un mondo di confusione–dove arriveremo?

Home Forum L’AGORÀ un mondo di confusione–dove arriveremo?

  • This topic has 21 partecipanti and 124 risposte.
Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 125 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #134563
    palmimmo
    Partecipante

    Ciao Richard
    ti ringrazio per la esauriente risposta, sono entusiasto di conoscere qualcuno che abbia avuto un'avvistamento, in relazione a quello ti volevo domandare se dopo quel avvistamento è cambiato qualcosa, se per caso ne hai visti ancora, se diciamo sei rimasto in collagamento. Non ti è mai venuto il dubbio che magari tu o la tua ragazza potesse essere stati rapiti e non ricordarvelo? Che sensazioni hai provato?
    Io sinceramente non saprei come avrei reagito, è possibile che anziche fermarmi avrei accellerato e via….
    detto sinceramente sarei molto a favore di una totole rivelazione, ma mi auguro che quando lo sarà, sia di giorno e per tutti, mi trastullerei troppo la testa…
    Da quanto ho capito, pensi che la venuta di questi esseri, sempre che siano venuti e non siano sempre stati qui è positiva….
    Ma hai mai pensato che potremmo anche essere delle Galline nel loro pollaio….?
    Io su queste due ipotesi sono molto combattuto e al momento non saprei cosa scegliere.
    Credo che tutto ciò che sia segreto… non sia così buono…
    Io penso semplicemente ci siano più razze o popoli, e di conseguenza più buoni e meno buoni o forse più sensibili o meno.
    Come pensi ci si possa preparare? e il 2012 sarà realmente una data importante in un modo o nell'altro?

    Ho sempre l'impressione di essere(il popolo umano) una marionetta ma non riesco a capire chi ci muove e a che scopo?


    #134562
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    Ciao Richard
    ti ringrazio per la esauriente risposta, sono entusiasto di conoscere qualcuno che abbia avuto un'avvistamento, in relazione a quello ti volevo domandare se dopo quel avvistamento è cambiato qualcosa, se per caso ne hai visti ancora, se diciamo sei rimasto in collagamento.

    nulla di particolare, è un ricordo che rimarrà nella mia testa come un mezzo sogno, piacevole e misterioso, ma ho avuto una conferma a quello che già fin da piccolo davo per scontato.
    Mi ha spinto ulteriormente ad interessarmi a certi argomenti, perchè penso che siano importanti per il futuro del pianeta e facciano parte del nostro futuro, che ci crediamo o meno.

    Sì, più che altro la mia ragazza pur non avendo confidenza con questi argomenti ha fatto dei sogni lucidi particolari che ci hanno fatto pensare anche ai “rapimenti”…ma è rimasto un dubbio vago nessuna paura particolare. Purtroppo a parole non è facile, più che altro la mia ragazza è uscita dall'auto e l'aveva sulla testa poco piu in alto di un lampione, tanto che ha visto un poco la superficie del mezzo che altrimenti era nera come la notte a parte le luci.
    Ha visto come una ruota di “alette” metalliche rotanti attorno ad una delle grosse luci tonde centrali. Per lei è stata una meraviglia, era pronta anche a farsi un giro sopra, poi quando hanno assieme emesso un sibilo crescente, come di “incremento energetico”, e hanno acceso i tre fari in sequenza e in coordinazione, facendo quel secco botto nell'accenderli, allora un poco si è spaventata. Io ero nell'auto e non ricordo di essere uscito, ne vedevo due ma erano piu in alto di quello visto da lei. Per come è avvenuta la cosa siamo rimasti incuriositi e non spaventati, ci siamo fermati perchè lei mi ha chiesto di fermarmi per uscire, ha visto poco sopra una vigna questo ovale di luci che si è acceso dal nulla, circondato da luci multicolore che si muoveva come un “pesce” nell'acqua, a “foglia morta”..poi è salito in alto e lei lo ha seguito fino alla curva dietro dove c'era il lampione ecc..io ero in auto più diffidente di lei e meno sicuro che fossero “ufo”, perchè non ho visto come lei le luci accese attorno. Io vedevo in alto due corpi allungati pieni di lucine rosse e blu, ma potevano essere velivoli normali, però si sono mossi con leggerezza scivolando un poco anche lateralmente e si sono immobilizzati senza fare rumore. Poi quando per poco hanno acceso le luci poste in circonferenza allora ho avuto la conferma.
    Se avessi visto anche io l'oggetto a bassa quota sul lato, sarei sceso credo.

    detto sinceramente sarei molto a favore di una totole rivelazione, ma mi auguro che quando lo sarà, sia di giorno e per tutti, mi trastullerei troppo la testa…
    Da quanto ho capito, pensi che la venuta di questi esseri, sempre che siano venuti e non siano sempre stati qui è positiva….
    Ma hai mai pensato che potremmo anche essere delle Galline nel loro pollaio….?
    Io su queste due ipotesi sono molto combattuto e al momento non saprei cosa scegliere.
    Credo che tutto ciò che sia segreto… non sia così buono…
    Io penso semplicemente ci siano più razze o popoli, e di conseguenza più buoni e meno buoni o forse più sensibili o meno.
    Come pensi ci si possa preparare? e il 2012 sarà realmente una data importante in un modo o nell'altro?
    Ho sempre l'impressione di essere(il popolo umano) una marionetta ma non riesco a capire chi ci muove e a che scopo?

    è un discorso molto lungo, io penso che il primissimo problema dell'umanità è l'umanità stessa qui sulla terra. Se ci sono dei corruttori c'è chi si fa corrompere, altrimenti non combinano nulla.
    Dobbiamo crescere molto, imparare a collaborare per il bene comune, ecc..l'uomo per manipolare l'altro uomo fin da bambino, come i bulli a scuola, usa la paura e la corruzione e il ricatto, non c'è bisogno di cercare gli alieni per incolparli di manipolazione..questo per me è semplice scarica barile come accade al solito..
    Certo che una giusta diffidenza è normale, ma ci siamo creati muri di paure tra di noi, verso la natura e fuori dal pianeta, sempre per manipolazione e mantenere ignoranza.
    Prendendo in considerazione vari elementi, io penso siano sempre stati qua, si manifestino palesemente in certi periodi, come pare accaduto durante le situazioni di guerra mondiale o in certi momenti nell'evoluzione dell'umanità. Lo trovo normale, iniziamo scientificamente a capire quanto sia importante il concetto di “frattale” nell'universo e quanto sia indispensabile comprenderlo per avanzare anche tecnologicamente e per controllare le energie nell'universo e capire la coscienza ecc..
    Questo se lo stiamo capendo noi allora altri lo hanno gia ben capito (i cerchi nel grano sembrano esserne un metodo di insegnamento) e lo stanno applicando nella vita, quindi la vita diviene una catena di scambio e supporto reciproco. Come ora studiamo gli animali e interveniamo anche geneticamente, anche se siamo agli inizi e ancora molto grezzi, così la nostra civiltà un giorno avrà una coscienza cosi amplificata da occuparsi dell'evoluzione di altre civiltà nel “frattale” mi sembra semplice e chiaro.
    Penso che finchè seguiamo l'istinto di sopravvivenza e la paura siamo sempre incatenati e in guerra e manipolati, sempre piu conoscenza, consapevolezza e saggezza, con la giusta misura di diffidenza, ma una saggia diffidenza.
    Il 2012 per me è sicuramente una data particolare, mi sono fatto questa opinione dopo una ricerca abbastanza lunga e su diversi campi, per quanto mi sia possibile.
    Come prepararsi a eventi forti nella vita? Grossa domanda, qualunque sia l'evento ci vuole forza di spirito, non farsi incatenare da timori e terrorismo piscologico, informarsi e crearsi una propria base interiore di riflessione e conoscenza, poi affrontare le cose man mano che si presentano.
    Chi tira i fili è chi impiega la sua vita e i suoi massimi sforzi senza alcuno scrupolo per avere il controllo, il potere sul prossimo, chi manipola il prossimo per esaltare il proprio ego. Prima di tutto responsabilizziamoci noi senza tirare fuori la scusa dell'alieno.
    Anche ci fossero di mezzo degli alieni, comunque c'è chi fra di noi si fa controllare e corrompere, vendendo all'alieno il proprio fratello planetario.
    Però vedi la fregatura? Questa è la solita mentalità con cui i manipolatori ci tengono divisi, la paura del diverso, dell'altro, dell'”alieno”.
    In questo modo fanno il gioco sporco mentre la gente si fa la guerra, instillando nei secoli questa mentalità la possono eventualmente usare per tenerci in guerra anche fuori dal pianeta.
    Io penso che una civiltà che guadagna un posto libero nello spazio e non si autodistrugge prima è ben oltre questo modo di operare.

    Per me un disclosure c'è stato tra le tante importanti testimonianze e altre informazioni recenti, non so se ci sarà a breve un disclosure ufficiale, è una ipotesi.


    #134565
    Anonimo

    [quote1275896951=palmimmo]
    Ma hai mai pensato che potremmo anche essere delle Galline nel loro pollaio….?
    Io su queste due ipotesi sono molto combattuto e al momento non saprei cosa scegliere.
    [/quote1275896951]
    Ciao Palmimmo, vedere qualcosa di tangibile e di straordinario che potrebbe drasticamente influenzare le nostre scelte presenti e future non è mai un caso ed è necessario prepararsi come hai intuito.
    Se desideri il bene dell'umanità nel suo insieme – nessuno escluso, stanne certo che sarai tu il padrone degli eventuali incontri con gli esseri extraterrestri ed entrambe le parti tu e loro ne ricaverete grossi benefici spirituali, e forse non unicamente quelli.
    Anche non incontrando alcuno fisicamente, basta il pensiero cosciente per comunicare l'amore e a volte ricevere qualcosa.
    Se però desiderate solo il vostro bene (Mors tua vita mea) quegli “esseri” o arconti, vi spenneranno come polli e vi venderanno ai loro superiori, che non è il diavolo ma l'ego umano – il più terribile e più reale del diavolo immaginario…..
    Tengo a precisare che le entità interdimensionali negative, quelle che oggi vengono chiamate “arconti”, non esistono in natura ma vengono prodotte, o materializzate, composte dalla nostra mente – come si evince dal video sotto – una mente piena di pretese e aspettative immeritate dette forma pensiero, che non sono “alieni”, semmai alienati dalla realtà, ma che sono invece copie energetiche (“l'ombra”) degli umani inconsapevoli o dormienti, autogenerate dall'uomo stesso, quell'uomo senza valori e con delle cattive intenzioni…..
    Aver paura degli Alieni equivale ad aver paura di noi stessi; il Giusto non teme gli esseri extraterrestri perché non teme il proprio lato oscuro, dato che lo ha conosciuto, elaborato, superato e trasceso. Molti cercano gli oscurati fuori ma la vera oscurità è esclusivamente dentro ogni uomo.
    Vedere, incontrare, comunicare con gli Esseri positivi significa l'apertura; imbattersi in presenze inquietanti vuol dire la chiusura interiore, mancanza di Amore, poiché il caso non può esistere tutto è interdipendente – e nel campo spirituale il simile attira sempre il simile.
    Dipende da noi se vedremo chi ci piacerebbe vedere, oppure i nostri guardiani-carcerieri creati o invitati da chi preferisce manipolare (invece di Osservare e Comprendere) la nostra e altrui mente.
    Per incontrare gli extraterrestri, quelli saggi, la premessa è innanzitutto cercare di Amarli fin da subito senza i secondi fini, senza condizioni imposte, senza preconcetti, senza pregiudizi.
    E come si potrebbe Amare i non terrestri mentre nello stesso tempo si è razzisti nei confronti dei fratelli terrestri, che non la pensano come noi, che hanno un altra opinione filosofica, un altra religione, un altro orientamento sessuale, un altro ceto sociale, un altro colore della pelle, un altra razza, genetica, intelligenza ecc.?
    Guardate, che i veri extraterrestri – se ovviamente escludiamo i “fake” militari e forme pensiero, vampiri, spettri, arconti prodotti dall'uomo – sono estremamente sensibili al nostro inconscio o il vero Sè perciò a quello che realmente pensiamo della gente, vicina e lontana.
    E' noto che gli extraterrestri leggono il pensiero umano con gran facilità.
    “Odiare” loro, seppur involontariamente, significa “odiare” noi stessi perché tutti gli Esseri dell'uni-verso sono Uno pertanto l'amore non perfetto o non sufficiente (secondo lo standard cosmico) ci esclude dal contatto pubblico e privato. Non saper o non voler Amare il Tutto ci rende inadatti per le comunicazioni interplanetarie, oltre al fatto che la mancata connessione con gli altri ci rende piuttosto miserabili e schiavi. Di noi stessi. E da qui, il discorso simbolico sugli Arconti nella letteratura Gnostica…..
    Gli arconti, o finti alieni, siamo noi, una parte di noi – la tradizione, l'abitudine, il costrutto mentale, maya o illusione, l'autoconvinzione di avere sempre ragione a prescindere, una falsa visione dell'Uomo, la parte di noi stessi ben radicata che vorrebbe sopravvivere.
    I veri esseri extraterrestri non possono violare il nostro libero arbitrio, dunque siamo noi a dover polverizzare il muro di separazione (ossia gli arconti) da noi ideato, voluto, edificato, sostenuto e mantenuto. Un muro di divisione tra noi e la vera Realtà, la quale non riesce a scorgere nemmeno un David Icke e nemmeno un dott. Malcor….. Ma c'è.

    parte 15/41 Rapimenti Alieni Convegno Milano 17 febbraio 2007

    [youtube=425,344]YTOWRWZV9Qg


    #134566
    giusparsifalgiusparsifal
    Partecipante

    Giusto perchè mi sembra in linea con il titolo del thread

    CASO SANTORO

    “Se Masi oscura Annozero
    spegnamo la tv per un giorno”

    Adriano Celentano scrive una lettera a Repubblica. La vicenda del giornalista come spunto per una riflessione sulla libertà di informazione, la pubblicità, le devastazioni ambientali
    di ADRIANO CELENTANO

    CARO direttore, non credo che nel 2012, come ci racconta l'omonimo film, ci sarà la fine del mondo. Certo però i segnali che ci arrivano da ogni parte del pianeta sembrano tutt'altro che incoraggianti. E quanto più i segni appaiono di ordine distruttivo, tanto più i politici, quelli che comandano, sembrano essere investiti da una stupidità devastante.

    La Terra ci avverte che non è più possibile dipendere dal petrolio. E per farcelo capire ci sta vomitando addosso 19mila barili di peste al giorno, oscurando il mare degli americani e rischiando quindi, di avvelenare l'intera catena alimentare. Questo è ciò che ha causato Bp, la più grande azienda petrolifera del mondo, che come dice Obama è rigorosamente attenta a contare gli spiccioli con la gente del Golfo Messico vittima di questo immane disastro. E pronta invece a pagare dividendi da 10 miliardi di dollari ai suoi azionisti. Il fatto che poi siano morti 13 lavoratori anche questo è sembrato del tutto irrilevante. La marea nera però non si ferma. Un segno questo che, da parte della terra, ci arriva come un qualcosa che ha tutta l'aria di un ULTIMATUM: “Se continuerete a trivellarmi, il mare di tutto il pianeta morirà. E prima ancora, morirete voi”.

    Un avvertimento quindi dalle dimensioni catastrofiche che tuttavia sembra non impressionare minimamente il governo italiano. E' di pochi giorni infatti, la notizia che riguarda un via libera da parte del nostro folle governo a trivellare il bel mare della Sicilia.

    Evidentemente i rosicchiatori della maggioranza han pensato che tutta quella purezza nelle acque cristalline dei siciliani è sprecata. Perché non imbrattarla con un po' di petrolio e di catrame? Il guadagno che se ne ricaverebbe sarebbe abbastanza per seppellire l'intera isola. E a breve scadenza la Liguria e il Veneto.

    Senza contare poi la riapertura delle centrali nucleari contemporaneamente alla chiusura della LIBERTÀ DI STAMPA, a onor del vero non ancora a REGIME, ma il governo ci sta lavorando con tenacia e perseveranza. Tutti segni questi (di SQUILIBRIO), che vanno di pari passo con l'incazzatura del Pianeta. Un altro dei tanti segni apparentemente di minore importanza, è per esempio quello del direttore generale della RAI Masi, il quale ha epurato la trasmissione di Michele Santoro, spezzato a metà la voce della Dandini, mentre la danza di Ballarò si avvia ad essere più fuori che dentro. Ma il segno peggiore è forse quello che viene dalla gente, a cui Berlusconi rimbocca accuratamente le coperte. Una specie di torpore dal quale gli italiani, pare non abbiano alcuna intenzione di destarsi.

    Perché destarsi vorrebbe dire reagire, combattere le ingiustizie contro la democrazia. Contro il bavaglio. Contro la corruzione. Naturalmente non certo con la violenza. Ma con le stesse armi che impone sua MAESTÀ “il PROFITTO”. Fin dai più remoti albori del mondo, è stata l'arma più potente e moderna che ci sia. Nessuno mai però si era accorto che quest'arma la posseggono solo i poveri. La vera grande ricchezza non è quella dei ricchi. Ma quella dei poveri. Non c'è nulla di più ricco di chi non ha niente. Poiché è il popolo dei poveri che decreta la ricchezza dei potenti.
    Ecco che allora se il prossimo palinsesto della Rai lo decideranno i poveri anziché Masi, succederà che Santoro non potrà non andare in onda.

    Dobbiamo solo decidere il giorno, non ha importanza se di mercoledì, giovedì o lunedì. L'importante che nessuno guardi la televisione nel giorno in cui Santoro 1 è stato cancellato. Un Buco Nero, quindi, per Rai e Mediaset che durerà finché egli non sarà riammesso col suo “Annozero”. Viene spontaneo domandarsi quanto potrebbero reggere sia la Rai che Mediaset il peso dei mancati introiti provenienti dalla pubblicità nel giorno in cui nessuno guarderà la televisione. Sarà, dunque, il giorno di una nuova rivoluzione. Una rivoluzione silenziosa che non avrà bisogno di finanziamenti. Poiché senza una lira, ma soprattutto senza alcuna violenza avremo registrato il maggior profitto mai realizzato nelle perdite del consumismo. Sarà quindi il giorno della nascita dell'ANTIPROFITTO, che sconfiggerà i mali del profitto.
    (07 giugno 2010)

    http://www.repubblica.it/politica/2010/06/07/news/celentano_santoro-4626049/


    #134567
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    :bravo: :bravo:

    Una precisazione, il pianeta non muore, noi di sicuro
    non ho altro modo di descrivere queste persone come gusci vuoti

    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.1671
    “A molti sembrerà di aver perso la propria anima in questi giorni finali. Così intensa sarà la natura dei cambiamenti che coloro che sono deboli spiritualmente diverranno pazzi, non siamo nulla senza spirito. Loro spariranno, sono solo vascelli vuoti inutili. “


    #134564
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    [quote1275908451=giusparsifal]
    Giusto perchè mi sembra in linea con il titolo del thread

    CASO SANTORO

    “Se Masi oscura Annozero
    spegnamo la tv per un giorno”

    [/quote1275908451]

    Bella iniziativa, però temo che la gente avendo solo la tv come fonte di informazione di questo non lo saprà mai.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #134570
    palmimmo
    Partecipante

    Per quanto riguarda quello che dice 'nessuno', posso che dire che proprio l'altro giorno ci stavo pensando, nel senso che tutti sentiamo qualcosa o la vediamo, ma ognuno la interpreta come meglio sa o con i mezzi che ha, di conseguenza ognuno ha la prorpia visione della realta, che a questo punto non saprei neppure definire realta, ma ciò che non mi è chiaro è perchè una persona che non si è mai interessato di vita extraterrestre e quindi viva una solida vita terrena senza avere per la testa ufo fantasmi o altro, riesce a mettersi in contatto, magari vedere un ufo, o magari essere rapita, se non crede a la loro esistenza non dovrebbe poter vedere!
    Io credo che si ognuno vede ciò che vuole vedere e lo interepreta come crede, ma penso che il fatto sia reale e non dipende dalla credenza o meno.
    Spesso ho dei dubbi sulla gente in manicomio, nel senso come faccio a definirli Pazzi, magari vedono o sentono qualcosa che noi non sentiamo perchè forse siamo solo su una frequenza diversa…d'altronde i cani vedono in bianco e nero e noi a colori….
    Ma il fatto è reale, forse il nostro cervello ne sarà pronto in futuro e allora avremo una visione più chiara.

    Per la leggenda degli Hopi, posso solo dire che leggendo Sitchin dice esattamente le stesse ne suoi libri.
    I sumeri hanno praticamente le stesse leggende con nomi diversi,ma gli stessi!
    Ma vi siete mai chiesti cosa succederebbe se non succederebbe niente, tutte le convinzioni e le idee di questi anni dove andrebbero!!!!


    #134571
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    nel mondo si discute sempre di tante cose, ognuno si fa una idea, man mano si fa esperienza e si capiscono o meno..ecc..cosa deve succedere se “non succede nulla”? Niente, alcune cose le avremo capite in un modo o in un altro, avremo discusso e imparato altre cose ecc..
    Comunque per me è palese che in questi anni stiano accadendo tante cose e molto influenti sulle coscienze di chi riflette, chiaramente chi se ne frega di tutto ed evita di riflettere la pensa diversamente..

    Il discorso sul fatto che ognuno ha la sua visione e interpreta..sicuramente, ma non è da estremizzare perchè si vuole evitare di accettare la visione degli altri, anche qua c'è un limite in questo
    se vediamo un aereo assieme io e te siamo convinti che era un aereo perchè lo abbiamo visto bene e assieme, era sopra di noi
    Se lo raccontiamo a qualcuno che è convinto che in quella zona non potevano esserci aerei, potrà anche dirci che ci sbagliamo, ma l'aereo era lì, punto e basta, non si può spiegare tutto sempre dicendo “Ognuno ha la sua impressione”

    Chiaramente è diverso dal parlare di aerei perchè staremmo discutendo di ufo, è come se parlassimo di aerei e gli aerei non fossero ancora stati inventati e di comune difussione e visibilità, si parla di consenso comune accettato.

    Visto che non ho potuto vedere la totale superficie fisica, ci si puo chiedere erano tre elicotteri?
    Tre elicotteri per quanto silenziosi a quella distanza li senti, uno di questi è apparso poco sopra un campo, hanno fatto una manovra coordinata in cui hanno emesso un sibilo e acceso tre fari e altre luci che delineavano una circonferenza ed erano varie file di luci piu piccole poste in circonferenze concentriche, accese in sequenza 3-4 secondi prima di sparire.

    Erano mezzi militari sconosciuti? Bene, tanto di cappello, per il tipo di silenziosita totale, invisibilita, sono scomparsi di colpo, tipo di manovrabilita e movimento ecc..
    Erano mezzi terrestri allora..va bene comunque, erano tre oggetti fisici, che mi hanno per vari motivi portato a considerarli mezzi volanti di natura non terrestre e questo per le ricerche e le informazioni che ho recepito.
    Se erano terrestri bene comunque, l'esperienza per me è stata positiva e ha avuto seguito positivo, costruttivo. Questa è la mia testimonianza, dato che hai posto la richiesta sugli avvistamenti. 🙂
    Preciso che io fin da piccolo avevo espresso curiosita in questo argomento, non ho pero fatto ricerche specifiche fin da piccolo, ma piu che altro di recente, ero gia alla ricerca di certe informazioni prima dell'avvistamento.

    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.598
    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.440

    che ci piaccia o meno queste testimonianze esistono e sono numerose e valide

    [youtube=480,385]ocHFFj3p6b4
    ognuno può continuare a considerarle come crede, è giusto.


    #134568
    Nuzzi
    Partecipante

    Ciao Palmimmo, benvenuto.
    Sono d'accordo con te quanto affermi che una cosa è la realtà e una cosa è la percezione della stessa.
    Non sono per nulla d'accordo con chi afferma, in termini assoluti, che la realtà è il frutto della mente.
    Falso.
    La percezione della realtà è il frutto della mente, la realtà stessa no!
    Come è possibile separare la realtà della mente da quella vera?
    O è molto difficile rispondere a questa domanda e molti hanno preso spunto da questa difficoltà per dire “ehi non esiste una realtà assoluta!” “la realtà è soggettiva, è creata dalla tua mente”.
    Se prendi il film matrix è una metafora magistrale di questo modo di pensare.
    Io sono dell'idea che la mente (almeno la mia) non può piegare la realtà a suo piacimento senza produrre alienazione.
    Cioè io posso convincermi che pur vivendo in un monolocale di 20 metri quadri quella sia “un'ambinente meraviglioso e consono ai miei bisogno” ma quando lo faccio devo assolutamente produrre un distaccamento dalla realtà che invece è ben diversa.
    Per questo mi puzzano i vari metodi derivanti dal “pensiero positivo” che dicono che a seconda di come pensi crei la tua realtà!
    Vuoi essere ricco? Devi immaginarti ricco sfondato, devi immaginarti una cascata di banconote che ti piovono addosso e se riuscirai a crederci veramente allora attirerai quel denaro.
    Andiamo! …ma non credete che i bambini che muoino di fame nel mondo non desiderino con tutti loro stessi mangiare? Non pensate che ci pensino continuamente tutto il giorno?
    Come mai a loro non funziona? Semplice perchè non è che hanno fame perchè non sanno pensare nel modo giusto ma semplicemente perchè c'è qualcuno che ha cascate di soldi proprio perchè tiene quella genete in quella posizione!
    Secondo me la metodologia new age del “pensiero crea realtà” soprattutto quando si parla di profitti da questa tecnica sia IL MODO CON CUI LA SPIRITUALITA' SI è VENDUTA AL CAPITALISMO.
    Per questo ne sto alla larga come la peste.
    Poi è evidente che a seconda dei miei processi mentali io sarò condizionato e vedrò una cosa o non la vedrò… però questo non dimostra che la relatà oggettiva non esiste, dimostra solo che la realtà oggettiva si crea dalla sintesi del numero più alto possibile delle realtà soggettive.


    #134572
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    giusto, bisogna capire e attingere dalle cose e dalle informazioni in una corretta misura
    Cercare di essere positivi e ottimisti quando e quanto è possibile, è un modo per facilitare un migliore percorso, per avere più carica interiore ecc..altra cosa è estremizzare e pensare che l'universo funzioni come una macchinetta, per cui pensi positivo e hai risolto tutto.
    Diverso è divenire coscienti che il modo in cui pensi, parli e agisci influenza la realtà attorno a te, quindi capire come meglio, entro i tuoi limiti, puoi influire.


Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 125 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.