Riflessologia facciale, plantare e altro per stare bene!

Home Forum SALUTE Riflessologia facciale, plantare e altro per stare bene!

Questo argomento contiene 13 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 9 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 4 articoli - dal 11 a 14 (di 14 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #59155
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1383938635=sphinx]
    N.B. 🙂

    Scusate, una precisazione:
    se avete i muscoli del collo/spalle contratti ( come spesso succede a chi ha problemi alla cervicale) tenete presente che l'esercizio fisico,stimolando i muscoli, li potrebbe fare contrarre ulteriormente peggiorando apparentemente la situazione…
    Quindi….invece di fare tutte le ripetizioni che vedete nel video, fatene molto meno..per esempio: solo 5 per esercizio, e poi vedete il giorno dopo come state..e magari un giorno si e uno no..poi mano mano aumentate fino a compiere tutta la sequenza.
    Io ho fatto proprio così. Ho dovuto procedere con molta cautela, ma alla fine ce l'ho fatta… :si:
    [/quote1383938635]
    Semplici e fattibili in casa…ma devo aspettare di poter mettere i piedi per bene in terra. Per ora mi fanno male da morire… e per questo che ho scelto di fare riflessologia facciale…perchè il concetto dell'agopuntura è che al punto dolente corrisponde un altro punto non dolente… #p


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #59156
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Da anni che seguo la riflessologia ma questo punto che stimola endorfine non lo conoscevo..

    Curiosità

    Secondo il dottor Fitzgerald, un medico statunitense d’inizio secolo considerato il padre della riflessologia moderna, strofinando energicamente fra loro le unghie delle dita come se volessimo lucidarle, si rinforzano i capelli e si blocca la loro caduta.
    Pinzando la punta delle dita con mollette da bucato, si attenua il mal di denti… del resto, chi, seduto sulla poltrona del dentista, non stringe violentemente ed automaticamente i braccioli? E’ un modo per combattere dolore e paura esercitando una forma istintiva di riflessologia: la pressione stimola la produzione di endorfine, che sono analgesici naturali, e che aiutano a calmare la sofferenza.
    Intrecciando le mani e stringendole fra di loro con molta pressione, si combattono nervosismo e ansia, nell’atteggiamento altrettanto naturale ed istintivo che ognuno di noi assume in particolari momenti difficili e importanti.
    Per combattere disturbi visivi, o più in generale i problemi degli occhi, avvolgere degli elastici ben stretti attorno alla punta dell’indice e del medio per qualche minuto più volte al giorno togliendoli, naturalmente, quando si nota che impediscono la circolazione.
    Per un miglioramento dell’udito o problemi legati comunque alla sordità, si usa ancora il metodo degli elastici, in questo caso però attorno all’anulare e al mignolo usando gli stessi accorgimenti.

    Tenete quindi la mappa sempre con voi, è il caso di dire sottomano, come una valigetta di pronto soccorso: non sarà la panacea di tutti i mali, ma sicuramente vi aiuterà a raggiungere il benessere nel senso nobile del termine, lo stato armonico di salute che si basa sul difficile precario equilibrio tra forze fisiche, psicologiche e spirituali, ricordando l’importante appurato binomio “più sani più belli”.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #59157
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    mal di schiena lombalgia
    Recensioni Benessere: Il tappetino chiodato Svedese Mysa

    E’ un materassino delle dimensioni approssimative di uno zerbino, morbido, piatto, tutto ricoperto di elementi circolari a forma di puntine piramidali.

    Si chiama Tappetino Mysa, o, meglio, Original Mysa, per ribadire la originalità di questo verde tappetino chiodato Svedese rispetto a tutte le altre versioni in commercio che hanno un design delle punte simile (ma non identico, tengono molto a precisare gli svedesi della Mysa) a quello a 33 punte che ne ha sancito il successo negli ultimi anni.

    Una breve ricerca on-line mi fa’ capire che si tratta di un prodotto di origine sovietica. Sembra che in URSS ne siano stati venduti, negli anni ottanta, decine (!) di milioni di unita’.

    A confondere le idee, ecco che intervengono importatori che ne reclamano la paternità , asserendo che si tratta di un prodotto indiano (addirittura inventato da uno svedese andato in Nepal, o forse in India, o naturalizzato indiano… non si capisce bene) che sembra lo abbia inventato, probabilmente ignorandone l’esistenza di milioni di unita’ vendute altrove…mah).

    A parte la confusione di origine (non e’ meglio lasciare stare l’Asia, l’India, i guru, lo Yantra, etc… una buona volta?) , lo acquisto on-line dalla casa madre svedese Mysa, e lo provo.

    Le opinioni on-line , nei forum, nei blog, e nei vari post sparsi per il web sono veramente positive ed impressionanti.

    Un plebiscito di appassionati, tutti del parere che siamo di fronte ad un prodotto veramente ben concepito e di sicuro beneficio per dolori alla schiena, cervicale, tensioni da stress psico-fisico, difficoltà a dormire.

    Ci dividiamo il compito io ed altri due colleghi, che ci prestiamo a fare da cavie-fachiri per il bene dell’informazione, e per onorare gli impegni giornalistici.

    Ci si sdraia su di esso proni o supini, nudi o vestiti, in base ai benefici che si vogliono ottenere, e alla tolleranza al dolore.

    Un micro-dolore diffuso, che si sente solo se ci si muove su di esso.

    Ma nel letto, a schiena nuda, stando fermi e tranquilli, sotto le coperte, la sensazione e’ all’unanimita’ (mia moglie compresa) quella di un prodotto di notevole effetto rilassante ( … mio-rilassante come sembra meglio dire) e stimolante del sistema linfatico, della circolazione sanguigna (ci credo, con tutte ste’ punte…) e del sonno.

    Infatti io mi addormento, come all’improvviso, per svegliarmi distesissimo, ristorato come mai.

    Non ho dolori di schiena, quindi non posso testimoniare sugli effetti analgesici naturali che ci donerebbe l’agopressione.

    Le opinioni ed i pareri dei miei colleghi sono in linea con il mio. Veramente una sorpresa questo tappetino semplice semplice. Il collega piu’ anziano asserisce di averne tratto beneficio ad un indolenzimento alla spalla (parte posteriore) che lo infastidiva da settimane, ed appare come il piu’ entusiasta.

    Ci riserviamo di fornire nuove informazioni la settimana prossima, e darvi il riscontri piu’ completo di fine trattamento.

    FONTE. ARTICOLO APPARSO: BENESSERE BLOG , OTTOBRE 2011 CHERUBINI PIERANTONIO – BLOGSALUTE

    :si: :si: :si:

    http://tappetinochiodato.com/COME%20USARE%20I%20FAMOSI%20MATERASSINI%20CHIODATI%20PER%20AGOPRESSIONE%20ORIGINALI%20MYSA.html

    …Che piacere sdraiarmi su MYSA®…sentire le sue micro-punte irradiare i loro stimoli benefici su tutta la schiena, e poi su tutto il corpo…regalandomi tanto relax…”

    Impara ad ascoltare il tuo corpo ogni qual volta avrai modo di sdraiarti sul tuo tappetino MYSA: capirai come il tuo corpo e la tua mente ne potra' trarre il massimo beneficio.
    Concediti almeno venti minuti per te stesso, in una stanza silenziosa o con musica rilassante, in piena calma, nel momento della giornata che ritieni piu’ opportuno.
    Appoggia il tuo tappetino MYSA sul letto, poltrona, o qualsiasi altra superficie confortevole, fai quattro bei respiri profondi col diaframma, dimenticati del mondo fuori, rilassa il corpo, e goditi le sensazioni che verranno irradiate sul tuo corpo dalle sue punte!
    Si puo' utilizzare tutte le volte che si vuole: si raccomanda almeno tre volte alla settimana per circa 20 minuti, ma cio' dipende da cosa vuoi ottenere dal suo utilizzo.
    Non utilizzare su un piano inclinato, e non muovere eccessivamente o rotolare il tuo corpo quando sei disteso su di esso. Ogni qualvolta volessi cambiare posizione, alzati in posizione seduta, e stenditi poi nella nuova posizione.
    Bevi tanta acqua, per consentire alla tua energia interiore di riequilibrarsi

    Clicca sulle varie opzioni qui accanto per andare nelle pagine dedicate a come usarlo per i diversi disturbi:

    E’ incredibile come migliaia di persone ne abbiano ottenuto un sollievo immediato, ed ammettono di non riuscire piu’ a separarsi dal proprio tappetino: lo portano ovunque!

    Come si presenta?

    E' materassino morbido in gommapiuma atossica foderato di cotone antiallergico di dimensioni circa 75×45 cm. (Misura “L”)

    Su di esso sono distribuiti, secondo precisi studi sulle aree sensibili del nostro corpo (vedi la pagina: “Balanced Density Ratio MYSA®”) 210 elementi plastici circolari creati con uno speciale design, che a sua volta contengono ciascuno 33 punti di contatto distribuiti seguendo una precisa disposizione, dotati di punte piramidali bilanciate per agopuntura cutanea non invasiva, ovvero non penetrano nella pelle come farebbe un ago, bensi' esercitano una ago-pressione superficialmente sulla cute, in un modo localizzato esattamente ed equamente bilanciato.

    Anche la densita' dell'imbottitura interna e' stata studiata apposta per renderlo di una morbidezza ottimale per permettere il massimo confort, unito massima all'efficacia della ago-pressione cutanea localizzata.

    Riteniamo infatti che la maggior parte dei materassini in commercio siano troppo morbidi, e cio' pregiudica l'efficacia della pressione cutanea delle sue punte. Secondo i nostri test, il materassino non deve infatti “assecondare” troppo la sagoma del corpo, ma deve viceversa “imporre” la giusta pressione localizzata, per stimolare in modo ottimale le linee energetiche ed i giusti meridiani corporei.

    Del resto, come si dice in America : “No Pain, no gain”: senza il leggero dolore delle sue punte, non si potranno trarre i suoi incredibili vantaggi!

    Gia’ dopo averlo usato le prime volte, la sensazione di leggero dolore sara’ limitata ai soli primi 2 – 3 minuti. Nei minuti successivi si trasformera’ in un piu’ piacevole senso di calore, che si tramutera’ poi in una esperienza di rilassamento e benessere.

    In base al trattamento di cui necessiti, ad alla tua capacita’ di “sopportazione” del benefico dolore delle sue punte, puoi scegliere se appoggiare direttamente la pelle nuda, per garantire il miglior effetto di ago-pressione cutanea, oppure indossare una maglietta leggera.
    :si: :si: :si:
    costa 69 euro…non è un prezzo esagerato…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #59158
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Ginnastica cinese per gli occhi…molto facile!!!!


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 4 articoli - dal 11 a 14 (di 14 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.