Uscire da matrix

Home Forum PIANETA TERRA Uscire da matrix

Stai vedendo 10 articoli - dal 61 a 70 (di 197 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #93570
    Siberian KhatruSiberian Khatru
    Partecipante

    vi sembrera' strano ma da un paio di giorni mi massaggio la cervicale strano sentire il cuore pulsare propio in quella zona non lo sapevo meglio del polso basta mettere una mano alla base del collo e lo sentite, il battito.
    Perche' quella zona bhe nel film matrix sono collegati li'.
    Ci vorrebbe uno scudo affinche matrix non entra nel cervello e governa il cuore
    metallo?Plastica, luce. non lo so.


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #93569
    Olegna
    Partecipante

    [quote1349723515=Tru]
    vi sembrera' strano ma da un paio di giorni mi massaggio la cervicale strano sentire il cuore pulsare propio in quella zona non lo sapevo meglio del polso basta mettere una mano alla base del collo e lo sentite, il battito.
    Perche' quella zona bhe nel film matrix sono collegati li'.
    Ci vorrebbe uno scudo affinche matrix non entra nel cervello e governa il cuore
    metallo?Plastica, luce. non lo so.

    [/quote1349723515]
    [color=#9900cc]Niente e nessuno può intaccare la tua volontà, scegli di essere.[/color]


    #93571
    Siberian KhatruSiberian Khatru
    Partecipante

    Rumore bianco da wikipedia

    White noise

    Il rumore bianco è un particolare tipo di rumore caratterizzato dall'assenza di periodicità nel tempo e da ampiezza costante su tutto lo spettro di frequenze.

    È chiamato bianco per analogia con il fatto che una radiazione elettromagnetica di simile spettro all'interno delle banda della luce visibile apparirebbe all'occhio umano come luce bianca.

    Nella pratica però il rumore bianco non esiste: si tratta di un'idealizzazione teorica, poiché nessun sistema è in grado di generare uno spettro uniforme per tutte le frequenze esteso da zero a infinito, mentre nei casi reali d'interesse il rumore bianco è al più riferibile ad un intervallo di frequenze (rumore bianco a banda finita o limitata). Si presenta così spesso uno spettro con caratteristiche simili al rumore bianco, ma con ampiezza maggiore alle basse frequenze e minore fino ad azzerarsi alle frequenze maggiori.

    Esiste in natura nella pioggia, in una cascata, nelle onde del mare, le foglie nel vento, nelle trasmissioni eletriche fuori banda. Azzera le frequenze dell'ascolto.
    Come direbbe gesu chi ha orecchi per intendere intenda.
    Per uscire da matrix forse questa e' la chiave un suono che copre tutti gli altri suoni un suono naturale che scorre da milioni di anni tra i fiumi tra i mari tra le foglie degli alberi e il grano.


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #93572
    renae
    Bloccato

    Lupo Bianco sembri uscito da una favola..


    #93573
    DESTINO
    Partecipante

    bisogna dare a matrix il giusto valore!! pur sapendo che la realta ultima non è…….matrix. ma c è questa cultura nella massa?? no!


    #93574
    Siberian KhatruSiberian Khatru
    Partecipante

    [quote1350408835=Renée]
    Lupo Bianco sembri uscito da una favola..
    [/quote1350408835]
    Grazie, io spero propio di uscire da sta favola ovvero Matrix.

    Vedi tu sai che sto mondo e' una favola ma.. pensi che sono io la favola di questo mondo perche' opera il condizionamento se vedi il vero ti assicuro che e' questo mondo che e' davvero una favola. Gesu' era venuto a dirci questo a salvarci e a svegliarci.
    Chi ha orecchi per intendere capisca, chi vede invece diventi cieco. Ce' molto di piu' a questo mondo ma mi dispiace non sono i soldi ci sono diamanti e oro e pietre preziose di ogni tipo questa e la nuova gerusalemme.


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #93575
    brig.zerobrig.zero
    Partecipante


    Il ricordo è memoria di un presente che fu. E quel che fu, per avere una esatta collocazione cronologica, deve essere riferito nella memoria a fatti certamente datati; altrimenti non è collocabile, altrimenti è un « non ora « che non si distingue da tutti gli altri « non ora « che la memoria riesce a ricordare. Questo perché la coscienza è sempre al presente.

    Una coscienza che sia al tempo passato o futuro è inconcepibile: passato o futuro rispetto a che cosa? Al proprio essere. Ma siccome la coscienza è l'essere, è assurdo per misurare la propria distanza, separazione, disidentificazione, eccentricità, prendere quale punto di riferimento se stessi: il valore sarà sempre zero. Perciò la coscienza è sempre al presente, sicché il proprio essere è sempre solo quello del momento presente. Ogni momento siamo un essere diverso e, infine, quale reale condizione di esistenza, siamo un essere totale.


    Questa concezione della Realtà esistente, rendendo partecipe della Divinità tutto quanto esiste, spiega come niente e nessuno possa essere considerato reietto, escluso, perduto. Tuttavia, mentre conforta con la certezza che nessuno può perdersi definitivamente – anzi ognuno è destinato fatalmente alla massima gloria dell'esistenza assoluta – può indurre a credere che non abbia alcun valore cercare di mutare gli avvenimenti, migliorare le situazioni e le persone essendo già tutto esistente al di là del tempo e della volontà dell'uomo.

    Una simile errata conclusione è evitata tenendo presente che, siccome tutto quanto è percepito da ciascun essere, costituisce uno stimolo alla sua evoluzione, alla costituzione e rivelazione della sua coscienza – ed anche se la percezione è comune a più esseri rappresenta per ciascuno un'esperienza personale – ne risulta che tutto quanto esiste è come se esistesse solo ed esclusivamente per ciascun essere, solo per la costituzione-rivelazione della sua coscienza, come se ciascun essere fosse al centro di uno spettacolo vitale concepito solo per lui ed egli fosse l'unico essere ad esistere. Mentre, in realtà, innumerevoli sono gli esseri, pure essendo ciascuno unico e irripetibile. Perciò ciascun essere – essendo come se fosse l'unico ad esistere – è come se fosse l'unico a partecipare, manifestare, far esistere la coscienza assoluta.

    Allo stesso modo siccome la realtà colta da ciascun essere è percepita in successione, in divenire, è come se la realtà fosse tale, cioè stesse ora sviluppandosi, prendendo corpo, mentre in effetti la Realtà esiste già nella sua completezza. Tuttavia non potrebbe esistere se non si manifestasse così come ciascun essere la percepisce e la manifesta. Perciò nel momento in cui il sentire è sentito è come se fosse il momento in cui prende esistenza; da qui l'importanza della propria esistenza e della propria volontà.

    http://www.cerchiofirenze77.org/Brani/15_la_futura_condizione_di_esistenza.htm :medit:

    http://www.dailymotion.com/video/xdx5d3_evolvenza_news [color=#ff6600][size=7]Evolvenza[/color]


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #93577
    Siberian KhatruSiberian Khatru
    Partecipante

    Secondo me tutto quello che viviamo è apputo Matrix. Cioè una non vera realtà e Gesu il Cristo l'eletto è venuto a salvarci cioè a liberarci da questa falsa realtà. Il prolema è che il messaggio di Cristo, la buona novella è rimasto nascosto e anche non comprensibile il che ha generato il sistema chiesa cattolica e le altre solite cose.Ci siamo forse liberati dai soldi, o da tutti quei desideri che ci assalgono sempre? NO.

    Sono sempre schiavo di qualcosa.
    Che significa se non rinasci di nuovo ? Rinascere, resurrezzione, risvegliarsi.. ma come si fà


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #93578
    Olegna
    Partecipante

    [color=#9900cc]Una delle tante risposte su come si fa, è svegliarsi, far si che il Se superiore ci faccia da porta, infatti accade che ogni tanto facciamo un passo avanti nell'evoluzione del Se, e ad un briciolo alla volta siamo sempre piu consapevoli.
    Rimane sempre l'atteggiamento che abbiamo in questa “realtà olografica”, se non sorridiamo ad ogni situazione della vita, rischiamo di soffocarci schiacciati dal mondo, e soffochiamo il nostro vero Io.[/color]


    #93579
    Siberian KhatruSiberian Khatru
    Partecipante

    La festa del compleanno.
    Te la mettono fino da piccoli la paragonano alla nascita di gesu' ti portiamo doni…I re magi.
    Questa storia e' propio come funziona Matrix, come matrix ti controlla tanto che se non viene festeggiata si sta male.
    Se sei buono i doni se cattivo nulla e tu cresci cosi'.
    Quante palle sulla data di nascita vi fanno e vi fate. Sta pure sul documento identita' oroscopi ecc..niente di meglio per il sistema di controllo.

    Gli umani non nascono vengono coltivati dice nel film matrix.
    Forse voi guardate la data della zucchina nata ? La scadenza si.

    Qualcuno ha veramente voglia di festeggiare la sua nascita?


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

Stai vedendo 10 articoli - dal 61 a 70 (di 197 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.