Scie chimiche

Home Forum PIANETA TERRA Scie chimiche

Questo argomento contiene 2,022 risposte, ha 98 partecipanti, ed è stato aggiornato da J-new J-new 2 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1,381 a 1,390 (di 2,023 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #64591
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Onde Scalari
    di Tom Bearden

    NEW ENERGY NEWS, July 1998

    Quelle che chiamo “onde scalari” sono onde pure longitudinali EM (LW). Per un buon paper di R.Ziolkowski, quando inizia a formarsi un'onda EM, le onde trasverse e longitudinali iniziano a formarsi. Comunque, l'onda trasversa ha una funzione, che cancella l'onda longitudinale. Se questa funzione persiste abbiamo la famigliare onda EM. Ora quando cancelliamo l'onda normale, cancelliamo il componente che ha cancellato la LW. Quindi abbiamo una LW.
    Una normale vecchia onda EM comprende fotoni (se vogliamo possiamo considerarli cosi). Ora un fotone è un pezzo di momemntum angolare. E' quindi un pezzo di energia saldata ad un pezzo di tempo senza cucitura in mezzo per dire.

    Quello che viene rappresentato da “pezzi di energia”, nell'onda oscillante dinamica, è una oscillazione dinamica della densita di energia nello spazio 3d. Ora qua la fisica fa una cosa strana. Ignora le dinamiche di tutti questi “pezzi di energia”. In altre parole non solo l'energia spaziale è strutturata e dinamica, ma cosi è il flusso del tempo (ho scoperto il meccanismo che genera il flusso del tempo alla Georgia Tech). I fisici visualizzano il “tempo dell'osservatore” che fluisce morbidamente e ignorano il fatto che l'onda EM trasporta dinamiche del tempo e dell'energia.

    Quando fai la cosiddetta onda trasversale ignori (o hai un componente che cancella) questa variazione tempo-densita. Questa è una normale onda trasversale, considerata come una oscillazione della densita energetica dello spazio tridimensionale, con un flusso temporale senza struttura e dal flusso libero.
    Quando fai una onda longitudinale, per definizione non puo variare la densita energetica nello spazio tridimensionale. Questa è fissa. Cosi puo solo variare le dinamiche della densita temporale. In altre parole, una onda longitudinale EM è una oscillazione della densita temporale. Ovvero fa oscillare la frequenza di flusso del tempo stesso, di un valore medio fisso.

    Non possiamo misurare il tempo; lo vediamo come un cambiamento spaziale. Lo osserviamo come un'onda modulata in velocità. Sembra incrementare e decrementare la su velocita di qualche velocita media. Ecco cosa ho chiamato onda EM scalare. Ora è riconosciuta in letteratura.
    Una pura onda longitudinale EM ha infinita energia e infinita velocita. Noi non le produciamo. Produciamo un'onda pseudo-longitudinale; una “buona” onda longitudinale che ha ancora qualche componente trasversale a basso livello.

    Una onda EM pseudo-longitudinale ha infinita energia e velocita, ma la sua velocita puo essere inferiore o superiore alla velocita della luce nello spazio libero. Quando è subluminale è chiamata “particella EM”. Nimtz e colleghi hanno anche trasmesso la 40ma Sinfonia di Mozart lungo una guida d'onda alla velocita di 4.7c e l'hanno ascoltata chiaramente dall'altra parte. Questo esclude il vecchio credo “l'informazione non puo essere trasmessa a velocita superluminale”. Infatti il tunneling quantistico è conosciuto come comunicazione superluminale da decenni.

    Quando Maxwell ha scritto la sua teoria, tutti (tutti i circa 35 elettrodinamicisti, tutti quelli che c'erano!) hanno assunto l'etere materiale (un fluido materiale che riempe lo spazio). In altre parole hanno pensato che non ci fosse posto dell'universo senza massa. Punto. Quindi tutte le entita EM sono DEFINITE come entita di massa. Gli elettrodinamicisti oggi non hanno nulla da dire! – sulla forma delle entita EM in uno spazio libero da massa. Persino la magnitudine del potenziale scalare è definito ad un punto come energia in joules raccolta in un punto Coloumb di intercettazione. In altre parole hanno confuso la magnitudine dell'acqua raccolta in un contenitore standard da un fiume, come la magnitudine dell'acqua nel fium nel punto di immersione!
    Il potenziale scalare stesso non è nemmeno una entita scalare! E' una entita multionda, multivettore. E' un pugno di fiumi bidirezionali di energia EM che fluiscono in entrambe le direzioni contemporaneamente. Chiaramente la quantita di flusso che diverge per un Coloumb di intercettazione è un valore scalare! Questo pero non ha nulla a che fare con la magnitudine dello stesso potenziale, è la magnitudine di quanto ne è disceso per un secchio standard.

    La teoria EM è molto fallata, dal basso all'alto.
    Vediamo cosa accade quando trasmetti e ricevi un segnale (caso semplice)
    Prima nel trasmettitore fai perturbare il gas preso in una violenta interazione con il vacuum attivo, perturbi il vacuum attivo. In altre parole, le perturbazioni di massa perturbano lo spazio tempo. Quindi questa perturbazione dello SPAZIOTEMPO si propaga al ricevitore, dove interagisce con gli elettroni che attendono, perturbando il gas (la massa).

    Rigorosamente, abbiamo una trasformazione massa-spaziotempo seguita da una trasformazione spaziotempo-massa. Nulla di questo appare nell'elettrodinamica.
    Invece, assumendo il materiale nello spazio, Maxwell e altri hanno assunto una trasformazione massa-massa (interazione). Come abbiamo visto quello che ha scritto consiste di due trasformazioni nascoste, la trasformazione massa-ST e la ST-massa in ordine .
    Il vacuum/spaziotempo è un vecchio potenziale scalare (un flusso attivo di particelle virtuali molto intenso). Comprende coppie di onde EM longitudinali, Whittaker 1903. Secondo Whittaker 1904, queste perturbazioni del vacuum (dello spaziotempo) sono due funzioni potenziali, ognuna è funzione LW. Quindi l'intera cosa nel vacuum sono funzioni LW.
    Ora ecco il grande balzo in fisica. una rivoluzione! Abbiamo sempre detto che le onde scalari sono elettrogravitazionali. Cosi sono.
    Guardate le due “trasformazioni nascoste” coinvolte. Non sono altro che il principio della relativita generale di Wheeler! In breve, “la massa interagisce sullo spaziotempo per curvarlo e lo spaziotempo curvato interagisce nuovamente sulla massa per muoverla o formare forze.

    Quindi l'elettrodinamica Maxwelliana risvoltata è sempre stata relativita generale! Ma una RG meravigliosa.
    Tra due elettroni la forza-E è dell'ordine di 1042 volte la debole forza-G. Quindi dato che la forza EM viene usata in questo caso come agente della curvatura dello ST, questa è una forza RG molto piu potente e la curvatura dello ST è quindi prodotta dalla piccola forza-G che gli astrofisici tracciano e devono andare alle stelle, a cerca molta massa accumulata per avere abbastanza curvatura dello ST da misurare. Per questa ragione la gravitazione è rimasta una scienza non da laboratorio.

    Con l'appropriato assemblaggio delle LW possiamo alterare direttamente lo ST e in modo potente perche stiamo usando una forza di curvatura dello ST molto piu grande di quella che usano solitamente i fisici. Possiamo ingegnerizzarla su banco e in dispositivi.
    Pensate ad ogni effetto sulla materia che immaginate. Tutto. In termini RG questo effetto richiede la formazione di “motori vacuum” o “motori spaziotemporali”, es. gruppi inter-annidati di curvature ST. Questi motori vacuum-spaziotempo sono costruibili assemblando onde EM longitudinali.
    Sono in corso di creazione di un paper per l'ufficio brevetti USA, seguito da diverse applicazioni brevettate. Vuoi trasmutare gli elementi? Sposta un quark in un nucleo e bingo! Hai un isomero (un elemento sopra o sotto). Puoi fare salti multipli ecc..

    Nella fusione fredda, quello che accde REALMENTE è la formazione inavvertita di tali motori ST.

    Ora le onde temporali non sono schermabili dalle gabbie di Faraday. Passano direttamente attraverso i gusci di elettroni nel nucleo atomico.

    Avete l'immagine? Ora potete mettere dita specializzate in EM-RG nei nuclei ecc.. DAto che ci sono molti ioni di H, H3O ecc in un liquido, le possibilita per l'”ingegneria nucleare” con determinismo invece che con la vecchia statistica casuale, toglie il fiato. Questi ragazzi ottengono molti nuovi nuclei senza controllare l'azione di base, elettronucleare ma nel nuovo senso suddetto.

    Quindi Se sostituirai il piu moderno termine “onda longitudinale EM” per il termine “onda scalare” e realizzi che sei in una teoria elettrogravitazionale ingegnerizzabile, l'avrai in un guscio di noce.
    Fonte: http://www.catandogs.net/AdditionalInfo/ScalarWaves/

    ——————–

    Il grafico mostra che un cambio nella coscienza di massa ha in qualche modo influenzato il comportamento dell’energia elettromagnetica nei computer di tutto il mondo, specialmente nei circuiti dislocati nel Nord America. Più tardi vedremo che questo è solo l’inizio di un intero nuovo mondo di una “scienza della consapevolezza”. Suggeriremo che le onde torsionali e la consapevolezza sono essenzialmente identiche manifestazioni di un’energia intelligente.

    Ritornando alla più confortevole arena della materia fisica, il lavoro di Kozyrev ha dimostrato che i campi torsionali possono essere assorbiti, schermati e qualche volta riflessi. Per esempio, lo zucchero può assorbire, una pellicola di polietilene può schermare, e altre forme di alluminio o specchi possono riflettere. Kozyrev scoprì che in presenza di simili flussi di energia, oggetti rigidi e non-elastici potevano manifestare cambi di peso, mentre oggetti flessibili ed elastici potevano mostrare cambi nella loro elasticità/viscosità. Kozyrev mostrò anche che il peso di una trottola cambiava in caso di vibrazioni, riscaldamento, raffreddamento o di corrente elettrica fatta passare attraverso di essa. Come possiamo osservare, tutti i precedenti comportamenti si adattano perfettamente alla nostra analogia della materia come spugna che rilascia o assorbe piccoli quantitativi di “acqua energetica”.
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_01.htm

    —————–

    The second important confirmation of the torsion nature of detected interactions was the fact that screening by aluminum was efficient while other screening materials were not. It should be noted that torsion fields in some cases can be screened by aluminum. This fact was first discovered by N.A. Kozyrev87 and later was repeatedly confirmed by other researchers. Kozyrev discovered that torsion waves can be reflected by using a mirror equipped with a finely polished aluminum coating. This effect was employed by Kozyrev and others to conduct their astronomical survey of the heavens. Aluminum mirrors were used to reflect torsion waves via the mirrors of the telescope, working with undiminished reliability even if those mirrors were shielded by various types of metallic and non-metallic screens.88
    https://www.clayandiron.com/news_file.jhtml?id=1509&file=Torsion%20Field%20Mechanics%20Verification%20of%20Non-local%20Field%20Effects%20in%20Human%20Biology.doc


    #64592

    zret
    Partecipante

    Per me sono discorsi ardui assai, tuttavia mi pare di aver compreso che, secondo Kozyrev, l'alluminio può riflettere i campi torsionali. Un'altra conferma? Ma rifletterli verso dove e come?


    #64593
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    l alluminio sta risultando essere una 'brutta' cosa……


    #64595
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    questi campi torsionali sono generati da tutto dal micro al macro, fin da ogni atomo

    9.1 – OGNI ATOMO E’ UN GENERATORE DI TORSIONE

    Il lavoro di Kozyrev e altri ci ha mostrato che tutta la materia imbriglia onde di torsione per sostenere la propria esistenza. Nei due ultimi capitoli abbiamo visto che un atomo è in realtà un vortice di energia eterica, dove le nuvole di elettroni a carica negativa premono verso il nucleo interno a carica positiva secondo l’effetto Biefield-Brown. Abbiamo anche visto che la geometria è un fattore importante nel regno quantico, dato che rappresenta la forma naturale che la vibrazione crea nella materia fluida. Queste vibrazioni eteriche che avvengono naturalmente spingeranno gli atomi, quando rilasciati da un becco molto sottile, ad unirsi in microcluster geometricamente perfetti, che agiscono a loro volta come un grande atomo. Queste vibrazioni sono anche responsabili della formazione dei quasi-cristalli, dove una lega metallica rapidamente raffreddata si forma in una struttura geometrica che non può essere creata da singole “particelle atomiche”, ma solo da quegli atomi che si mescolano insieme in un intero più grande.
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_09.htm

    ora in linea generale istintivamente dico che schermare letteralmente il pianeta dalle onde di torsione nelle piu folli fantasie è impossibile e pensiamo anche che se parliamo delle pulsazioni degli oscillatori principali , nei termini usati da Wilcock, quindi sole e nucleo del pianeta e nucleo galattico, abbiamo onde che arrivano e onde che vanno dal nucleo del pianeta, ma parliamo concettualmente di qualcosa di assolutamente enorme da schermare, quanto alluminio dovrebbe servire? Ora sto sparando proprio intuitivamente ma devo approfondire, immagino che si possano creare dei disturbi, delle influenze localizzate lungo le zone caricate di alluminio ma escludo una schermatura.
    Il punto è, in quale forma l'alluminio puo essere tanto efficace per le onde di torsione? Parliamo di fogli di alluminio o in polvere finissima? Quale densità serve?…
    Schermare queste onde prodotte dalla galassia e dal sole per me non è fattibile anche volendo fantasticare su questo, comunque se riesco a trovare qualcosa che possa avere minimamente a che fare con questo discorso …


    #64594

    zret
    Partecipante

    Sì, penso che generino disturbi, squilibri, disfunzioni nel sistema, non che essi schermino in toto le energie, altrimenti non saremmo qui. E' comunque assodato che spargono tonnellate di alluminio ogni giorno, quindi a qualcosa dovrà servire, altrimenti non lo diffonderebbero come consigliò Teller.

    La ricerca continua.


    #64596
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Specchi di Kozyrev http://www.rexresearch.com/kaznachv/kaznachv.htm
    Then he talked about Kozyrev's mirrors — a kind of room where aluminium sheets distort time and space. They use the room for distant viewing experiments

    (gli specchi di Kozyrev, una specie di stanza dove fogli di alluminio distorcono tempo e spazio. Hanno usato la stanza per esperimenti di visione remota)


    http://www.spiritofmaat.com/german/mar09/russian_cosmic_science.html


    #64597
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1272144303=zret]
    Sì, penso che generino disturbi, squilibri, disfunzioni nel sistema, non che essi schermino in toto le energie, altrimenti non saremmo qui. E' comunque assodato che spargono tonnellate di alluminio ogni giorno, quindi a qualcosa dovrà servire, altrimenti non lo diffonderebbero come consigliò Teller.

    La ricerca continua.
    [/quote1272144303]
    http://it.wikipedia.org/wiki/Specchio
    Oggi gli specchi consistono in una lastra di vetro su cui è deposto un sottile strato di argento o alluminio, fissato al vetro per elettrolisi. Lo strato metallico è deposto sul lato opposto a quello riflettente ed è ricoperto da una vernice a scopo protettivo. In questo modo il delicato rivestimento è protetto dal vetro stesso, ma si ha una seconda riflessione minore causata dalla superficie frontale del vetro. Questo tipo di specchi riflette circa l'80% della luce incidente

    ..
    Nei telescopi e altri strumenti sofisticati sono impiegati specchi ad alluminatura frontale, in cui cioè lo strato metallico è applicato dal lato riflettente del vetro. Questo elimina le doppie riflessioni e aumenta al 90-95% la proporzione di luce riflessa (a specchio nuovo), ma nello stesso tempo impone attenzioni nel maneggiare il delicato oggetto. A volte è impiegato l'argento ma più spesso l'alluminio, che riflette meglio a lunghezze d'onda minori, applicati in camere a vuoto.

    L'alluminio puro è soffice e debole, ma può formare leghe con piccole quantità di rame, magnesio, manganese, silicio e altri elementi, che hanno un'ampia gamma di proprietà utili.
    Queste leghe formano componenti vitali in campo aeronautico e aerospaziale. Quando l'alluminio viene fatto evaporare nel vuoto forma un rivestimento che riflette sia la luce visibile che il calore radiante. Questi rivestimenti formano un sottile strato protettivo di ossido di alluminio che non si deteriora come fanno i rivestimenti di argento. L'alluminio viene usato anche come rivestimento per gli specchi dei telescopi.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Alluminio


    #64598

    Spiderman
    Partecipante

    Raccolgo l'invito di un utente di Luogocomune e diffondo questo video.

    [youtube=480,385]0s_qBiD0Rgg


    #64599

    zret
    Partecipante

    Santi numi…


    #64600

    Spiderman
    Partecipante

    [quote1272193149=zret]
    Santi numi…
    [/quote1272193149]

    Eh già…per il CICAP, quello che si vede sono scoregge dei passeggeri.


Stai vedendo 10 articoli - dal 1,381 a 1,390 (di 2,023 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.