VACCINI ?

Home Forum SALUTE VACCINI ?

Questo argomento contiene 200 risposte, ha 29 partecipanti, ed è stato aggiornato da  sev7n 10 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 91 a 100 (di 201 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #58250

    deg
    Partecipante

    Giappone, scatta allarme vaccini
    Morti bimbi dopo profilassi polmonite

    Il Giappone ha temporaneamente fermato l'utilizzo di vaccini delle case farmaceutiche Pfizer Inc. e Sanofi-Aventis Sa, per indagare sulla morte di 4 bambini sottoposti alla profilassi contro la polmonite e alcuni tipi di meningite. Un funzionario del ministero della Salute ha riferito che martedì il governo incontrerà degli esperti in materia. I decessi hanno colpito bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 2 anni poco dopo l'iniezione del vaccino.

    E' dunque subito intervenuto il ministero competente per far luce su queste strane morti. Il rappresentante del governo nipponico si augura, nella riunione in programma con alcuni esperti, di capire cosa sia successo alle piccole vittime dei vaccini.
    http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo504932.shtml


    #58251
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    ancora..

    Una mutazione che permette a H1N1 una più rapida diffusione

    La sostituzione di un'occorrenza dell'amminoacido isoleucina con una di lisina ha mostrato di aumentare notevolmente la capacità del virus di legarsi fortemente alle cellule respiratorie
    http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Una_mutazione_che_permette_a_H1N1_una_pi%C3%B9_rapida_diffusione/1347048


    #58253

    deg
    Partecipante

    L’immunità giuridica per i produttori di vaccini è una realtà

    Con una votazione di 6 a 2, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha emesso una decisione che impedisce ai genitori di bambini danneggiati dai vaccini di chiedere giustizia nei confronti delle aziende produttrici. I genitori Robalee e Russell Bruesewitz, di Pittsburgh, hanno visto la loro bimba, nata sana, danneggiata da una vaccinazione difterite-tetano-pertosse effettuata nell’aprile del 1992. Appena poche ore dopo l’iniezione, la figlia Hannah ebbe degli attacchi epilettici. Oggi soffre ancora di disturbi epilettici residui.

    I genitori hanno chiesto il risarcimento, presentando dapprima il loro caso alla Vaccine Court – una Corte speciale di pseudogiustizia, istituita dal governo degli Stati Uniti per provvedere immunità giuridica ai produttori di vaccini e contemporaneamente offrire risarcimenti ai genitori i cui figli sono stati danneggiati dai vaccini. Da quando è stata istituita nel 1986, questa Corte ha pagato 1,9 miliardi di dollari a genitori di figli danneggiati da vaccini.

    Ma nel caso dei Bruesewitz, la loro richiesta è stata negata. La Vaccine Court, dopo tutto, è gestita dal governo degli Stati Uniti, e il governo non vuole esagerare con i risarcimenti perché ciò costituirebbe un precedente riguardo i danni da vaccino, che potrebbe costare al governo miliardi di dollari (o anche migliaia di miliardi) in liquidazioni di onorari impreviste.

    Così i Bruesewitz hanno deciso di presentare la loro domanda al sistema giudiziario regolare, come ultima possibilità rimanente per cercare giustizia per i danni causati alla loro bimba da ciò che può essere definito come un “prodotto difettoso” (il vaccino).

    La grande ingiustizia dell’immunità giuridica
    per i produttori di vaccini

    È interessante notare che la maggior parte delle persone concorda con l'idea che quando un’azienda produce prodotti pericolosi, che danneggiano o uccidono i bambini, dovrebbe essere ritenuta responsabile. Ai produttori di passeggini o di latte artificiale, per esempio, non sono concesse immunità dalle cause legali. E non lo sono nemmeno i produttori di seggiolini per auto o di culle. In qualunque altro caso che non sia i vaccini, le aziende sono ritenute responsabili per la sicurezza dei loro prodotti. Ma come per magia, quando si tratta di vaccini, la sicurezza non è la loro preoccupazione perché le aziende produttrici hanno comunque responsabilità zero.

    La responsabilità di fatto, si viene a sapere, è stata presa in carico dal Governo Federale che gestisce la sua “parodia della giustizia” in forma di tribunale speciale sui vaccini.

    Ciò pone il governo nella posizione di negare ogni validità alle legittime asserzioni secondo cui i vaccini danneggiano i bambini, perché ammettere una cosa del genere avrebbe come conseguenza che una marea di richieste inondi il tribunale sui vaccini, risultando potenzialmente in migliaia di miliardi di dollari in risarcimenti a tutti i genitori i cui figli sono stati danneggiati dai vaccini.

    Quello che abbiamo qui è un vero e proprio meccanismo di insabbiamento, in cui “Big Government” e “Big Pharma” operano in combutta. Il governo fornisce all’industria immunità giuridica, poi entrambi si accordano per negare che i vaccini possano causare alcun tipo di danno.

    Nel frattempo, ai genitori viene negato il diritto costituzionale al giusto processo! Tale è il risultato della decisione odierna della Corte Suprema, che ha ora condannato innumerevoli bambini a soffrire di crisi epilettiche, di coma e di morti causate dai vaccini oltre che i loro genitori a non avere alcun legittimo ricorso legale.

    Ecco perché questa situazione non è solo una parodia della salute pubblica, ma anche una parodia della giustizia.

    I vaccini sono violenza medica contro i bambini

    L'industria dei vaccini sta uccidendo i bambini. Li sta mutilando, distruggendo il loro sistema nervoso e causando danni permanenti. Questi sono atti di violenza medica commessi contro i bambini. Anche la stessa Vaccine Court ammette questo collegamento attraverso i risarcimenti in denaro versati ai genitori di bambini danneggiati (o morti).

    E tuttavia, il governo degli Stati Uniti continua ad approvare questi atti di violenza contro i bambini. Si spinge addirittura fino al punto di giustificarli, fornendo l'immunità giuridica per le aziende i cui prodotti danneggiano questi bambini.

    Non ci vuole un genio per capire che questa immunità toglie ogni incentivo di sicurezza da parte dei produttori di vaccini. Senza responsabilità, quale motivazione hanno per migliorare la sicurezza dei loro prodotti? Non ne hanno alcuna. Nessuna meraviglia quindi che i vaccini continueranno ad essere così pericolosi, realizzati con mercurio [pur in tracce -NdT], alluminio e formaldeide tra gli altri ingredienti neurotossici.

    Tutta questa situazione è assolutamente straordinaria. L'industria dei vaccini ottiene subdolamente l’immunità giuridica. Il governo nega ai genitori il loro diritto costituzionale a un giusto processo. I bambini continuano ad essere danneggiati e uccisi dai vaccini, ma i genitori non hanno i mezzi con cui poter chiedere giustizia.

    Ciò è del tutto contrario ai principi che hanno fondato gli Stati Uniti. Si tratta di una violazione della costituzione, una violazione della giustizia e, naturalmente, una violazione dello stato di salute dei nostri figli.

    Questo è a tutti gli effetti un atto di terrorismo medico sponsorizzato dallo Stato contro genitori e bambini.

    Ci si pone quindi la domanda: quando ai genitori vengono negati un giusto processo, i diritti costituzionali, la possibilità di essere ascoltati in tribunale e il risarcimento per i danni subiti dai loro figli, quali possibilità di ricorso hanno tralasciato?
    http://www.ecplanet.com/node/2391


    #58252
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    lo stavo postando … in simultanea … per un mio errore … non l'ho postato … ma, comunque scrivo la parte finale … come mio personale commento


    [size=36][color=#ff6600]R[/color][color=#00ff00]E[/color][color=#ff00ff]S[/color][color=#ffff00]E[/color][color=#ff0000]T[/color]

    :to:

    rainbow free :salu:


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #58255

    deg
    Partecipante

    [quote1301237436=brig.zero]

    lo stavo postando … in simultanea … per un mio errore … non l'ho postato … ma, comunque scrivo la parte finale … come mio personale commento


    [size=36]RESET

    [/quote1301237436]

    hahaha

    :fri:


    #58254

    Anonimo

    [quote1301242324=Richard]
    http://www.fabioghioni.net/blog/2010/03/09/bill-gates-con-i-miei-vaccini-ridurro-la-popolazione-mondiale/

    http://www.bitcity.it/news/14150/toshiba-e-bill-gates-insieme-per-un-nuovo-reattore-nucleare.html

    Queste persone stanno molto male secondo me…una mania di onnipotenza assoluta…
    [/quote1301242324]
    Viene guidato dall'inconscio collettivo, che è più forte di lui…


    #58256
    elerko
    elerko
    Partecipante

    Alberto Tremante, maggiorenne e vaccinato, costretto su una sedia a rotelle proprio per colpa del vaccino antipolio. Dedicato alle vittime dei vaccini e ai loro famigliari.

    IO SONO VIVO from Nikilnero on Vimeo.


    #58257
    elerko
    elerko
    Partecipante

    Quei bambini ammalati dopo il vaccino


    In alcuni Paesi europei i medici danno l'allarme: in Irlanda, Norvegia e Svezia cresce il numero di casi di narcolessia infantile. Sono decine i bambini che si sono ammalati; bambini che due anni fa, quando si temeva un’epidemia molto estesa, erano stati vaccinati contro l'influenza suinaQuei bambini che si sono ammalati dopo il vaccino

    di Iljà Klimov, Vesti.ru 15 luglio

    In alcuni Paesi europei i medici danno l'allarme: in Irlanda, Norvegia e Svezia cresce il numero di casi di narcolessia infantile. Si tratta di una malattia del sistema nervoso, che si manifesta con attacchi improvvisi di sonno e sonnolenza. Sono decine i bambini che si sono ammalati; bambini che due anni fa, quando si temeva un’epidemia molto estesa, erano stati vaccinati contro l'influenza suina. Ma i potenziali effetti collaterali di quel vaccino, trovato in un batter d’occhio, non erano stati testati.

    La vita di Sigrud Bergsud, 8 anni, è cambiata proprio nel momento in cui gli hanno iniettato la dose di vaccino per la cosiddetta “influenza suina”. Da allora è vittima di attacchi improvvisi e incontrollabili di sonno, anche durante il giorno. Sigrud è solo uno dei 19 bambini norvegesi ai quali è stata diagnosticata una rara malattia del sistema nervoso, la narcolessia.

    “Prima dormivo di sopra, adesso dormo qui, su questo lettino. Devo sempre avere vicino mamma e papà, nel caso venga assalito dagli incubi” racconta. Oltre agli incubi notturni, Sigrud soffre di allucinazioni e attacchi di catalessi, con perdita di tono muscolare, specialmente quando ride.

    “A scuola ho difficoltà a seguire. Mi addormento così spesso che apposta per me hanno portato in classe una poltrona imbottita”, ci dice tutto triste.

    I genitori di Sigrud oggi hanno la sensazione di essere stati tratti in inganno dai funzionari del ministero della salute

    “Raccomandavano fortemente il vaccino. I medici dicevano che era inoffensivo, senza effetti collaterali e che era stato testato con grande accuratezza. Per questo abbiamo dato il nostro consenso. Oggi posso dire di aver perso ogni fiducia in loro” ci spiega Monika Bergsud, la mamma del bambino.

    Due anni fa tutto il mondo era nel panico. Era comparso un nuovo ceppo influenzale, che i giornali chiamarono “suina”, con un alto tasso di mortalità tra chi si ammalava. Si temeva, inoltre, che il contagio potesse estendersi a decine di milioni di persone.

    I migliori specialisti si misero allora al lavoro per trovare un vaccino, che fu messo a punto a tempo di record. Di un’accurata sperimentazione non si parlò nemmeno. Tutti quelli che volevano vaccinarsi diventarono, di fatto, delle cavie. “Ma quel vaccino era necessario. Ha salvato molte vite. Purtroppo, oggi sono stati riscontrati seri effetti collaterali. In quei primi mesi non si sapeva niente della narcolessia” spiega il medico Steinar Madsen.

    Fu presto chiaro, però, che era stata fortemente esagerata la pericolosità del virus dell'influenza suina. E di lui restano solo le cattive conseguenze della vaccinazione.

    La narcolessia si è manifestata non solo in alcuni bambini norvegesi ma anche in quelli di altri Paesi europei.

    L'European Medicines Agency ha aperto un'inchiesta

    Fonte: http://www.tg3.rai.it/dl/tg3/articoli/ContentItem-a5f0d656-02b3-4244-a1a5-3eb63e1e7854.html


    #58258
    elerko
    elerko
    Partecipante

    131 bambini vaccinati a forza contro il morbillo sotto la minaccia delle armi

    Circa 131 bambini sono stati vaccinati a forza, sotto la minaccia delle armi, nel distretto di Nsanje nel Malawi dopo essere rientrati dalla loro fuga in Mozambico che, tra l'altro, è uno dei paesi africani, insieme a Kenya e Tanzania interessati da barbare sperimentazioni di nuovi vaccini sui bambini. http://autismovaccini.splinder.com/post/23878452/bambini-africani-cavie-della-sperimentazione-di-nuovi-vaccini

    I genitori di questi bambini hanno cercato di nasconderli ai funzionari incaricati alle vaccinazioni.

    Secondo il Dr. Medison Matchaya, Ufficiale del Distretto Sanitario di Nsanje, i medici hanno somministrato il vaccino contro il morbillo sotto scorta della Polizia.

    Siamo stati avvisati che alcuni bambini che si erano nascosti in Mozambico sono tornati nel paese e abbiamo chiesto alla Polizia di scortare i funzionari della Sanità al fine di vaccinarli, e siamo riusciti a vaccinare circa 131 bambini ha affermato Matchaya in un'intervista apparsa sul Malawi Voice. http://www.malawivoice.com/latest-news/131-children-vaccinated-at-gunpoint-in-nsanje/

    In un procedimento correlato, la Corte di Giustizia di 3° Grado del distretto di Michinji, ha condannato a due anni di reclusione e relativi lavori forzati un appartenente ad un gruppo religioso della zona che si era rifiutato di vaccinare i suoi tre figli contro il morbillo.

    Questo padre si era barricato in casa dopo che un altro dei suoi figli era deceduto con ogni probabilità subito dopo aver ricevuto la vaccinazione contro il morbillo; inoltre il proprio credo gli imponeva di non accettare alcun farmaco nel rispetto dell'appartenenza al gruppo religioso.

    Da tutta questa storia emerge che nel Malawi non vi è rispetto per il credo religioso, non vi è rispetto dei diritti umani né tantomeno di quelli dei genitori.

    Tralasciamo i principi del consenso informato di cui al Codice di Norimberga. http://www.portaledibioetica.it/documenti/000309/000309.htm Tralasciamo il fatto che è diritto di un genitore, anzi no, è responsabilità dei genitori proteggere i loro figli e tenerli al sicuro. Ignoriamo anche il fatto che tutti i farmaci, compresi i vaccini, possono causare rischi agli individui, in particolare nei paesi privi di servizi igienici adeguati e/o accesso agli alimenti.

    – Cosa succederà a questi tre orfani, mentre il loro papà osserverà la sua pena?…
    – Vogliamo provare ad immedesimarci in questa situazione oppure proseguiamo a starcene richiusi nella bambagia come gli eremiti?…
    – I bambini abbandonati fanno parte dei danni collaterali?…
    – I bambini abbandonati ora fanno parte del progetto di immunizzazione?…
    – Saranno autorizzati a morire di fame per le strade del Malawi?…
    – È questa una nuova pratica medica accettabile per garantire la “protezione del gregge”?…
    – E cosa vogliamo dire della pratica vaccinale svolta sotto la minaccia delle armi?…
    – C'è davvero qualcuno che crede che non possa succedere nei cosiddetti paesi “evoluti/industrializzati”?

    Leggete un pò il Programma di Controllo della Pandemia. http://www.who.int/csr/en/index.html Tutto ciò che serve in un paese “evoluto/industrializzato” per istituire una vaccinazione forzata, anche sotto la minaccia delle armi, è la dichiarazione di un'emergenza sanitaria a discrezione dell'Autorità Sanitaria Nazionale, simile alla “pandemia bufala” dell'influenza suina dichiarata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2009, a tal punto da causare la sospensione di tutti i diritti personali e lasciare ai Governi l'autorità per forzare le vaccinazioni “nell'interesse della salute pubblica e della sicurezza”, non importa poi che qualcuno [adulto, bambino, donna gravida che sia] ci rimette la propria vita, oppure riporta danni permanenti più o meno gravi.

    Se voi credete veramente che non puù accadere in un qualunque stato o paese, basta fare una ricerca su Google per la preparazione alle “emergenze sanitarie”. Controllate le regole/leggi già in vigore per la vostra posizione. Sarete voi a decidere se il vostro Governo ha oltrepassato i suoi limiti oppure no.

    Se la tattica impiegata di recente in Malawi è autorizzata a tal punto da non sollevare proteste da parte dei “difensori” dei consumatori che si preoccupano sempre della nostra salute [recentemente, per esempio, Altroconsumo] e dei medici di tutto il mondo, forse potrebbe essere usata molto presto la stessa tattica nel nostro/vostro quartiere.

    Fonte: http://autismovaccini.splinder.com/post/24964014/131-bambini-vaccinati-a-forza-contro-il-morbillo-sotto-la-minaccia-delle-armi


    #58259

    Anonimo

    http://www.altrainformazione.it/wp/2012/01/05/jim-carrey-contro-linganno-dei-vaccini/

    JIM CARREY CONTRO L’INGANNO DEI VACCINI

    gen 5th, 2012 | By admin | Category: News

    In questo video Jim Carrey denuncia ciò che ha scoperto sui vaccini. Afferma cioè che l’industria dei farmaci essendo interessata solo al profitto occulta continuamente la verità sugli effetti collaterali dei vaccini mettendo a repentaglio la salute dei nostri bambini. In questa situazione di latitanza della politica e delle istituzioni che fingono di non sapere, gli unici a difendere la salute dei propri figli sono i pochi genitori consapevoli e le associazioni da essi costituite a difesa del diritto alla salute. Vediamo infatti un ammirevole Jim Carrey protestare a Washington e poi al Larry King Live proprio per queste ragioni. Tale status quo d’ignoranza generale sui rischi dei vaccini è una conseguenza della totale accondiscendenza della corporazione medica alle politiche di markenting senza scrupoli di Big Pharma. Ma se il mondo accademico scientifico ha taciuto fino ad oggi, alcuni giudici non lo hanno fatto. Il Tribunale dei Minori ha emesso decine di delibere a favore di persone informate che non intendevano far vaccinare i proprio figli. L’ultima sentenza viene dalla Puglia, con tale provvedimento il giudice ha riconosciuto ai genitori la libertà di scelta se effettuare o meno le vaccinazioni obbligatorie (o fortemente raccomandate). Questo precedente legale potrà servirà a tutte le altre famiglie della regione Puglia che preferiranno evitare le vaccinazioni ai propri figli. La documentazione presentata al giudice minorile è il frutto di un lavoro meticoloso, durato settimane, di concerto con l’associazione del Comilva (www.comilva.it/forum) e la ferma volontà dei genitori a dimostrare la fondatezza delle loro convinzioni.

    INFORMAZIONI SUI I VACCINI
    http://www.altrainformazione.it/wp/2012/01/05/jim-carrey-contro-linganno-dei-vaccini/www.promiseland.it/2006/10/04/vaccini-vegani/


Stai vedendo 10 articoli - dal 91 a 100 (di 201 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.