The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda

Home Forum SPIRITO The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda

Questo argomento contiene 435 risposte, ha 25 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 7 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 341 a 350 (di 436 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #47712
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1320079568=Xeno]

    Il conoscere queste cose è importante ma il Sapere deve andare a braccetto con l'Essere.
    Altrimenti sarebbe sufficiente leggere solo dei libri (dati)o viceversa non leggere libri ed applicarsi.
    Non funziona in questo modo.L'Essere deve andare pari passo con il Sapere.

    Bene,
    grazie a tutte le persone che hanno realizzato il montaggio della conferenza,ho aspettato la fine del vostro prezioso lavoro,per poter vedere la conferenza per intero.

    [/quote1320079568]
    Infatti è così, ma prima dobbiamo rendercene conto, prima dobbiamo sapere, conoscere e poi naturalmente bisogna in qualche modo attivare in modo pratico la nostra conoscenza.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #47713
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1320083814=Rebel]
    [quote1319926130=farfalla5]
    A tal proposito, ho citato anche la data dell’11 novembre 2011 (l’undicesimo giorno dell’undicesimo mese dell’undicesimo anno del nuovo millennio), che ha una rilevanza numerologica, anche se non è connessa specificamente con il Calendario Maya: per molti operatori di luce, l’11:11:11 è un portale di attivazione energetica importante. Per Steve Beckow e il Dr. Georgi Stankov è il vero momento del punto 0 (in base al Calendario Maya profetico, essi hanno visto che tra il 28 ottobre e l’11 novembre 2011 ci sono 13 giorni sino al 10 novembre, in cui abbiamo una sorta di “10 Onda”, e un giorno, l’11 novembre, l’“11 Onda”, in cui vengono riprocessati i 16,4 miliardi di anni di Evoluzione). L’11 è il numero maestro che riflette la trasformazione del fisico tramite il divino. Personalmente mi attengo al Calendario Maya profetico, ma so che d’ora innanzi le cerimonie di attivazione avranno una potenza enorme rispetto al passato, perché agiranno avendo per la prima volta a disposizione la Coscienza di Unità. Questo permetterà anche una sintesi tra le varie interpretazioni del passaggio evolutivo all’”Età dell’Oro”, che potranno finalmente coesistere e co-creare il mondo.
    [/quote1319926130]
    numeri… date…. mi ricordano tanto i testimoni di geova che non ci hanno mai preso, e quel vecchietto che è morto proprio il giorno dopo la fine del mondo che aveva predetto…
    Siamo noi a dover cambiare le cose e nessun altro.

    [/quote1320083814]


    #47714

    Rebel
    Partecipante

    [quote1320091395=Richard]

    [/quote1320091395]

    Intervistatore – C’è una faccia ad orologio, per così dire, associata all’intera galassia, così che quando girerà porterà tutte le stelle e i sistemi planetari attraverso la transizione da una densità all’altra? E’ così che funziona?

    Ra – Sono Ra. Sei perspicace! Puoi vedere una faccia d’orologio tridimensionale o una spirale senza fine che è stata predisposta dal Logos, per questo scopo.


    #47716
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    segnalato da giusparsifal

    Ciclo di differenziazione temporale
    Lo sdoppiamento si verificherebbe dunque in cicli. La Teoria del Doppio consentirebbe di calcolare con esattezza il dispiegarsi di questi cicli. Il Passato, il Presente e il Futuro sono divisi da un momento unico iniziale, in 12 periodi di 2,070 anni ciascuno, i quali compongono un ciclo complessivo di 24,840. Ogni ciclo ha un periodo di transizione di 1,080 anni (cioè 9 x 12) e dura così per 25,920 anni. Ciò corrisponde con esattezza alla Precessione degli Equinozi, da sempre osservata, ma mai spiegata. Va inoltre fatto notare che questa separazione del tempo corrisponde a 100 rotazioni del pianeta Plutone attorno al Sole. Perciò, secondo Malet e la sua teoria, c’è un inizio e una fine allo sdoppiamento del tempo, noto agli antichi come la “la fine dei tempi”. Gli antichi avevano differenziato i dodici periodi (i dodici simboli dello zodiaco… i dodici apostoli ecc. ecc.) per mezzo delle 12 costellazioni che appaiono all’orizzonte sull’eclittica della Terra.

    Secondo Malet, egli è stato in grado, utilizzando la Teoria del Doppio, di dimostrare che gli scambi di informazioni istantanee tra le aperture temporali utilizzano 12 circuiti di informazioni (12 superfici pentagonali). Questi circuiti sono legati a due a due, e il movimento dei pianeti nel nostro Sistema Solare sarebbe in grado di “aprire” quei circuiti. La moderna astrofisica ha recentemente dimostrato una simmetria dodecaedrica nella radiazione rilasciata dal famoso Big Bang. Questo, secondo Malet, sarebbe lo scambio di informazioni tra passato, presente e futuro necessarie al termine di un ciclo e al termine dello sdoppiamento degli osservatori.
    http://www.automiribelli.org/?p=1181


    #47717
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Oh dio, ho cercato di leggere questa teoria ma non capisco nulla…forse sono troppo stanca.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #47718
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [quote1320332287=farfalla5]
    Oh dio, ho cercato di leggere questa teoria ma non capisco nulla…forse sono troppo stanca.
    [/quote1320332287]

    Questa volta sono con te, mi sa che siamo troppo stanchi 🙂


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #47719
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1320332870=pasgal]
    [quote1320332287=farfalla5]
    Oh dio, ho cercato di leggere questa teoria ma non capisco nulla…forse sono troppo stanca.
    [/quote1320332287]

    Questa volta sono con te, mi sa che siamo troppo stanchi 🙂
    [/quote1320332870]
    Pas sai che ti dico, che ci sono certi ricercatori che hanno una capacità di comunicazione molto elevata, per esempio Haramein parla di concetti complicati ma in modo semplice, anche Wilcock alla fine è un ottimo comunicatore, Lungold addirittura era capibile anche da bambini dell' asilo…ma questo qui non c'ho capito nulla. Ci provo più tardi…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #47715
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1320334619=pasgal]
    [quote1320332287=farfalla5]
    Oh dio, ho cercato di leggere questa teoria ma non capisco nulla…forse sono troppo stanca.
    [/quote1320332287]

    Questa volta sono con te, mi sa che siamo troppo stanchi 🙂
    [/quote1320334619]
    :fri:
    … eccone un'altra 🙂

    la mente non può reggere questa “velocità” … sento la necessità di ritornare alla semplicità, all'essenza, al “centro” :medit:

    in questo castello di carte … un soffio di vento di autenticità … :cor:


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #47720
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    cercherò altre info…è interessante il discorso sui pianeti..

    http://conoscitestesso.ipself.net/forum/viewtopic.php?f=107&t=3377

    Intervista a Jean Pierre Garnier Malet su La Vanguardia di Imma Sanchis.

    La Teoria dello Sdoppiamento del Tempo permise di spiegare l’arrivo di planetoidi nella Fascia di Kuiper i quali hanno dato origine alle esplosioni solari, ma Garnier va ben oltre e ci dice che questa legge è applicabile anche alla nostra vita: “Abbiamo un corpo ben strutturato per proiettarci nel futuro: andare a vedere il futuro, risolverlo e tornare a viverlo. Ed è di notte che abbiamo la capacità di risolvere questo futuro che abbiamo costruito durante il giorno. Possiamo vedere i pericoli prima di viverli attraverso l’intuizione, e cancellarli.”..

    “IS: Avevo capito che le leggi quantistiche non si applicavano alle cose grandi.
    JPGM: Il fenomeno del frazionamento del tempo dà come risultato l’uomo che vive nel tempo reale e in quello quantizzato, un tempo impercettibile, con vari stati potenziali: memorizza il migliore e lo trasmette al me stesso che vive nel tempo reale.

    IS: È il nostro alter ego quantico a creare la nostra realtà?
    JPGM: Si potrebbe dire che tra l’io cosciente e l’io quantico avviene uno scambio di informazioni che ci permette di anticipare il presente attraverso la memoria del futuro. In fisica si chiama iperincursione ed è una legge perfettamente dimostrata. ”


    #47721
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    L’integrazione dopo il completamento del Calendario Maya profetico

    Il Tun (Calendario Maya profetico) è la descrizione del risveglio della Coscienza Divina nel tempo, culminato nell'Unità di tutte le Onde (livelli di Creazione) – che avevano sino a quel momento percorso strade correlate, ma indipendenti – il 28 ottobre 2011, in modo assai intenso, ma allo stesso tempo armonioso (dopo il 28 ottobre, personalmente sono rimasto in uno stato quasi catatonico per circa 3 giorni, cercando di integrare nella profondità del mio esser-ci la potenza dell'Essere). Lo scopo della Nona ed ultima Onda (9 marzo-28 ottobre 2011), l'Universal Underworld, era quello di risvegliare il seme della Coscienza Creativa, iniziando innanzitutto da coloro che per varie circostanze avevano già preparato il terreno. Da qui nasce un movimento culturale (riflessione e senso), che non dipende dai cambiamenti esterni. Gli eventi seguono in parte la proiezione di rimozioni subconscie: ad esempio, la rimozione della parte manipolatoria negli italiani genera per proiezione il governo Berlusconi, la rimozione della mancanza di identità (intesa come Sé profondo) genera il governo Monti, ovvero la distruzione della nostra identità, ecc. Il movimento culturale dell'Unità di Coscienza, invece, non si perde nel Dualismo, ma al contempo non cade nella trappola di sostenere che Unità significhi fine della Dualità (è invece la fine del Dualismo): la Dualità è necessaria (al giorno segue la notte), e la Coscienza d'Unità è il trascendimento della Dualità, non la sua eliminazione (impossibile). Va da sé che attraverso la logica classica (aristotelica), che con il “principio del terzo escluso” nega la possibilità di un terzo tra due opposti (quindi è un'analisi, un dividere), non è possibile comprendere l'Unità, che si può invece sperimentare al livello sintetico del sentimento.
    Dopo il raggiungimento del massimo stato quantico di Coscienza, la Creazione e l'Evoluzione non si sono fermate, ma hanno stabilizzato il loro passo (non ci conducono più, bensì ci sostengono), lasciando a noi esseri umani la responsabilità di co-creare insieme a loro. La trascendenza divina senza tempo (Autocoscienza) è disponibile per noi nel tempo, oltre il determinismo che aveva in qualche modo caratterizzato il Tun (le tendenze generali erano descritte dal Calendario Maya e non potevano essere modificate). L'accelerazione, che ora si è fermata, è stata avvertita da tutti con la 9 Onda, perché solo con il suo ciclo di 9+9 giorni (finalmente visibile, con l'uscita di scena del moltiplicatore X20, che aveva sempre oscurato nelle Onde precedenti il numero 9) il vecchio ordine costituito, che si è sempre creduto naturale (da tutti i punti di vista: personale, sociale, politico), è stato messo in discussione, dal momento che per la prima volta il 9 non si trasformava più in 10 (numero contenuto nel 20), come era sempre accaduto in precedenza per miliardi di anni. Le “finestre temporali” di cambiamento (transizione) sono larghe e bisogna considerare che durante un processo di evoluzione si lasciano indietro vari aspetti che in seguito debbono essere integrati (fasi di assimilazione, purificazione e ristrutturazione). La piramide a 9 livelli ha rappresentato la progressiva attivazione dei vari stadi della Coscienza: ora si tratta di fare in modo che l'ultimo di questi livelli (la Co-creazione Consapevole) si dispieghi globalmente (cominciando da noi stessi) ed in questo unificando e dando senso alle acquisizioni dei precedenti 8 livelli.

    http://www.coscienzacreativa.com/L%E2%80%99integrazione%20dopo%20il%20completamento%20del%20Calendario%20Maya%20profetico.html


Stai vedendo 10 articoli - dal 341 a 350 (di 436 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.