Sole malato?

Home Forum EXTRA TERRA Sole malato?

  • This topic has 14 partecipanti and 47 risposte.
Stai vedendo 8 articoli - dal 41 a 48 (di 48 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #21810
    BIO
    Partecipante

    …prova… :hihi:


    #21811
    lila
    Partecipante

    Il sole ha ripreso la sua attività quindi tutto a posto:
    14/10/08
    Tre macchie in tre settimane riprende il ciclo verso la massima attività.
    L’inquietudine è finita. Il Sole si è «riacceso» secondo le regole e tutto è rientrato nella normalità di un nuovo ciclo che sta per iniziare. Il Sole torna quindi a dare spettacolo, come in passato hanno documentato gli obiettivi del satelliti Trace americano, Hinode giapponese e Soho dell’Esa europea. Sabato scorso una macchia (la numero 1005) ha segnato la sua superficie ed era la terza in tre settimane; indicazione inequivocabile di una ripresa dell’attività. Le macchie solari osservate per la prima volta da Galileo Galilei nel 1611 sono aree della fotosfera a temperatura più bassa delle zone circostanti e ciò basta per renderle più oscure per contrasto. Esse sono sempre associate a forti campi magnetici.
    EFFETTI TERRESTRI – Questa attività ci interessa da vicino perché il fenomeno delle macchie è associato all’emissione di flussi di radiazioni e particelle che poi investono la Terra causando, quando sono particolarmente intensi, delle tempeste geomagnetiche sul nostro pianeta , cioè guai e disturbi ai satelliti in orbita, ai sistemi di comunicazione e alle reti elettriche. E’ già accaduto e la causa è documentata. Le nuove macchie segnano la conclusione del periodo di quiete che l’astro stava attraversando nel suo ciclo periodico di circa undici anni nel quale si ha un momento di massima attività ed uno di minima.
    ANNATA (QUASI) SENZA MACCHIA – Ma il 2008 stava già facendo notizie perché sembrava essere l’annata più calma dell’era spaziale, cioè dell’ultimo mezzo secolo (il primo satellite veniva infatti lanciato nell’ottobre 1957) . Alla fine di settembre un comunicato della Nasa annunciava che se continuava così il 2008 stava registrando il record di giorni praticamente senza macchia negli ultimi cinquant’anni: allora si era arrivati a 200 e l’ultimo record lo deteneva il 1996 con 170 giorni. Però con le cose del cielo è sempre meglio essere cauti. Infatti scritto il comunicato il Sole ha ripreso la sua tradizionale agitazione: comunque i 200 giorni restano un dato acquisito.
    CICLO MODERATO – I vari cicli solari che si sono succeduti nei secoli hanno avuto, ovviamente, caratteristiche diverse: alcuni sono stati tranquilli altri più intensi. Il prossimo che sta prendendo corpo è previsto come moderato secondo gli esperti dello Space Weather Prediction della National Oceanic and Atmospheric Administration. Moderato, tuttavia, ha un significato molto relativo perché macchie ed eruzioni come sono state riprese dai satelliti hanno dimensioni che possono contenere molte volte il nostro pianeta. Da qui la potenza dei fenomeni in gioco e la preoccupazione che talvolta i loro effetti possano creare danni alla vita sulla Terra. Ma anche agli astronauti che ormai soggiornano stabilmente sulla stazione spaziale. Anzi questi sono i primi ad essere esposti e a subire eventuali conseguenze.


    #21812
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    per i piu tecnici, predizione del ciclo solare tramite il momento angolare
    http://landscheidt.auditblogs.com/


    #21813
    zret
    Partecipante

    Sono malati queli che giocano con la natura, non il Sole.


    #21814
    perdi
    Partecipante

    Salone Estense 18.30-19.30 27 giugno
    Alla corte del Re Sole: quattro chiacchiere sui pianeti del nostro Sistema Solare
    La “Cittadella di Scienze della Natura”, sulla vetta del Campo dei Fiori sopra Varese, è la sede scientifica della Società Astronomica G.V. Schiaparelli, Centro Popolare Divulgativo di Scienze della Natura, associazione senza scopo di lucro fondata da Salvatore Furia nel 1956.

    Essa vuole costituire un ideale “ponte di comprensione tra la gente e la Scienza”, per far comprendere meglio la preziosità e l'unicità delle meraviglie della Natura, per poterla quindi amare e difendere dall'ignoranza e dalla speculazione e, infine, per poterne garantire la conservazione alle future generazioni.

    Al suo interno troviamo il più grande Osservatorio Astronomico Popolare d’Italia, che ebbe le sue origini sulla collina di Ronchetto Fè a Varese nel 1956. All’Osservatorio di Punta Paradiso giungono ogni anno scolaresche da ogni regione d’Italia e Paesi confinanti, numerose comitive organizzate e molti visitatori (circa 20 mila persone) per osservazioni astronomiche, naturalistiche e didattiche.

    L’osservatorio meteorologico e geofisico montano di Campo dei Fiori, fa parte della rete di stazioni meteo-climatiche elettroniche a norma dell’ Organizzazione Mondiale di Meteorologia del Centro Geofisico Prealpino, che ha sede centrale a Varese e opera con modernissimi apparati tecnologici grazie al sostegno della Provincia di Varese. Lo scopo del Centro è la previsione e prevenzione delle calamità derivanti da fenomeni violenti dell’atmosfera, in collaborazione con la Protezione Civile.

    Accanto all’Osservatorio astronomico è attivo il Centro Studi Botanici “Lombardia”, munito di sofisticate apparecchiature ottiche e di analisi dei suoli forestali nonché il Giardino Montano per la Conservazione della Biodiversità “Ruggero Tomaselli” con annessa serra fredda sperimentale per la coltivazione in condizioni spontanee della flora più significativa del Parco del Campo dei Fiori o di altre località alpine e prealpine ed una piccola “Riserva Integrale Speciale”, unica in Lombardia.

    Fa parte della suddetta Istituzione anche l’Osservatorio Sismico, associato alla rete sismica nazionale e all’International Seismological Center, con la sigla VAI. Questo osservatorio è in grado di registrare le scosse telluriche proveniente da qualsiasi parte del pianeta.

    “Occorre guidare i giovani, senza paternalismi condizionatori, verso un progresso culturale senza pregiudizi di razza, di colore, di religione. Ciò è sempre più urgente per realizzare un consorzio civile in cui ogni uomo si senta partecipe della rivoluzione pacifica più grande di tutti i tempi: salvare la Terra per salvare la Vita. I giovani credono in questo tentativo. Occorre assecondarli, incoraggiarli, con onestà ed amore”. Salvatore Furia


    #21815
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    Io pensavo che non tutto in Fringe fosse vero…che magari esagerano…ma non troppo !amazed

    notate le macchie che questa gente ha sulla pelle… !amazed
    https://www.youtube.com/watch?v=Dgtq4sCtEwM

    in googlese:

    In Brasile, scoperto villaggio pieno di persone intolleranti alla radiazione solare

    A est, il Brasile ha trovato villaggio, in cui fino a 20 persone soffrono di una intolleranza alla luce solare. Gli scienziati sono sorpresi che non vi è stata tanti casi della malattia.

    Medicina chiama questa pergamena skin sindrome – xeroderma pigmentosa. Questa è una malattia della pelle ereditaria caratterizzata da una maggiore sensibilità anche a basse dosi di radiazioni UV. La malattia è causata da un difetto genetico che colpisce la pigmentazione DNA polimerasi.

    Se qualcuno con pergamena pelle minimizza questa condizione può essere facilmente bruciato dal sole e l'alta probabilità di ammalarsi di cancro della pelle. Ciò significa che questi sfortunati non hanno praticamente alcuna possibilità di prosecuzione dell'agricoltura.

    Ricercatori provenienti da Brasile, che hanno studiato questo tipo di epidemia sostengono che tali mutazioni si verificano di solito una volta in 100 anni. Il fatto che ha vissuto lì 20 queste persone è una violazione delle statistiche regolamenti.

    Una tale anomalia si spiega in parte consanguineità, o il fatto che alcune famiglie che hanno istituito villaggio dovevano essere portatori del gene e, quindi, c'è stato accumulo di geni che causano molto più persone potrebbero nascere che non dovrebbe essere per il bene di vedere la luce del sole.

    Sulla base di: DailyMail


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #21816
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    [quote1400147857=farfalla5]
    Io pensavo che non tutto in Fringe fosse vero…che magari esagerano…ma non troppo !amazed

    notate le macchie che questa gente ha sulla pelle… !amazed
    https://www.youtube.com/watch?v=Dgtq4sCtEwM

    in googlese:

    In Brasile, scoperto villaggio pieno di persone intolleranti alla radiazione solare

    A est, il Brasile ha trovato villaggio, in cui fino a 20 persone soffrono di una intolleranza alla luce solare. Gli scienziati sono sorpresi che non vi è stata tanti casi della malattia.

    [/quote1400147857]
    http://dermatologianapoli.wordpress.com/about/xeroderma-pigmentoso/

    Xeroderma pigmentoso

    Lo xeroderma pigmentoso è una rara affezione ereditaria multisistemica a carattere autosomico recessivo, caratterizzata da fotosensibilità cutanea estrema alla luce ultravioletta. La cute presenta dispigmentazioni, atrofia e invecchiamento precoce, e alta frequenza di degenerazione cancerosa. In questi pazienti vi è deficit dei sistemi enzimatici che permettono la riparazione del DNA danneggiato dalla radiazione, e le cellule risultano incapaci di riparare il danno indotto anche da altri mutageni .


    #21817
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    Rich, la mia è stata una sorpresa, una sincronicità. Sto rivedendo fringe e per appunto la puntata che avevo appena visto era su quella strana malattia…solo che lì parlavamo di una sostanza nel terreno che avvelenava la gente che abitava nella zona.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 8 articoli - dal 41 a 48 (di 48 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.