uccelli e pesci morti in tutto il mondo

Home Forum PIANETA TERRA uccelli e pesci morti in tutto il mondo

Questo argomento contiene 251 risposte, ha 28 partecipanti, ed è stato aggiornato da  palmimmo 8 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 41 a 50 (di 252 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #90165

    raistlin
    Partecipante

    [quote1294573703=deg]
    [quote1294528858=farfalla5]
    Aeroporto di Tampa chiuso a causa dello slittamento del Polo Nord Magnetico
    http://www.centroufologicoionico.com/articoli/news/326-aeroporto-di-tampa-chiuso-a-causa-dello-slittamento-del-polo-nord-magnetico

    e qui c'è in inglese
    http://news.nationalgeographic.com/news/2009/12/091224-north-pole-magnetic-russia-earth-core.html
    [/quote1294528858]

    Inversione dei poli magnetici e moria di volatili: c'è una relazione?

    [/quote1294573703]

    Sempre più collegamenti fra le due cose. Non sono convinta che siano effettivamente correlate, perchè ci sono troppe cose che non sappiamo, ma sempre più persone stanno facendo due più due.

    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/finestrasullamerica/grubrica.asp?ID_blog=43&ID_articolo=1909&ID_sezione&sezione

    Il Polo si sposta troppo velocemente: aerei e uccelli in tilt

    CORRISPONDENTE DA NEW YORK
    L’aeroporto internazionale di Tampa ha chiuso una delle piste d’atterraggio per lo stesso motivo che potrebbe essere all’origine della morìa di pesci e uccelli che si è verificata in più parti del mondo: la massa magnetica al Polo Nord della Terra sta oscillando più rapidamente di quanto avviene di solito.

    Lo scenario, fra fisica e fantascienza, richiama alla memoria la trama del romanzo «The Core» di Paul Preuss che nel 2003 il regista Jon Amiel portò sul grande schermo con l’omonimo titolo, raccontando la scelta del presidente degli Stati Uniti di fare esplodere degli ordigni nucleari nel magma terrestre per riattivare la rotazione terrestre misteriosamente bloccata. Non siamo certo a tali scenari apocalittici ma le prime scene di quel film, con stormi di uccelli morti che cadevano dal cielo e aerei che precipitavano all’improvviso hanno a che vedere con gli stessi motivi che hanno spinto le autorità dell’aeroporto internazionale di Tampa in Florida a chiudere una delle principali piste d’atterraggio, spiegandone i motivi con dovizia di dettagli.

    Il motivo, come hanno sottolineato i portavoce dello scalo, è che «il Polo Nord magnetico si è spostato dal Canada verso la Russia di circa 40 miglia» – 64,3 km – ad una velocità «più alta del solito» e di conseguenza devono essere ricalcolati circa cento pannelli e quaranta segnali che guidano gli aerei in fase di atterraggio. Se infatti il Polo Nord geografico è un punto convenzionale fisso stabilito sulle mappe, quello magnetico è in continuo spostamento fra il Canada e la Siberia e la sua posizione serve a orientare i piloti degli aerei proprio come una semplice bussola.

    Per avere un’idea dello spostamento del Polo Nord magnetico basti tener presente che 700 mila anni fa era invertito con quello al Sud del Pianeta. L’umanità è comunque abituata a convivere con spostamenti minimi e di conseguenza «i piloti volano con l’aiuto delle bussole magnetiche e le piste di atterraggio sono disegnate lungo i punti di questa bussola», come ha spiegato uno dei portavoce dello scalo, sottolineando però «che il problema è che un punto ritenuto a 180 gradi si trova ora, diciamo, a 190 gradi».

    L’idea che i piloti dei jet commerciali adoperino ancora bussole magnetiche nell’era del Gps via satellite può sembrare anomala ma in attesa di modifiche della strumentazione di bordo delle maggiori compagnie civili l’aeroporto non ha avuto alternativa che ordinare il blocco dell’uso di una pista. Anche le autorità dello scalo di Atlanta, in Georgia, stanno valutando una simile decisione per garantire la massima sicurezza ai passeggeri.

    A conferma delle preoccupazioni di Tampa e Atlanta la «Federal Aviation Administration», che controlla il traffico aereo civile sugli Stati Uniti, ha avallato la necessità di ridisegnare «almeno una delle piste di atterraggio» in tempi stretti. Le notizie in arrivo da Florida e Georgia hanno spinto comunità scientifica ed esperti meteo a prendere in considerazione l’ipotesi che anche l’improvvisa morte di migliaia di uccelli e pesci in Brasile, Gran Bretagna, Italia, Svezia, Nuova Zelanda e Stati Uniti possa essere legata al brusco movimento del magnetismo terrestre.

    Se il Polo Nord infatti si muove in fretta gli uccelli si confondono, perdono l'orientamento, cambiano i loro soliti comportamenti e seguono rotte insolite rischiando di urtare contro correnti d’aria sconosciute che ne possono causare la morte improvvisa. Lo stesso vale per i pesci, il cui orientamento errato può spingerli in acque troppo gelide per sopravvivere, causando la morte di branchi molto numerosi.


    #90166

    deg
    Partecipante

    In effetti, molti uccelli come i piccioni, i corvi, le tartarughe ad esempio si spostano con l'aiuto del campo magnetico, anche i cetacei (ma non ci sono notizie di cetacei arenati in questo periodo o sbaglio?).. :ummmmm:

    Il sesto senso del piccione viaggiatore (2010)
    http://www.pikaia.eu/EasyNe2/Notizie/Il_sesto_senso_del_piccione_viaggiatore_.aspx

    Colombi disturbati dai campi magnetici (2009)
    http://www.aamterranuova.it/article3315.htm

    Australia occidentale, migliaia di uccelli cadono dal cielo (2007)
    http://forum.cosenascoste.com/altri-argomenti/35010-2012-e-campo-magnetico-terrestre-uccelli-cadono.html

    Magnetismo terrestre e animali

    Da qualche anno assistiamo amareggiati a inspiegabili spiaggiamenti di delfini e di balene e a rotte sbagliate di uccelli migratori. Ultimamente abbiamo visto in TV spiaggiamenti di migliaia di delfini nelle Filippine e di centinaia di balene in Australia. Ma cosa sta accadendo? E’ inevitabile che ci si chieda perché tutto questo stia accadendo solo da qualche anno e in fase sempre più crescente. Le spiegazioni che gli scienziato hanno cercato di dare, dal super virus letale per i mammiferi del mare, agli esperimenti con sonar delle marine militari che disorientano i cetacei, non convincono più. Il fenomeno è più vasto di quanto si possa immaginare soprattutto se si considerano i clamorosi errori di rotta di milioni di uccelli che dall’Africa ogni anno migrano sul continente euroasiatico e viceversa e che da qualche tempo invece di tornare sui soliti posti finiscono a centinai di chilometri lontani. Accademia Kronos ha intervistato studiosi e scienziati dell’ENEA, del CNR e di vari istituti universitari, tra cui professori dell’Università della Tuscia di Viterbo, per cercare di capire. Quello che è emerso dai vari incontri, soprattutto con zoologi, è che quasi tutti gli animali che effettuano le grandi migrazioni periodiche o spostamenti, vedi le balene, di migliaia di chilometri, sono dotati di sensori biologici sensibili al magnetismo terrestre. Grazie a questa peculiarità congenita, da tempi immemorabili uccelli e cetacei ed altri animali effettuano migrazioni di migliaia di chilometri da un continente all’altro o da un oceano ad un altro per svernare, trovare cibo e accoppiarsi, senza mai sbagliare rotta. Tutti orientati verso due fari magnetici terrestri: il polo nord e il polo sud. Ma se questi fari si spostano o si affievoliscono è inevitabile che si finisca per perdere l’orientamento. Uno dei motivi di questa situazione è imputabile al Sole, che da diversi mesi, ma per alcuni da alcuni anni, sta modificando sensibilmente il proprio campo magnetico. Magnetismo solare e vento solare interagiscono con il magnetismo terreste aumentandolo o diminuendolo. E’ purtroppo c’è un dato di fatto: il Sole sta prolungando la sua fase di quiete tra il 23° ciclo, terminato a gennaio del 2008, e il 24° atteso a maggio scorso. Ben 11 mesi di ritardo, un fatto mai accaduto da quando il Sole è osservato con criteri scientifici. Questo fenomeno preoccupa per i risvolti climatici e per l’efficienza del campo magnetico terreste. Gli stessi scienziati ammettono che è in atto una diminuzione del campo magnetico terrestre causato forse dalla anomala fase di quiete solare. Oltre a ciò qualche scienziato sta ravvisando, attraverso alcuni fenomeni minori, l’inizio dell’inversione dei poli magnetici terrestri che si verificano ogni 200.000 anni e che, sempre secondo gli scienziati, segnano un ritardo di 500 anni.
    Quindi sulla base delle varie interviste si è in parte compreso il fenomeno dei grandi spiaggiamenti e delle rotta sbagliate degli uccelli migratori. Non sono quindi super batteri o virus, né esperimenti elettronici militari( in questo caso il fenomeno potrebbe essere relegato ad un circoscritto territorio o porzione di mare) a causare tutto ciò, ma il magnetismo terrestre influenzato dall’attività solare e in parte dal nucleo interno della Terra.

    PER SAPERNE DI PIU’

    IL SOLE E L’INFLUENZA SUI CAMPI MAGNETICI TERRESTRI
    Continue variazioni nella velocità, densità, campo magnetico, etc. del vento solare determinano un incessante stato di variabilità all'interno della magnetosfera e condizioni fisiche molto complesse. Le variazioni magnetosferiche, attraverso complessi meccanismi fisici investigati, determinano oscillazioni del campo magnetico terrestre e, conseguentemente, anche le microfluttuazioni “regolari”. Il vento solare può essere accompagnato da una macroturbolenza, responsabile delle tempeste geomagnetiche, oppure dalla microturbolenza generatrice delle micropulsazioni del campo magnetico terrestre.


    Venti solari e magnetismo. Negli ultimi 13 anni la pressione dei primi è calata del 20%

    INVERSIONE DEI POLI MAGNETICI DELLA TERRA

    Per inversione dei Poli si intende di quelli magnetici. Già normalmente il polo magnetico effettua una fluttuazione dovuta alla rotazione terrestre, alla massa e al fatto che il nucleo ferroso della Terra, per attrito con le masse magmatiche sovrastanti, agisce come una sorta di gigantesco magnete. Tali fluttuazioni fanno sì che il polo magnetico non sia stabile (attualmente si trova in Canada) ma si sposti. Ogni largo periodo di tempo (si pensa 200.000 anni) i poli si invertono, di modo che il polo positivo prenda il posto di quello negativo e viceversa. le fluttuazioni dei poli magnetici si sono potute osservare e calcolare tramite il raffreddamento delle colate laviche preistoriche le quali, a causa de

    http://www.nibiru2012.it/misteri-e-curiosita/magnetismo-terrestre-ed-animali.html


    #90167
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    che ci sia anche un collegamento con cropcircles dov'è presente questo simbolo?
    http://www.jonkohl.com/worldview/worldview-assets/newsletters/crop%20circle%202003-UK%20bird.jpg


    #90168
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1294583487=Richard]
    che ci sia anche un collegamento con cropcircles dov'è presente questo simbolo?
    http://www.jonkohl.com/worldview/worldview-assets/newsletters/crop%20circle%202003-UK%20bird.jpg
    [/quote1294583487]
    chi lo sa, potrebbe essere :ummmmm:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #90169
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Un serial televisivo “prevede” le morie di uccelli, in uno scenario di scie chimiche e strane “onde” che si propagano nel cielo

    ———————
    La serie FlashForward (che doveva essere l'erede della fortunata serie Lost) è stata interrotta nel maggio dello scorso anno, siamo sicuri quindi che si tratti di una produzione molto precedente agli sconcertanti casi di morie di massa di uccelli cui stiamo purtroppo assistendo in questo periodo.

    Come già nel caso della piattaforma petrolifera incendiatasi nel golfo del Messico e “preconizzata” dal film Knowing, come nel caso delle carte degli illuminati, ci troviamo qui di fronte ad una strana forma di anticipazione della realtà futura, e ancora una volta in una serie televisiva in cui (come nel caso di Knowing) si fa cenno a segnali che provengono dal futuro.

    Leggiamo infatti sul sito recensioniagogo così come sulla sezione cinema-tv del sito del Corriere della Sera riguardo alla trama della serie FlashForward:

    Per due minuti e 17 secondi l'intera umanità si trova proiettata nel futuro scoprendo cosa accadrà nei prossimi sei mesi. Anche l'agente dell'FBI Mark Benford ha visto il proprio futuro, ma ignora la catena di eventi che determineranno quello che ha visto. Tratto da un romanzo omonimo, la nuova serie dell'ABC si candida a prendere il posto di Lost.

    Ma ecco cosa si vede in uno degli episodi di tale serie (vedi video qui sotto): uno stormo di uccelli che cadono morti giù dal cielo, sotto lo sguardo attonito di un ragazzino nordafricano.

    Nel cielo i segni palesi del passaggio di scie chimiche che velano il sole, e sul finire una strana “onda” (una disturbanza elettromagnetica, ovvero un'arma ad energia diretta che sfrutta tecnologia HAARP?) che si propaga nell'aria? Sembra proprio un'anticipazione di quello che sta succedendo adesso a circa un anno di distanza (la serie è stata realizzata tra il 2009 e il maggio del 2010).

    Qualcuno ha lasciato trapelare (come già nel caso di Knowing e delle Illuminati Cards) i piani delle élite criminali che governano il mondo? Oppure, se è vera l'ipotesi avanzata dal blog Santaruina, qualcuno vuole far partecipare inconsciamente ed involontariamente giocatori e spettatori ad una sorta di ritualistica evocazione?

    Fatto sta che le coincidenze sono davvero un po' troppe perché si possa parlare di “pura casualità”.

    Qui sotto il trailer della serie FlashForward

    [youtube=500,390]2XVeYwHJJq8


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #90170

    Maus_de_Spit
    Partecipante

    [quote1294589127=deg]
    In effetti, molti uccelli come i piccioni, i corvi, le tartarughe ad esempio si spostano con l'aiuto del campo magnetico, anche i cetacei (ma non ci sono notizie di cetacei arenati in questo periodo o sbaglio?).. :ummmmm:

    Il sesto senso del piccione viaggiatore (2010)
    http://www.pikaia.eu/EasyNe2/Notizie/Il_sesto_senso_del_piccione_viaggiatore_.aspx

    Colombi disturbati dai campi magnetici (2009)
    http://www.aamterranuova.it/article3315.htm

    Australia occidentale, migliaia di uccelli cadono dal cielo (2007)
    http://forum.cosenascoste.com/altri-argomenti/35010-2012-e-campo-magnetico-terrestre-uccelli-cadono.html

    Magnetismo terrestre e animali

    Da qualche anno assistiamo amareggiati a inspiegabili spiaggiamenti di delfini e di balene e a rotte sbagliate di uccelli migratori. Ultimamente abbiamo visto in TV spiaggiamenti di migliaia di delfini nelle Filippine e di centinaia di balene in Australia. Ma cosa sta accadendo? E’ inevitabile che ci si chieda perché tutto questo stia accadendo solo da qualche anno e in fase sempre più crescente. Le spiegazioni che gli scienziato hanno cercato di dare, dal super virus letale per i mammiferi del mare, agli esperimenti con sonar delle marine militari che disorientano i cetacei, non convincono più. Il fenomeno è più vasto di quanto si possa immaginare soprattutto se si considerano i clamorosi errori di rotta di milioni di uccelli che dall’Africa ogni anno migrano sul continente euroasiatico e viceversa e che da qualche tempo invece di tornare sui soliti posti finiscono a centinai di chilometri lontani. Accademia Kronos ha intervistato studiosi e scienziati dell’ENEA, del CNR e di vari istituti universitari, tra cui professori dell’Università della Tuscia di Viterbo, per cercare di capire. Quello che è emerso dai vari incontri, soprattutto con zoologi, è che quasi tutti gli animali che effettuano le grandi migrazioni periodiche o spostamenti, vedi le balene, di migliaia di chilometri, sono dotati di sensori biologici sensibili al magnetismo terrestre. Grazie a questa peculiarità congenita, da tempi immemorabili uccelli e cetacei ed altri animali effettuano migrazioni di migliaia di chilometri da un continente all’altro o da un oceano ad un altro per svernare, trovare cibo e accoppiarsi, senza mai sbagliare rotta. Tutti orientati verso due fari magnetici terrestri: il polo nord e il polo sud. Ma se questi fari si spostano o si affievoliscono è inevitabile che si finisca per perdere l’orientamento. Uno dei motivi di questa situazione è imputabile al Sole, che da diversi mesi, ma per alcuni da alcuni anni, sta modificando sensibilmente il proprio campo magnetico. Magnetismo solare e vento solare interagiscono con il magnetismo terreste aumentandolo o diminuendolo. E’ purtroppo c’è un dato di fatto: il Sole sta prolungando la sua fase di quiete tra il 23° ciclo, terminato a gennaio del 2008, e il 24° atteso a maggio scorso. Ben 11 mesi di ritardo, un fatto mai accaduto da quando il Sole è osservato con criteri scientifici. Questo fenomeno preoccupa per i risvolti climatici e per l’efficienza del campo magnetico terreste. Gli stessi scienziati ammettono che è in atto una diminuzione del campo magnetico terrestre causato forse dalla anomala fase di quiete solare. Oltre a ciò qualche scienziato sta ravvisando, attraverso alcuni fenomeni minori, l’inizio dell’inversione dei poli magnetici terrestri che si verificano ogni 200.000 anni e che, sempre secondo gli scienziati, segnano un ritardo di 500 anni.
    Quindi sulla base delle varie interviste si è in parte compreso il fenomeno dei grandi spiaggiamenti e delle rotta sbagliate degli uccelli migratori. Non sono quindi super batteri o virus, né esperimenti elettronici militari( in questo caso il fenomeno potrebbe essere relegato ad un circoscritto territorio o porzione di mare) a causare tutto ciò, ma il magnetismo terrestre influenzato dall’attività solare e in parte dal nucleo interno della Terra.

    PER SAPERNE DI PIU’

    IL SOLE E L’INFLUENZA SUI CAMPI MAGNETICI TERRESTRI
    Continue variazioni nella velocità, densità, campo magnetico, etc. del vento solare determinano un incessante stato di variabilità all'interno della magnetosfera e condizioni fisiche molto complesse. Le variazioni magnetosferiche, attraverso complessi meccanismi fisici investigati, determinano oscillazioni del campo magnetico terrestre e, conseguentemente, anche le microfluttuazioni “regolari”. Il vento solare può essere accompagnato da una macroturbolenza, responsabile delle tempeste geomagnetiche, oppure dalla microturbolenza generatrice delle micropulsazioni del campo magnetico terrestre.


    Venti solari e magnetismo. Negli ultimi 13 anni la pressione dei primi è calata del 20%

    INVERSIONE DEI POLI MAGNETICI DELLA TERRA

    Per inversione dei Poli si intende di quelli magnetici. Già normalmente il polo magnetico effettua una fluttuazione dovuta alla rotazione terrestre, alla massa e al fatto che il nucleo ferroso della Terra, per attrito con le masse magmatiche sovrastanti, agisce come una sorta di gigantesco magnete. Tali fluttuazioni fanno sì che il polo magnetico non sia stabile (attualmente si trova in Canada) ma si sposti. Ogni largo periodo di tempo (si pensa 200.000 anni) i poli si invertono, di modo che il polo positivo prenda il posto di quello negativo e viceversa. le fluttuazioni dei poli magnetici si sono potute osservare e calcolare tramite il raffreddamento delle colate laviche preistoriche le quali, a causa de

    http://www.nibiru2012.it/misteri-e-curiosita/magnetismo-terrestre-ed-animali.html

    [/quote1294589127]

    Quante cose poco chiare….comunque personalmente e modestamente io penso che sia da collegarsi allìinversione dei poli magnetici….poi ognuno la pensa come vuole,ma io,da ignorante in materia credo sia così…poi può darsi che mi sbagli…

    un appunto per te che ti ho quotato leggendo in giro per il forum ho notato che qualcuno ha parlato di granchi alla deriva in grecia 🙂


    #90171
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    Ho trovato un video in cui sembra diano tutta la responsabilità ad haarp

    [link=hyperlink url][youtube=480,385]Pbs9UvcM2Cg[/link]


    #90172
    Quantico
    Quantico
    Partecipante

    San Cesario, in giardino 'pioggia' di tortore morte

    Il proprietario ha avvisato le autorità che eseguiranno analisi sulle carcasse. “Mai vista una cosa simile”, dice. E' il secondo caso in Italia dopo quello dei giorni scorsi a Faenza

    San Cesario (Modena), 9 gennaio 2011

    Dopo i merli dell’Arkansas, i corvi della Svezia e le oltre 700 tortore trovate morte nei gironi scorti nei pressi di Faenza, ora è la volta di San Cesario. Infatti in paese ieri un cittadino si è ritrovato la bellezza di una quindicina di tortore dal collare bianco stecchite in giardino.

    «Dopo aver fatto colazione, sono andato in giardino per togliere le luci natalizie – dice Gianni Sereni (nella foto), residente in una bella villetta di via Predio Porgo 1 – qui di tortore che nidificano ne abbiamo sempre avute, ma ritrovarne una quindicina stese a terra, alla base di tre alberi, mi è parso un fatto inconsueto». «Qualche giorno prima ne avevo trovate un paio sempre nello stesso lato del giardino, ma non ci avevo fatto caso più di tanto – ammette Sereni, 72 anni, ex-geometra che ha lavorato presso l’Aci di Modena, Vignola e Castelfranco – Del resto anche i volatili non sono eterni e possono beccarsi una qualche malattia. Quindi in quel caso mi ero limitato e rimuovere le carcasse e nulla più».

    «Oggi però (ieri, ndr) ce n’erano talmente tante che ho preferito avvisare il Comune. Sono andato alla polizia municipale che mi ha indirizzato al servizio veterinario dove non hanno saputo darmi indicazioni più di tanto di cosa fare. Allora mi sono rivolto ad una televisione locale che poi ha contattato il Centro Fauna Selvatica «Il Pettirosso» di Modena. Mi hanno telefonato e nel pomeriggio sono venuti a casa ed hanno raccolto le tortore. Le hanno messe in un sacco e poi le analizzeranno, così mi è stato detto». In giardino, nell’angolo in cui c’è stato il ritrovamento, rimane solo una gran distesa di penne bianche e grigie.

    «E’ da tanto che io e mia moglie Adonella viviamo qui e non abbiamo mai visto nulla di simile. Né mi pare che dei vicini abbiamo avuto anche loro delle tortore morte in giardino. Mi è parso in ogni caso sensato avvisare dell’accaduto in modo che gli esperti facciano tutte le analisi del caso». Intanto da anticipazioni sulle analisi effettuate all’Istituto Zooprofilattico di Lugo, pare che le tortore piovute dal cielo faentino avessero nel gozzo ingenti quantità di semi di girasole di cui vanno matte. E proprio una dieta a base di questi semi oleosi potrebbe aver intossicato i volatili, già indeboliti dal freddo intenso a cui non sono abituati, causandone il decesso. In ogni caso informazioni più precise sulle tortore decedute si avranno solo nel prossimi giorni, dopo che saranno state effettuate tutte le analisi del caso.

    Paola Magni

    Fonte: http://www.ilrestodelcarlino.it/modena/cronaca/2011/01/09/439710-cesario_giardino.shtml


    #90173
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    bisognerebbe capire, penso, muoiono perchè sbattono a terra o muoiono già in aria?
    ——

    Braden:

    Alcuni sistemi di cura alternativi hanno mostrato un collegamento tra il magnetismo ed il sistema immunitario, il che potrebbe voler dire che il nostro sistema immunitario potrebbe benissimo essere collegato ai campi magnetici della Terra. Sappiamo che uccelli ed animali emigrano lungo le linee di questi campi magnetici e quindi si suppone che il mutamento del campo magnetico sia responsabile del cambiamento dei modelli migratori degli uccelli, registrati ultimamente in Asia e Nord America.

    Il cambio dei campi magnetici spiega anche perché le balene si uccidono arenandosi. Le linee di navigazione che le balene hanno sempre seguito si sono spostate ed ora le hanno condotte sulle spiagge. Quando le riportiamo nell’acqua per ridar loro la libertà esse continuano ad allinearsi con le stesse linee magnetiche ma, seguendole, finiscono per arenarsi nuovamente sulla spiaggia.

    E’ così , sì, certo, oggi è comunemente risaputo. I più rispettabili giornali scientifici dicono che attualmente siamo in pieno capovolgimento ed anche se non sappiamo esattamente che cosa questo significhi, è sintomatico che sia stato riconosciuto non solo da giornali pseudo scientifici o di propaganda ma anche in articoli scientifici.
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/braden/intervista_braden.htm


    #90174

    deg
    Partecipante

    @ Maus de Spit: e mettiamoci pure i granchi!

    Moria di arselle e granchi sulla spiaggia di Scarlino (28 dicembre 2010)
    http://firenze.repubblica.it/cronaca/2010/12/28/news/moria_di_arselle_e_granchi_sulla_spiaggia_di_scarlino-10661131/

    Moria di granchi in UK (6 gennaio 2011)
    http://www.energiemisteriose.com/2011/01/moria-di-granchi-in-uk/

    🙁


Stai vedendo 10 articoli - dal 41 a 50 (di 252 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.