osho, yoganda & company non hanno seguito le linee dettate dal principe, ma hanno voluto aggiungere del loro snaturando a poco a poco nell'arco degli anni quello che era il verbo tradizionale.

    Se io molto umilmente ho cercato di spiegare qualcosa e poi quel qualcosa viene scimmiottato da qualcun'altro, il risultato è spesso diverso dal messaggio iniziale.

    Comunqu esiste una linea tradizionale che va dal Buddah sino ad oggi anche se molti e molti giorni io temo che venga adulterata.

    Ti faccio qualche nome così ci capiamo, anche se carissimo wind ti ricordo che da quando ho lasciato lo staff sono assai riluttante a dare informazioni, questo quanto meno per senso di rispetto nei miei confronti e della tradizione.

    saya thetgyi, webu sayadaw e indubbiamente U ba Khin

    Adesso per te e per tutti faccio vedere la così detta prova del nove.

    Inserisco su google “Paramahansa Yogananda” :
    29.400 pagine in Italiano
    circa 359.000 nel web

    Inserisco su google “webu sayadaw”
    284 pagine in Italiano
    circa 24.400 per webu sayadaw nel web

    diciamo che ci interessa la ricerca in italiano perchè pochi sono coloro che attingono in altre lingue come per esempio fatemi dire …il birmano

    284 : 29.400 :lente:

    se provo il secondo maestro ottengo :
    4 pagine in Italiano per saya thetgyi :lente: :lente: :lente:

    é chiaro che ho scritto qualche nome ma di monaci nell'arco di generazioni ve ne sono stati molti, molti neppure conosciuti eppure depositari di saperi di gran lunga molto preziosi e molto meno sputtanati e commercializzati.

    Se lo sapesse il buddha che sivendono i libri con prezzo stampato in copertina e i corsi sono a pagamento, penso forse, avrebbe da ridire, del resto in passato diciamo fino al 1950 tali insegnamenti erano strettamente riservati a chi seguive un cammino monastico.

    Concludo wind, di spunti ve ne sono molti siano U BA Khin o george Oshawa piuttosto che il grande maestro Pitagora, il grandissimo problema che davvero come avrai capito mi irrita moltissimo sono la mancanza di gratitudine e lo scimmiottamento.

    Ultimissima cosa, per esempio Pitagora alla sua scuola misterica non acettava chiunque e proprio a causa di quelle persone che lui non accettò perchè deboli a ricevere tali insegnamenti la sua magnifica scuola fu chiusa nel peggior dei modi.

    Ho schifo di questa gente, con il loro modo di fare rendono complicato e difficile la ricerca a chi veramente ha un po' di sana voglia di crescere.


    #8451

    iniziato
    Partecipante

    [quote1234295287=farfalla5]
    Ragazzi è semplice la cosa….
    io da bambina essendo cattolica mi domandavo …ma se ero africana che dio dovevo pregare…
    se ero americana nativa, che totem dovevo adorare..
    poi ho conosciuto i buddisti, induisti newage-isti…..

    e la conclusione è una:
    tante strade, ma la meta è solo UNA….
    non c'è la ricetta !!!!
    [/quote1234295287]

    sia che tu sia giallo verde o grigio, se non hai rispetto di chi è più anziano e non mostri gratitudine a chi ti ha fatto del bene, qualsiasi strada prenderai da nessuna parte andrai.

    Il problema non è il colore, il problema è l'allievo e il suo stolto modo di procedere alla cieca.


    #8453
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1234296017=iniziato]

    sia che tu sia giallo verde o grigio, se non hai rispetto di chi è più anziano e non mostri gratitudine a chi ti ha fatto del bene, qualsiasi strada prenderai da nessuna parte andrai.

    Il problema non è il colore, il problema è l'allievo e il suo stolto modo di procedere alla cieca.
    [/quote1234296017]

    Il problema di gratitudine non me lo pongo perchè ho imparato ad avere la gratitudine anche a chi mi ha fatto del male…mi ha comunque indicato un lato di me che non andava…(specchi esseni)

    quando l'allievo è pronto arriva il Maestro !!!!!

    Ti sei mai chiesto perchè ci sono stati vari profeti, avatar e maestri….proprio perchè avevano che fare con le moltitudini varie di culture….

    ti faccio un esempio:
    un eschimese non può diventare un vegetariano perchè non ha la scelta, si ciba per forza di pesce, ma è lo stesso il figlio dello stesso creatore…la domanda che ti pongo:
    chi sbaglia allora????
    l'eschimese è un peccatore….non arriverà mai alla vetta del Creatore?????


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #8454

    deg
    Partecipante

    Ribadisco: ma è questa l'illuminazione? Arrivare al (cito Iniziato) ” il raggiungimento della saggezza del buon senso della consapevolezza ” ?
    Tante persone, invecchiando diventano più sagge, più consapevoli, e tante non lo diventano affatto. Ma ciò succede anche fuori dai monasteri se non sbaglio, oppure ho frainteso?

    Qual'è il più dell'Illuminazione di cui si parla tanto?
    Perché ce la stanno svendendo? :ummmmm:


    #8450
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Deg qui si trasforma tutto in denaro….
    lo scambio, il servizio disinteressato sarebbe ideale per arrivare allo star bene con se stessi…

    ho conosciuto di gente che non sono per niente idirizzati verso qualche religione….sono spinti dal Amore Puro….


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #8455

    apolon
    Partecipante

    [quote1234305493=iniziato]
    [quote1234285170=apolon]
    stavo pensando d'aprire un nuovo topic ma mi sento di poter condividere qui:come viveva il rapporto con il suo corpo Buddha,lo nutriva giusto?ma quale fame del suo corpo assopiva di piu con la presa graduale di completa coscienza?

    [/quote1234285170]

    “Si dice che il Buddha mangiasse pochi chicchi di miglio al giorno”

    Ovvio apolon che in quel si dice c'è molto di vero ma anche molto di mito e leggenda, spero tu sappia comprenderne il senso.

    Il Buddha comunque si nutriva dopo aver ragginuto l'illuminzaione , il periodo dei digiuni lo ebbe molto prima di questo fatto.
    [/quote1234305493]
    parlavo di un'altro genere di fame iniziato…quella che ti viene se mangi bene…:-)


    #8456

    iniziato
    Partecipante

    [quote1234355092=farfalla5]

    Il problema di gratitudine non me lo pongo perchè ho imparato ad avere la gratitudine anche a chi mi ha fatto del male…mi ha comunque indicato un lato di me che non andava…(specchi esseni)
    [/quote1234355092]

    Ottimo!
    [quote1234355092=farfalla5]
    quando l'allievo è pronto arriva il Maestro !!!!!
    [/quote1234355092]
    Anche questo è limpido!
    [quote1234355092=farfalla5]
    Ti sei mai chiesto perchè ci sono stati vari profeti, avatar e maestri….proprio perchè avevano che fare con le moltitudini varie di culture….

    ti faccio un esempio:
    un eschimese non può diventare un vegetariano perchè non ha la scelta, si ciba per forza di pesce, ma è lo stesso il figlio dello stesso creatore…la domanda che ti pongo:
    chi sbaglia allora????
    l'eschimese è un peccatore….non arriverà mai alla vetta del Creatore?????
    [/quote1234355092]

    Farfalla nessuno dice che l'eschimese sia un peccatore o che stia sbagliando e tutti sono figli del Grande Spirito.

    La macrobiotica, il taoismo ma anche la saggezza nostra antica danno come chiave la ricerca dell'equilibrio.

    Un eschimese si pone in un luogo molto lontano dal tao e per raggiungerlo deve bilanciare con la forza opposta a quella del luogo in cui vive.

    Un italiano che vive in una zona temperata dove ad agosto si schiatta dal caldo e a mezzogiorno in spiaggia tira fuori il panino con la mortadella di sicuro non sta cercando l'equilibrio.

    Il Tao lo si può trovare ovunque se si ha compreso come si debba bilanciare le foze.

    Poi diaciamo pure che non vedo mai a tavola gente che di fronte alla carne prega per l'animale defunto e lo ringrazia ….


    #8457

    renae
    Bloccato

    [quote1234358603=iniziato]

    [/quote1234355092]

    La macrobiotica, il taoismo ma anche la saggezza nostra antica danno come chiave la ricerca dell'equilibrio.

    Un eschimese si pone in un luogo molto lontano dal tao e per raggiungerlo deve bilanciare con la forza opposta a quella del luogo in cui vive.

    Un italiano che vive in una zona temperata dove ad agosto si schiatta dal caldo e a mezzogiorno in spiaggia tira fuori il panino con la mortadella di sicuro non sta cercando l'equilibrio.

    Il Tao lo si può trovare ovunque se si ha compreso come si debba bilanciare le foze.

    Poi diaciamo pure che non vedo mai a tavola gente che di fronte alla carne prega per l'animale defunto e lo ringrazia ….

    [/quote1234358603]

    Bisognerebbe superare le barriere dell'IDENTIFICAZIONE..
    Troppo spesso l'individuo si identifica con tutte quelle dottrine che si propongono
    come soluzioni complessive ed universali: macrobiotica, yoga, vegetarianismo, esoterismo, ect..

    Questo non per toglire valore alle singole discipline (tutte rispettabilissime ed utili),
    ma è il rapporto totalizzante che i loro “cultori” spesso hanno rispetto alle loro scelte
    che alle volte si evolve in repressione che è sbagliato;
    ci sono persone psicologicamente devastate dall'aver praticato discipline salutiste…


    #8458

    iniziato
    Partecipante

    se non comprendi ti devastano, se fai da te senza una guida ti devastano, se improvvisi…

    Se vivi in un bosco al freddo e al gelo e un giorno qualcuno ti porta il fuoco e tu sei il massimo della felicità perchè ti puoi scaldare e un giorno succede che ti bruci, non è colpa del fuoco.


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 30 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.