VACCINI ?

Home Forum SALUTE VACCINI ?

  • This topic has 29 partecipanti and 200 risposte.
Stai vedendo 10 articoli - dal 191 a 200 (di 201 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #58350
    Medico omeopata
    Partecipante
    #58351
    Medico omeopata
    Partecipante

    VACCINI AL PIOMBO TESTIMONIANZA SCONVOLGENTE


    #58352
    Anonimo

    http://www.disinformazione.it/autismo_vaccini.htm

    Tribunale di Pesaro: nuova Sentenza per Autismo da Vaccinazione
    Gabriele Milani 14 novembre 2013
    Tratto da http://autismovaccini.org

    Lo stesso Giudice del Tribunale Civile di Pesaro che in data 1° luglio u.s. aveva riconosciuto colpevole il Ministero della Salute e stabilito un maxi risarcimento alla famiglia di una bambina pesarese di neanche 6 mesi, morta in culla il 7 febbraio del 2003, ha fatto nuovamente notizia e Giurisprudenza in data 11 novembre u.s. riconoscendo il nesso di causalità tra l’Autismo e le vaccinazioni in un adolescente di 16 anni.

    Premetto che i genitori del ragazzo hanno preferito divulgare la notizia immediatamente in quanto, come dichiarato dall’ Avv. Luca Ventaloro [COMILVA], difensore e rappresentate della famiglia, di norma dalle Aule Giudiziarie della Corte d’Appello di Ancona, dove si avvierebbe un eventuale dibattimento in caso di impugnazione della Sentenza da parte del Ministero, è molto improbabile che lo stesso ottenga un ribaltamento a proprio favore di tale Sentenza.

    Soprattutto è improbabile un ribaltamento della Sentenza per la manifesta sequela di eventi che manifestano e comprovano, in ampia e dettagliata documentazione sanitaria, lo stato di salute compromesso del ragazzo in concomitanza dei vaccini assunti durante l’intero arco di vita.
    I vaccini interessati [dei quali ometto volutamente i nomi] sono relativi agli ultimi anni ’90. Tuttavia, mi preme sottolineare come questo caso non sia collegato esclusivamente al solo vaccino trivalente Morbillo-Parotite-Rosolia, somministrato al ragazzo all’età di 15 mesi, per trasmettere il messaggio che sostengo da sempre: TUTTI i vaccini possono contribuire a scatenare una sindrome autistica [intesa come espressione di una encefalopatia] in qualunque neonato!

    La presenza di Thimerosal nei vaccini inoculati nei primi mesi di vita del ragazzo ha avvalorato il referto di una RMN encefalo dalla quale risulta presenza di demielinizzazione che, a mio modestissimo avviso, è stato il punto focale della questione sanitaria che riguardava lo stato psico-fisico del ragazzo, etichettato troppo comodamente come “autistico” da un sistema sanitario incapace di prendersi le proprie responsabilità di fronte a questo danno continuo perpetrato attraverso l’uso scriteriato di programmi vaccinali irrispettosi dell’individualità del singolo neonato ricevente.

    Evitando di addentrarmi nelle innumerevoli e discordanti risultanze delle pubblicazioni scientifiche, largamente citate in questo sito, largamente citate ed allegate dai vari Consulenti Tecnici di Parte a sostegno delle rispettive argomentazioni che sono oggetto di ogni dibattimento che riguarda la correlazione autismo-vaccinazioni, il compito del Consulente Tecnico d’Ufficio del Tribunale è stato quello di valutare i risultati di ogni specifica indagine, raccogliendo gli elementi più utili alla conclusione del caso, nell’intento primario di formulare un giudizio attendibile sul problema della correlazione della sindrome autistica con la somministrazione dei preparati vaccinali.
    Per buona pace dei soliti immancabili contestatori che faranno sentire la loro voce discordante, dalla storia di questo adolescente sono emersi elementi anamnestici e clinici che hanno inchiodato alle loro responsabilità le vaccinazioni somministrate.

    Anche per questo adolescente, come tanti bambini e tante persone che vivono identica situazione patologica, l’ordinata analisi storico-clinica con assenza di anomalie organiche o sospette condizioni di sofferenza neurologica lo metteva nella condizione di apparire come un neonato “sano”, che progrediva regolarmente, e manifestava un regolare sviluppo psico-fisico.
    Per contro, il verificarsi delle manifestazioni patologiche in concomitanza con le inoculazioni vaccinali, le recrudescenze coincidenti con le dosi di richiamo somministrate, l’andamento protratto ed ingravescente di disturbi caratteristici e in tutto corrispondenti alle descrizioni riportate nella copiosa letteratura sull’argomento, hanno rappresentato elementi fortemente sospetti tali da avere un ruolo indicativo o comunque non marginale sotto l’aspetto del nesso di causa, spostando il giudizio verso un attendibile grado di probabilità riconosciuto dal Giudice nel testo della Sentenza qui allegata. (sentenza integrale in pdf http://autismoevaccini.files.wordpress.com/2013/11/sentenza-trib-lav-pesaro-autismo-nov-2013.pdf)


    #58353
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    [quote1384605173=Pier72Mars]
    http://www.disinformazione.it/autismo_vaccini.htm

    Tribunale di Pesaro: nuova Sentenza per Autismo da Vaccinazione
    Gabriele Milani 14 novembre 2013
    Tratto da http://autismovaccini.org

    [/quote1384605173]
    Qui prof.Genovesi dice quanto è facile manovrare la mente umana. E' bastato far vedere in tv qualche caso di meningite e tutti il giorno dopo sono corsi a comprare il vaccino.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #58354
    Anonimo

    http://www.informasalus.it/it/articoli/casi-danno-vaccino.php

    Venti nuovi casi di danno da vaccino alla settimana per l’avvocato di Rimini

    “Ogni settimana mi arrivano venti casi di danni da vaccino. Ho oltre 400 situazioni in mano, al momento. La battaglia è nel momento migliore dal punto di vista giuridico”. È quanto afferma in un articolo pubblicato su Romagna Mamma.it l'avvocato di Rimini Luca Ventaloro che in qualità di legale e di rappresentante del Comilva, ha partecipato l'ottobre scorso al convegno “Le vaccinazioni di massa. Prevenzione, diagnosi e terapia dei danni” che si è tenuto al Centro congressi Luciani di Padova.

    In quell'occasione Luca Ventaloro ha relazionato su alcune cause vinte e sulla pratica dell'obiezione attiva e ha spiegato che ci si trova in un alveo nuovo “dove i tribunali e le corti d'appello oggi paradossalmente riconoscono i danni da vaccino”. “La parte sanitaria – spiega l'avvocato – dimentica che quando il giudice decide non lo fa sulla base della simpatia ma perché si è affidato ad un tecnico molto preparato. Quando l'Asl critica la sentenza, in realtà critica un approfondimento molto certificato. La giustizia, oggi, sopravanza la parte sanitaria“.

    Secondo Ventaloro è fondamentale la perizia medico-legale attraverso cui si accerta l'esistenza di un nesso causale tra vaccinazione e danno.

    L'avvocato spiega che chi ha subito un danno può rivalersi in tre modi:
    – tutela penale: va chiesta nei casi in cui c'è un danno o un decesso immediato
    – tutela civile: quando il danneggiato ha ricevuto una 'malpractice' medica
    – tutela amministrativa: non è necessaria la colpa medica ma è sufficiente che un medico legale riconosca che la vaccinazione ha prodotto quel danno.

    Ventaloro ha poi fatto riferimento all'obiezione attiva, contemplata dall'Emilia Romagna. “È l'aspetto più importante della nostra battaglia. Vi preghiamo di praticare un'obiezione corretta, bisogna uscire allo scoperto. Rifacendomi a quello che il Comilva predica, non rimandate i vaccini, non fate certificati falsi, non fate fughe, non rifugiatevi nel silenzio ma optate per atti chiari”.


    #58355
    InneresAugeInneresAuge
    Partecipante

    Una puntata di Border Nights da non perdere. Dopo un approfondimento sul rituale “esoterico” di Eyes Wide Shut,
    un intervista a Monia Benini su vaccini, salute e controinformazione.


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #58356
    InneresAugeInneresAuge
    Partecipante


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #58357
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    L' ho condiviso su fb.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #58358
    ALIX
    Partecipante

    questa intervista è molto interessante…
    Il pediatra dei miei figli, che oltre a pediatra di base fa i vaccini al consultorio, ha una vera mania per controllare i bambini prima del vaccino.

    Mio figlio non ha fatto al trivalente ma ha fatto precedentemente le obbligatorie; per una di queste lo abbiamo portato e abbiamo detto al medico che il bambino negli ultimi giorni era stato particolarmente inquieto ( ma non malato) lui lo ha visitato e ci ha detto che aveva una patina sul palato ( è uno di quelli che ti visitano ancora dalla lingua) che indicava che stava lottando già contro un virus, e siamo tornati in altro momento. La cosa grave è che tanti genitori si arrabbiano con lui quando dopo aver visitato il bambino lo rimanda indietro e dice che per almeno altre tre settimane non è il caso di fare il vaccino , dicono ” guarda mi tocca ritornare”….


    #58359
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    Strainteressante!!!!


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 191 a 200 (di 201 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.