The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda

Home Forum SPIRITO The Mayan Calendar Comes North – La Nona Onda

Questo argomento contiene 435 risposte, ha 25 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 8 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 401 a 410 (di 436 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #47772
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    [/quote1337267453]

    Mara ultimi tempi non sto granché bene, anzi sto proprio male. Non riesco a leggere, non mi concentro perchè ho un dolore allucinante. Cmq faccio una cura e vediamo se mi ci rimetto in forma. :amicil:
    [/quote1337268120]

    mi dispiace molto…. potrebbe essere il cambio stagionale…
    ti auguro di rimetterti al più presto!!!


    #47773
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1337269977=maraxma]

    [/quote1337267453]

    Mara ultimi tempi non sto granché bene, anzi sto proprio male. Non riesco a leggere, non mi concentro perchè ho un dolore allucinante. Cmq faccio una cura e vediamo se mi ci rimetto in forma. :amicil:
    [/quote1337268120]

    mi dispiace molto…. potrebbe essere il cambio stagionale…
    ti auguro di rimetterti al più presto!!!
    [/quote1337269977]
    Grazie tesoro, penso che ho preso un colpo di fresco, ho avuto da fare tante cose e anzi di stare a letto ho peggiorato le cose. Ormai avevo preparato e seguito sto lievito madre e proprio in quel giorno mi ci sono ammazzata di fatiche. Sarà un semplice dolore intercostale ma non mi manco respirare #p


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #47774

    Erre Esse
    Partecipante

    [quote1337280751=farfalla5]
    [quote1337269977=maraxma]

    [/quote1337267453]

    Mara ultimi tempi non sto granché bene, anzi sto proprio male. Non riesco a leggere, non mi concentro perchè ho un dolore allucinante. Cmq faccio una cura e vediamo se mi ci rimetto in forma. :amicil:
    [/quote1337268120]

    mi dispiace molto…. potrebbe essere il cambio stagionale…
    ti auguro di rimetterti al più presto!!!
    [/quote1337269977]
    Grazie tesoro, penso che ho preso un colpo di fresco, ho avuto da fare tante cose e anzi di stare a letto ho peggiorato le cose. Ormai avevo preparato e seguito sto lievito madre e proprio in quel giorno mi ci sono ammazzata di fatiche. Sarà un semplice dolore intercostale ma non mi manco respirare #p
    [/quote1337280751]

    Anch'io ho dei dolori muscolari.
    Spero tanto che ti passino (e che mi passino!)


    #47775
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    La Stella di Venere

    Siamo fatti della stessa Sostanza di pianeti e stelle. La stessa Forza ci anima. Nei primi giorni di giugno il Sole si incontrerà con i due pianeti a lui più vicini, Mercurio il Messaggero e Venere l'Amore. Subito dopo aver abbracciato Mercurio, egli si congiungerà a Venere che, in moto retrogrado, lo attende. In quel preciso istante con un' “eclisse” di Venere, si completerà a Stella a Cinque Punte, iniziata otto anni fa con una stessa “eclisse”. Mente e Cuore così si uniranno in noi e, sempre compenetrati, daranno voce alla Voce dei Cieli che in noi e attraverso noi risuonerà.

    LA STELLA di VENERE

    Il 6 giugno avviene un evento astronomico importante che nel suo significato simbolico perfettamente si inserisce sia nel Lungo Computo del Tempo Maya, sia nella lettura astrologica dei cicli planetari, sia nel nostro sentire interiore. È il completamento della Stella di Venere, il Pentacolo immagine dell'Uomo Perfetto.
    Da sempre, da quando il nostro sistema solare è così concepito, una meravigliosa danza intercorre tra la Terra, il Sole e Venere, pianeta del bel canto il cui suono apporta accordi d’armonia ed equilibrio a questo movimento. È un ciclo perfetto che si ripete da centinaia e centinaia di anni: già i Maya lo conoscevano perfettamente e lo prendevano in considerazione nel calcolo dei loro calendari.
    La Terra, il nostro pianeta blu, se ne delizia, in quanto partecipandovi da protagonista, intesse una relazione d’amore con gli altri due co-creatori che grazie a questa danza, da immemorabile tempo, nell’arco di otto anni disegnano in Cielo un pentacolo, una perfetta stella a cinque punte.
    È la stella di Venere, incontrastato simbolo del Femminile.
    Grande simbolo davvero questa stella di Venere! In esso è racchiuso il segreto della vita, il grande principio della geometria sacra che si basa sul numero aureo. Ogni cosa vivente, così come intere galassie, prende forma secondo queste proporzioni. È lo slancio evolutivo che necessariamente pervade l’universo e produce quel creativo movimento a spirale.
    Tutto questo è racchiuso in questa sacra danza.
    Dan Brown nel suo libro il Codice da Vinci, divenuto best-seller in tutto il mondo in pochissimi mesi, all’inizio del romanzo descrive il pentacolo come il ‘femminino sacro’ o la ‘dea divina’, collegandolo a Venere in quanto dea della bellezza e dell’amore, e rivedendo in esso un simbolo precristiano legato al culto della natura.
    L’eclissi di Venere del giugno 2004 ha decretato dunque l’avvio alla formazione della stella che si completerà a giugno 2012 con una seconda eclissi.
    In questi otto anni il nostro processo evolutivo ha avuto un’accelerazione e abbiamo avuto la possibilità di essere in prima linea per operare quelle scelte fondamentali che ci stanno portando verso una nuova e totalmente edificante visione, atta a costruire un mondo basato su nuove regole e nuovi paradigmi.
    Poiché noi vibriamo in risonanza con le energie celesti, questa stessa stella si è formata anche dentro di noi; dalla nostra profondità potrà poi diventare operativa e aiutarci a liberare il nostro nucleo di luce.
    A man a mano che la stella si è formata nel Cielo rispecchiandosi in noi, il Femminile ha preso sempre più piede sia nella nostra vita individuale sia nella socialità, e soprattutto nella Terra stessa che di questa energia inonderà l’universo attorno a lei.
    I segni zodiacali in cui si sono formate le cinque congiunzioni Sole/Venere che hanno creato le punte della Stella sono Gemelli, punto di partenza e di arrivo, Capricorno, Leone, Ariete e Scorpione. Ogni congiunzione è stata accompagnata dalla fase lunare di plenilunio o novilunio, ed è da notare anche che tre dei cinque segni zodiacali, Capricorno, Ariete e Scorpione, sono sedi di Marte, il dio guerriero (e non della guerra) che nella sua più antica accezione sapeva difendere il bene comune dall’accaparramento egoico di pochi. Tutti questi movimenti celesti hanno sottolineato quanto sia necessaria l’integrazione dell’energia d’amore venusiana nel rapporto tra Maschile e Femminile che, dopo secoli e millenni, troverà finalmente il giusto equilibrio per diventare Unità.
    Interessanti da ‘leggere’ sono i moti celesti nel momento in cui si sono formate le punte poiché rispecchiano ciò che può essere avvenuto anche in noi.
    Quando si è formata la prima punta nel gennaio 2006 eravamo nel plenilunio del Capricorno. Marte il dio guerriero era in Toro, segno governato da Venere, e ha iniziato a smuovere l’energia maschile per trasformarne la parte più aggressiva in azione coraggiosa. Questa punta ha preparato l’entrata di Plutone in Capricorno avvenuta nel 2009 che ha portato in luce tutto ciò che era stato tramato nell’ombra fino a quel momento, tutte le malversazioni e i sotterfugi perpetrati dai governi a danno delle moltitudini.
    Ad agosto 2007 si è formata la seconda punta, tre giorni dopo il novilunio del Leone e con un allineamento straordinario nel segno che vedeva convogliate in una corposità unica le energie di Sole, Venere, Mercurio e Saturno. In quel momento la nostra Essenza più profonda ha cominciato a suggerirci quanto poteva essere grandioso l’abbandonare le volontà distorte del nostro piccolo ego per fare nostra una Volontà più cosmica, e a lei abbandonarsi.
    A marzo del 2009 la quarta punta si è formata in Ariete. In quel momento Venere, insolitamente stazionante in quel segno astrologico per ben quattro mesi, ha aspettato l’abbraccio del Sole al quale si è congiunta, creando la punta appena dopo l’Equinozio di Primavera, prima della Pasqua ed era il novilunio dell’Ariete. Ariete è legato all’elemento fuoco, è il segno di ogni inizio, della rinascita corporale e spirituale. Dopo la purificazione del mese precedente, ha donato il desiderio di presentarsi ‘rinati a se stessi’, con una nuova veste, un nuovo passo e un nuovo suono per poter eseguire un’interpretazione inedita della nostra melodia. Questa punta della Stella ha preparato l’entrata di Urano in Ariete che sta portando tutti quei cambiamenti sociali e personali detronizzando i falsi idoli dal loro piedistallo.
    In un tempo in cui tutte le certezze stanno cadendo sgretolandosi pezzo per pezzo, questo fuoco sembra essere ora un fuoco iniziatico che ci aiuta ad adeguarci a ciò che le forze celesti stanno preparando per noi e ci apre una nuova porta d’accesso verso ciò che viene definita ‘multidimensionalità’, verso, cioè, la conoscenza che esistono mondi sottili incorporati in noi a cui possiamo accedere attraverso la consapevolezza della loro esistenza per poter vivere nella piena Coscienza.
    A ottobre 2010, tre giorni prima del plenilunio dello Scorpione, si è formata la quarta punta. Dei tre segni d’acqua lo Scorpione è quello della purificazione e trasmutazione della materia. Questa quarta punta ha portato la nostra attenzione sul corpo fisico in quanto veicolo per riconoscere e accedere al nostro Corpo di Luce che dimora all’interno di ogni nostra singola cellula. La formazione di questa punta è stata accompagnata da una particolare configurazione astrale tra Saturno e Urano che avviene ogni 45 anni. Opposti tra Vergine e Pesci, la loro azione congiunta ha portato a un cambio di stato. ‘Ad un livello molto profondo, atomico, essi rappresentano il salto per cui un elettrone si sposta da uno stato orbitale dell’essere ad un altro, e ogni cambiamento di stato di un elettrone cambia la natura essenziale della sostanza’. Dall’economia alla politica, dalle arti alla scienza, tutto è investito da quest’ondata di rinnovamento profondo. Se anche in noi abbiamo lasciato avvenire tutto ciò, potrebbero essere radicalmente cambiate le nostre priorità. Saturno, pianeta selettivo, può averci fatto operare scelte atte a rompere schemi ormai troppo rigidi che la forza disgregante di Urano ne ha imposto la distruzione, quegli schemi che non lasciavano trasparire i desideri del cuore. Tutto si riaggiusterà, ma solo se avviene il passaggio su un livello diverso.
    La quinta e ultima punta si formerà il 6 giugno 2012 appena dopo il plenilunio dei Gemelli. La Stella sarà finalmente completa! Tutto il cammino evolutivo compiuto in questi ultimi otto anni grazie alla sua formazione vedrà un punto di svolta epocale in tutti i settori della vita dell’uomo. Urano e Plutone, sempre più compenetrati con l’energia dei segni in cui stanno transitando, non potranno che continuare a produrre sbalzi repentini di stato prima di un vero assestamento basato su un ampliamento di visione e sulla Nuova Coscienza. Nel frattempo Nettuno a febbraio è entrato in Pesci, dove rimarrà fino al 2024: la sua azione fluidifica la mente, dissolve false certezze, oltrepassa i limiti dell’umana ragione per aprire un varco in dimensioni spazio/temporali diverse dove una diversa percezione ci permetterà di comunicare con esse grazie alla Luce di cui siamo composti, e il punto d’amore del Cuore avrà il suo risveglio.
    La formazione della stella di Venere, che lavora per il bene comune, l’amore per se stessi e per gli altri, la gioia della condivisione, l’unione tra gli opposti, ha aperto nuove strade di comunicazione e di ascolto dove non è la verbalizzazione mentale la cosa importante ma, molto più semplicemente, l’apertura del cuore.
    L’apertura del cuore: quella è la porta d’accesso della Nuova Coscienza di cui Venere, con la sua Stella, possiede la chiave.

    Laura Bottagisio


    #47776
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1338577192=maraxma]
    La Stella di Venere

    LA STELLA di VENERE

    Il 6 giugno avviene un evento astronomico importante che nel suo significato simbolico perfettamente si inserisce sia nel Lungo Computo del Tempo Maya, sia nella lettura astrologica dei cicli planetari, sia nel nostro sentire interiore. È il completamento della Stella di Venere, il Pentacolo immagine dell'Uomo Perfetto.
    Da sempre, da quando il nostro sistema solare è così concepito, una meravigliosa danza intercorre tra la Terra, il Sole e Venere, pianeta del bel canto il cui suono apporta accordi d’armonia ed equilibrio a questo movimento. È un ciclo perfetto che si ripete da centinaia e centinaia di anni: già i Maya lo conoscevano perfettamente e lo prendevano in considerazione nel calcolo dei loro calendari.
    La Terra, il nostro pianeta blu, se ne delizia, in quanto partecipandovi da protagonista, intesse una relazione d’amore con gli altri due co-creatori che grazie a questa danza, da immemorabile tempo, nell’arco di otto anni disegnano in Cielo un pentacolo, una perfetta stella a cinque punte.
    È la stella di Venere, incontrastato simbolo del Femminile.
    Grande simbolo davvero questa stella di Venere! In esso è racchiuso il segreto della vita, il grande principio della geometria sacra che si basa sul numero aureo. Ogni cosa vivente, così come intere galassie, prende forma secondo queste proporzioni. È lo slancio evolutivo che necessariamente pervade l’universo e produce quel creativo movimento a spirale.
    Tutto questo è racchiuso in questa sacra danza.
    Dan Brown nel suo libro il Codice da Vinci, divenuto best-seller in tutto il mondo in pochissimi mesi, all’inizio del romanzo descrive il pentacolo come il ‘femminino sacro’ o la ‘dea divina’, collegandolo a Venere in quanto dea della bellezza e dell’amore, e rivedendo in esso un simbolo precristiano legato al culto della natura.
    L’eclissi di Venere del giugno 2004 ha decretato dunque l’avvio alla formazione della stella che si completerà a giugno 2012 con una seconda eclissi.
    In questi otto anni il nostro processo evolutivo ha avuto un’accelerazione e abbiamo avuto la possibilità di essere in prima linea per operare quelle scelte fondamentali che ci stanno portando verso una nuova e totalmente edificante visione, atta a costruire un mondo basato su nuove regole e nuovi paradigmi.

    [/quote1338577192]
    I Maya infatti osservavano con molta attenzione la stella più luminosa del cielo, ma quasi sempre queste congiunzioni portavano qualcosa di molto significativo.
    Staremo a vedere…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #47777
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante




    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #47778
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    🙂
    Grazie Farfallina !
    :kiss:


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #47779
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    li rimetto in evidenza

    [quote1340741017=farfalla5]



    [/quote1340741017]

    … intrigante questa cosa dei cicli dentro ai cicli e delle piramidi dentro le piramidi
    mi è sembrata una cosa molto “logica”… anche se il termine logico non è esattamente quello che ho percepito … ma non ne ho trovato un altro :hihi:


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #47780
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1340743261=prixi]
    li rimetto in evidenza

    [quote1340741017=farfalla5]



    [/quote1340741017]

    … intrigante questa cosa dei cicli dentro ai cicli e delle piramidi dentro le piramidi
    mi è sembrata una cosa molto “logica”… anche se il termine logico non è esattamente quello che ho percepito … ma non ne ho trovato un altro :hihi:

    [/quote1340743261]
    è come diceva il nostro amato Lungold :fri:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #47781

    Rebel
    Partecipante

    :fri:


Stai vedendo 10 articoli - dal 401 a 410 (di 436 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.