Scie chimiche

Home Forum PIANETA TERRA Scie chimiche

Questo argomento contiene 2,022 risposte, ha 98 partecipanti, ed è stato aggiornato da J-new J-new 2 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 611 a 620 (di 2,023 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #63821
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Zret, non so se sono già stati segnalati o se li avevi già visti, ti inoltro questi sei filmati:

    [youtube=320,265|norel]7hifWG7y6fk
    [youtube=320,265|norel]-tht_9dlegM
    [youtube=320,265|norel]bppQi8H4RZE
    [youtube=320,265|norel]IeIkZNtaT5U
    [youtube=320,265|norel]69Ivh8Mr0Dc


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #63822

    zret
    Partecipante

    Ho sicuramente visto quello di Gambino. Sono comunque utili per chi non conosce il tema e sono molti ancora ad ignorarlo.

    Grazie!!!

    Ciao


    #63823

    deg
    Partecipante
    #63824

    zret
    Partecipante

    Identified (III)

    [youtube=560,340]PfbsTffv-dQ


    #63825

    zret
    Partecipante
    #63826

    deg
    Partecipante

    Le dichiarazioni di A.C. Griffith sulle scie chimiche
    http://strakerenemy.blogspot.com/2009/07/le-dichiarazioni-di-ac-griffith-sulle.html


    #63827

    zret
    Partecipante

    Ciao Deg.

    🙂

    Controllo mentale e dell'umore

    Proponiamo la traduzione di un articolo tratto dal sito ellenico enouranois, dedicato a scie chimiche, H.A.A.R.P. e temi correlati. E' un portale ricco di risorse e bilingue, in greco ed in inglese.

    Nel mondo occidentale il controllo della popolazione fu inaugurato con la mind war, una guerra interna contro la cultura e la società. Così cominciò l'istupidimento del lavoratore statunitense, con l'intrattenimento, gli sport ed i media che furono gli strumenti dell'operazione. I vaccini, i dolcificanti artificiali, il fluoro nei dentifrici aiutarono molto: le scie chimiche sono la classica ciliegina sulla torta. Il controllo non ha una valenza meramente numerica. Il controllo implica il condizionamento di ciò che si sente e pensa. Riguarda il luogo in cui vivi, la salute, la diffusione di malattie, la procreazione. Controllo significa creare una matrix in cui non sono lasciate variabili al libero arbitrio ed alla natura. La matrix è qualcosa in cui qualcos'altro origina e si sviluppa.

    E.L.F.

    Il cervello umano usa e registra le E.L.F. (onde a bassissima frequenza) cui risponde. Frequenze intorno ai 10,8 hz causano insofferenza, quelle intorno ai 6,6 hz depressione. Con l'atmosfera resa conduttiva dai metalli ionizzati, le frequenze per così dire, sono portate tra noi. Consideriamo la ionosfera come un trampolino: la macchina per le frequenze nota come H.A.A.R.P. le spinge verso l'alto, poi le onde sono deflesse dalla ionosfera sulla terra. La nostra aria elettroconduttiva tiene queste frequenze, mentre il sistema G.W.E.N. (Ground Wave Emergency Network, rete ufficialmente installata per garantire le comunicazioni in caso di emergenza), riceve e dissemina queste frequenze a livello del suolo. E' stato anche ipotizzato che il sistema televisivo ad alta definizione, le cui apparecchiature sono installate nelle abitazioni, convoglierà onde elettromagnetiche in modo molto preciso e circoscritto per influire sull'umore e sulla mente. […] Molte persone riportano disturbi collegati alle chemtrails, nei giorni di pesante irrorazione: problemi respiratori, allergie, riniti, forme influenzali, cefalee, improvvisi sbalzi di umore. La parola “stress” è relativamente nuova… cento anni fa molte persone conducevano vite più dure di quelle attuali, eppure non erano “stressate”. […]

    La chimica dell'organismo umano

    Siamo diventati cavie da laboratorio il cui equilibrio biochimico è stato alterato. Con l'atmosfera elettro-conduttiva, ormai stiamo ricevendo questa corrente. Le irrorazioni chimiche, che datano da almeno due decenni e che si sono intensificate nel 1998, hanno saturato l'aria di polimeri, nanoparticelle metalliche ed elementi biologici (inclusi cellule sanguigne e funghi) che sono penetrati nei nostri organismi. Come il suolo, le piante e gli animali, coesistiamo con questi elementi nocivi. Siamo stati impercettibilmente trasferiti dalla nostra vera natura in una matrix ingegnerizzata dove tutte le nostre funzioni possono essere dirette ed osservate. Che tu te ne accorga o no, è quanto sta avvenendo. Per citare Carnicom: “La saturazione è completa. Si tratta ora solo di mantenere e concentrare”.

    Le scie chimiche sono parte di un un sistema d'arma integrato. Sebbene il programma si riferisca apparentemente ad un disastroso intervento di modificazione meteorologica (che non è stato ufficialmente ancora ammesso), gli aerosol contengono parassiti che sono il risultato della bio-ingegneria. Secondo stimati ricercatori, ormai siamo tutti virtualmente contaminati. Forse “seminati” è la parola più adatta, se si pensa al Morgellons. La miscela di parassiti biotecnologici, patogeni, metalli, nano-robot è stata concepita per creare un substrato adatto all'informazione. Qualcuno ha forse intenzione di inserire dei microchips? Non pensare all'indignazione per i microchips R.F.I.D. (radio frequency identification). Siamo stati già inseriti in una Rete. E' già accaduto.

    http://www.enouranois.gr/english/indexenglish.htm

    http://www.tankerenemy.com


    #63828

    windrunner
    Partecipante

    In India il monsone è in ritardo e la siccità mette poveri contro poveri.

    Negli stessi giorni in cui il rapporto del governo australiano “Climate change 2009, faster change and more serious risks” conferma una velocità di cambiamento climatico maggiore di quanto previsto anche solo pochi anni fa e prevede conseguenze devastanti, fra l’altro, del “rapido indebolimento del monsone indiano”, in India sta succedendo un anticipo di futuro da incubo. Il monsone appunto è terribilmente in ritardo, giugno è stato il mese più arido da oltre 80 anni a questa parte, i pozzi sono esauriti. Risultato: una guerra per l’acqua non oppone due stati ma vicini di casa delle zone più misere, ridotti a lottare per l’ultima goccia, come spiega un reportage del quotidiano inglese “The Guardian”. La siccità colpisce dal Gujarat all’Andhra Pradesh, dal Punjab all’Uttar Pradesh al Bihar. Perfino a Mumbai, in genere colpita da piogge torrenziali e inondazioni, le autorità hanno dovuto tagliare del 30% la fornitura di acqua alle case perché il livello dei laghi da cui la metropoli dipende è molto basso. A Bhopal, chiamata “la città dei laghi”, il lago artificiale più grande, vecchio di mille anni, si è rimpicciolito da 38 chilometri quadrati a 5. La popolazione ha acqua dal rubinetto per 30 minuti al giorno un giorno sì e uno no da ottobre. E la mancanza dei monsoni a giugno ha peggiorato le cose. Nella vicina Indore la razione, davvero da sete, è di mezz’ora a settimana… La mancanza di acqua, dicono i tecnici, ha raggiunto uno stadio critico: non si sa fin quando ci sarà e quanta. A Bhopal, che cinquant’anni fa aveva centomila abitanti e ora ne ha 1,8 milioni, centomila persone alloggiate “informalmente” dipendono solo dall’acqua delle autobotti e le contese idriche erano un fatto quotidiano anche prima di questa emergenza. Nello slum di Pushpa Nagar, il primo rifornimento dopo due giorni di secco assoluto ha provocato una corsa sfrenata per riempire contenitori inverosimili: vecchie latte di olio ma anche bidoni di vernici recuperati. Gli slum registrati della citta’ sono 380, ma ce ne sono molti altri “irregolari” e lì le cisterne non arrivano. Niente rubinetto, niente autobotte. Come fanno? Nello slum Balvir Nagar le donne si alzano nel cuore della notte e camminano per due chilometri fino alla stazione di pompaggio più vicina, dove qualcuno manomette i tubi per far uscire un po’ d’acqua… Giorni fa tre membri della famiglia Malviya, in un altro slum, erano riusciti a fare un buco nella conduttura e stavano ansiosamente cercando di riempire qualche contenitore, quando un vicino li ha accusati di rubare l’acqua ad altri e li ha uccisi tutti. Nello slum di Arjun Nagae, invece, è stato scavato con il sostegno finanziario di un’organizzazione indiana un pozzo di 115 metri: dà acqua a cento famiglie, le quali contribuiscono con una piccolissima somma mensile. Ma davvero e’ una goccia nel deserto. Intanto a Londra venti attivisti di Bhopal si sono presentati alla sede centrale della Dow Chemical – multinazionale alla quale apparteneva l’impianto che nel 1984 provocò la catastrofe di Bhopal – per distribuire bottiglie di acqua con un’ironica spiegazione: “Da 25 anni l’acqua di falda, gli ortaggi, perfino il latte materno sono contaminati da quantità tossiche di nichel, cromo, mercurio, piombo e composti organici volatili, e Dow non si e’ ancora assunta le proprie responsabilità”. Non solo: “Il caos climatico ucciderà moltissime persone, nessuno obbliga Dow e le altre multinazionali a ridurre le emissioni di gas serra”.

    Fonte: http://aamterranuova.it/article3660.htm

    L'India è uno di quei Paesi che non ha voluto l'accordo sul clima al G8 … ora se 2+2=4 …

    Come mio parere… è un po azzardato “agire” sull'India… ad ogni modo ognuno è artefice delle proprie azioni… :vir:


    #63830

    zret
    Partecipante

    Colpa di scie chimiche e HAARP: il biossido di carbonio non c'entra nulla.


    #63829

    windrunner
    Partecipante

    [quote1248172614=zret]
    Colpa di scie chimiche e HAARP: il biossido di carbonio non c'entra nulla.
    [/quote1248172614]

    E' tutto un gran miscuglio caro Zret… nulla di più facile che gli esperimenti di modifica climatica siano tra i principali fautori dell'aumento di CO2, subito però susseguiti da chi da decenni getta nel mondo sostanze chimiche… e ce ne sono…

    Seminiamo bene zret… e raccoglieremo bene anche se in prima battuta non sembra così… e lasciamo che all'ideatore di tutto ciò rimanga solo ciò che ha seminato… l'arido nulla interiore ed esteriore…

    Anandamoy Ma disse che se l'uomo utilizzasse il suo tempo anzichè per constrastare tutto ciò che non va nel mondo per il proprio Sè, se tutti lo facessero e lo utilizzassero così allora e solo allora il mondo andrebbe DAVVERO meglio… (collegalo al discorso di chi semina…)

    E condivido in pieno questo tipo di atteggiamento…

    :bay:


Stai vedendo 10 articoli - dal 611 a 620 (di 2,023 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.