Scie chimiche

Home Forum PIANETA TERRA Scie chimiche

Questo argomento contiene 2,022 risposte, ha 98 partecipanti, ed è stato aggiornato da J-new J-new 1 anno, 3 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1,401 a 1,410 (di 2,023 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #64611

    windrunner
    Partecipante

    Sono più d'accordo con errante… ho spesso letto dell'alluminio come aiuto per l'antigravità sia disperso sia utilizzato come materiale…

    Un'interessante(issimo) progetto con utilizzo di alluminio (anche se non disperso) per generare elettrogravità qui: http://jnaudin.free.fr/html/elghatv1.htm

    :bay:


    #64612

    Errante
    Partecipante

    [quote1272460126=zret]
    Errante, giustamente citi le ley lines come corridoi per gli UFO (Vedi Aimè Michel). Orbene, non cercano forse i militari di neutralizzare gli UFO in ogni modo? Vedi, ad esempio, articolo di Tenan su questo sito. Comunque sto acquisendo altri dati e mi riservo di tornare sull'argomento.
    [/quote1272460126]

    Si ho pensato anch'io inizialmente a questa ipotesi, solo che poi confrontandola con le altre teorie mi è parso strano che i militari utilizzino una strategia che limita di fatto altre strategie precedenti.

    L'utilizzo dell'alluminio piuttosto, come hai citato te tempo fa, lo trovo più indicato per una maggiore diffusione delle onde radio e radar all'interno dell'atmosfera, aumentando le capacità di rimbalzo degli strati alti dell'atmosfera.

    Mi fa pensare però anche all'effetto inverso, cioè l'effetto riflettente aumentato anche per i segnali che provengono dallo spazio, precludendo la comunicazione “tradizionale” con gli ufo, e la cosa mi sembra più ragionevole come effetto, considerando la loro cronica reticenza nel trattare l'argomento pubblicamente.


    #64613

    zret
    Partecipante

    Occorre distinguere: da un punto di vista della fisica tradizionale, l'alluminio è usato per riflettere la luce e per le sue proprietà elettroconduttive. Per quanto riguarda la scienza di frontiera, è possibile che sia usato per schermare i campi di torsione. Richard, se non erro, aveva inserito una glossa in tal senso. Errante, le contraddizioni che correttamente evidenzi potrebbero essere almeno spiegate pensando ad un conflitto del tipo seguente.

    Terrestri malvagi alleati di alieni malevoli contro extraterrestri evoluti. E' lo scenario evocato da Alec Newald: se avesse ragione?

    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.5597

    http://zret.blogspot.com/2009/10/la-sbalorditiva-storia-di-alec-newald.html

    D'altronde ho notato che con gli aerei chimici distruggono sempre i cumuli in cui spesso si annidano sfere. E' un caso?

    Ciao


    #64614
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    sono daccordo con zret…e pure con rich…per me se davvero volessero distruggere le ley lines perdono il loro tempo…non credo assolutamente che potranno mai farlo,almeno solo l essere umano in se…se poi qualke entità malevola un pò + evoluta di noi avesse il metodo credo interverrebbero i 'buoni' ke stanno ancora + su


    #64615

    zret
    Partecipante

    Alla fine la Luce trionfa, King, ma si paga pegno. Anche Dante prima di tornar a veder le stelle, dovette attraversare l'inferno.


    #64616

    Xeno
    Partecipante
    #64617

    zret
    Partecipante

    Ottima segnlaazione, Xeno.


    #64618
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    [quote1272648961=zret]
    Alla fine la Luce trionfa, King, ma si paga pegno. Anche Dante prima di tornar a veder le stelle, dovette attraversare l'inferno.

    [/quote1272648961]
    ma su questo nn ho dubbi e non ne ho mai avuto


    #64620
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    L'effetto elettrogravitazionale è una piccola parte, un primo approccio..

    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.532
    4. La Propulsione di Campo Gravitazionale è Reale: Tecnologia Elettrogravitica di Townsend Brown

    A metà degli anni '20 Townsend Brown ha scoperto che la carica elettrica e la massa gravitazionale sono accoppiate. Scoprì che dopo aver caricato un condensatore ad un alto voltaggio, questo tendeva a spostarsi verso il suo polo positivo. Questo venne conosciuto come Biefeld-Brown effect. Le sue scoperte importanti hanno subito l'opposizione dei fisici dalla mentalità convenzionale del tempo.

    La Dimostrazione di Pearl Harbor. Attorno al 1953, Brown codusse una dimostrazione per l'alto livello militare. Fece volare un paio di dischi di 3 piedi in diametro, attorno a un percorso di 50 piedi, legati a un polo centrale.

    Caricati con 150.000 volts ed emettendo ioni dai bordi, questi raggiungerso la velocità di diverse miglia centinaia di miglia orarie. Il soggetto poi venne classificato.

    Project Winterhaven. Brown fece una proposta al Pentagono per lo sviluppo di un aereo da combattimento Mach 3 elettrogravitico, a forma discoidale. Disegni del suo progetto di base, si possono osservare in uno dei suoi brevetti. Sono essenzialmente versioni su larga scala dei suoi dischi cablati.

    Aviation Studies International. E' un gruppo che produce studi di intelligence per l'esercito. Nel 1956 produssero un rapporto intitolato “Sistemi Elettrogravitici” che chiedeva finanziamenti governativi per sviluppare la tecnologia elettrogravitica di Townsend Brown e portarono alla realtà il Project Winterheaven. Il rapporto affermava che l'area aerospaziale stava facendo ricerca per questa tecnologia antigravitazionale.

    Faceva nomi come: Glenn-Martin, Convair, Sperry-Rand, Bell, Sikorsky, Douglas e Hiller. Altre compagnie che entrarono nel campo includevano la Lockheed e la Hughes Aircraft, che si possono definire alcune delle principali al mondo. Questo rapporto venne inizialmente classificato. Venne persa dalla collezione della Libreria del Congresso. Il loro staff fece una ricerca informatica e scoprirono che l'unica altra copia conosciuta si trovava alla Base Aerea di Wright Patterson. Io la ottenni tramite tramite un prestito interlibrario. Ora è pubblicata nel libro Electrogravitic Systems, T.Valone (Editore).

    Test del Tunnel della Northrop Wind. Nel 1968, ingegneri della Northrop Corp, fecero test del tunnel del vento in cui caricarono il bordo di una ala, ad alto voltaggio. Stavano cercando di capire come questa tecnica potesse essere usata per ammorbidire il boom sonico di un aereo. Dunque stavano facendo test di larga scala sul concetto elettrogravitico di Brown. La compagnia R&D di Brown rese noto precedentemente che questa tecnica di propulsione elettrogravitica avrebbe avuto l'effetto benefico dell'attenuazione del boom sonico. Fatto interessante, la Northrop più tardi divenne la prima in contratto per il bombardiere B-2.

    Il Bombardiere B-2. Nel 1992 gli scienziati dei black projects rivelarono al magazine Aviation Week and Space Technology, che il B-2 carica elettrostaticamente il proprio scarico ad un alto voltaggio e carica anche i bordi del suo corpo alato alla polarità opposta. Questa informazione portò il Dr.LaViolette nel 1993 alla retroingegnerizzazione del sistema di propulsione del B-2.

    Propose che il B-2 fosse essenzialmente la realizzazione dell'aereo elettrogravitico brevettato da Townsend Brown. Il B-2 è in grado di sollevarsi con una normale propulsione jet. Quanto si trova in aria, la sua guida elettrogravitica può essere attivata come spinta aggiuntiva.
    Questo sistema può essere attivato solo in condizioni asciutte.

    Se l'ala dielettrica del B-2 diventa umida, la carica ad alto voltaggio applicata non funziona, cosa che spiega il perchè il B-2 non possa volare sotto la pioggia. Col sistema elettrogravitico, il B-2 può tagliare drasticamente i suoi consumi di carburante, forse persino a zero in condizioni di volo ad alta velocità.
    L'industria aerea commerciale potrebbe beneficiare drammaticamente di questa tecnologia, che non solo aumenterebbe le miglia coperte per gallone di carburante, ma permetterebbe anche un taglio dei tempi di volo e quindi velocità maggiori.

    La Cinetica Subquantica Predice gli Effetti Antigravitazionali. La relatività generale non spiega l'effetto elettrogravitico Biefeld-Brown o altro fenomeno antigravitazionale, in quanto predice che le masse hanno solo una polarità gravitazionale e dovrebbero solo attrarne un'altra. Questo permette la possibilità di accoppiamento carica-massa, solo ad alte energie, come quelle raggiungibili negli acceleratori di particelle molto più potenti di quelli da noi costruiti.

    La metodologia di fisica della cinetica subquantica, comunque, offre una risposta più necessaria alle insufficienze della relatività. Predice che la massa gravitazionale dovrebbe avere due polarità (+ e -) e che le polarità di queste masse dovrebbero essere correlate con la polarità di carica di una particella. Secondo la cinetica subquantica, il disco elettrostatico di Brown dovrebbe stabilire un livello di campo gravitazionale dalla parte anteriore alla posteriore, che porta alla propulsione in avanti del disco. Il movimento delle cariche può contribuire ad un effetto di spinta persino maggiore. Lo stesso si applicherebbe al bombardiere B-2.

    ————————-
    [youtube=420,347]portalplayer.swf
    —————-


    Diagramma della forza di “Levitazione” in azione nell'esperimento di Podkletnov
    La gravità è azione verso il centro e, come suggerisce Walter Russell, quando il centro è raggiunto, si crea nuova materia ed energia che si muove verso l'esterno. Ecco un'altra area in cui le nostre comunità “extraterrestri” hanno fatto grandi progressi che noi non abbiamo ancora realizzato.

    Inoltre, la “Levitazione” si crea per il fatto che non tutto l'etere che fluisce nella materia, va sparendo, come un turbine nel fiume, parte dell' acqua esce dal turbine dopo che si forma, anche se la maggior parte dell' acqua fluisce dentro lo stesso vortice.
    Inoltre, parte dell'etere che crea la materia, sarà sempre respinto indietro fuori dall'oggetto in direzione inversa. (Discuteremo della levitazione più chiaramente nel capitolo nove, quando parleremo del sistema di John Keely sulla fisica vibratoria simpatetica.)
    Se la forza di “Levitazione” con polarizzazione opposta dell'etere, esiste davvero come controparte della Gravità, allora può essere che il magnetismo e la rotazione del disco di ceramica superconduttiva di Podkletnov, stesse incrementando la forza di questo flusso ascendente, concentrandolo dall'etere circostante in un modo simile al laser.
    —————

    Caratteristiche generali di un dispositivo anti-gravità ed esperimenti.

    Lavorando alle ricerche sull' anti-gravità, diverse cose si ripetono:
    -i dispositivi ruotano velocemente o hanno componenti che ruotano ad alta velocità;
    -usando alimentazione ad alto voltaggio otteniamo un effetto Elettrogravitazionale;
    -usando forti campi magnetici otteniamo un effetto Magnetogravitazionale;
    -grandi oscillazioni di frequenza o corrente elettrica o campi magnetici
    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.344


    #64619
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1272650512=Xeno]
    History channel e scie chimiche :ok!:

    http://www.youtube.com/watch?v=NVjI-0uA9L8&feature=player_embedded

    [/quote1272650512]
    “nascondono” sdoganandolo all'aperto oppure dobbiamo pensare tutt'altro rispetto a questa versione sdoganata?


Stai vedendo 10 articoli - dal 1,401 a 1,410 (di 2,023 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.