Viaggi Astrali il vero mondo

Home Forum SPIRITO Viaggi Astrali il vero mondo

Questo argomento contiene 52 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da Siberian Khatru Siberian Khatru 5 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 41 a 50 (di 53 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #49337
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    Un bel documentario


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #49338
    Astralopiteco
    Astralopiteco
    Partecipante

    [quote1390821250=Tru]

    Un bel documentario

    [/quote1390821250]

    molto bello, :VV:

    qui di seguito la premessa ad un seminario di Carlo Dorofatti, con spunti molto interessanti. Mi piace molto la chiarezza di esposizione, la semplicita' ed anche il pragmatismo nell'introdurre l'argomento. Un difetto che trovo: un po' lento, entra in argomento solo dopo il minuto 57.


    #49339
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    TNx Attualmente , purtroppo non ho nulla da dire forse ha ragione Carlo Dorofatti che cioe' se ti metti in testa di fare il viaggio astrale… questo di fatto lo blocca.
    Devo dire che ne ho avuto benefici a livello fisico sono spariti alcuni dolori e invece mentalmente rimango il solito cretino, in quanto il mondo anche questo nulla di nuovo.
    Non sono piu' arrivato alle vibrazioni che sono un'esperienza molto bella.
    Di solito provo il viaggio astrale dopo pranzo e prima di dormire.
    Metto un link di un forum dove parlano escusivamente dei viaggi astrali http://viaggioastrale.freeforumzone.leonardo.it/ qui trovi tante esperienze molte persone provano questa cosa ma hanno paura. peccato che non esisteva internet quando questo accadeva a me spontaneamente.. perche' non avrei avuto piu' paura e ora forse e' tardi. Se avete figli a cui capita non abbiate paura ditegli che e' normale .. Ripeto io andai dal dottore a dire ma che cavolo mi succede vibro tutto come mi stendo … ma non dissi nulla in casa e il dottore disse impossibile e ora mi ritrovo forum dove ogni giorno ne parlano ! Ci sara' qualcosa di vero ! Possibile che la medicina non spiega questa cosa .. Dissi al dottore mi vibra la pancia e lui.. impossibile la pancia non vibra. Vallo a dire ai 2500 iscritti nel forum viaggi astrali che sono .. che sono tutti imbecilli.Io poi non sono iscritto quindi pensa la proporzione del fenomeno.


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #49340
    camillo
    camillo
    Partecipante

    [quote1391027647=Astralopiteco]
    qui di seguito la premessa ad un seminario di Carlo Dorofatti, con spunti molto interessanti. Mi piace molto la chiarezza di esposizione, la semplicita' ed anche il pragmatismo nell'introdurre l'argomento. Un difetto che trovo: un po' lento, entra in argomento solo dopo il minuto 57.

    [/quote1391027647]

    effettivamente Carlo Dorofatti appare competente, è lento, ma lì sta tenendo un seminario dove di tempo ce n'è.
    Mi sono trovato d'accordo su tutto, sono convinto che questo signore parla per esperienza diretta, che è ciò che preferisco.
    Vediamo alcuni punti salienti per approcciarsi al viaggio astrale:
    1) NON esiste una metodica, ma si tratta di una pratica di vita. Occorre mettere in questo VOLONTA' e DETERMINAZIONE Per dirla alla Castaneda serve l'INTENTO di voler entrare nel sogno.
    2) Occorre avvicinarsi a queste cose con spirito di ricerca, desiderio sincero di conoscenza e non per interessi vari.
    3) La MEDITAZIONE è FONDAMENTALE Occorre imparare a calmare la mente cercare il VUOTO. All'inizio c'è sforzo nell'abbandonare la sirena dei pensieri-desideri che ci invitano a dare loro attenzione, poi, con perseveranza tutto diventa più facile. I pensieri cessano di essere cavalli galoppanti, e diventano tranquilli e poco invadenti.
    4) Dorofatti nel minuto 1h e 45' parla di corrispondenza vibrazionale. Anche nella mia esperienza è proprio così. Per esempio se desidero avere una qualche probabilità di incontrare in sogno o astrale ( la liea di demarcazione è molto sottile) una data persona, debbo ricercare un legame affettivo e viverlo dentro di me.

    Quest'ultimo punto detto “il sognare insieme” quando ambedue ricordano il sogno è uno stadio abbastanza avanzato, difficile da raggiungere però TI DA REALTA' . Come minimo, minimo hai avuto un fenomeno di telepatia. Questo ti da sicurezza, certezza che qualcosa c'è e ti sprona a proseguire.

    Riporto a titolo di esempio un episodio realmente accadutomi agli inizi.
    Meditavo già da 15 anni quando amici medium mi raccontavano che andavo a trovarli in sogno. Uno dei primi esperimenti che feci fu quello di creare una episodio con la fantasia e trasferirlo in sogno ad un'altra persona.

    Non dissi niente a nessuno.
    Decisi di andare a trovare la Medium in sogno e portarle un mazzo di rose rosse, poi l'avrei portata a ballare in una rotonda sul mare… Per prima cosa creai un filo di collegamento abbracciandola con affetto durante i nostri saltuari incontri per le sedute spiritiche, lasciando scorrere un po' di desiderio amoroso. Non dissi assolutamente niente a lei, insisto su questo punto, inoltre preciso che lei abita 25 km da casa mia.
    Ogni notte prima di addormentarmi immaginavo quella scena.
    Dopo alcuni giorni, quella signora mi telefonò, e mi disse:
    Camillo sei venuto da me questa notte con il corpo astrale mi hai portato una scatola di moncherì rossi in regalo, ed hai insistito molto che andassimo a ballare al mare. Ma io non amo il mare e siamo andati invece a ballare in montagna…


    #49341
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    Camillo ho letto delle tue esperienze e volevo chiederti .. ma a te accadevano spontaneamente cioe' ti bastava mettere mella mente l'intento ? E perche' ora non ti vengono piu'?
    Io dei metodi trovati in rete ne ho provato tanti ma non funzionano.
    Da giovane 18/20 anni queste cose mi erano quotidiane.. non uscivo per la paura ma arrivavo sulla soglia. Facevo cosi' per quel poco mi ricordo (sono passati 30 anni) dividevo la mente in 2 (come avere 2 pensieri) in sottofondo mettevo una canzone che si ripeteva sai come quando hai un motivo in testa e si ripete e poi la coscienza viaggiava sulle cose da fare la giornata, le cose da fare ecc. e rimanevo immobile fino a non sentire piu' le mani e poi il corpo tutto come quando sei informicolito, si dice da noi , e a qul punto perdevo il controllo la coscienza andava oltre il corpo e il corpo non si muoveva.

    Ps
    Astolopiteco non sei uno svitato questa cosa capita a molti e si ha paura di parlarne ma stai tranquillo non sei pazzo, anzi sei un Eletto.


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #49342
    Astralopiteco
    Astralopiteco
    Partecipante

    [quote1391179953=camillo]

    Riporto a titolo di esempio un episodio realmente accadutomi agli inizi.
    Meditavo già da 15 anni quando…

    Dopo alcuni giorni, quella signora mi telefonò, e mi disse:
    Camillo sei venuto da me questa notte con il corpo astrale mi hai portato una scatola di moncherì rossi in regalo, ed hai insistito molto che andassimo a ballare al mare. Ma io non amo il mare e siamo andati invece a ballare in montagna…

    [/quote1391179953]

    😉

    bellissimo episodio Camillo, grazie per averlo condiviso. E' proprio cosi', il piano astrale essendo ascientifico per definizione, richiede prove che diano realta' e concretezza, che restano tuttavia sempre ad un livello intimo, personale. Si possono condividere le esperienze ma la sincera comprensione della realta' separata (o forse e' meglio dire “allargata”) e di in cosa questa consista non sempre “passa”.


    #49343
    Astralopiteco
    Astralopiteco
    Partecipante

    [quote1391180434=Tru]
    Ps
    Astolopiteco non sei uno svitato questa cosa capita a molti e si ha paura di parlarne ma stai tranquillo non sei pazzo, anzi sei un Eletto.
    [/quote1391180434]

    #hemm


    #49344
    camillo
    camillo
    Partecipante

    [quote1391193484=Tru]
    Camillo ho letto delle tue esperienze e volevo chiederti .. ma a te accadevano spontaneamente cioe' ti bastava mettere mella mente l'intento ? E perche' ora non ti vengono piu'?
    Io dei metodi trovati in rete ne ho provato tanti ma non funzionano.
    Da giovane 18/20 anni queste cose mi erano quotidiane.. non uscivo per la paura ma arrivavo sulla soglia. Facevo cosi' per quel poco mi ricordo (sono passati 30 anni) dividevo la mente in 2 (come avere 2 pensieri) in sottofondo mettevo una canzone che si ripeteva sai come quando hai un motivo in testa e si ripete e poi la coscienza viaggiava sulle cose da fare la giornata, le cose da fare ecc. e rimanevo immobile fino a non sentire piu' le mani e poi il corpo tutto come quando sei informicolito, si dice da noi , e a qul punto perdevo il controllo la coscienza andava oltre il corpo e il corpo non si muoveva.

    [/quote1391193484]
    Grazie Tru per la condivisione, più di discorsi e filosofie per ma ha valore qui il vissuto.
    tu dici:
    Da giovane 18/20 anni queste cose mi erano quotidiane.. non uscivo per la paura ma arrivavo sulla soglia.. dividevo la mente in 2…
    Questa che descrivi è una delle tante modalità, raramente capita anche a me, soprattutto quando cerchi di fare qualcosa da sveglio.

    Per il resto: chiedi se capita ancora. Certo che mi capita tuttora a periodi, anzi se mai sta crescendo con l'età.
    Ti preciso alcune cose.
    Se non ho prove tangibili, considero la possibile uscita astrale semplicemente come un sogno intenso. Se invece c'è un sognare insieme.. quantomeno c'è un fenomeno telepatico, insomma il mio essere fisico ama la verifica. Solo lei ti da realtà senza tanto tirare in ballo la fede. (La fede non mi è congeniale)

    Purtroppo per il “sognare insieme” occorre essere in amicizia emotiva con persone dotate che ricordano l'uscita astrale facilmente, il non è da tutti.
    Una cosa che deve essere CHIARA è che di notte la nostra consapevolezza si sgancia dal normale stato, vibra in … sogni fantasie .. o uscite astrali.
    Castaneda assieme alla linea sciamanica sono i più competenti, a mio giudizio, essi dicono che quando il ci addormentiamo conserviamo un residuo di attenzione più o meno intenso.

    Di questo residuo tutti ne possono prendere consapevolezza, infatti se mentre dormiamo accade qualche rumore o qualcosa di non ordinario ci possiamo risvegliare allarmati.

    Immagina che l'essere umano sia identificabile dalla sua “consapevolezza”, questa è come un uomo che si trova in una stanza con centinaia di telefoni; quando la consapevolezza è sveglia nel corpo fisico, tutti i telefoni sono attivi, quando dorme solo il 10% rimane acceso.
    A seconda del grado di evoluzione, sensibilità, energia.. ognuno può aumentare questo residuo d'attenzione nel sonno. Gli sciamani esaltano questo residuo e lo portano oltre il 50%. Castaneda e & vivevano più nel “sogno denso” (uscita astrale o seconda attenzione) che nella realtà corporea.

    Il problema più grande dell'uscita astrale è che se non hai energia allenamento ecc. NON RICORDI NULLA. E' già difficile ricordare i sogni normali, pensa che molti dicono di non sognare affatto. Ma dagli encefalogrammi sappiamo che tutti sognano.

    Nell'uscita astrale densa entri in un piano vibratorio di frequenza più elevata, il tempo cambia moltissimo. Un minuto dell'orologio fisico lo puoi vivere come un giorno o settimane in astrale. L'informazione che acquisisci in astrale è come registrata su di un nastro che va velocissimo, quindi il cervello fisico ha grosse difficoltà a ricordarla.
    Per quello che dicono i “grossi calibri” tutti chi più chi meno escono in astrale, ma pochissimi ricordano.

    Le strategie riguardano soprattutto il ricordare.
    Gli sciamani dicono che occorre diventare FLUIDI nella vita quotidiana, abbandonare le abitudini materiali emozionali e mentali. Essi adottano tecniche particolari chiamate il “NON FARE”.

    Esistono poi scuole iniziatiche come i “ROSA CROCE” che danno semplici accorgimenti, per esempio consigliano di ricapitolare alla sera, prima di addormentarsi, la giornata visualizzando le scene salienti a ritroso. Lo chiamano “esame di coscienza serale”.
    Se leggi “il mago di Giava” vedrai che John Chiang arriva a padroneggiare l'uscita attraverso la meditazione vuota.
    La meditazione vuota per me è stato il fulcro http://www.youtube.com/watch?v=Ncu6k3w72jA, però credo che ognuno deve trovare la sua via.


    #49345
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    Caro Camillo penso seriamente che la Pietra filosofale sia il viaggio astrale.
    Difficile parlarne perche' ci sono forze che non vogliono le sento attive nella mia vita e mi hanno messo in terribili condizzioni.
    S.Paolo…
    La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti.
    Questo mondo nascosto celeste che nessuno vede ma che esiste e che una volta ho avuto modo anche se solo per un attimo di vedere e mai mi scordo perche' e' reale come questo mondo ho visto questi angeli che lottavano perche' stavano decidendo cose su di noi non ho alibi che la scienza lo chiama fisica quantistica o come gli pare, casualita' esiste e influenza tutti noi. La madre che a natura e' nessuno sa come mai un seme nasce ma sappiamo manipolarlo .. come fanno con noi. Nessuno sa perche' nasciamo ma ci manipolano siamo tutti OGM.
    Per uscire da tutto questo ORRORE dobbiamo trovare la verita' 3 volte la verita' se io la sapessi ve la direi subito. Io voglio fare una cosa svegliare le coscienze addormentate da anni da lobby e cattolicesimo sfrenato e respirare aria nuova si
    credo ci sia una magia per uscire da questo orrore.


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #49346
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    Uno dei segreti per vedere il vero mondo e' molto semplice bisogna stare con il ventre in basso che significa mettersi nel letto a pancia in giu'.
    La pancia rivolta verso il basso.Quando volete entrare nel nuovo mondo, non so perche' ma funziona meglio di ogni qualsia altra cosa .. stesi a pancia in giu'.
    E mentalmente certi di entrare nel nuovo mondo e ci entri.


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

Stai vedendo 10 articoli - dal 41 a 50 (di 53 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.