uccelli e pesci morti in tutto il mondo

Home Forum PIANETA TERRA uccelli e pesci morti in tutto il mondo

  • This topic has 28 partecipanti and 251 risposte.
Stai vedendo 10 articoli - dal 231 a 240 (di 252 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #90355
    skorpion75
    Partecipante

    Considerazioni Scientifico–spirituali sulla moria degli uccelli
    Relazioni tra uomo – Natura – uccelli

    http://www.disinformazione.it/uccelli_scienza_dello_spirito.htm


    #90356
    brig.zerobrig.zero
    Partecipante
    #90357
    deg
    Partecipante

    L'articolo è di oggi, la moria degli animali continua, le immagini sono impressionanti…

    Millions of dead fish turn up in southern California marina in third bizarre mass animal death in the U.S. in past few months

    http://www.dailymail.co.uk/news/article-1364318/Millions-dead-fish-turn-southern-California-marina.html


    #90358
    Pasquale GalassoPasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Mah! Non so cosa pensare…


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #90359
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    Nel topic ” Per chi ha paura del 2012 ” c'è una conferenza che vi invito di vedere, spiega anche questo fenomeno


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #90360
    kingofpopkingofpop
    Partecipante

    è da fine dicembre che continuano a morire..qua la cosa adesso si fa seria


    #90361
    ansia
    Partecipante
    #90362
    Rebel
    Partecipante

    Stiamo facendo esperienza delle frange esterne dell'onda in arrivo come in questa immagine, e poi sentiremo la forza d'urto del nucleo centrale.

    http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRzAdb-i6Okx6MADQLWfaLQCV8mMbqbV0XfSVh5GE8svKGkWmhMRQ


    #90364
    brig.zerobrig.zero
    Partecipante

    Moria di pesci a Redondo Beach (Los Angeles)

    I funzionari dicono che il pesce è morto per deprivazione di ossigeno nel porticciolo.

    Milioni di pesci morti che galleggiano sull'acqua in superficie a King Harbor (Redondo Beach 08 marzo 2011)

    REDONDO BEACH (KTLA) – Heal the Bay, un'organizzazione leader per quanto concerne la protezione delle coste
    della California del sud, è alla ricerca di volontari per aiutare a ripulire milioni di pesci trovati morti lungo
    la riva di King Harbor vicino a Redondo Beach.

    Mercoledì decine di volontari presso King Harbor hanno eliminato ben 30 tonnellate di pesci morti.

    Eppure, dicono i funzionari della città molto lavoro resta ancora da fare.

    I pesci morti, per la maggior parte sardine, acciughe e sgombri, galleggiavano in superficie.

    I volontari lavorano alacremente dalle 9 del mattino fino a sera inoltrata. L'organizzazione Heal the Bay
    riferisce inoltre che: “Non è necessaria alcuna esperienza di volontariato, ma solamente voglia di aiutare e tanto entusiasmo”.

    I Funzionari hanno detto che lo strato di pesce morto varia dai 30 ai 70 centimetri di spessore e copre il fondo
    del porto.

    Gli esperti avvertono che il tempo è essenziale, perché se il pesce si decompone, i livelli di ossigeno scenderanno
    ulteriormente, uccidendo altre forme di vita presenti nel mare.

    Il decadimento dell'ecosistema potrebbe anche portare ad una fioritura di alghe le quali riducono ulteriormente i
    livelli di ossigeno.

    Heal the Bay ha detto che sta analizzando le condizioni dell'oceano insieme alla Redondo Beach SEA Laboratory e
    all'Università del sud della California.

    “È fondamentale che tutti i pesci morti vengano rimossi entro i prossimi due giorni per evitare un problema ancora
    peggiore”, ha affermato l'organizzazione in un comunicato.

    È stato addirittura utilizzato un camion per l'espurgo delle fogne, aspirando i pesci morti dall'acqua con il tubo
    di plastica.

    Si stima che il costo della bonifica sia superiore ai 100.000 dollari.

    I pesci morti sono stati portati in un impianto vicino a Victorville per essere convertiti in composto organico.

    Le autorità affermano di non sospettare di alcun tipo di avvelenamento.

    “Tutti gli elementi fanno suppore che la causa della morte dei pesci, sia da attribuire alla deprivazione di ossigeno”, dice
    il portavoce della California Department of Fish and Game Andrew Hughan.

    “Non c’è lucentezza da petrolio nè da prodotti chimici”, aggiunge Hughan.

    Il Sergente Keenan ha dichiarato che le autorità sono fiduciose dei risultati dei test che mostrerebbero come la
    privazione di ossigeno abbia causato l'enorme moria di pesci.

    “Una parte dei pesci si trova nel canale del porto e sta bene”, riferisce il signor Keenan.

    “Per qualche ragione, questi pesci sono usciti dal porto e sono morti al largo.”

    Le autorità hanno detto che i pesci probabilmente hanno cercato acque calme verso sera poiché nel porto, lunedì,
    erano attraccate 1.400 navi poiché i venti soffiavano con raffiche fino a 45 mph e le acque erano troppo mosse.

    Il numero di pesci morti è molto elevato ma Hughan afferma che il fenomeno anche se è insolito, non è senza precedenti.

    Si tratta secondo lui di selezione naturale.

    Hughan ha aggiunto inoltre che verranno effettuati test, controlli e analisi chimiche su alcuni dei campioni prelevati.

    Traduzione a cura della redazione di Nonsoloufo

    Fonte: http://www.ktla.com/news/landing/ktla-redondo-beach-dead-fish,0,2760912.story

    Ecco il video reperibile su Yuotube:

    .

    http://www.nonsoloufo.eu/public/dblog/post/moria-di-pesci-a-redondo-beach-los-angeles-163.asp


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #90363
    deg
    Partecipante

    Migliaia di aquile morte in Canada a causa della moria di salmoni

    Lo scorso mese di dicembre (2010) sull’isola di Vancouver, nei pressi del fiume Chehalis, la popolazione degli esemplari di aquila calva è diminuita in pochi giorni a meno di 400 esemplari. Si tratta di una vera emergenza se si calcola che prima del censimento il numero di esemplari superava le 7mila unità.

    La moria che ha colpito le aquile nella Valle di Comox, sul Pacifico della Britsh Columbia, la provincia più occidentale del Canada, ha messo in allarme le autorità forestali. Gli ornitologi del luogo hanno appurato che le aquile sono talmente deboli che cadono dagli alberi. Il volo è talmente impacciato che alcune di esse addirittura precipitano.

    Secondo gli studiosi sarebbe la diminuzione dei salmoni ad aver ridotto alla fame l'intera popolazione delle aquile della costa orientale dell’isola di Vancouver e di Brackendale, vicino a Squamish. Inspiegabilmente i salmoni morirono su tutta la costa della Britsh Columbia subito dopo aver deposto le uova.

    Questa carenza di cibo ha costretto migliaia di uccelli a cercare il cibo nelle discariche della zona.

    I ricercatori ipotizzano che la carenza di salmoni inciderà pure sulla qualità di vita degli orsi della zona, che si nutrono per far fronte al letargo.

    Tuttavia, gli studiosi tranquillizzano sostenendo che il transito delle arringhe dovrebbe compensare l'ammanco di cibo e sfamare le povere aquile.
    http://www.ecplanet.com/node/2365


Stai vedendo 10 articoli - dal 231 a 240 (di 252 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.