SUPERATA LA VELOCITA' DELLA LUCE…

Home Forum EXTRA TERRA SUPERATA LA VELOCITA' DELLA LUCE…

Questo argomento contiene 112 risposte, ha 20 partecipanti, ed è stato aggiornato da NEGUE72 NEGUE72 8 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 113 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #32658

    Xeno
    Partecipante

    [quote1316809041=Richard]

    Non penso che questa del neutrino sia una scoperta che non condurrà a nulla..purtroppo chi non vuole accettare di dover rivedere le proprie convinzioni, come avviene nella religione, cercherà in tutti i modi di giustificare, sminuire, deviare..farebbe meglio invece ad un certo punto a riconoscere e accettare.

    [/quote1316809041]

    Ed è proprio quello che in sintesi Powell ci dice verso la fine del video.

    Il fatto che i mainstreams non ne parlino (a parte qualche eccezione) e che in rete (AG ed altri ) si incarichino della diffusione di questa conoscenza,non può significare che ciò è vero.

    Bene ho finito ..grazie Richard


    #32659
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://news.softpedia.com/news/Speed-Faster-Than-Light-Could-Prove-Einstein-Wrong-93630.shtml
    September 17th, 2008,

    http://www.terninrete.it/headlines/articolo_view.asp?ARTICOLO_ID=84313
    22 Agosto 2007

    E' di qualche giorno fa la notizia che due fisici tedeschi dell'Università di Koblenz abbiano superato i limiti della velocità della luce (circa 300.000 km/s) durante delle ricerche sugli effetti del tunnel quantistico.
    Se la scoperta fosse confermata questo minerebbe le basi della nostra comprensione dello spazio tempo.
    I due scienziati avrebbero così trovato una “falla” o l'eccezione che conferma la regola se preferite, proprio nella teoria della relatività speciale di A. Einstein, secondo cui occorrerebbe una quantità infinita di energia per spingere qualunque cosa oltre la velocità della luce rendendolo quindi impossibile.


    #32660

    suconlavita
    Partecipante

    Ciao a tutti, vi seguo da tantissimo e vi ringrazio per il lavoro enorme che state facendo , anche in termini di tempo impegnato ( vedi le traduzioni di Richard ma anche degli altri moderatori) e nello specifico trovo il lavoro di Davidi Wilcock un importante riferimento per capire ciò che potrebbe succedere nel nostro prossimo futuro, esposto, fra l'altro, con un linguaggio efficace e chiaro.
    Dopo la premessa volevo solo portare il mio contributo sulla recente scoperta del CERN.
    Penso che i depositari della conoscenza non siano certo i fisici che si ostinano ad usare la mente razionale e i loro sensi fisici per svelare i misteri della natura ma i mistici o gli individui creativi più mistici che scienziati ( vedi Tesla ) che sanno connettersi con la vera fonte della conoscenza.

    Yogananda scrisse ( non ricordo più il riferimento librario) che la velocità della luce nel modo astrale è di:

    500 milioni di miglia al secondo.

    Non so se la tecnologia umana che usa strumenti materiali saprà mai arrivare a scoprire o dimostrare queste verità.

    Penso che il laboratorio che dovranno usare i futuri fisici dovrà essere il laboratorio mentale, come del resto fece Tesla il quale concepiva e costruiva le sue creazioni “vedendole” funzionare nella sua mente e quando poi passava alla realizzazione funzionavano al primo tentativo di costruzione.

    Ciao a tutti


    #32662
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Ciao a te suconlavita, guarda in Prima Pagina 😉


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #32661

    suconlavita
    Partecipante

    Grazie Pasgal della segnalazione: quando si dice la sincronicità….
    E' un regalo graditissimo e grazie credo a Richard per la mole di lavoro di traduzione su questo testo di Wilcock.
    Ci si rivede


    #32663
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1316856993=suconlavita]
    Ciao a tutti, vi seguo da tantissimo e vi ringrazio per il lavoro enorme che state facendo , anche in termini di tempo impegnato ( vedi le traduzioni di Richard ma anche degli altri moderatori) e nello specifico trovo il lavoro di Davidi Wilcock un importante riferimento per capire ciò che potrebbe succedere nel nostro prossimo futuro, esposto, fra l'altro, con un linguaggio efficace e chiaro.
    Dopo la premessa volevo solo portare il mio contributo sulla recente scoperta del CERN.
    Penso che i depositari della conoscenza non siano certo i fisici che si ostinano ad usare la mente razionale e i loro sensi fisici per svelare i misteri della natura ma i mistici o gli individui creativi più mistici che scienziati ( vedi Tesla ) che sanno connettersi con la vera fonte della conoscenza.

    Yogananda scrisse ( non ricordo più il riferimento librario) che la velocità della luce nel modo astrale è di:

    500 milioni di miglia al secondo.

    Non so se la tecnologia umana che usa strumenti materiali saprà mai arrivare a scoprire o dimostrare queste verità.

    Penso che il laboratorio che dovranno usare i futuri fisici dovrà essere il laboratorio mentale, come del resto fece Tesla il quale concepiva e costruiva le sue creazioni “vedendole” funzionare nella sua mente e quando poi passava alla realizzazione funzionavano al primo tentativo di costruzione.

    Ciao a tutti
    [/quote1316856993]
    Ciao, grazie per l'intervento e l'attenzione 🙂
    Il punto da quanto ho capito, è che dai primi del 900 la fisica è stata deviata, in particolare è stata deviata la conoscenza del “vuoto” in cui tutto si muove e da cui tutto nasce.
    Escludendo per vari motivi il concetto di “etere”, abbiamo continuato producendo teorie che parlano delle onde-particelle, ma non comprendono il mare che le genera e in cui si muovono.
    In realtà esiste molto lavoro in questo senso, ma viene confinato o tenuto segreto

    Dobbiamo ancora davvero spiegare la fonte della massa, della carica, dello spin

    http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/ad02_06i.htm

    https://www.altrogiornale.org/print.php?news.3836

    Quindi il fotone si muove sull'”onda di torsione”, la luce e lo stesso scorrere del tempo, dipendono secondo questa linea di studio, dalla densità dell'energia del “vuoto” in cui si muove.
    Nel piano definito “astrale” la luce si muoverebbe quindi molto più liberamente e rapidamente..


    #32664

    suconlavita
    Partecipante

    Grazie a te Richard.
    Tu scrivi: “ma non comprendono il mare che le genera e in cui si muovono.
    In realtà esiste molto lavoro in questo senso, ma viene confinato o tenuto segreto

    Dobbiamo ancora davvero spiegare la fonte della massa, della carica, dello spin

    Quindi il fotone si muove sull'”onda di torsione”, la luce e lo stesso scorrere del tempo, dipendono secondo questa linea di studio, dalla densità dell'energia del “vuoto” in cui si muove.
    Nel piano definito “astrale” la luce si muoverebbe quindi molto più liberamente e rapidamente..”

    Condivido e aggiungo che la mente è specialista nel complicare le cose. Quando ero più giovane mi piaceva discutere con un mio amico, che frequentava ingegneria, di quello che la fisica non sapeva spiegare ed insieme eravamo arrivati a concepire un' idea: che le quattro forze che secondo i fisici stanno alla base della natura siano una stessa forza con un' unica natura : elettromagnetica. Ci si può arrivare col buon senso..
    Ciao a tutti


    #32665
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    in realtà la forza più fondamentale è il movimento verso il centro, la gravità, l'Uno si è suddiviso e cerca sempre di riunificarsi, la gravità genera l'elettromagnetismo, l'espansione è generata dalla contrazione.
    Comunque gravità ed elettromagnetismo, sono due flussi della stessa “forza”, in espansione e contrazione, verso il centro e verso l'esterno

    ———

    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.5250

    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.6241

    Ricordate che all'inizio di questo capitolo, suggeriamo che la gravità non sia una azione di
    “aspirazione” proveniente da ogni dato oggetto, ma piuttosto il principio con cui tutta la materia nell'Universo cerca il Centro o l'Unità.
    La filosofia di base afferma che l’intero Universo è un essere che evolve costantemente ,si sforza costantemente di riconnettersi, di raccogliersi nel Centro, di tornare ancora all’Unità.

    E' fondamentale capire la gravità, conoscere il centro delle cose, mentre siamo costantemente presi ad osservare l'esterno.


    #32666
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Quindi sarebbe importante in fisica scoprire le forze fondamentali necessarie a generare la rotazione e, se conosciute, troveremmo infine le basi della realtà. Questa è cosa importante da comprendere, non dimenticate che fornirebbe importanti indizi sull'energia e la gravità, che possono avere enormi impatti sul nostro stato corrente nella tecnologia e nell'ecologia. Ancora, nella complessità della teoria quantistica e delle equazioni relativistiche (vi assicuro che queste complessità non sono banali) nessuna equazione, concetto o teoria fondamentale ha descritto ad oggi l'origine dello spin.

    Questa mancanza nella nostra comprensione delle dinamiche dello spin/rotazione è ciò che ha portato il prominente Premio Nobel C.N Yang (della famosa equazione Yang-Mills) a commentare che, “la teoria della relatività generale di Einstein, benchè profondamente bella, deve essere modificata..” (ndt.”is likely to be amended”) e questa modifica, “in qualche modo si lega allo spin e alla rotazione”. Benchè la Dr.Rauscher ed io siamo inconsapevoli dell'affermazione più accurata del Dr.Yang, crediamo che la nostra recente pubblicazione “The Origin of Spin: A Consideration of Torque and Coriolis Forces in Einstein's Field Equations and Grand Unification Theory” si riferisca a tale questione. Come potete dedurre dal titolo, abbiamo permeato lo spaziotempo di Einstein con i termini torsione e Coriolis che divengono la causa e l'origine di tutte le rotazioni.
    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.5366

    ————

    Neutrinos Must be Tachyons
    Eue Jin Jeong
    http://arxiv.org/abs/hep-ph/9704311

    http://www.tachyonics.com/neutrino.pdf
    The negative mass squared problem of the recent neutrino experiments[1-6]
    prompts us to speculate that, after all, neutrinos may be tachyons. There are
    number of reasons to believe that this could be the case

    I neutrini devono essere tachioni
    Il problema della massa negativa nei recenti esperimenti sui neutrini ci porta a speculare che dopo tutto , i neutrini possono essere tachioni. Ci sono diverse ragioni per crederlo.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Tachione
    Tachioni, EPR, e la proposta di Bohm [modifica]
    Un'altra possibilità per risolvere i paradossi causali, proposta a suo tempo da David Bohm per trattare il paradosso EPR, consiste nell'esigere l'esistenza di un sistema di riferimento privilegiato nel quale non si osservano mai segnali, pur superluminali, che si muovono indietro nel suo tempo relativo (a questo punto una specie di tempo universale in senso lato). In tal modo è impossibile creare loop temporali, in qualsiasi sistema di riferimento. L'apparente moto indietro nel tempo di alcuni segnali diverrebbe in tal caso soltanto una specie di effetto ottico. Nel sistema di riferimento privilegiato, non c'e' alcun moto indietro nel tempo. Questo ha come conseguenza che osservatori in moto rispetto al sistema di riferimento privilegiato non possono vedere ed emettere segnali arbitrari, ma solo quelli superluminali che si muovono in avanti nel tempo per il sistema di riferimento privilegiato. Vale la pena di osservare che nel quadro della Relatività ristretta subluminale, non sarebbe mai possibile scoprire un simile “etere”, il moto rispetto al quale però potrebbe essere rivelato misurando in ogni direzione la massima velocità (in quella particolare direzione) di un segnale superluminale osservabile. In tal senso i tachioni causali (o gli effetti non locali della meccanica quantistica) sono compatibili con la relatività ristretta in cui sia presente un “etere” sullo sfondo, infatti i due postulati della Relatività ristretta, rimangono ancora validi, poiché la forma delle leggi naturali in forma differenziale non viene toccata (rimanendo così covarianti), ma viene aggiunta di fatto una condizione al contorno.

    http://www.bioenergyresearch.com/ita/corbucci/biografia.htm
    NOTA SULLA QUESTIONE DEI TACHIONI

    In Fisica che qualcosa possa viaggiare più veloce della luce, è considerato dai Fisici eresia!
    ..
    CON QUESTO ARTICOLO CADE OGNI PRECEDENTE NOZIONE DELLA FISICA CHE VUOLE UN TEMPO DI PROPAGAZIONE PER COMUNICARE NELLO SPAZIO DA A a B. ANCHE SE SEMBRA INCREDIBILE, SI PUO' COMUNICARE a distanze non solo interplanetarie, ma persino i n t e r g a l a t t i c h e “i m m e d i a t a m e n t e” !

    Nel “fuori” dello spazio si calcolano le velocità e “c” è quella massima. “Dentro” al sotterraneo della materia non c'è più alcuna velocità. Tutto diviene i s t a n t a n e o.
    Ecco come è stato risolta la questione dei tachioni

    Altra considerazione: lo spazio infratomico (all’interno degli atomi) si affermava essere vuoto, in realtà questo “vuoto” è pieno del “campo” energetico (gravitazionale), Tachionico o campo di Feinberg che possiamo anche chiamare Campo Unificato; Albert Einstein faceva riferimento a questo spazio e lo definiva come un campo di energia chiamato “Etere” (Campo Unificato); questo campo determina la “velocità” della luce; essa corrisponde alla media geometrica della velocità del Tachione o Gravitone (Koppitz); quindi la velocità della luce varierebbe in funzione del variazioni delle caratteristiche del campo Tachionico; essa è costante fin quando il campo stesso è costante. Nelle misurazioni scientifiche effettuate per trovare la velocità della luce si notò una fluttuazione di velocità della stessa; gli scienziati si accordarono su di un valore medio su tutte le misurazioni effettuate; da allora (anni 1934) si insegnò che la velocità della luce era fissa e costante
    http://www.mednat.biz/new_scienza/scienza_raz.htm

    TACHYON THEORY

    For one of the attendees, the aether is explained by being a flow of tachyons. It is even proposed that tachyons looping in a stable vortex are the matter particles. Tachyon flow, according to this proponent, explains all of the observed effects of the aether. Considerable discussion involved how tachyon flow could be responsible for the transmission of light through space. The discussion was firm but not conclusive. Considerable experimental evidence and interpretation is required to substantiate any currently proposed aether theory.

    http://www.padrak.com/ine/NEN_5_4_1.html
    La prima conferenza sull'etere


    Per uno dei partecipanti, l'etere si spiega con un flusso di tachioni. Si propone anche che quando girano in un vortice stabile divengano particelle materiali. Il flusso di tachioni secondo questa proposta, spiega tutti gli effetti dell'etere. Si è discusso sul punto che il flusso dei tachioni possa essere responsabile per la tramissione della luce nello spazio.


    #32667
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1316896957=Richard]
    in realtà la forza più fondamentale è il movimento verso il centro, la gravità, l'Uno si è suddiviso e cerca sempre di riunificarsi, la gravità genera l'elettromagnetismo, l'espansione è generata dalla contrazione.
    Comunque gravità ed elettromagnetismo, sono due flussi della stessa “forza”, in espansione e contrazione, verso il centro e verso l'esterno

    ———

    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.5250

    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.6241

    Ricordate che all'inizio di questo capitolo, suggeriamo che la gravità non sia una azione di
    “aspirazione” proveniente da ogni dato oggetto, ma piuttosto il principio con cui tutta la materia nell'Universo cerca il Centro o l'Unità.
    La filosofia di base afferma che l’intero Universo è un essere che evolve costantemente ,si sforza costantemente di riconnettersi, di raccogliersi nel Centro, di tornare ancora all’Unità.

    E' fondamentale capire la gravità, conoscere il centro delle cose, mentre siamo costantemente presi ad osservare l'esterno.
    [/quote1316896957]
    D- Che cosa sono le vibrazioni positive ? Come si potrebbero spiegare ?
    Come si spiegherebbe la differenza fra il tempo nella notte e durante il giorno ? Come si spiegherebbe la differenza nell’attività di forze quando vi è stabilita una forza vibratoria in una forza cellulare, e una è stabilita in una forza ovale o oblunga—che perpetra, o penetrava, quella forza che produce o genera della forza come nella sua attività. In una forza negativa, come è visto in ciò che nell’alchimia di solito o comunemente è stato chiamato il lato notturno. Ciò che fa parte della forza positiva è ciò che appartiene alla forza attiva nella sua azione, capisci ?… Un equilibrio è una forza negativa—come si vedrebbe da una scala—pesa tanto—equilibrio, capisci ? Ora in questo abbiamo l’attività della gravitazione, aggiunta a quella forza che mantiene questo in azione, capisci ? Questa costante azione di gravitazione, che è una porzione della forza che appartiene alle forze universali, che mantiene tutto in equilibrio. Vedi, viene applicata proprio lì, dovunque—nello spazio, fuori dallo spazio, si porta a compimento in ogni forma…
    Nella gravitazione—comunemente nota—avviene che ogni cosa cade verso un centro comune o viene attirato ad un centro comune; mentre ciò che va ad espandersi è l’energia positiva in relazione opposta a quella forza d’attrazione…
    Quando incominciamo a comprendere queste cose, allora incominciamo a vedere in che modo la forza vibratoria è il principio attivo dal quale tutto irradia. Che cosa è la gravitazione ? la centralizzazione della forza vibratoria, pronta per essere cambiata in potenza per mezzo di non-attività, capisci ? 195-54
    http://www.edgarcayce.it/media/gravitaz.htm


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 113 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.