The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda

Home Forum SPIRITO The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda

Questo argomento contiene 435 risposte, ha 25 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 8 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 391 a 400 (di 436 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #47761
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1333723130=farfalla5]
    [quote1333721290=maraxma]
    La società matriarcale sta nascendo.
    Un caro saluto,
    Marco Fardin
    [/quote1333721290]
    Penso che davvero sta accadendo…pensiamo un'attimino come cascano tutti pezzi del domino,tutti vertici delle grandi potenze. E si sa che sono da sempre dominati dall' energia maschile.
    [/quote1333723130]

    … levando polvere e ragnatele depositate dal tempo, e senza riferimenti ideologici di parte, riesumiamo il vecchio detto:
    “tremate tremate, le streghe son tornate” :hehe:

    #queen


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #47763
    maraxma
    maraxma
    Partecipante


    #47764
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1336728652=maraxma]

    [/quote1336728652]
    La nostra Prixi ha ragione… “tremate tremate, le streghe son tornate”
    Grazie Mara !heart


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #47765
    maraxma
    maraxma
    Partecipante
    #47766
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1337201042=maraxma]
    http://hw.libsyn.com/p/8/c/9/8c9928cd3bd74d78/Tempodicambiare-07.mp3?sid=675d81dffa1727080f2afc3c5998cc2b&l_sid=36581&l_eid=&l_mid=3010670&expiration=1337199229&hwt=3e3e7dc2e7739a9c2b7cbee5ce832efa

    al minuto 49 Italo Cillo intervista Marco Fardin a proposito del calendario maya.
    [/quote1337201042]
    Ciao Mara, ho ascoltato primi tre mp3 di Italo e non so perchè c'è qualcosa che non mi piace in lui…non ti so dire nemmeno cosa… :ummmmm:
    Come se fosse tutto lui…ma naturalmente è solo la mia sensazione.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #47767
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    L’Ecorete dell’Economia Naturale e Unitaria

    Nel testo che si trova sul sito http://www.coscienzacreativa.com/calendario.html#panoramica avevo scritto che «si può ipotizzare che sarà il 2012 (2013) il periodo del grande cambiamento pratico, successivo al raggiungimento del massimo livello di Coscienza». Molti eventi significativi sono comunque avvenuti in accordo con l’energia della 9 Onda durante l’attivazione della 9 Onda stessa (9 marzo-28 ottobre 2011), ma riferiti eminentemente alla crisi del sistema dualistico: naturalmente il mio auspicio era ed è quello di un rapido cambiamento di tutto ciò che limita la creatività umana e di tutti gli altri esseri, ma c’è necessariamente un periodo di applicazione dopo il 28 ottobre 2011, necessario a “ridiscendere” la piramide e radicare il cambiamento energetico avvenuto durante la salita. Dopo migliaia di anni di dualità, la Nona Onda (Unità) ha mandato in crisi lo sviluppo dell’energia atomica (fissione nucleare) con il terremoto in Giappone (proprio alla sua apertura), il sistema finanziario speculativo (che divide) e la vacuità della “democrazia”, ovvero della falsa contrapposizione tra destra e sinistra (con la necessità avvertita da sempre più persone di autogovernarsi). Questi temi si esplicheranno nei mesi avvenire.

    La Coscienza d’Unità è stata ancorata sulla Terra il 28 ottobre 2011, attraverso l’attivazione consapevole di molte persone che hanno fatto un enorme lavoro interiore ed anche partecipato a celebrazioni, eventi, meditazioni sempre più estesi. Nel 2012 è probabile che questa sensibilità alla cooperazione e compartecipazione si estenda e nel 2013-2015 a livello pratico tutto ciò porti all’avvio di un cambiamento strutturale, questa volta avendo a disposizione la Coscienza d’Unità. Naturalmente – anzi non naturalmente, ma assai probabilmente – i movimenti di massa saranno (come lo sono attualmente in larga parte) manipolati dalle potenze costituite, al fine di generare quel caos necessario a giustificare un ordine mondiale basato sulla dittatura della finanza.

    La situazione economica, che è decisamente peggiorata con la Nona Onda del Calendario Maya profetico, sta mettendo a nudo le distorsioni del nostro sistema economico basato sull’avidità, che ha già decimato intere popolazioni e devastato la nostra Madre Terra. Il sistema è in crisi finale, perché si basa sull’assunto della scarsità delle risorse che devono essere accaparrate per poter sopravvivere, a scapito degli altri esseri, e sulla mancanza di sacralità della Natura. Nella Coscienza d’Unità, che sta emergendo, sentiamo la Natura come parte integrante di un Unico Essere, quindi Viva e Intelligente, e percepiamo l’abbondanza delle risorse che ci derivano dalla Sorgente inesauribile della Vita (la Coscienza Creativa) e non dalla rapina dell’energia e delle risorse altrui.

    Nella trasformazione, che continua sempre più decisa, assistiamo all’implosione del sistema duale: il problema di fondo è che le banche centrali non sono pubbliche (come dovrebbero), bensì private – anche se i loro nomi richiamano il pubblico, tipo “Federal Reserve” o “Bankitalia” (notare la K) – e possono produrre denaro e caricarlo di interessi (che noi paghiamo tramite le tasse). Da molto tempo ormai l’emissione della moneta è stata rubata alla collettività, con la conseguenza che ad ogni crisi economica corrisponde la svendita (chiamata “privatizzazione”) dei beni dello Stato, quindi della comunità, a pochi individui (schiavi a loro volta) che, tramite il sistema del debito, possono vedersi ripagati con il lavoro concreto delle persone i loro crediti totalmente inesistenti (il denaro in circolazione non è più corrispondente a qualcosa, come l’oro, ma è creato con i computer, senza alcuna copertura). Il denaro è falso, ma il nostro lavoro è reale. Ogni volta che ci muoviamo nel sistema, creiamo debito. Le banche centrali, private, stampano denaro dal nulla ad un prezzo irrisorio, lo fanno valere quello che c’è scritto sulla banconota, e poi lo prestano ad interesse; il che a livello statale significa che le tasse non servono a costruire o migliorare ospedali, scuole, servizi sociali, ecc., ma a pagare interessi crescenti.

    Ciò avviene nel mondo della trasformazione. Ma nella Trasmutazione di Coscienza, che cosa possiamo fare? Molto probabilmente il ritiro del credito di sempre più persone dal sistema dualistico ne sta causando la fine, ma contemporaneamente è necessario sviluppare nuove forme economiche in sintonia con la Coscienza d’Unità, che mettano al centro non solo l’Uomo, ma la sua Coscienza Creativa (Passione, Piacere, Talento). Questa consapevolezza è già sorta durante la 9 Onda del Calendario Maya profetico e precisamente dopo la 5 Notte (18 agosto-4 settembre 2011), che vide la crisi finanziaria coinvolgere definitivamente il versante economico.

    Nell’articolo Il 6 Giorno della Nona Onda (5 settembre 2011), trattando il tema dell’elaborazione di un nuovo concetto di relazione economica tra le persone, anche in riferimento agli articoli di Carl Johan Calleman e ad uno scambio di idee che ne è scaturito, scrivevo: «Si tratta non di tornare al baratto, bensì ad una forma di scambio che incorpori una sorta di “proprietà transitiva”. Ad esempio, prendiamo tre persone: la prima vende frutta, la seconda è naturopata, la terza ripara i pneumatici delle biciclette. La persona che vende frutta fa una seduta dalla persona che fa la naturopata, la quale per la seduta non chiede nulla, né un compenso in denaro (finanza), né un ritorno in frutta (baratto). Semplicemente fa il suo lavoro. Dopo la seduta, la persona che fa la naturopata si reca da quella che ripara i pneumatici delle biciclette. Anche in questo caso non c'è scambio: la ruota viene riparata senza un ritorno né in denaro, né in merce (o prestazione). Infine, la persona che ripara i pneumatici delle biciclette va a prendere la frutta: anche in questo caso senza dare nulla in cambio. Affinché un sistema del genere si affermi, sono necessari tre requisiti: 1. la cancellazione di tutti i debiti (governativi e privati); 2. la Coscienza di essere un Intero; 3. il superamento dell'avidità, ovvero della paura del futuro (quindi della paura)».

    Il 6 giorno (esso indica una rinascita in base alla sintesi delle informazioni precedentemente acquisite dalla Coscienza durante il ciclo) era utile per la spinta alla formazione di nuove idee. Dei tre requisiti richiamati, sappiamo che attualmente il primo (annullamento del debito) non si è ancora realizzato, mentre il secondo (Coscienza d’Unità) e il terzo (superamento della paura) sono appannaggio di un numero sempre maggiore di persone, ma non ancora sufficiente alla svolta pratica. Nella 6 Notte della 9 Onda (23 settembre-10 ottobre 2011) e precisamente durante la Convergenza Cosmica (23-26 settembre) questa proposta ha trovato una prima formulazione nella “Ecorete dell’Economia Naturale e Unitaria”. Il processo è stato avviato durante il 7 Giorno (11-28 ottobre), ma solo ora è possibile implementarlo, per via della potenzialità creativa dell’epoca attuale. Sento questa iniziativa in armonia con la Naturalità Organica di una possibile Società basata sull’Unità di Coscienza.

    Come si sviluppa questo progetto? Innanzitutto è necessaria la formazione di un gruppo che abbia fede nell’Unità. Ciascun membro di questo gruppo donerà agli altri membri che lo richiederanno i propri beni/servizi. Per questo motivo è fondamentale che i beni/servizi messi a disposizione dai partecipanti siano fonte di gioia per chi li fornisce. Ad esempio, se provo una immensa gioia a preparare delle torte, il servizio che potrei offrire sarebbe quello di insegnare a fare le torte, oppure fare delle torte per chi lo richiedesse. O, ancora, se amo danzare o cantare, posso mettere a disposizione il mio talento per chi desiderasse imparare danza o canto (magari con la formazione di gruppi di allenamento o un coro). Non è necessario che il servizio offerto sia il proprio lavoro: attualmente, purtroppo, spesso il proprio lavoro non coincide con le proprie passioni. Il bene/servizio deve invece essere la manifestazione della propria creatività.

    Il requisito per la partecipazione attiva alla “Ecorete dell’Economia Naturale e Unitaria” consiste nel saper dare e saper ricevere: solo se si è davvero disposti a donare agli altri e a prendere dagli altri, vi può essere una reale economia naturale e unitaria. Per quanto riguarda l'organizzazione delle attività, ogni membro della rete gestirà personalmente i propri servizi/beni in base agli impegni personali e alle richieste degli altri. Ciascun partecipante potrà quindi organizzarsi come meglio sentirà. Ciò libera un’infinità di energia per la co-creazione, la cooperazione, la passione, e tanta libertà giocosa che abbiamo quasi dimenticato, ma che possiamo di nuovo vivere, come fossimo bambini anche da adulti (questa è la vera saggezza). Per sintonizzarsi sull’Unità di Coscienza è necessario vivere nella presenza della dimensione del Cuore, del proprio Bambino Interiore.

    Marco Fardin


    #47768
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    I transiti di Venere: immaginare un mondo senza segreti

    Il 25 aprile 2012 abbiamo raggiunto il punto di mezzo della 7 Notte dell'8 Onda (Galactic Underworld), l’8 livello di Coscienza che supporta l'energia femminile (e l’emisfero orientale del pianeta). Il Galactic Underworld è iniziato il 5 gennaio 1999 e in circa 13 anni ha riequilibrato 5125 anni di dominio maschile (National Underworld, 6 Onda): da ciò sono derivate sul piano personale tutte le difficoltà relazionali e sul piano politico le guerre tra Oriente ed Occidente. La 7 Notte è l'applicazione del 7 Giorno: nel 7 Giorno del Galactic Underworld (3 novembre 2010-28 ottobre 2011) è avvenuto il primo grande rifiuto del dominio di una parte sull'altra (rivoluzioni nel mondo arabo; in Italia il referendum sull’acqua e il nucleare). Nella prima parte – fase discendente – della 7 Notte (29 ottobre 2011-25 aprile 2012) credo che oramai tutti – o quasi – siamo diventati consapevoli che il governo in generale è solo corruzione: nella seconda parte, dal 26 aprile al 22 ottobre 2012, inizieremo a pensare all'alternativa al governo – non a questo nostro governo particolare, ma al governo in quanto tale. Dal 23 ottobre 2012 saremo invece nell’8 Giorno del Galactic Underworld, mentre il National ed il Planetary Underworld (periodi oscuri) rimarranno rispettivamente per circa 400 e per circa 20 anni nella 7 Notte: ciò significa che vi saranno tutti i presupposti per un cambiamento radicale nella nostra vita. Come percepiamo il mondo, così lo creiamo: è giunto il momento di scavalcare totalmente la finzione che ci attanaglia, cioè essere veri, essere autentici.

    Il ruolo dei media tradizionali (TV, radio, carta stampata) è stato sinora di ostacolo al risveglio spirituale (con rare eccezioni). Questo perché carta stampata, radio e TV si sono sviluppate nel 7 livello, il Planetary Underworld, la Coscienza monistica oscura (materialismo), il cui scopo finale, nell’Evoluzione di Coscienza, era creare internet (nel suo 7 Giorno, ovvero a partire dal 1992), che poi si è rivelato, soprattutto dal 1999 in avanti (e ancor più dal 2005 con la nascita dei social network), lo strumento fondamentale di contrasto al potere maschile. Con gli eventi che si stanno compiendo internet sembra assurgere al ruolo di campo globale di Coscienza, ancora di natura fisica (elettronica) – con tutti i problemi da ciò derivanti: inquinamento, scarsa compatibilità con il corpo umano, persino dipendenza. Lo scopo finale, nella Coscienza d’Unità (9 Onda) non è usare internet, bensì creare un campo collettivo di Coscienza – non più di natura fisica ed elettromagnetica, ma organica. Detto in altri termini: ad un certo punto internet non servirà più. Il punto preciso di inizio di questo processo (come sempre prima nella Coscienza e poi a cascata nella pratica) è il 5-6 giugno 2012, il secondo transito di Venere.

    L’attuale 13 Giorno (14-31 maggio) della 9 Onda è un periodo di grande potenziale: sicuramente avverrà un’accelerazione degli eventi (preparazione al cambio dell’economia globale), a cui ci si può preparare entrando in contatto con l’intero nostro essere, comprese le parti ombra, per ritrovare l’Unità. Il 20 maggio un'eclissi solare vedrà il nostro Sole allineato ad Alcyone, il Sole centrale che si trova nel sistema stellare delle Pleiadi. Questa è la fine di un ciclo importante che è stato in atto per 25.920 anni. Nella mitologia greca le Pleiadi sono le sette figlie di Atlante e Pleione e si chiamano Alcyone, Asterope, Celaeno, Elettra, Maia, Merope e Taygeta. La Terra sta quindi attraversando la cosiddetta cintura fotonica e si pensa che dopo il 2012 l’influsso più forte sulla Terra verrà esercitato dalla stella Sirio. A Chichen Itza, durante l’equinozio di primavera, il Sole proietta un’ombra a forma di serpente sulla scalinata del lato nord della piramide di El Castillo (dedicata a Kukulcan). Il collegamento dell’altare di questa piramide è con la costellazione dei Gemelli (il 20 maggio l’eclissi di Sole avrà luogo sullo zenith della piramide), come un portale galattico di passaggio dalla Terra alle stelle. Il significato simbolico di questo allineamento è pertanto quello di attivare un portale dimensionale tra la nostra parte materiale e la nostra parte spirituale (questo il senso del serpente piumato).

    Riguardo invece al transito di Venere, per i Maya Venere rappresenta l’astro più importante del cielo, perché deve riversare sulla Terra quella Coscienza unitaria tipica di Kukulkan (Quetzalcoatl in azteco), il serpente piumato, iniziatore della loro civiltà. I precedenti transiti di Venere hanno accompagnato un significativo sviluppo globale della comunicazione. Il transito di Venere avviene ogni secolo per due volte (la seconda dopo 8 anni meno 2 giorni) e dura per circa 6 ore, allorquando il pianeta Venere passa tra il Sole e la Terra, oscurando una piccola parte del Sole. Ecco i più recenti transiti:

    1518 (1526), 1631 (1639), 1761(1769), 1874 (1882), 2004 (2012)

    Nel 1519 la flotta guidata da Magellano circumnavigò per la prima volta il nostro pianeta, provocando sulla Coscienza degli abitanti della Terra di allora un impatto sconvolgente. Il secondo paio di transiti di Venere (1631-1639) vide il formarsi in Europa dei primi servizi postali nazionali (ad esempio quello svedese nel 1636), portando la comunicazione scritta, tipica del National Underworld (il cui 7 Giorno iniziò nel 1617), a livello appunto nazionale. Sempre nel 1639 il transito di Venere fu osservato per la prima volta direttamente con successo; ma già nel 1631 fu tentata una prima osservazione del transito basandosi sui calcoli che fece Keplero in base alle sue tre leggi dei movimenti planetari. Questo aspetto è molto importante, perché diede conferma della visione meccanicistica e matematica della realtà che si stava sviluppando come frutto razionale (visione scientifica) dell’energia maschile del National Underworld. Il transito di Venere del 1761-1769 vide il formarsi della comunicazione a livello questa volta non più solo nazionale, ma planetario. Ci troviamo, infatti, a partire dal 1755, all’interno del Planetary Underworld, che deve portare ad una Coscienza globale. Gli astronomi di varie nazioni si prepararono in anticipo per studiare questo nuovo transito del pianeta gemello della Terra, perché intendevano, su ipotesi di Edmond Halley, utilizzare le loro osservazioni come mezzo per misurare la distanza della Terra dal Sole, attraverso una necessaria opera di cooperazione da parte di astronomi localizzati su tutta la superficie terrestre (ben 77 diversi paesi in tutto il mondo). Questo transito di Venere portò per la prima volta nella storia alla collaborazione (comunicazione) internazionale e permise di misurare la dimensione del sistema solare – tutte le successive misurazioni, sino ai giorni nostri, si basano su quella. Il seguente transito di Venere (1874-1882), che si situa all’incirca a metà del Planetary Underworld, coincise proprio nel 1874 con la fondazione dell’Unione Postale Mondiale, con il completamento del collegamento telegrafico atlantico e con l’ideazione del telefono, brevettato da Bell due anni dopo. Da questo momento divenne normale per le persone comunicare da ogni parte del mondo. Lo stesso internet è una conseguenza di questo transito di Venere.

    In generale possiamo dire che negli 8 anni tra il primo ed il secondo transito l’energia sulla Terra, soprattutto per quanto riguarda la comunicazione, è assai amplificata tramite Venere. Anche il transito 2004-2012 ha visto un incremento delle comunicazioni. Ma di che tipo? Sicuramente la tecnologia è avanzata, ma usando ancora lo strumento di internet, che deriva dal collegamento telefonico, già avviato nel precedente transito (1874-1882): dal 2004 si sono diffusi i cosiddetti “social network”, che hanno dato la possibilità di un’interrelazione rapidissima ed esponenziale tra le persone, con circolazione veloce di idee, soprattutto di tipo alternativo al sistema materialista al potere, e quindi con un’energia corrispondente a quella del Galactic Underworld, che illumina l’emisfero femminile del cervello, in contrasto col potere maschile dominante. Posto che gli avanzamenti dal punto di vista materiale (Planetary Underworld) influenzino oggi meno la comunicazione rispetto al ‘700 e all’800, e che siano invece il Galactic e l’Universal Underworld (8 e 9 livello di Coscienza) ad influenzare maggiormente la comunicazione in questo transito di Venere, ci si chiede che cosa il transito del 6 giugno 2012 possa rappresentare da tale punto di vista ed anche in relazione alla ricerca della vita extraterrestre (galattica, appunto). Con il transito di Venere del 2004 (Venere è un pianeta dalle dimensioni simili a quelle della Terra) gli scienziati hanno compreso che la comunicazione con i pianeti extrasolari non è possibile con mezzi elettromagnetici (troppa lontananza – Alpha Centauri, la stella a noi più vicina, si trova a 4,2 anni luce dalla Terra): rimane solo l’opzione “telepatica”, la cui velocità non è limitata alla velocità della luce. La parte simbolico-intuitivo-analogica del nostro cervello è la parte che, attivata con il primo transito del 2004 (è da allora che sincronicità, numeri doppi sugli orologi, incontri animici sono aumentati di frequenza), potrebbe iniziare a manifestarsi pienamente in occasione del secondo transito del 2012. Si parla di opzione telepatica non come la capacità di leggere le parole nel pensiero, bensì come la facoltà di comunicazione profonda con se stessi e con l’altro, l’ascolto del Sé. Ciò significa allo stesso tempo il venire alla luce dell’inganno: non è forse quello che sta accadendo nel mondo finanziario, politico, relazionale, religioso, sanitario? Entrare in questo nuovo campo di Coscienza, dove i Sé comunicano, significa diventare Uno: da qui nasce la vera solidarietà.

    Infine, il 18 giugno 2012 termina un periodo di durata uguale alla 9 Onda prima del massimo stato quantico dell’Universo (9 marzo-28 ottobre 2011), necessario al suo radicamento.

    Marco Fardin
    http://www.coscienzacreativa.com/I%20transiti%20di%20Venere.html


    #47769
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1337249909=maraxma]
    http://hw.libsyn.com/p/8/c/9/8c9928cd3bd74d78/Tempodicambiare-07.mp3?sid=675d81dffa1727080f2afc3c5998cc2b&l_sid=36581&l_eid=&l_mid=3010670&expiration=1337199229&hwt=3e3e7dc2e7739a9c2b7cbee5ce832efa

    al minuto 49 Italo Cillo intervista Marco Fardin a proposito del calendario maya.
    [/quote1337249909]
    http://altrogiornale.org/news.php?item.7193.1
    Leggende Sacre dell'Albero del Mondo

    Il lavoro sconvolgente conosciuto come Hamlet's Mill dei Dott. Giorgio de Santillana ed Hertha von Dechend, ha rivelato che l'”Albero del Mondo” è il singolo concetto prevalente in tutte le antiche mitologie. In Hamlet's Mill hanno associato tutti questi miti con il leggero ondeggiare dell'asse della Terra. Questa leggera ondulazione è conosciuta come “precessione” e gioca un ruolo molto importante nel nostro argomento che tratta di un cambiamento energetico rapido in arrivo sulla Terra in questo tempo. Più avanti nel libro discuteremo la precessione nel dettaglio, come abbiamo anche fatto in The Shift of the Ages. Mentre esiste indubbiamente una connessione tra il movimento dell'asse della Terra e le mitologie dell'Albero del Mondo, in questo capitolo suggeriremo che le nostre interpretazioni eteriche siano anch'esse reali, dato quello che sappiamo sui sistemi energetici toroidali e sferici. Le metafore spesso indicano un collassare dell'Albero del Mondo, interpretato come spostamento dei poli magnetici, ma potrebbe chiaramente coinvolgere un cambiamento massiccio nel campo energetico del Sole...

    Per capire appropriatamente il prossimo estratto, dobbiamo introdurre l'informazione già pubblicata in Il Cambio d'Era e ne parleremo ancora in questo libro. L'asse della Terra oscilla mentre ruota, nel corso di 25.920 anni, ciclo conosciuto come precessione. Sembra che i Maya conoscessero molto bene questo ciclo, dato che il Calendario Maya misura un ciclo di tempo che è esattamente 1/5 della precessione, 5.125 anni. Il Calendario Maya ci da anche la data esatta della fine del ciclo corrente, il Solstizio di Inverno del 22 Dicembre 2012. Jenkins è stato uno dei primi a evidenziare il fatto che in questa data esatta, l'asse della Terra si allinea precisamente con un'area scura della Via Lattea, il centro della nostra galassia. Jenkins lo chiama “allineamento solstizio-galassia” e più avanti riveleremo che è davvero una connessione energetica.

    Per ora vediamo come Jenkins lega questo con i concetti Maya dell'importanza sacra degli alberi. Il piano orbitale o “eclittica” del nostro Sistema Solare è inclinato a circa 60° con il piano piatto dell'”eclittica” della galassia, non sono paralleli, come molti possono pensare. Ricordiamo che l'eclittica del Sistema Solare è vista nei miti dell'Albero del Mondo come piano della Terra e molti confondono questo come indicazione di una credenza nella teoria della “Terra Piatta”. Una inclinazione di 60° è ovviamente l'angolo dentro un triangolo equilatero e questo suggerisce ancora la connessione tra il nostro piano dell'eclittica e la galassia. Cosa più significativa, nel nostro Sistema Solare uno sciamano vedrebbe un asse sopra e sotto i poli nord e sud del Sole, formato dal campo magnetico solare. Questo asse solare è allineato col piano piatto della Via Lattea, sono fuori linea di circa 30°. In certi sistemi mitologici quindi, le due immagini possono rivelarsi fuse e il lavoro di Jenkins e Linda Schele suggerisce che questo avvenne nella cultura Maya:

    IL COME E PERCHE' DELLA DATA MAYA NEL 2012 A.D.

    di John Major Jenkins

    23 Maggio 1994,

    pubblicato in origine nel numero di Dic-Gen '95 di Mountain Astrologer

    “…Stiamo ancora cercando di rispondere a queste domande: Cosa c'è di importante nel solstizio d'inverno del 2012 e come sono stati fatti calcoli così precisi, considerando che la precessione dovrebbe renderli troppo difficili? “Se facciamo un oroscopo (astrologico) standard del 21 Dicembre 2012 A.D., non appare nulla di insolito. In questo modo mi stavo allontanado dalla ricerca, quando Linda Schele mi ha dato un indizio nel recente libro Maya Cosmos. Probabilmente la scoperta più eccitante in questo libro è la sua identificazione del significato astronomico dell'Albero Sacro Maya. Attingendo da una enorme quantità di evidenza iconografica e condividendo generosamente il processo con cui è arrivata alla scoperta, l'Albero Sacro diviene il punto di incrocio dell'eclittica con la Via Lattea. “Infatti la Via Lattea sembra giocare un ruolo importante nell'immaginario Maya. Per esempio, un osso inciso dell'ottavo secolo di Tikal, descrive una lunga canoa che contiene varie divinità. Questa è una immagine del cielo notturno e la canoa è la Via Lattea, che scende sotto l'orizzonte con l'arrivo della notte e porta con sè le divinità che rappresentano le costellazioni.

    L'incredibile sito Maya di Palenque è pieno di Alberi Sacri dipinti e riferimenti ad eventi astronomici. Nel loro libro Forest of Kings, Schele e Freidel hanno suggerito che l'Albero Sacro si riferisce all'eclittica. Apparentemente questa era solo parte del disegno, dato che l'Albero Sacro col quale Pacal è asceso dopo la morte è più dell'eclittica, è la porta sacra verso il mondo sotterraneo. Il punto di incrocio della Via Lattea con l'eclittica è il passaggio e rappresenta la fonte sacra e l'origine… “Dobbiamo anche ricordare a questo punto che il calendario tzolkin sarebbe nato dall'Albero Sacro. L'Albero Sacro è infatti al centro dell'intero corpo dei Miti della Creazione Maya. Dovrebbo esplorare la natura di questa caratteristica astronomica.

    Ancora, possiamo vedere da questa ricerca che l'Albero del Mondo del campo magnetico solare veniva osservato nelle visioni dove si univa con l'Albero del Mondo della Galassia ( di cui parleremo nel prossimo capitolo), formando una relazione quasi perpendicolare tra loro.

    15.15 L'ANTICA VISIONE DI ERMETE TRISMEGISTO…
    ecc..

    2300-2320 Quando gli dei arrivarono, portarono un messaggio mitologico, la cosa più importante che ripetevano continuamente, l'hanno codificato nelle mitologie. Il segreto è il ciclo di 25920 anni della precessione degli equinozi
    2320-2340 Perchè insistevano sempre con questo messaggio? Prima esaminiamo come è arrivato, c'erano due storici importanti negli anni '60, Santillana e von Dechend, hanno fatto un lavoro meraviglioso
    2340-2400 “Hamlet's Mill” e vedete la Terra con un albero che cresce sopra, nei miti antichi detto Albero del Mondo. Hancock è uno di quelli che illustra quel lavoro
    2400-2420 “per qualche inspiegata ragione sembra che certi miti di tutto il mondo siano stati appositamente scelti come veicolo di un corpo complesso di dati che riguardano la precessione degli equinozi.” Include esatti numeri, colori, tanti modi e ripetuti..
    ..
    3000-3020 Il cambiamento interplanetario e genetico che avviene ora, è avvenuto 25000 anni fa e 50000 anni fa..è la pistola fumante, gli dei sapevano di cosa parlavano. L'oscillazione dell'asse terrestre non sembra casuale
    3020-3040 ma risultato di un campo di forza che si fa strada e produce torsione sull'asse e la terra si muove attraverso una struttura che le fa impiegare 25920 anni per muoversi in questa energia, che ipotizzo di natura “geometrica”
    3040-3100 e questa geometria energetica richiede 25920 anni per essere attraversata, quindi avviene il cambiamento nell'energia. I Padri Fondatori sembra che sapessero tutto questo. Se volete sapere cosa avviene con i cosiddetti Illuminati
    https://www.altrogiornale.org/_/forum/forum_viewtopic.php?10546.588#post_118883


    #47770
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    [quote1337266590=farfalla5]
    [quote1337201042=maraxma]
    http://hw.libsyn.com/p/8/c/9/8c9928cd3bd74d78/Tempodicambiare-07.mp3?sid=675d81dffa1727080f2afc3c5998cc2b&l_sid=36581&l_eid=&l_mid=3010670&expiration=1337199229&hwt=3e3e7dc2e7739a9c2b7cbee5ce832efa

    al minuto 49 Italo Cillo intervista Marco Fardin a proposito del calendario maya.
    [/quote1337201042]
    Ciao Mara, ho ascoltato primi tre mp3 di Italo e non so perchè c'è qualcosa che non mi piace in lui…non ti so dire nemmeno cosa… :ummmmm:
    Come se fosse tutto lui…ma naturalmente è solo la mia sensazione.
    [/quote1337266590]

    Il quadro è molto confuso, ma, a mio avviso, Italo Cillo, con le sue ricerche, dà la possibilità di conoscere nuove risorse e nuove interpretazioni dei fatti, anche se non sempre condivisibili.
    Secondo me sta facendo un lavoro enorme; ascoltarlo e leggere gli interventi nel suo blog, potrebbe servire per approfondire alcuni aspetti e cercare di farci un'idea di quanto ci aspetta…
    Poi ognuno trarrà le proprie conclusioni….


    #47771
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1337267453=maraxma]
    [quote1337266590=farfalla5]
    [quote1337201042=maraxma]
    http://hw.libsyn.com/p/8/c/9/8c9928cd3bd74d78/Tempodicambiare-07.mp3?sid=675d81dffa1727080f2afc3c5998cc2b&l_sid=36581&l_eid=&l_mid=3010670&expiration=1337199229&hwt=3e3e7dc2e7739a9c2b7cbee5ce832efa

    al minuto 49 Italo Cillo intervista Marco Fardin a proposito del calendario maya.
    [/quote1337201042]
    Ciao Mara, ho ascoltato primi tre mp3 di Italo e non so perchè c'è qualcosa che non mi piace in lui…non ti so dire nemmeno cosa… :ummmmm:
    Come se fosse tutto lui…ma naturalmente è solo la mia sensazione.
    [/quote1337266590]

    Il quadro è molto confuso, ma, a mio avviso, Italo Cillo, con le sue ricerche, dà la possibilità di conoscere nuove risorse e nuove interpretazioni dei fatti, anche se non sempre condivisibili.
    Secondo me sta facendo un lavoro enorme; ascoltarlo e leggere gli interventi nel suo blog, potrebbe servire per approfondire alcuni aspetti e cercare di farci un'idea di quanto ci aspetta…
    Poi ognuno trarrà le proprie conclusioni….

    [/quote1337267453]
    E' infatti serve a conoscere vari aspetti della situazione che già molto confusa…mi ricordo che mi fece la stessa sensazione David Icke e poi devo dire che su tante cose mi ha illuminato. Ovviamente, come tutte le cose, hanno una parte della verità…scopriamole.
    Mara ultimi tempi non sto granché bene, anzi sto proprio male. Non riesco a leggere, non mi concentro perchè ho un dolore allucinante. Cmq faccio una cura e vediamo se mi ci rimetto in forma. :amicil:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 391 a 400 (di 436 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.