tanto per parlare di Darwin…

Home Forum PIANETA TERRA tanto per parlare di Darwin…

  • This topic has 14 partecipanti and 105 risposte.
Stai vedendo 10 articoli - dal 91 a 100 (di 106 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #83532
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    http://www.enzopennetta.it/2012/09/il-cicap-e-l-abiura-di-tattersall/
    Non sia mai che l’essere umano possa essere ontologicamente diverso dagli animali.

    Infatti, dopo averlo detto al meeting di Rimini, Ian Tattersall è stato subito richiamato all’ordine.

    La vicenda è di qualche giorno fa, ma aver aspettato un po’ per parlarne permette di mantenere l’attenzione su un argomento che va oltre la semplice attualità, una vicenda che offre lo spunto per parlare dei metodi di confronto e delle strategie di comunicazione attuate sul versante del “politicamente corretto” darwinismo…


    #83533
    InneresAugeInneresAuge
    Partecipante

    [quote1348497261=Richard]
    http://www.enzopennetta.it/2012/09/il-cicap-e-l-abiura-di-tattersall/
    Non sia mai che l’essere umano possa essere ontologicamente diverso dagli animali.
    [/quote1348497261]
    Ma perché mai questa mania di superiorità!? La cattiva coscienza degli abusi e orrori che facciamo al regno animale ci costringe a relegarli in un mondo a parte? A meno che provi che veniamo da un altra dimensione, è evidente che siamo della stessa pasta.



    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #83535
    InneresAugeInneresAuge
    Partecipante

    [quote1348497399=Richard]
    Ma siamo certi che ci sarà chi continuerà a proporlo come esempio di evoluzione avvenuta in laboratorio.
    [/quote1348497399]

    Questo dimostra l'ovvio, che anche quando qualcosa è vero, non significa che è facile dimostrarlo, non almeno nei tempi “umani”.
    Se tu dovessi spiegare la tecnologia di oggi ad un uomo dello 0 D.C., non credo ti capirebbe e anzi ti prenderebbero per pazzo…


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #83536
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    [quote1348498970=InneresAuge]
    [quote1348497261=Richard]
    http://www.enzopennetta.it/2012/09/il-cicap-e-l-abiura-di-tattersall/
    Non sia mai che l’essere umano possa essere ontologicamente diverso dagli animali.
    [/quote1348497261]
    Ma perché mai questa mania di superiorità!? La cattiva coscienza degli abusi e orrori che facciamo al regno animale ci costringe a relegarli in un mondo a parte? A meno che provi che veniamo da un altra dimensione, è evidente che siamo della stessa pasta.

    [/quote1348498970]
    Il punto non è superiorità “razziale” tipo Hitler..
    Si tratta di diverso gradino di evoluzione (che purtroppo in molti non riescono o non vogliono riconoscere). Questo comporta diversa responsabilità, non riconoscere di essere in un posto di maggior responsabilità è un grosso problema
    Continuare a pensare di essere un animale, che vince il piu forte della jungla ecc.. è un grosso problema
    Non significa che l'uomo deve sentirsi superiore e quindi mancare di rispetto alle altre creature, non confondete sempre in questo modo il discorso

    Il punto è riconoscere la propria posizione e il proprio giusto compito e la propria responsabilità come “giardiniere” del Pianeta.

    Il problema è che non abbiamo raggiunto la maturità per gestire questa responsabilità e maggior possibilità di far danni, oltre che far bene. Siamo sul percorso per apprendere cosa significa questa responsabilità.

    Comunque sia non si parla nell'articolo di essere “la razza superiore”
    E' un dato di fatto che l'elaborazione a livello di pensiero e coscienza nell'essere umano ha potenziale maggiore e unita alle sue possibilita corporee lo mette in una posizione diversa e particolare rispetto agli animali.
    Purtroppo troppi esseri umani disprezzano questo loro dono..

    ..non so se mi spiego, è semplice
    l'essere umano può ripristinare un arto spezzato ad un animale
    o sparare ad un animale o a un suo simile
    o fargli l'elettroshock..
    o produrre una medicina per curarlo

    l'animale non può sparare o fare un intervento chirurgico all'essere umano..almeno non per ora che io sappia 🙂


    #83534
    Anonimo

    [quote1348498946=InneresAuge]
    Ma perché mai questa mania di superiorità!?
    [/quote1348498946]
    L'uomo non è superiore agli animali.
    Semplicemente, sono specie diverse con caratteristiche differenti.
    Sia gli animali che gli uomini secondo me provengono dalla STESSA “sorgente” però hanno avuto una genesi separata e indipendente.
    Dicendo che sono uguali o simili, si fa credere all'uomo di NON avere quelle caratteristiche, che per sua natura ha.
    Così lo trasformi da “Essere”, attraverso “essere non essere”, nel “non essere”… è così che progressivamente diventano criminali.
    L'animale può essere felice soltanto se non imita l'uomo.
    L'uomo può essere felice soltanto se non imita l'animale.
    Ognuno si autoRealizza, quando si ri-Conosce per quello o Colui che E'; non aiuta fantasticare di essere differenti – tranne per Gioco.
    “Non esiste superiorità dell'uomo rispetto alle bestie perché tutto è vanità” (Ecclesiaste). “L'uomo è la sola creatura che si rifiuta di essere ciò che è” (Albert Camus)…


    #83538
    InneresAugeInneresAuge
    Partecipante

    [quote1348500040=Richard]
    Il punto non è superiorità “razziale” tipo Hitler..
    Si tratta di diverso gradino di evoluzione (che purtroppo in molti non riescono o non vogliono riconoscere). Questo comporta diversa responsabilità, non riconoscere di essere in un posto di maggior responsabilità è un grosso problema.
    Continuare a pensare di essere un animale, che vince il piu forte della jungla ecc.. è un grosso problema
    Non significa che l'uomo deve sentirsi superiore e quindi mancare di rispetto alle altre creature, non confondete sempre in questo modo il discorso

    Il punto è riconoscere la propria posizione e il proprio giusto compito e la propria responsabilità come “giardiniere” del Pianeta.

    Il problema è che non abbiamo raggiunto la maturità per gestire questa responsabilità e maggior possibilità di far danni, oltre che far bene. Siamo sul percorso per apprendere cosa significa questa responsabilità.

    Comunque sia non si parla nell'articolo di essere “la razza superiore”
    E' un dato di fatto che l'elaborazione a livello di pensiero e coscienza nell'essere umano ha potenziale maggiore e unita alle sue possibilita corporee lo mette in una posizione diversa e particolare rispetto agli animali.
    Purtroppo troppi esseri umani disprezzano questo loro dono…

    ..non so se mi spiego, è semplice
    l'essere umano può ripristinare un arto spezzato ad un animale
    o sparare ad un animale o a un suo simile
    o fargli l'elettroshock..
    o produrre una medicina per curarlo

    l'animale non può sparare o fare un intervento chirurgico all'essere umano..almeno non per ora che io sappia 🙂
    [/quote1348500040]

    Sulla responsabilità sono d'accordo.
    Ma anche un adulto ha maggiori potenzialità di un bambino di 2 anni. Ti sogneresti di metterti in un altra posizione?
    No semplicemente abbiamo un potenziale superiore, ancora non sfruttato. Da qui a dire che io ed il bambino non deriviamo dalla stessa evoluzione ne' passa!
    Secondo me si fa troppa confusione da una parte e dall'altra, perché c'è una certa ideologia di mezzo: quell del caos degli “illuminati/sistema/chiamalocomevuoi”, che ci vuole come delle macchine che ragionano poco e soprattutto usano poco la coscienza e l'intelligenza, dall'altra quelli che si sentono ancora al centro dell'universo e credono che sono sbucati perché una grande mano gigante li ha posati lì… -|-


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #83539
    InneresAugeInneresAuge
    Partecipante

    [quote1348500480=♫nessuno♫]
    [quote1348498946=InneresAuge]
    Ma perché mai questa mania di superiorità!?
    [/quote1348498946]
    L'uomo non è superiore agli animali.
    Semplicemente, sono specie diverse con caratteristiche differenti.
    Sia gli animali che gli uomini secondo me provengono dalla STESSA “sorgente” però hanno avuto una genesi separata e indipendente.[/quote1348500480]

    Ci siamo evoluti, non siamo SEPARATI.

    [quote1348500480=♫nessuno♫]Dicendo che sono uguali o simili, si fa credere all'uomo di NON avere quelle caratteristiche, che per sua natura ha.
    Così lo trasformi da “Essere”, attraverso “essere non essere”, nel “non essere”… è così che progressivamente diventano criminali.
    L'animale può essere felice soltanto se non imita l'uomo.
    L'uomo può essere felice soltanto se non imita l'animale.
    Ognuno si autoRealizza, quando si ri-Conosce per quello o Colui che E'; non aiuta fantasticare di essere differenti – tranne per Gioco.
    “Non esiste superiorità dell'uomo rispetto alle bestie perché tutto è vanità” (Ecclesiaste). “L'uomo è la sola creatura che si rifiuta di essere ciò che è” (Albert Camus)…
    [/quote1348500480]

    Ci siamo evoluti, quindi abbiamo maggiori responsabilità e potere di un animale.
    Quindi veniamo dagli animali, ma non abbiamo la stessa responsabilità degli animali.


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #83540
    Anonimo

    [quote1348500804=InneresAuge]
    Ci siamo evoluti, non siamo SEPARATI.
    [/quote1348500804]
    Non c'è alcun motivo di sentirci separati da ogni altro essere vivente esistente (inclusa la Terra e l'infinito). Ma secondo me siamo progetti indipendenti. Ovvio, parlo della Teoria del Disegno Intelligente.

    [quote1348500804=InneresAuge]
    Ci siamo evoluti, quindi abbiamo maggiori responsabilità e potere di un animale.
    Quindi veniamo dagli animali, ma non abbiamo la stessa responsabilità degli animali.
    [/quote1348500804]
    La coscieza è totalmente differente, perché abbiamo un cervello (computer biologico) AutoProgrammabile. Cio non ci impedisce di Essere Uno con tutto e tutti, compresi gli Amici Animali.


    #83541
    RichardRichard
    Amministratore del forum
    #83537
    InneresAugeInneresAuge
    Partecipante

    [quote1348502426=Richard]
    …poi c'è la questione del “balzo”..

    http://psyc.queensu.ca/ccbr/Vol3/TattersallABS.html

    http://www.aldopiana.com/originedellacivilta/index4.htm
    [/quote1348502426]
    Ricordo una discussione tra Mulder e Skully (X-Files), in cui Mulder si scontrava con Skully dicendo che l'evoluzione potrebbe avvenire proprio a balzi…


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

Stai vedendo 10 articoli - dal 91 a 100 (di 106 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.