terremoto nel nord italia

Home Forum PIANETA TERRA terremoto nel nord italia

  • This topic has 13 partecipanti and 46 risposte.
Stai vedendo 10 articoli - dal 31 a 40 (di 47 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #92648
    prixiprixi
    Amministratore del forum

    [quote1327696425=farfalla5]
    Sto guardando il tg rainnews e hanno detto che si sono riuniti, non so dove, tutti gli operatori di tutte le categorie, enel, telefonia, treni ecc per trovare una eventuale soluzione a queste scosse che sono cmq sparse in tutto medio oriente. Hanno parlato che anche prima dell' Aquila c'era questo movimento strano e nessuno se ne era preoccupato….boh, vedremo in avanti cosa succederà…
    [/quote1327696425]
    … non ho capito … che cosa c'entrano gli operatori enel , telefonia, treni ? 😕
    La Protezione Civile, eventualmente, avrebbe questo compito …. c'è un “governo tecnico” anche in questo caso ? :hehe:


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #92649
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    [quote1327696960=prixi]
    [quote1327696425=farfalla5]
    Sto guardando il tg rainnews e hanno detto che si sono riuniti, non so dove, tutti gli operatori di tutte le categorie, enel, telefonia, treni ecc per trovare una eventuale soluzione a queste scosse che sono cmq sparse in tutto medio oriente. Hanno parlato che anche prima dell' Aquila c'era questo movimento strano e nessuno se ne era preoccupato….boh, vedremo in avanti cosa succederà…
    [/quote1327696425]
    … non ho capito … che cosa c'entrano gli operatori enel , telefonia, treni ? 😕
    La Protezione Civile, eventualmente, avrebbe questo compito …. c'è un “governo tecnico” anche in questo caso ? :hehe:
    [/quote1327696960]
    Tesoro dipendiamo da tutto questo….pensaci :ummmmm:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #92650
    Xeno
    Partecipante

    [quote1327697242=Pier72Mars]
    La scossa ha avuto una magnitudo importante ma per fortuna che era profonda, okkio che il centro nord mi pare leggermente attivo, tutto questo scuotimento potrebbe attivare faglie a catena.
    La cosa è molto strana, è da un pò di tempo che noto attività sul suolo italiano, speriamo che questa botta sia l'ultima, lo spero per chi abita da quelle parti, anche se da noi la situazione non è tranquilla, abbiamo 2 faglie attivate dal 2009 che potrebbero liberare energia nei prossimi anni.
    [/quote1327697242]
    Terremoto/ L'esperto Giuliani ad Affari: “In arrivo scosse in tutta Italia fino alla primavera”

    “Dobbiamo aspettarci un susseguirsi di scosse sismiche per tutto l'inverno e anche in primavera in tutta Italia, comprese le zone considerate meno a rischio”. Giampaolo Giuliani, ricercatore su precursori sismici e terremoti ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso, analizza in un'intervista ad Affaritaliani.it lo sciame sismico che tra ieri notte e stamattina ha colpito la parte settentrionale della penisola. Due le scosse più intense, una in provincia di Verona nella notte (magnitudo 4,2) e una in Emilia Romagna, con epicentro a Brescello (magnitudo 4,9), avvertita chiaramente in tutto il centro-Nord.

    Che cosa c'è all'origine di questa serie di scosse?
    “Innanzitutto quella colpita è una zona particolarmente a rischio, come lo sono anche il centro Italia e la Sicilia. Ma non dimentichiamo che tutto il territorio italiano è esposto a eventi sismici. E stiamo attraversando un periodo in cui si stanno verificando eventi importanti in tutto il pianeta, soprattutto lungo l'Italia appenninica e nell'oceano Pacifico. Guardando all'attività degli ultimi tre anni, si nota un incremento nel numero di eventi e nella loro intensità”.

    continua
    http://affaritaliani.libero.it/cronache/sismologo250112.html


    #92651
    prixiprixi
    Amministratore del forum

    [quote1327697299=farfalla5]
    [quote1327696960=prixi]
    [quote1327696425=farfalla5]
    Sto guardando il tg rainnews e hanno detto che si sono riuniti, non so dove, tutti gli operatori di tutte le categorie, enel, telefonia, treni ecc per trovare una eventuale soluzione a queste scosse che sono cmq sparse in tutto medio oriente. Hanno parlato che anche prima dell' Aquila c'era questo movimento strano e nessuno se ne era preoccupato….boh, vedremo in avanti cosa succederà…
    [/quote1327696425]
    … non ho capito … che cosa c'entrano gli operatori enel , telefonia, treni ? 😕
    La Protezione Civile, eventualmente, avrebbe questo compito …. c'è un “governo tecnico” anche in questo caso ? :hehe:
    [/quote1327696960]
    Tesoro dipendiamo da tutto questo….pensaci :ummmmm:
    [/quote1327697299]

    :ummmmm: … O-O … 😕 … !dodge

    … continuo a non capire … scusami :hihi:

    Tutto quello che riesco a pensare in merito a queste categorie, è ad un eventuale post terremoto distruttivo … la luce salta, le linee telefoniche vanno in sovraccarico perchè la gente chiama per avere soccorsi/notizie, i treni per andarsene … Giusto ?
    Quindi ?
    Si preparano a chiudere la stalla dopo che sono scappati i buoi …
    …. siamo seri ! =_=
    Sempre e solo politica del terrore :p
    Prevenzione … manco l'odore ! #fisc


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #92652
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    [URL=http://imageshack.us/photo/my-images/851/cartinaterremoti.png/][/URL]

    Uploaded with [URL=http://imageshack.us]ImageShack.us[/URL]

    ecco la cartina che ho visto su tg rainews


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #92653
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    Scossa di magnitudo 5.4 in provincia di Parma

    E' di magnitudo 5,4 ed è avvenuto a circa 60 chilometri di profondità, secondo le stime dell'Ingv il terremoto registrato nella provincia di Parma.

    Dati su un sismografo (archivio)
    Roma, 27-01-2012
    Una forte scossa di terremoto, appena due giorni dopo quella che aveva creato apprensione al Nord, ha nuovamente impaurito la gente nel pomeriggio, alle 15.53. Il sisma, di magnitudo 5.4, è stato avvertito dalla Svizzera all'Umbria e ha avuto per epicentro ancora una volta l'Emilia, tra le province di Parma e Reggio. E se mercoledì, alle 9.06, il cuore del sisma (in quel caso di magnitudo 4.9) era stato localizzato tra Brescello, Poviglio e Castelnovo Sotto, nel Reggiano, oggi si è spostato sull'Alto Appennino parmense, tra Corniglio, Berceto e Monchio delle Corti.

    Immediate le verifiche a tappeto in tutta la zona: il bilancio stilato a sera parla di qualche danno, anche alla Reggia di Colorno già toccata dal precedente terremoto, ma nessun ferito a parte qualche contuso nella fuga o qualche lieve attacco di panico.

    Domani scuole chiuse
    Per precauzione, comunque, domani saranno chiuse le scuole nelle provincie di Prma, Massa e Lucca. Alcune anche nel Reggiano, a Montecchio e Castelnovo Sotto

    Interruzioni al traffico ferroviario
    Le Ferrovie dello Stato hanno temporaneamente sospeso la circolazione sulla Milano-Bologna (appena venti minuti sull'Alta Velocità) per permettere alle squadre tecniche di Rfi la verifica di binari, ponti e viadotti, controlli estesi – con interruzioni – ad altre linee della zona: Parma-La Spezia, Lucca-Pistoia, Modena-Verona.

    Protezione civile: sisma inusuale per la regione

    Una scossa forte, dunque, ma anche molto profonda: 60,8 chilometri, contro i circa 33 di quella di mercoledì. E un sisma così profondo, ''inusuale per la nostra regione'', viene facilmente avvertito in un'area molto estesa, ''ma allo stesso tempo attutisce la sua forza e le sue conseguenze'', spiega l'ingegner Demetrio Egidi, responsabile della Protezione civile dell'Emilia-Romagna. Altre scosse sono state registrate alle 16.23, a 63,6 km di profondita' (magnitudo 2.7), e alle 16.34 (3.2). ''Si tratta – aggiunge Egidi – di un evento sismico distinto rispetto all'episodio di due giorni fa, in linea con la classificazione sismica tipica di quel territorio''.

    Gabrielli: impossibile dire se ci saranno altre scosse
    ''Non possiamo dire che non seguiranno altre scosse. Nè che ci sarà una scossa più forte o un evento come quello dell'Aquila'': per questo l'unica forma di protezione contro i terremoti e' ''avere abitazioni sicure e piani di protezione civile aggiornati in tutti i Comuni''. Lo ha ribadito il capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli, al termine del comitato operativo convocato per fare il punto della situazione dopo le scosse di terremoto che hanno interessato negli ultimi giorni diverse parti d'Italia.

    Più paura che danni
    Le prime notizie sugli effetti della scossa, e la conferma che anche questa volta l'ansia è stata più forte dei danni, sono circolate anche via Twitter, protagonisti gli stessi sindaci: ''Bella botta! Lungo. Gente in piazza abbastanza tranquilla, giro in paese'', fa sapere ad esempio dopo pochi minuti il primo cittadino di Vezzano sul Crostolo (Reggio), Mauro Bigi. ''La gente e' uscita per strada anche perche' la scossa e' durata piu' a lungo di quella di mercoledi''', dice Massimo De Matteis, primo cittadino di Corniglio: niente a che vedere pero' con il 'boato' che alla meta' degli anni '90 spazzo' via un quarto del paese e cinque prosciuttifici causa frana, ''la piu' grande d'Europa'' secondo il sindaco. Alla Reggia di Colorno, gia' lesionata mercoledi', i danni sono consistenti: tre statue sono cadute dalla facciata al suolo, cosi' come delle balaustre di balconate gia' danneggiate due giorni fa. Ulteriori verifiche di vigili del fuoco e protezione civile sono state disposte su volte e solai, per capire se ci sono state lesioni profonde. A Berceto sopralluoghi sono stati compiuti nella cattedrale romanica, cosi' come nell'abitato di Corchia, borgo medievale dove abitava il poeta Attilio Bertolucci. ''Scossa fortissima, piu' forte di quella dell'altro giorno'', secondo Giuseppe Vezzani, sindaco di Brescello, il paese di Peppone e Don Camillo sulla sponda reggiana del Po, dove l'altro giorno erano caduti calcinacci in chiesa. ''Fortunatamente c'e' stata solo una grande paura. Una paura che continua, non ci siamo abituati''.
    http://www.rainews24.it/it/news.php?newsid=161091


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #92654
    sphinxsphinx
    Partecipante

    La nostra Gaia si sta girando su un fianco.. :cor: :cor:
    Le voglio tanto bene… :cor: :cor:
    E' spaventoso quando si rimescola tutto. Non voglio neppure immaginare cosa si prova a vivere un terremoto o un'alluvione..è il massimo dell'impotenza ma…scusate,forse sono sciocca…ma provo anche tanta tenerezza per la “mamma” che si gira e si rigira….Gaia..ti voglio tanto bene… :cor: :cor: :cor:


    #92655
    Anonimo

    Guardate che le ultime 3 scosse importanti che ci sono state in questi ultimi giorni sono localozzate in punti diversi, quindi faglie diverse che potrebbero darsi fastidio tra loro.

    E proprio per questo è anche molto difficile prevedere se e dove potrebbe avvenire un sisma ancora + forte e distruttivo, quindi io non me la prenderei molto con la protezione civile perchè impossibile saperlo a meno di evacuare buona parte del centronord.
    Quello che posso suggerire è tenere a portata un lucetta, mettere luci di emergenza qualora non le avesse, togliere quadri e tutto quello che potrebbe cadere, individuare un nodo trave-colonna da potersi riparare in caso di evento sismico, preparasi tute o abiti veloci e scarpe comode da potersi mettere nel caso, come a L'Aquila, succedesse di notte, preparare un valigetta con l'indispensabile da mettere in macchina e ultimo, ma non meno importante, incrociare le dita.

    E' molto importante durante la scossa non farsi prendere dal panico ma assicurarsi e assicurare i propri cari che stiano immobili sotto ad una trave, non scappate come pecore perchè i punti deboli sono proprio scale e balconi e comunque potrebbe cadervi qualche tegola fuori o altri oggetti.

    Detto questo, posso solo augurare in bocca al lupo a tutti, tanto non siamo noi che decidiamo se e quando accadrà (forse).

    Giuliani come al solito si fa vivo sempre a scosse avvenuti, mah


    #92656
    traghettatore
    Partecipante

    Venerdì 27 gennaio 2012 15h53 ora di Roma
    Località Serra Riccò ( Genova )

    Un boato profondo ( sulle prime pensi ad una esplosione di bombola del gas )
    Tremano i vetri
    Sobbalza il tavolo
    ! non dondolano i lampadari !
    il tutto non più di 3 secondi

    Nessun danno.

    Riflessioni: un tempo distinguavamo i terremoti in
    sussultori … ondulatorio …. ma ancora non sapevo esistessero …. BOATI
    Mi viene in mente la descrizione che facevano gli abitanti dell'area delle Montagne di Bucegi ( Romania )
    quando avevano l'impressione che collassero delle gallerie sotto le loro case.

    http://alienifranoi.wordpress.com/2012/01/03/il-grande-mistero-di-bucegi/

    … sicuramente è solo un caso che a Scaieni, sulle montagne di Buzao … lì da quelle parti, da sempre vengono dissoterrati, e prontamente nascosti, scheletri umani giganti

    http://alienifranoi.wordpress.com/2012/01/03/i-giganti-sono-esistiti-da-vero-2/


    #92657
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    Le Tempeste solari possono aumentare i terremoti?
    http://www.3bmeteo.com/giornale-meteo/le-tempeste-solari-possono-aumentare-i-terremoti–56035

    Il recente aumento dell'attività sismica, sia in Italia che nel resto del Mondo, può avere legami con la violenta tempesta solare che pochi giorni fa ha investito la Terra, generando stupende Aurore Boreali?

    Nessuna certezza sino ad ora ci permette di dire con sicurezza che la risposta è si, ma molti studi effettuati in passato mostrano una possibile correlazione tra l'incremento dell'attività sismica nei luoghi più sensibili ed intensi episodi di tempeste solari.

    Materiali cambiano il volume – E' ormai scientificamente provato che i brillamenti solari provochino dei “solemoti” ovvero delle increspature della superficie solare, paragonate ai nostri terremoti ma sul Sole…


Stai vedendo 10 articoli - dal 31 a 40 (di 47 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.