Vegetariano, si ma come?

Home Forum SALUTE Vegetariano, si ma come?

Questo argomento contiene 160 risposte, ha 32 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 5 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 101 a 110 (di 161 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #57262
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Ciao e grazie, diciamo che quella della carne cotta era più uno “sfizio”, ipotizzavo che cuocendo la carne, ad esempio, l'uomo non avesse più avuto bisogno delle “zanne” per lacerare i gli altri animali, come capita in genere.
    Sulle piante invece, continuo a non convincermi, specie nella possibilità che esse non provino emozioni.
    Negli anni '70, per fare un esempio, si era provato ad utilizzare le piante (non sono nei film) collegate alla macchina della verità, proprio perchè viene riconosciuta alla flora la capacità di essere “empatica”. Sappiamo bene che ad una pianta “si da amore”, molti “pollici verdi” te lo confermerebbe.
    Don Juan di Castaneda, giusto un esempio, cercava di “riparare” al torto imponendo al suo discepolo di “chiedere scusa” alla pianta stessa (quando c'era bisogno di erbe per i suoi preparati) nel momento in cui veniva “strappata” alla Terra (scuse che ovviamente faceva anche lui).
    Mi rendo conto che seguendo questo principio non si dovrebbe mangiare nulla e che perciò anche noi vegetariani (vabbè io quasi vegetariano 🙂 ) e vegani si troverebbero in serie difficoltà soprattutto etiche (ma uno se ne può sempre fregare, un po' come fanno i carnivori/onnivori “sensibili” alla questione).
    Ed in effetti, probabilmente, ad uno stato di evoluzione più alto gli esseri non hanno bisogno di uccidere nulla, animali e piante, per nutrirsi.
    A dire il vero qualche essere umano ci riesce, vedi la tecnica di “rimirare il sole”, di cui non riesco a trovare il link su AG, ma solo quello del sito apposito
    http://www.solarhealing.it/
    Insomma, io continuerò a non mangiar carne, però al di là di una questione di salute (e perciò egoistica da parte nostra) vedo con pietà anche le piante…


    #57264

    iniziato
    Partecipante

    [quote1252927611=giusparsifal]
    Ciao e grazie, diciamo che quella della carne cotta era più uno “sfizio”, ipotizzavo che cuocendo la carne, ad esempio, l'uomo non avesse più avuto bisogno delle “zanne” per lacerare i gli altri animali, come capita in genere.
    Sulle piante invece, continuo a non convincermi, specie nella possibilità che esse non provino emozioni.
    Negli anni '70, per fare un esempio, si era provato ad utilizzare le piante (non sono nei film) collegate alla macchina della verità, proprio perchè viene riconosciuta alla flora la capacità di essere “empatica”. Sappiamo bene che ad una pianta “si da amore”, molti “pollici verdi” te lo confermerebbe.
    Don Juan di Castaneda, giusto un esempio, cercava di “riparare” al torto imponendo al suo discepolo di “chiedere scusa” alla pianta stessa (quando c'era bisogno di erbe per i suoi preparati) nel momento in cui veniva “strappata” alla Terra (scuse che ovviamente faceva anche lui).
    Mi rendo conto che seguendo questo principio non si dovrebbe mangiare nulla e che perciò anche noi vegetariani (vabbè io quasi vegetariano 🙂 ) e vegani si troverebbero in serie difficoltà soprattutto etiche (ma uno se ne può sempre fregare, un po' come fanno i carnivori/onnivori “sensibili” alla questione).
    Ed in effetti, probabilmente, ad uno stato di evoluzione più alto gli esseri non hanno bisogno di uccidere nulla, animali e piante, per nutrirsi.
    A dire il vero qualche essere umano ci riesce, vedi la tecnica di “rimirare il sole”, di cui non riesco a trovare il link su AG, ma solo quello del sito apposito
    http://www.solarhealing.it/
    Insomma, io continuerò a non mangiar carne, però al di là di una questione di salute (e perciò egoistica da parte nostra) vedo con pietà anche le piante…

    [/quote1252927611]

    ..non ti resta che fare il salto di qualità e nutrirti solo di prana.

    Fino ad allora… scegli il tuo cibo con cura.


    #57263

    Spiderman
    Partecipante

    Ciao giusparsifal,
    se hai questi dubbi puoi indirizzarti su una dieta fruttariana e mangiare solo il frutto della pianta. Così facendo non estirperesti nessuna pianta causandone la loro morte.


    #57265
    giusparsifal
    giusparsifal
    Partecipante

    Ciao inziato e spiderman, concordo con voi, specie con iniziato.
    In realtà volevo solo mettere in risalto che i “principi” della vita vengono violati da tutti, onnivori e/o vegetariani o vegani che siano…


    #57266
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    sono intervenuto raramente in questo tipo di discussione pero penso che sia giusto ripetere il mio parere
    mi interesso di allenamento e alimentazione da diverso tempo e mi sono informato in modo approfondito e ho discusso con diversi ragazzi molto preparati anche a livello di specializzazione universitaria
    Comunque sia l'equilibrio e' sempre la via migliore a mio avviso, la carne contiene proteine nobili e' un alimento importante per l'organismo e se si vuole cambiare alimentazione e divenire vegetariani o latto/ovo vegetariani bisogna fare le cose con giudizio si possono avere problemi e importanti squilibri
    Io sono del parere che sicuramente c'e' un abuso nella produzione e nell'eccesso di uso di carne nell'alimentazione sicuramente dovuto a una questione di ignoranza e di cultura
    Si puo passare ad altra alimentazione limitandosi a togliere la carne a parte il pesce e usare uova, latticini in modo moderato e altri possibili sostituti, ma occhio l'organismo e' grandioso nell'adattamento ma si devono fare le cose con giudizio e conoscenza
    Io ho moderato il mio consumo di carne e di sicuro ho tratto giovamento, pero difficilmente lo eliminero totalmente o perlomeno dovrei davvero ben prepararmi ed equipaggiarmi di una buona dieta sostitutiva, mi raccomando queste cose si fanno bene e informandosi bene e sicuramente meglio se si parla con un medico preparato
    Io sicuramente sono contrario agli allevamenti intensivi e violenti, penso che si dovrebbe regolare la produzione perche comunque il prodotto ne e' una conseguenza e perche' l'animale va rispettato anche in questo caso

    Ora per farvi capire, Siragusa forse per molti era solo un chiaccherone, ma io ho trovato spunti di riflessione e comprensione molto validi a mio parere, eccone uno

    http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/giga_pdf.zip

    “Gli ascoltatori meditavano in silenzio, non replicavano né polemizzavano. Solo una signora,
    timidamente, gli chiese: “Lei è vegetariano?”
    “No, – rispose Eugenio – così come non lo era Gesù, perché l’uomo, per un perfetto
    equilibrio della crescita del suo corpo biofisico, necessita di ogni elemento esistente nella cellula
    terra; poiché l’uomo è la risultante dei tre regni inferiori a lui sottoposti (minerale, vegetale,
    animale), ecco che con il nutrimento di questi tre regni, l’uomo aiuta l’evoluzione di essi
    attraverso la trasformazione in sé. Eliminare il vegetale, o il minerale, o l’animale significa
    disarmonizzare la propria crescita e impedire l’evoluzione di uno dei tre regni inferiori a lui
    affidati”.

    Ascoltate e meditate.
    Gli alberi, gli animali, l’acqua, l’aria e la terra sono gli elementi vivificanti della vostra
    esistenza, sono parte di voi stessi. Il loro grande amore è di donarsi, di integrarsi nel processo
    evolutivo tramite il potere trasformante della vostra opera. Il vostro astrale viene alimentato
    dall’energia che si sublimizza attraverso la binaria via evolutiva vita-morte, morte-vita. Il vostro
    corpo fisico è la risultante di ciò che, apparentemente, è morto.
    Il minerale, il vegetale, l’acqua, l’aria e la terra divengono una sola cosa in ognuno di voi e
    tramite voi ascendono verso migliore destino.
    Se dalle vostre bocche escono bestemmie e dalle vostre opere delitti, il loro destino diviene
    infelice, tanto quanto il vostro, per non avere edificato la loro santificazione, compito che
    compete a voi, di cui siete responsabili.
    È stato detto: “non è ciò che entra nella bocca che fa male, ma ciò che esce dalla bocca”.
    Spero che avrete compreso e poter così amare, rispettare e custodire con amorose cure
    quanto è per voi tutti un preciso dovere e un rispettoso Grazie alla Potenza Creante del Padre di
    tutte le cose.

    Ogni cosa vivente ha una relazione interdipendente e, solo quando avremo piena coscienza
    di ciò, riusciremo a conquistare l’armonia della nostra salute, perché sarà come la nascita di un
    colloquio con i dinamismi viventi di qualunque natura o dimensione, anche nel piano
    microscopico..”


    #57267
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1252943474=Maisha]

    Non maltrattare la flora terrestre è sacrosanto, così come non mangiare altri animali.
    Quello che però è differente è che le piante non hanno un sistema nervoso come noi, il cane, la mucca, l'agnello, il maiale, il coniglio, il cavallo. Le piante non esprimono emozioni, non ti guardano, non reagiscono al dolore, non camminano, non ti fanno le fusa, non si affezionano a te.
    Mi sembra piuttosto ovvia la differenza che corre tra un animale ed un vegetale. ANIMAle, un'anima. Tutti gli animali hanno una propria personalità e sono capaci di apprendere. Una carota no.

    Per quel che riguarda il fuoco, non credo che sia proprio così. E' provato che la carne cotta fa male almeno quanto quella cruda ed il nostro corpo è progettato per espellere o reagire alle sostanze/alimenti che non gradisce o tollera. Il fatto che i tumori di vario genere siano in continua espansione, ne sono la dimostrazione.

    [/quote1252943474]

    Quoto in pieno…hai detto cose giuste in poche righe!!!!

    Cercavo un articolo per Gius, e indovinate cosa ho trovato???

    l'articolo tratto da AltroGiornale tradotto da Wind… !lol
    http://www.luigiboschi.it/?q=node/25644

    Certe le vie del Signore….. :bay:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #57268
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1252944149=farfalla5]
    [quote1252943474=Maisha]

    Non maltrattare la flora terrestre è sacrosanto, così come non mangiare altri animali.
    Quello che però è differente è che le piante non hanno un sistema nervoso come noi, il cane, la mucca, l'agnello, il maiale, il coniglio, il cavallo. Le piante non esprimono emozioni, non ti guardano, non reagiscono al dolore, non camminano, non ti fanno le fusa, non si affezionano a te.
    Mi sembra piuttosto ovvia la differenza che corre tra un animale ed un vegetale. ANIMAle, un'anima. Tutti gli animali hanno una propria personalità e sono capaci di apprendere. Una carota no.

    Per quel che riguarda il fuoco, non credo che sia proprio così. E' provato che la carne cotta fa male almeno quanto quella cruda ed il nostro corpo è progettato per espellere o reagire alle sostanze/alimenti che non gradisce o tollera. Il fatto che i tumori di vario genere siano in continua espansione, ne sono la dimostrazione.

    [/quote1252943474]

    Quoto in pieno…hai detto cose giuste in poche righe!!!!

    Cercavo un articolo per Gius, e indovinate cosa ho trovato???

    l'articolo tratto da AltroGiornale tradotto da Wind… !lol
    http://www.luigiboschi.it/?q=node/25644

    Certe le vie del Signore….. :bay:

    [/quote1252944149]
    ne siete sicuri?
    per me sbagliate

    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.2004

    tutto e' coscienza e tutto e' cosciente e vivo

    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.953

    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.1377

    ho un libro di medicina cinese fatto grazie a un medico cinese con esperienza di una vita e fatto attorno al 78, nella lista di cibo non e' esclusa la carne ma c'e' scritto di moderare

    http://www.unilibro.it/find_buy/Scheda/libreria/autore-muramoto_naboru/sku-446397/il_medico_di_se_stesso_manuale_pratico_di_medicina_orientale_.htm


    #57269
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1252944311=Richard]
    [quote1252944149=farfalla5]
    [quote1252943474=Maisha]

    Non maltrattare la flora terrestre è sacrosanto, così come non mangiare altri animali.
    Quello che però è differente è che le piante non hanno un sistema nervoso come noi, il cane, la mucca, l'agnello, il maiale, il coniglio, il cavallo. Le piante non esprimono emozioni, non ti guardano, non reagiscono al dolore, non camminano, non ti fanno le fusa, non si affezionano a te.
    Mi sembra piuttosto ovvia la differenza che corre tra un animale ed un vegetale. ANIMAle, un'anima. Tutti gli animali hanno una propria personalità e sono capaci di apprendere. Una carota no.

    Per quel che riguarda il fuoco, non credo che sia proprio così. E' provato che la carne cotta fa male almeno quanto quella cruda ed il nostro corpo è progettato per espellere o reagire alle sostanze/alimenti che non gradisce o tollera. Il fatto che i tumori di vario genere siano in continua espansione, ne sono la dimostrazione.

    [/quote1252943474]

    Quoto in pieno…hai detto cose giuste in poche righe!!!!

    Cercavo un articolo per Gius, e indovinate cosa ho trovato???

    l'articolo tratto da AltroGiornale tradotto da Wind… !lol
    http://www.luigiboschi.it/?q=node/25644

    Certe le vie del Signore….. :bay:

    [/quote1252944149]
    ne siete sicuri?
    per me sbagliate

    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.2004

    tutto e' coscienza e tutto e' cosciente e vivo
    [/quote1252944311]

    Rich, so cosa vuoi dire…
    ma la migliore sarebbe la dieta vegetariana, il problema è che noi chi sa da quando mangiamo la carne e il nostro organismo è ormai talmente abituato che se smettiamo di cibarsi di carne se ne risente subito…
    Ci vuole una preparazione spirituale, un impegno serio e cosciente per affrontare questo tipo di problema…
    perché comunque il problema lo è!!!!


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #57270
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    leggi l'articolo
    non e' cosi sicuro che le piante non percepiscano

    Io non sono convinto che la carne vada totalmente esclusa, perlomeno manterrei il pesce
    Se passi alla dieta vegetariana devi arricchirla con tante variante e soprattutto per le proteine
    questo e' cio che mi sento di dirvi
    Bisogna saperlo fare per non avere squilibri ormonali o altre carenze e devo comunque consigliare di farsi consigliare da un dietologo


    #57271
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1252947900=Richard]
    Bisogna saperlo fare per non avere squilibri ormonali o altre carenze e devo comunque consigliare di farsi consigliare da un dietologo
    [/quote1252947900]

    appunto, bisogna saperlo fare…
    infatti guarda caso che spesso nei circoli di New Age si trovano tanti squilibrati…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 101 a 110 (di 161 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.