SEGNALAZIONI AVVISTAMENTI ANOMALI

Home Forum EXTRA TERRA SEGNALAZIONI AVVISTAMENTI ANOMALI

  • This topic has 71 partecipanti and 1,404 risposte.
Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 1,405 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #16765
    QuanticoQuantico
    Partecipante

    [quote1193255565=iniziato]
    ….siamo circondati….

    Un abbraccio a tutti gli abitanti di vicenza che si battono contro l'ampliamento della base USA
    [/quote1193255565]

    quoto 😉


    #16766
    sephir
    Partecipante

    ciao quantico, dopo mesi voglio racontare il mio dubbio su di un “avvistamento” di qualcosa per due volte.Non ho video foto ne testimoni!Solo i miei dubbi e i miei ricordi!Spero bastino 😕

    A dicembre la prima : nei giorni di natale, non prima del 20 dicembre insomma, passavo in una stradina che collega il mio paesino con un altro, più o meno verso le 20:00 , e nel buio sopra le luci del paese, all'altezza apparente di un palazzo poco più in giu della stradina, vedo sullo sfondo nero del cielo qualcosa come delle luci molto forti di vari colori,poste in formato rettangolare, come una ruota panoramica messa orizzontalmente su di un piano e affianco un altra forma luminosa più piccola di cui ricordo poco, perchè ero sicuramente più attratto dalla grande sagoma dell'altro!

    Ho pensato: dev'essere una grossa insegna natalizia sul palazzo qui di fronte!
    Ma incuriosito, con la macchina son tornato indietro per osservare meglio e questa forma si trovava lontanissima da quel palazzo, anzi stava esattamente dall'altra parte del paese (il posto dove stavo mi permetteva una visione dall'alto)!Mi aveva imbrogliato la prospettiva notturna!

    Allora ho pensato :sarà una torre di controllo per aerei, dato che stà così lontana e in alto!
    Ma 1) noi non abbiamo aereoporto prima di alghero che sta da tutt'altra parte, ad un ora di macchina circa!( io vivo a sorso paesino vicino sassari!)
    2)sta troppo alta questa cosa rispetto al paese!cosa ci può essere a questa altezza di così fermo!Non certo un cartello!eppure non riuscivo a dargli una reale identità, e un ufo mipareva azzardato!
    3)non può essere neppure la strada illuminata per il mare, troppo in alto!
    eppure non riuscivo a dargli una reale identità, e un ufo mi pareva( e mi pare) per lo meno azzardato!

    Ma la figura era immobile!troppo!Da non buon esploratore, avendo molta fretta di ritornare per impegni, ho lasciato perdere, anche perchè ho subito pensato che in qualche modo sarebbe stato spiegato il giorno dopo con il sole!A pensarci avrei potuto andare verso quella direzione!Questo tutt'ora mi rode!

    Tornato di giorno ho riguardato dallo stesso punto, e facilitato dalla luce ho constatato che a quell'altezza non poteva esistere nulla, ne cartelloni natalizi ne case ne: nulla ! Sarebbe stato troppo in alto sul mare !
    Non so come decifrare questo fatto!Uff!
    Fin ora l'ho accantonato come una mia non comprensione di distanze o travisamento di qualcosa…ma non so, mi ha veramente colpito!E una parte di me pensa possa andare oltre il mio semplice errore!
    Se fosse stato qualcosa di extraterreno doveva essere davvero grande!
    Eppure non potendo avere una prova lampante mi blocco anche nel dirlo!

    Così lo dico qui solo ora ponendolo solo come potenziale avvistamento ( e anche ora non so quanto sia utile parlarne!ma almeno il gusto del racconto misterioso me lo tolgo :&D), anche se sarebbe bello poterlo confermare in qualche modo!
    Ho anche cercato se in quei giorni vi fossero stati avvistamenti, ma nulla!(ho scoperto però che a sorso uno c'è stato ihihih, che paese!)

    E visto che ci sono dico l'altro e poi non rompo più ( a meno di qualcosa di più interessante !alien :hfg:
    Pochi mesi fa in una fermata centrale a bologna in pieno giorno,pomeriggio presto, alzo lo sguardo, cielo nuvoloso e grigio (da scie?non so…)vedo sbucare improvvisamente dalle nuvole un oggetto abbastanza basso di quota (3000 metri? un po sotto le nuvole, già basse di per se comunque) di forma non proprio sferoidale, si notava un volteggiare attorno a se stesso proprio perchè non perfettamente sferico; era piccolo (più piccolo di un aereo a quell'altezza, forse anche meno di un quarto?mah!) , nero e si muoveva lentamente senza suoni e secondo linee irregorali tipo lievi sinusoidi più o meno larghe ma non costanti! dopo cinque minuti circa di passaggio si rituffa fra le nuvole!
    Chissà cos'era forse un nuovo aggeggio spia!

    ciao quantico, ciao a tutti!
    e scusate la lunghezza del racconto, ma oggi mi andava proprio di dirvelo senza preoccuparmi che fossero idiozie da mente confusa o parto di desideri perversi di vedere qualcosa di nuovo dal cielo :bay: !!


    #16767
    deg
    Partecipante

    E' proprio qui che si possono raccontare tranquillamente tutte queste esperienze e altre ancora!
    Se c'è qualcuno che s'interessa e capisce, siamo proprio noi che leggiamo questo giornale, ti pare? :oD

    Io non ho mai visto niente di sicuro, a parte una meteorite con una coda di fiamme verdi in pieno giorno! Credo possa essere qualunque cosa!

    Il tuo avvistamento mi pare interessante! :bay:


    #16768
    Pasquale GalassoPasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1214923835=sephir]ciao quantico, ciao a tutti!
    e scusate la lunghezza del racconto, ma oggi mi andava proprio di dirvelo senza preoccuparmi che fossero idiozie da mente confusa o parto di desideri perversi di vedere qualcosa di nuovo dal cielo :bay: !!
    [/quote1214923835]

    Grazie per la tua testimonianza; io, anche se cerco continuamente, non ho mai avuto esperienze simili, per ora :eyebro:


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #16769
    sephir
    Partecipante

    E' proprio qui che si possono raccontare tranquillamente tutte queste esperienze e altre ancora!
    Se c'è qualcuno che s'interessa e capisce, siamo proprio noi che leggiamo questo giornale, ti pare?

    grazie m.degournay!Infatti è così, viviamo nello stesso mondo! :ok!:
    E ti pare poco un meteorite (o quel che era!) con una bella coda colorata!??
    Speriamo piuttosto che non ne arrivino di troppo grossi!

    Grazie per la tua testimonianza; io, anche se cerco continuamente, non ho mai avuto esperienze simili, per ora

    Pasgal, grazie assolutamente a te che hai permesso a me di raccontare!
    Credo che qui ti ringrazino proprio in tanti ogni giorno! :fri:
    Comunque anche io mi son sempre detto , non vedo nulla e tuttora non ho ancora visto nulla! chissà magari un giorno ci ritroveremo tutti qui a dirci di un super contatto massivo (sperando non sia un ologramma!!!)! :hehe:
    :bay:


    #16770
    Pasquale GalassoPasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1214931165=sephir]
    Pasgal, grazie assolutamente a te che hai permesso a me di raccontare!
    Credo che qui ti ringrazino proprio in tanti ogni giorno! :fri:
    Comunque anche io mi son sempre detto , non vedo nulla e tuttora non ho ancora visto nulla! chissà magari un giorno ci ritroveremo tutti qui a dirci di un super contatto massivo (sperando non sia un ologramma!!!)! :hehe:
    :bay:
    [/quote1214931165]

    Guarda, senza fare il modesto (credi nella mia sincerità), credo si debba ringraziare la Redazione tutta e voi del forum. Sto qui per imparare da voi 🙂


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #16771
    sephir
    Partecipante

    Guarda, senza fare il modesto (credi nella mia sincerità), credo si debba ringraziare la Redazione tutta e voi del forum. Sto qui per imparare da voi 🙂

    :tk: ….notte !


    #16772
    eroinelvento
    Partecipante

    Incollo qui in calce l'ordinanza di sospensione del TAR Veneto del 18 giugno 2008 relativa alla nuova base USA in Vicenza.
    Vi si legge che è inibito l'inizio di ogni attività diretta all'intervento della nuova base accogliendo la domanda di sospensione!!
    Interessante leggere (verso la fine ci sono i punti a) b) c) come il governo del nostro paese ha dato il consenso oralmente alla costruzione della base e che non esiste alcun documento scritto!!
    Un abbraccio Vostra Estefan
    ——-
    Ric. n. 1587/07 Orde 200800435
    REPUBBLICA ITALIANA
    Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto, prima sezione costituito da:
    Bruno Amoroso Presidente
    Elvio Antonelli Consigliere
    Italo Franco Consigliere, relatore
    ha pronunciato la seguente
    ORDINANZA
    nella camera di consiglio del 18 giugno 2008.
    Visto il ricorso n. 1587/2007, proposto da CODACONS, in persona del legale rappresentante pro tempore, ECOISTITUTO del VENETO “ALEX LANGER”, in persona del legale rappresentante pro tempore, CODACONS VENETO, in persona del legale rappresentante pro tempore, ANTONIO CASELLA, DINO VERLATO, VITTORIO RIZZOLI, BENEDETTO ZACCARIA, ANNA XAUSA e ANTONIO STUPIGGIA, rappresentati e difesi dagli avv.ti Carlo Rienzi, Mariacristina Tabano, Gino Giuliano e Francesco Acerboni, con elezione di domicilio presso lo studio di quest’ultimo in Venezia, S. Croce 312/A,
    CONTRO
    il COMUNE di VICENZA, in persona del Sindaco pro tempore, non costituito in giudizio;
    T.A.R. Veneto – I Sezione n.r.g. 1587/07
    la PROVINCIA di VICENZA, in persona del Presidente pro tempore della Giunta provinciale, non costituita in giudizio;
    la REGIONE VENETO, in persona del Presidente pro tempore della Giunta Regionale, rappresentata e difesa dagli avv.ti Ezio Zanon, Francesco Zanlucchi, Cecilia Ligabue ed Enrico Specchio, con domicilio presso l’Avvocatura regionale del Veneto in Venezia, Palazzo Balbi, 3901,
    il MINISTERO della DIFESA, in persona del Ministro pro tempore, rappresentato e difeso dall'Avvocatura distrettuale dello Stato di Venezia, domiciliataria per legge;
    la REPUBBLICA ITALIANA, in persona del Presidente del Consiglio dei Ministri, non costituita in giudizio;
    il CONSIGLIO dei MINISTRI, in persona del Presidente del Consiglio dei Ministri pro tempore, rappresentato e difeso dall'Avvocatura distrettuale dello Stato di Venezia, domiciliataria per legge;
    l’AGENZIA MILITARE ITALIANA, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    il MINISTERO degli INTERNI, in persona del Ministro pro tempore,
    e nei confronti
    degli STATI UNITI D’AMERICA, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituiti in giudizio;
    del COMMISSARIO STRAORDINARIO del GOVERNO, non costituito in giudizio;
    2
    T.A.R. Veneto – I Sezione n.r.g. 1587/07
    della CMC COOPERATIVA MURATORI CEMENTISTI, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    la CMR COOPERATIVA MURATORI RIUNITI, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    Visti i motivi aggiunti depositati in data 18 settembre 2007 proposti da CODACONS, in persona del legale rappresentante pro tempore, ECOISTITUTO del VENETO “ALEX LANGER”, in persona del legale rappresentante pro tempore, CODACONS VENETO, in persona del legale rappresentante pro tempore, ANNA XAUSA, ANTONIO STUPIGGIA, MATTEO SOCCIO, BRUNO BONATO, FRANCESCO SCALZOTTO, FILIPPO MAGNAGUAGNO, GIANCARLO ALBERA e PIETRO CAZZARO, rappresentati e difesi dagli avv.ti Carlo Rienzi, Mariacristina Tabano, Gino Giuliano e Francesco Acerboni, con elezione di domicilio presso lo studio di quest’ultimo in Venezia, S. Croce 312/A,
    contro
    la REPUBBLICA ITALIANA, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    il COMUNE di VICENZA, in persona del Sindaco pro tempore, non costituito in giudizio;
    la PROVINCIA di VICENZA, in persona del Presidente pro tempore della Giunta provinciale, non costituita in giudizio;
    la REGIONE VENETO, in persona del Presidente pro tempore della Giunta Regionale, rappresentata e difesa dagli avv.ti Ezio Zanon,
    3
    T.A.R. Veneto – I Sezione n.r.g. 1587/07
    Francesco Zanlucchi, Cecilia Ligabue ed Enrico Specchio, con domicilio presso l’Avvocatura regionale del Veneto in Venezia, Palazzo Balbi, 3901,
    il MINISTERO della DIFESA, in persona del Ministro pro tempore, rappresentato e difeso dall'Avvocatura distrettuale dello Stato di Venezia, domiciliataria per legge;
    l’AGENZIA MILITARE ITALIANA, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    il MINISTERO degli INTERNI, in persona del Ministro pro tempore, non costituito in giudizio;
    del COMMISSARIO STRAORDINARIO del GOVERNO, non costituito in giudizio;
    il COMANDANTE ITALIANO di CASERMA, COL. AAran CELESTINO COMIS RONCHIN, non costituito in giudizio;
    il COMANDANTE ITALIANO di CASERMA, COL. SALVATORE BORDONARO, non costituito in giudizio;
    il COMITATO MISTO PARITETICO REGIONE VENETO, in persona del legale rappresentante pro tempore,
    la DIREZIONE GENERALE dei LAVORI e del DEMANIO, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    e nei confronti
    degli STATI UNITI D’AMERICA, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituiti in giudizio;
    4
    T.A.R. Veneto – I Sezione n.r.g. 1587/07
    della CMC COOPERATIVA MURATORI CEMENTISTI, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    della CMR COOPERATIVA MURATORI RIUNITI, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    del CCC CONSORZIO COOPERATIVE COSTRUZIONI, in persona del legale rappresentante pro tempore,
    visti i motivi aggiunti depositati il 29 settembre 2007 proposti da CODACONS, in persona del legale rappresentante pro tempore, ECOISTITUTO del VENETO “ALEX LANGER”, in persona del legale rappresentante pro tempore, CODACONS VENETO, in persona del legale rappresentante pro tempore, ANTONIO CASELLA, DINO VERLATO, VITTORIO RIZZOLI, BENEDETTO ZACCARIA, ANNA XAUSA, ANTONIO STUPIGGIA, MATTEO SOCCIO, BRUNO BONATO, FRANCESCO SCALZOTTO, FILIPPO MAGNAGUAGNO, GIANCARLO ALBERA e PIETRO CAZZARO, rappresentati e difesi dagli avv.ti Carlo Rienzi, Mariacristina Tabano, Gino Giuliano e Francesco Acerboni, con elezione di domicilio presso lo studio di quest’ultimo in Venezia, S. Croce 312/A,
    contro
    la REPUBBLICA ITALIANA, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    il COMUNE di VICENZA, in persona del Sindaco pro tempore, non costituito in giudizio;
    5
    T.A.R. Veneto – I Sezione n.r.g. 1587/07
    la PROVINCIA di VICENZA, in persona del Presidente pro tempore della Giunta provinciale, non costituita in giudizio;
    la REGIONE VENETO, in persona del Presidente pro tempore della Giunta Regionale, rappresentata e difesa dagli avv.ti Ezio Zanon, Francesco Zanlucchi, Cecilia Ligabue ed Enrico Specchio, con domicilio presso l’Avvocatura regionale del Veneto in Venezia, Palazzo Balbi, 3901,
    il MINISTERO della DIFESA, in persona del Ministro pro tempore, rappresentato e difeso dall'Avvocatura distrettuale dello Stato di Venezia, domiciliataria per legge;
    l’AGENZIA MILITARE ITALIANA, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    il MINISTERO degli INTERNI, in persona del Ministro pro tempore, non costituito in giudizio;
    del COMMISSARIO STRAORDINARIO del GOVERNO, non costituito in giudizio;
    il COMANDANTE ITALIANO di CASERMA, COL. AAran CELESTINO COMIS RONCHIN, non costituito in giudizio;
    il COMANDANTE ITALIANO di CASERMA, COL. SALVATORE BORDONARO, non costituito in giudizio;
    il COMITATO MISTO PARITETICO REGIONE VENETO, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituito in giudizio;
    6
    T.A.R. Veneto – I Sezione n.r.g. 1587/07
    la DIREZIONE GENERALE dei LAVORI e del DEMANIO, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituito in giudizio;
    il CONSIGLIO dei MINISTRI, in persona del Presidente pro tempore, rappresentato e difeso dall'Avvocatura distrettuale dello Stato di Venezia, domiciliataria per legge;
    e nei confronti
    degli STATI UNITI D’AMERICA, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituito in giudizio;
    della CMC COOPERATIVA MURATORI CEMENTISTI, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    della CMR COOPERATIVA MURATORI RIUNITI, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    del CCC CONSORZIO COOPERATIVE COSTRUZIONI, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    visti i motivi aggiunti depositati il 17 giugno 2008: proposti da CODACONS, in persona del legale rappresentante pro tempore, ECOISTITUTO del VENETO “ALEX LANGER”, in persona del legale rappresentante pro tempore, CODACONS VENETO, in persona del legale rappresentante pro tempore, ANTONIO CASELLA, DINO VERLATO, VITTORIO RIZZOLI, BENEDETTO ZACCARIA, ANNA XAUSA, ANTONIO STUPIGGIA, MATTEO SOCCIO, BRUNO BONATO, FRANCESCO SCALZOTTO, FILIPPO MAGNAGUAGNO, GIANCARLO ALBERA e PIETRO CAZZARO, rappresentati e difesi dagli avv.ti Carlo Rienzi,
    7
    T.A.R. Veneto – I Sezione n.r.g. 1587/07
    Mariacristina Tabano, Gino Giuliano e Francesco Acerboni, con elezione di domicilio presso lo studio di quest’ultimo in Venezia, S. Croce 312/A,
    contro
    la REPUBBLICA ITALIANA, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    il COMUNE di VICENZA, in persona del Sindaco pro tempore, non costituito in giudizio;
    la PROVINCIA di VICENZA, in persona del Presidente pro tempore della Giunta provinciale, non costituita in giudizio;
    la REGIONE VENETO, in persona del Presidente pro tempore della Giunta Regionale, rappresentata e difesa dagli avv.ti Ezio Zanon, Francesco Zanlucchi, Cecilia Ligabue ed Enrico Specchio, con domicilio presso l’Avvocatura regionale del Veneto in Venezia, Palazzo Balbi, 3901,
    il MINISTERO della DIFESA, in persona del Ministro pro tempore, rappresentato e difeso dall'Avvocatura distrettuale dello Stato di Venezia, domiciliataria per legge;
    l’AGENZIA MILITARE ITALIANA, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    il MINISTERO degli INTERNI, in persona del Ministro pro tempore, non costituito in giudizio;
    del COMMISSARIO STRAORDINARIO del GOVERNO, non costituito in giudizio;
    8
    T.A.R. Veneto – I Sezione n.r.g. 1587/07
    il COMANDANTE ITALIANO di CASERMA, COL. AAran CELESTINO COMIS RONCHIN, non costituito in giudizio;
    il COMANDANTE ITALIANO di CASERMA, COL. SALVATORE BORDONARO, non costituito in giudizio;
    il COMITATO MISTO PARITETICO REGIONE VENETO, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituito in giudizio;
    la DIREZIONE GENERALE dei LAVORI e del DEMANIO, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituito in giudizio;
    il CONSIGLIO dei MINISTRI, in persona del Presidente pro tempore, rappresentato e difeso dall'Avvocatura distrettuale dello Stato di Venezia, domiciliataria per legge;
    e nei confronti
    degli STATI UNITI D’AMERICA, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituito in giudizio;
    della CMC COOPERATIVA MURATORI CEMENTISTI, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    della CMR COOPERATIVA MURATORI RIUNITI, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    del CCC CONSORZIO COOPERATIVE COSTRUZIONI, in persona del legale rappresentante pro tempore, non costituita in giudizio;
    per la sospensione
    di documenti inutilmente richiesti (nulla osta del Ministero della Difesa), di cui alla nota ministeriale 18 ottobre 2007;
    9
    T.A.R. Veneto – I Sezione n.r.g. 1587/07
    Visti gli atti tutti della causa;
    Visti i motivi aggiunti originari ed i successivi proposti in corso di causa;
    vista la domanda cautelare presentata dai ricorrenti;
    uditi nella camera di consiglio del 18 giugno 2008 (relatore il Consigliere Franco) l’avv.to Rienzi per la parte ricorrente, l’avvocato dello Stato Salmini per il Ministero e la Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’avv.to Zanon per la Regione Veneto;
    considerato
    a) che, in parziale ottemperanza dell’ordinanza di questa Sezione n. 70/2008, parte ricorrente ha ottenuto il rilascio della determinazione del 17.7.2008, con la quale il D. G. del Ministero della Difesa – Direzione Generale dei lavori del demanio, autorizza l’insediamento nell’aeroporto Dal Molin, delle “strutture dell’Esercito americano secondo le linee descritte nelle schede sinora presentate per i singoli fabbricati secondo la lista dei progetti in allegato”.
    b) che nella medesima determinazione si fa espressa riserva di approvazione del progetto base presentato dall’esercito americano .
    c) che si autorizza altresì la pubblicazione e l’avvio del bando di gara per l’affidamento della progettazione dei lavori di realizzazione delle opere, pur in pendenza dell’approvazione del progetto base, previo rispetto di una serie di condizioni espressamente indicate;
    d) che, a monte di detta autorizzazione, come si evince per tabulas dai documenti prodotti dalla stessa Avvocatura dello Stato all’odierna udienza camerale, si menziona un “atto di consenso
    10
    T.A.R. Veneto – I Sezione n.r.g. 1587/07
    prestato dal Governo Italiano a quello degli Stati Uniti d’America ( omissis )… espresso verbalmente nelle forme e sedi istituzionali”, del che non è dato riscontrare alcuna traccia documentale di supporto
    ;
    e) che tale atto di consenso, che pertanto risulta espresso soltanto oralmente, appare estraneo ad ogni regola inerente alla attività amministrativa e assolutamente extra ordinem, tale da non essere assolutamente compatibile con l’importanza della materia trattata e con i principi tradizionali del diritto amministrativo e delle norme sul procedimento, in base ai quali ogni determinazione deve essere emanata con atto formale e comunque per iscritto.
    Considerato altresì che, nella presente fattispecie, l’assenso del Governo italiano risulta essere stato formulato, del tutto impropriamente, da un dirigente del Ministero della Difesa, al di fuori di qualsiasi possibile imputazione di competenze e di responsabilità ad esso ascrivibili in relazione all’altissimo rilievo della materia;
    che, sia pure ad una delibazione sommaria, oltre ai predetti, sussistono numerosi altri profili di illegittimità del procedimento svolto, alla luce della normativa nazionale ed altresì europea, profili, questi, emersi dalla documentazione acquisita, sia nelle precedenti fasi di giudizio sia a seguito di ordinanze di rilascio di documenti nell’esercizio di diritto di accesso e che hanno evidenziato come l’autorizzazione sia stata rilasciata non solo per quanto riguarda l’insediamento delle nuove strutture della base militare, ma anche per la realizzazione delle relative opere , senza procedere alla verifica ex ante, del rispetto delle condizioni esplicitamente apposte;
    11
    T.A.R. Veneto – I Sezione n.r.g. 1587/07
    Rilevato altresì che è stata contestualmente autorizzata la pubblicazione del bando di gara, peraltro attualmente già esperito, (per quanto riferito dalle parti) senza che consti il rispetto delle normative europee ed italiane in materia di procedure ad evidenza pubblica per la assegnazione di commesse pubbliche e comunque senza alcuna giustificazione circa la praticabilità di legittime deroghe in ricorrenza dei necessari presupposti.
    Considerato che, per disposizione del commissario straordinario On. Costa, era stata prevista come condizione la redazione di un progetto alternativo relativo in particolare agli accessi alla base, del che non è riscontabile alcuna menzione nella autorizzazione;
    che, per quanto detto, sussistono gravi dubbi – come affermato dalla ricorrente – circa la conferenza e la riferibilità della VINCA rilasciata dalla Regione;
    che il pregiudizio lamentato appare configurabile anche in ordine all’impatto del consistente insediamento (e della connessa antropizzazione) sulla situazione ambientale, del traffico, dell’incremento dell’inquinamento e in ordine al rischio di danneggiamento ed alterazione delle falde acquifere.
    Considerato infine che manca ogni riscontro di avvenuta consultazione della popolazione interessata secondo il disposto del “ memorandum “ depositato in atti;
    che riservata ogni determinazione circa la richiesta di consulenza tecnica d’ufficio, appare opportuno – allo stato – sospendere l’efficacia dei provvedimenti impugnati, inibendo nei confronti di chicchessia
    12
    T.A.R. Veneto – I Sezione n.r.g. 1587/07
    l’inizio di ogni attività diretta a realizzare l’intervento e ciò sotto l’intervento ed il controllo degli organi del Comune di Vicenza competenti in materia di edilizia ed urbanistica.
    Ritenuto pertanto che sussistono i presupposti richiesti dal citato art. 21, ult. comma, della Legge 6.12.1971 n. 1034, come modificato dall’art. 3 della legge 21.7.2000, n. 205;
    P.Q.M.
    il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto, prima sezione, ACCOGLIE la suindicata domanda di sospensione nei sensi di cui in motivazione
    La presente ordinanza sarà eseguita dall'Amministrazione ed è depositata presso la Segreteria della Sezione che provvederà a darne comunicazione alle parti.
    Venezia, lì 18 giugno 2008.
    Il Presidente l'Estensore
    Il Segretario
    TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE PER IL VENETO
    PRIMA SEZIONE
    Addì_______copia conforme della
    presente è stata trasmessa all’Avvocatura dello Stato e avviso della presente è stato comunicato alle parti.
    Il Direttore di


    #16773
    deg
    Partecipante

    :ok!:


    #16774
    deg
    Partecipante

    Tiriamo sù questo 3d, ma si….!
    Questo non è un avvistamento mio, ma è successo dalle parti mie…

    UFO di Capodanno a Roma

    Due oggetti, di colore giallo-arancione, si muovevano velocemente sopra il cielo di Roma
    31 Dicembre 2008, Roma, ore 23:07: durante il concerto svoltosi al Colosseo, vengono ripresi con un telefonino due oggetti luminosi, uno dei quali in veloce movimento, ecco il racconto di N. B., testimone dell’evento:

    “…mi trovavo al Colosseo, a ballare assieme ad alcuni amici, proprio alle ore 23:07, ho intravisto nel cielo due oggetti, di colore giallo-arancione, che si muovevano velocemente. Erano molto luminosi, e non davano l’idea che si potesse trattare di aerei.

    L’avvistamento è durato qualche secondo, circa 13 secondi… durante i quali ho anche potuto registrarli con il mio cellulare…”. Di seguito sono state inserite le immagini estrapolate dal video del testimone, nel quale si evincono i seguenti dettagli:
    1) gli oggetti sono luminosi e possiedono una luminosità variabile

    2) questi spariscono improvvisamente, o almeno così sembra essere. Specialmente per l’oggetto 1°, che si dissolve nel cielo.

    3) L’oggetto visibile nelle foto n.2a, 3a, 4a, 5a, 6a, presenta la presenza di una scia. Questa scia non sembra avere le caratteristiche delle scia di condensazione degli aerei di linea. La scia ci mostra il movimento di questo oggetto, velocissimo, rispetto ad un normale velivolo da trasporto, ed in costante variazione di rotta. Tra la 5a e la 6a, si distingue bene questo particolare, nel quale la scia da discendente, diviene orizzontale rispetto all’osservatore.

    4) nell’ultimo fotogramma n.6, l’oggetto esegue una accelerazione, perfettamente visibile nel video, scomparendo immediatamente. Purtroppo l’immagine è piccola e rappresenta un video in formato mp4, a 15 fps, 160×120 che non ha permesso ulteriori analisi girato con un Samsung SGH-E250V. L’immagine è molto disturbata, presenta vistosi riflessi luminosi dovuti a fonti luminose presenti nell’ambiente circostante (illuminazione pubblica).

    Nella foto n.1 è visibile sulla nostra destra la superficie di una struttura muraria d’epoca romana presenta nell’aerea dell’osservazione, che ha occultato parte del fenomeno. Moltissime erano le persone presenti al concerto quindi è doveroso presupporre che possano esserci sicuramente altri testimoni. E’ da escludere che possa trattarsi di fuochi d’artificio.
    Foto http://www.terninrete.it/headlines/articolo_view.asp?ARTICOLO_ID=162514#nogo
    Fonte http://www.terninrete.it/terni-ufologia.asp


Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 1,405 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.