Risvegliàti/e

Home Forum SPIRITO Risvegliàti/e

Questo argomento contiene 154 risposte, ha 21 partecipanti, ed è stato aggiornato da  tavani 8 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 155 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #46970
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    [quote1301008990=prixi]
    Ciao Matteo,
    provo a risponderti cosi …
    ho avvertito da qualche anno un cambiamento del mio modo di Sentire
    Che si tratti di “risveglio” o di evoluzione della Coscienza non credo di poterlo affermare con certezza, poichè diventa difficile stabilire se ad un termine, ad una parola, si possa attribuire un corretto significato, per esprimere qualcosa che và oltre una logica mentale …
    la sensazione in effetti è quella di svegliarsi da un torpore emozionale costituito prevalentemente da obblighi ad identificarsi con uno standard stabilito e preesistente al mio arrivo qui sulla terra … conflitti interiori altalenanti tra il voler trovare la propria collocazione e il senso di inadeguatezza a questo standard … il tutto in una centrifuga di doveri, pensieri pensati da altri che avrebbero dovuto appartenermi, e ritmi insostenibili apparentemente inevitabili …
    la spada di damocle nei momenti di rabbia e nel desiderio di fuga da ciò, costituita dalla paura dell'auto isolamento …
    Un conflitto emotivo e mentale che non mi ha mai fatto accorgere di null'altro che questo tremendo rumore “interno” …
    per scoprire, un pò più in là, che l'interno era molto più “dentro” … sotto il fondo del barile … e al di là del fondo un nuovo mondo interiore … silenzioso … di pace … carico di energie inaspettate … insperate … ed è stato li, in quel piacevole silenzio di quiete, che tutto ciò che prima era conflitto, non valeva nulla più di un niente … e tutto ciò che non ho mai visto prima, era molto più di ciò che avrei mai chiesto …
    la conseguenza…
    l'emozione più grande è in me, alla vista della mia terra, tanto detestata e tanto ignorata …
    l'emozione è accorgermi di me, attraverso questo …
    l'emozione è accorgermi che nulla più di questo vado cercando e che vivo in empatia con ogni foglia, ogni animale, ogni mio simile … almeno “dentro” è cosi.
    Quello che sono è questo, quello che faccio non sempre … ma la sfida più bella, è riuscire ad osservare questa “differenza” … nell'attesa che quello che sono, diventi sempre più quello che faccio 🙂
    l'attenzione al mondo, inteso come pianeta, e come esseri viventi, è la stessa attenzione che ho per me … osservo quello che è, e partecipo al percorso di questo raggiungimento :cor:
    Se questo è un risveglio, allora i risvegliati sono coloro che riprendono contatto con ciò che hanno sempre avuto dentro e che nel “rumore” non potevano sentire e riconoscere come la propria essenza … la stessa che riconosci ovunque
    [/quote1301008990]

    prixi quoto e straquoto il tuo pensiero
    mi sento allo stesso modo io
    ma soprattutto col tempo,nella testa mi bombarda il pensiero di scoprire perchè sono qui,voglio capire il mio scopo,non voglio risultare 'inutile' per coloro che verranno e per il mio spirito che dovrà proseguire il viaggio oltre questo stato dimensionale


    #46972
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    King caro, solo due parole per via dell'orario tardo, per approfondire in seguito

    lo scopo di ognuno di noi,e questo è quello che credo, riguarda noi.
    la nostra opportunità di crescita …
    non credo ci si debba porre come “lasciare una traccia” per il pianeta, per i posteri …
    questo può essere la conseguenza, ma non lo scopo.
    se attraverso questa esperienza di vita, comprendiamo, impariamo, cresciamo interiormente, e abbastanza probabile che abbiamo già contribuito cosi …
    siamo la stessa essenza che riconosciamo in tutto, quindi accrescendo la nostra interiorità, accresciamo il tutto, e … ogni nostro gesto subirà delle trasformazioni spontanee, che trasformeranno spontaneamente ogni cosa intorno a noi …

    nel quotidiano, già un sorriso, di una persona che sperimenta la quiete interiore, trasforma la vita di chi lo riceve … e questo è solo un granello di sabbia nella clessidra del nostro tempo …

    quello che sento più di ogni altra cosa, è che questa esperienza, in questa dimensione, è un'opportunità … credo che sia questo il motivo della mia presenza qui e ora 🙂


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #46973
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    bellissime parole ma nel mio cerco di fare proprio quello che dici tu 🙂


    #46974
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    😉


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #46975

    Anonimo

    [quote1301044948=tavani]
    Chi sono i risvegliati/e?

    [/quote1301044948]
    Il Risvegliato conosce le priorità dell'Essere e dell'Anima Mundi, il non risvegliato (colui che non sa di esserlo) no.

    [quote1301044948=tavani]

    Esistono davvero?
    [/quote1301044948]
    Ognuno di noi è un Risvegliato ma spesso per fortuna non lo sa.

    [quote1301043298=Erre Esse]
    per “risvegliato” intendi che hai smesso di identificarti
    [/quote1301043298]
    Non identificarsi con l'apparenza del corpo “visibile”, con i problemi personali o planetari e con le circostanze più o meno “casuali” (o credute tali), è il passaggio principale ma non è sufficiente perché restano dentro di noi le credenze limitanti che ci relegano al vecchio paradigma schiavizzante.


    #46971

    Erre Esse
    Partecipante

    Per quanto mi riguarda, non sono un risvegliato, dal momento che mi trovo ancora alle prese con l'attaccamento agli ego.
    Ho però riflettuto a lungo sull'argomento, e ritengo che quando i mistici di ogni luogo dicono cose come: “Io non sono il mio corpo-mente” lasciano intendere che il corpo-mente è una specie di convenzione linguistica, contratta prima per imitazione e sedimentata per abitudine.
    Infatti una semplice localizzazione nel percorso spazio-temporale la vediamo come “noi stessi” (=ego) in contrapposizione a tutto il resto, esagerandola e dandole enorme importanza come se la guardassimo con una lente, quando invece non c'è distinzione tra l'energia che muove il corpo/mente e quella che muove tutto il resto.
    Il risvegliato ha dunque visto in faccia, sentito questo con i muscoli, le ossa e le viscere la cantonata cosmica dell'ego, e identificarsi col corpo-mente della localizzazione o con la persona che ha davanti o con un passero nel cielo (o con niente) è per lui la stessa cosa.
    Secondo me sarebbe uno shock se si percepisse chiaramente, oltre ogni dubbio, che non c'è alcuna differenza a identificarsi con “me stesso”, o con un gatto, o con una ragazza che mangia il gelato davanti a me. E questo sarebbe un chiaro processo di risveglio.


    #46977

    tavani
    Partecipante

    Da quel che vedo, c'è quindi una eterogenia nel gruppo, che secondo me caratterizza proprio quei forum dove si discute di un risveglio o di una evoluzione spirituale.

    Ho letto con piacere le varie risposte, e video a parte, che sono molto belli, in particolare il secondo molto significativo, sto pensando di dare una sola risposta ai vari interventi.

    Pensavo ad un gruppo eterogeneo, sebbene composto da individui che abbiano in comune la finalità di scambiarsi esperienze personali, anche a livello spirituale e non solo materiale.

    Ho perciò notato risposte di diverso tipo. Alcune nascondono un imminente “risveglio”, altre hanno detto in maniera schietta “io non sono risvegliato” e questo gli fa molto onore a mio modo di vedere, altri attendono e altri ci sperano in un risveglio.

    Alcuni pensano che il risveglio avvenga da qualcosa che accade dall'esterno, e in breve questo è il ritratto di noi uomini/donne che attraversiamo questo periodo della vita.

    Molti inoltre hanno un bel concetto personale di “risveglio” e meriterebbe almeno una riflessione specifica, non so se avrò tempo per fare questo.

    Personalmente sto vivendo questo risveglio come un richiamo alla realtà, alla presenza ovvero all'adesso, alla presa di coscienza circa la mia esistenza, alla importanza di seminare questo stesso messaggio nel cuore e nella mente di uomini/donne che sono li, li, sulla soglia, e a cui manca poco per fare il passo.

    Il risveglio è un evento personale, importantissimo, in quanto in quel momento, per fare un paragone, la storia smette di scorrere ed inizi la tua storia, che diventa per te la tua vita nella comprensione di ciò che sei e ciò che è.

    Non sei più li ad assistere alla storia: quella degli altri, quella del mondo, quella dei poveri o dei ricchi. Sei protagonista di quanto accade e pertanto con l'azione, con le decisioni, decidi dove tu debba andare, dove la tua onda d'amore che ti porti dietro debba andare, per assolvere un qualcosa che prima non sapevi cos'era, ed ora sai.

    Quante volte mi sono detto: ma quale è la mia missione sulla Terra? Ho una missione? Perchè non sento di avere le redini della mia vita saldamente nelle mie mani?

    Se tu sei in uno di questi casi, io penso che tu faccia parte della maggior parte delle persone in vita qui.

    Nessuno ricorda chi è e cosa è venuto a fare qui. Non lo ricorda un sacerdote, non lo ricorda un mendicante, nè un ricco, un saggio, un uomo/donna comune.

    Perchè è improbabile uscire da quella che è per noi una gabbia. Matrix, come diceva qualcuno.
    Non sei lontano dalla realtà.
    Il motivo di questa Matrix o matrice è il motivo per cui tutti noi siamo qui oggi, a lottare chi per un motivo, chi per un altro, per un tozzo di pane da dividere.

    Adesso chiedo a ciascuno singolarmente: sei proprio sicuro/a di essere qui per questo? Di dover lottare per dividerti un tozzo di pane? Perchè è questo ciò che tutti noi facciamo.

    Se non per un tozzo di pane, per due, per tre o alcuni per dieci. Ma la libertà, nessuno di noi ce l'ha, perchè quando si è liberi non c'è bisogno di lottare per avere tutti i tozzi di pane di cui si necessita. Questa è una cosa che abbiamo dimenticato, che la stessa Bibbia spesso ci ha ricordato attraverso Gesù anche, e questo succede perchè abbiamo sostituito Dio con il Dio Denaro.
    Il Dio Denaro richiede che ogni tuo pensiero ed azione debba essere fatto in funzione della moneta.
    Resetta questo pensiero.
    E' lontano dalla realtà e ti porta via dalla verità perchè quando conosci la verità e sei libero/a non ti manca niente e non soffri più preoccupandoti del domani o di ciò che avrai o non avrai oggi.

    Questo è un discorso generale che sto proponendo e non riguardo casi particolari che potrebbero esistere.

    La persona risvegliata sa che non ha e non avrà carenza di alcun che, perchè la energia del pensiero da negativa è diventata positiva e il dio denaro nella mente viene sostituito dal dio Amore, per cui ogni azione, fatta per amore, porterà i frutti di quanto si è seminato.
    NOn solo a lungo termine ma anche a termine breve e brevissimo
    Questa è solo una disposizione mentale diversa sugli stessi problemi già comunque esistenti nella sfera do ognuno. Non occorre andare in solitudine su una montagna per essere liberi e risvegliati, ma lo si è indifferentemente dal posto che si occupa e di dove ci si trova. Anche perchè diventa non più un posto stabile quato, ma soggetto alle leggi dell'amore e quindi mutabile.

    Ho voluto lasciare questo messaggio perchè molti di noi sanno queste cose, ma gli manca ancora un piccolo passo da compiere per poter assaporare in Verità queste e non lasciare che sia sempre qualcun altro dall'esterno a parlarcene.
    La verità è dentro di noi anche questo lo si sa, ma giunge l'ora di acquisire la tua libertà.

    O almeno la libertà che io ho conquistato finora, la pace nel cuore e nella mente, il ricordare la mia missione, il prendere coraggio e con serenità andare avanti, salvo sbalzi imprevisti, e di cui posso testimoniare fino al giorno d'oggi.

    E' necessario molto utilizzare le intenzioni della mente. Sentite parlare della legge di attrazione.

    Quello che secondo me la legge non dice però, è come tu possa acquisire quella libertà che ti permette di usare la legge!

    NOn te lo dicono perchè poi non vai più a comprare il libro numero 5 al riguardo. Certo, perchè i segreti sono veri, ma manca per me la chiave di sblocco che ha portato gli autori a scrivere libri e fare montagne di denaro. Penso che il loro timore, a meno che questi soldi non vadano per buone intenzioni, potrebbe rovinarli. La paura che tu possa in qualche modo fare che la loro esclusività nella conoscenza, non sia più tale, può portarli alla rovina, generalmente economica. Ma questo è un discorso a parte.
    Tutte le paure, intese come limiti, limitano il campo di azione e limitano le risorse in arrivo susseguenti, quando le intenzioni sono rivolte all'Universo e al Creatore, il Sè Superiore che tutti possediamo.

    Potrei vendere dei libri su questo?
    Certo, forse potrei. Ma se lo scopo è la libertà, non potrei produrre karma che mi blocchi qui, (timore di svelare i segreti) quando invece sono venuto su questa terra per parlare delle risorse senza limiti di cui ciascuno è destinatario. Nè mettere in “pericolo” o in dubbio il mio ritorno in questa vita(probabilmente anche il vostro) il cui fine è uscire dalla gabbia, per portare la tua testimonianza sul fine vero di questa esistenza.

    Se sei su questa terra, se probabilmente non hai vissuto una sola vita, mi spieghi che ci fai affondato fino nella cacca? Dove un giorno sei su di morale e il giorno dopo vorresti sprofondare nel vuoto più assoluto? E' chiaro che devi emergere, è probabile che tu abbia già affrontato questo processo in altre vite, come è capitato a me. Me ne sono accorto perchè dopo questo “risveglio” ho pensato: troppo facile, devo averlo fatto già altre volte.

    Ecco perchè sono venuto in questo forum a dare memoria a chi è tale della propria capacità di vincere l'inerzia nella quale siamo ingabbiati, nell'allargare le sbarre, uscirne, e accompagnare altri a fare lo stesso.

    Qualcuno dice che siamo molto più potenti di quello che crediamo, e che usiamo piccolissime percentuali della nostra mente. Forse l'1%.

    Credo che un Essere avanzato, utilizzando il 20% esca dalla gabbia.
    Qualcosa in più se si tratta di un Essere che non l'ha mai fatto. Ma su questo metto il “veto”, purtroppo non ricordo altro di esperienze di vita passate per il momento.

    Perciò ora usa il tuo 20% e fai il salto. Perchè dall'altra parte del velo è tutto molto più chiaro e sebbene la massa spinga in una direzione, data la sua difficoltà a risvegliarsi e dato anche lo spessore delle paure che sono state costruite proprio per contrastare questo processo, è utile e necessario che in molti comincino a spingere dall'altra parte.
    Tirare, tirare, tirare. Forse la terra verrà separata in due, tanto si tirerà da una parte e dall'altra, ma chi è nella libertà, nella verità e quindi nell'amore, non ha timore di non riuscire e di fallire.

    Già, molti di noi sono qui per tirare dalla parte giusta, quella che ti sei proposto prima di venire quaggiù.

    ALtrimenti, non avrebbe senso la tua vita, e coloro che tirano nel baratro, raggiungeranno loro malgrado la meta, lo faranno senza neanche averci messo tutto l'impegno, non avendo trovato grosso contrasto dall'altra parte.

    NOn è facile il salto, ma posso essere una piccola guida, uno degli indizi che cercavi apposta e di cui hai bisogno per proseguire nel tuo cammino. Come quelli che io ho trovato sul mio percorso in questi anni, e che sottoforma di libro, di video, di esperienze di vita, hanno aiutato a capire chi sono e soprattutto cosa sono venuto a fare.

    Se hai domande delle quali io conosca la risposta, sarò contento di approfondire.

    Ciao http://digilander.libero.it/solechesorride/omaggioanapoliromantica/napoliromantica_files/alba.jpg


    #46978
    Jc
    Jc
    Partecipante

    molto interessante l'etimologia del termine ri-svegliare, significherebbe svegliarsi di nuovo.
    Implica il fatto che stiamo acquisendo una percezione della realtà che era già presente in noi, ma per qualche motivo l'abbiamo dimenticata.

    Molto probabilmente abbiamo bisogno di dimenticare la nostra origine divina per meglio assorbire l'esperienza in terra,per evitare distrazioni che ci porterebbero al lassismo spirituale sol perchè “noi siamo grandi”…….se poi un uomo riesce a conciliare i due aspetti e cioè riconoscersi eterni ed allo stesso tempo evitare di cadere nel baratro della presunzione, ecco il vero risvegliato.
    D'altronde è come se un ricco andasse per un giorno in mezzo alle baracche per fare l'esperienza del povero, esso si rilasserà e rimarra comunque sereno convinto del fatto che “domani” tornerà a fare la vita di sempre….ma se esso si dimentica della condizione iniziale (e cioè quella di essere ricco) penetrerà abbastanza nella povertà a tal punto che al ritorno a casa sarà un uomo diverso, compiuto, che riconosce la differenza tra ricco e povero.


    #46979

    Anonimo

    [quote1301065127=jc]
    molto interessante l'etimologia del termine ri-svegliare, significherebbe svegliati di nuovo.
    Implica il fatto che stiamo acquisendo una percezione della realtà che era già presente in noi, ma per qualche motivo l'abbiamo dimenticata.

    Molto probabilmente abbiamo bisogno di dimenticare la nostra origine divina per meglio assorbire l'esperienza in terra,per evitare distrazioni che ci porterebbero al lassismo spirituale
    [/quote1301065127]
    Abbiamo “dimenticato” (l'inConscio non dimentica), per conquistare la libertà, poiché tutto può essere donato agli Uomini tranne la Libertà, che dev'essere compresa, quindi scelta da ognuno di noi.


    #46980
    Jc
    Jc
    Partecipante

    [quote1301065632=♫nessuno♫]
    Abbiamo “dimenticato” (l'inConscio non dimentica), per conquistare la libertà, poiché tutto può essere donato agli Uomini tranne la Libertà, che dev'essere compresa, quindi scelta da ognuno di noi.
    [/quote1301065632]

    certo, per dimenticato intendevo la nostra psiche, funzionale a questa vita, che non è a conoscenza dell'essere totale.
    il che, potrebbe essere necessario,ne converrai, per assorbire per bene i molteplici aspetti della realtà.


Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 155 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.