Video vari, curiosità ed altro…

Home Forum L’AGORÀ Video vari, curiosità ed altro…

Questo argomento contiene 1,195 risposte, ha 72 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 5 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1,191 a 1,196 (di 1,196 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #109553
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Ciao Elerko, non ti dico bentornato perchè su fb ti seguo sempre e so che spesso vieni qui a dare una sbirciatina… :fri:

    Alla questione di cosa ci circonda e cosa possiamo fare, risponderei con un pezzo bellissimo della news “come reagire di fronte al male”

    Amore e Verità.

    Esempio: vedo un delinquente che sta picchiando una ragazza, o peggio.

    Che faccio? Penso: “è il loro destino, il legame inscindibile tra carnefice e vittima ha cause prenatali non eludibili? il male che lei deve subire fa parte del suo karma, dunque non intervengo, dato che quel male si trasformerà in bene?”.

    Non credo proprio, giusto?

    Il mio Amore (altruismo) mi spingerà a cercare di impedire quel male e la mia Verità (manifestare ciò che è giusto) mi spingerà a chiamare altri, la polizia o i carabinieri, giusto? Ecco, se trasponiamo questo esempio dal piano personale-individuale a quello generale-collettivo abbiamo le risposte alle tre questioni.

    1 – Se so che il male ha comunque una funzione positiva perché combatterlo?

    R. Ne combatto la sua manifestazione esteriore, reificatasi nel regno degli effetti, mediante l’Amore che ne potrà rendere superfluo e inutile il ripetersi.

    2 – Se qualcosa deve avvenire per karma o per – appunto – far manifestare quel ‘benedetto’ male, come possiamo noi impedirlo?

    R. Ancora con l’Amore posso intervenire su un evento che dal ‘regno delle cause’ (karma) è passato sul piano fisico-sensibile e dove quindi è affrontabile su questo piano con forze interiori (ed esteriori) che ne possono permettere la ‘disattivazione’. Il karma, una volta sciolto attraverso l’Amore, tende a non ripetersi nelle stesse forme.

    3 – Ammesso dunque che sia possibile ipotizzare che – nonostante la funzione positiva del male – io voglia cambiarlo, come fare?

    R. Sempre con l’Amore sul piano spirituale (accettazione interiore dei motivi profondi per cui certe situazioni accadono e consapevolezza della mia, se pur minima, corresponsabilità) ma con la Verità su quello umano, vale a dire energica azione di:

    a – correzione interiore della menzogna di cui vengo a conoscenza;

    [color=#ff0000]b – smascheramento esteriore della manifestazione della menzogna, dunque comunicazione, diffusione della verità, attraverso parole, scritti e quant’altro;
    [/color]
    c – azione – nei limiti delle mie possibilità (famiglia, amici, compagni di percorso) – per creare una coscienza tale da ipotizzare nel futuro la ‘non-necessità’ dell’incarnarsi di detto male, per la semplice ragione che – una volta venute meno le cause necessitanti – esso non sarebbe più necessario alla mia ed altrui evoluzione.

    Se saremo in grado di attuare nella nostra vita reale questi tre punti, ecco che le due percezioni del male, quella materialista e quella mistica tenderanno ad integrarsi, non generando più solo azione cieca o passività fatalista, ma realizzando nei fatti forse quella che è la massima fondamentale di “Filosofia della Libertà”:

    “Vivere nell'amore per l’azione e lasciar vivere nella comprensione della volontà altrui è la massima fondamentale degli uomini liberi”.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #109554
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [size=20]PERCHE' LE ZANZARE PUNGONO SOLO ALCUNE PERSONE?


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #109555
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1403807555=prixi]
    [size=20]PERCHE' LE ZANZARE PUNGONO SOLO ALCUNE PERSONE?


    [/quote1403807555]

    Contro le zanzare mangia l'aglio
    Gli insetti non sopportano l'odore che l'allicina, una sostanza contenuta negli spicchi, rilascia nel sudore. E stanno alla larga, evitandoti le punture
    Gli insetti non sopportano l'odore che l'allicina, una sostanza contenuta negli spicchi, rilascia nel sudore. E stanno alla larga, evitandoti le punture
    L'aglio è un buon rimedio contro le zanzare (foto Sxc).
    L'aglio è un buon rimedio contro le zanzare (foto Sxc).

    Le zanzare sono il tormento di ogni estate. Non lasciano in pace nessuno, grandi e piccini (leggi quali sono i rimedi per i bambini), chi va in vacanza e chi resta in città. Se cerchi una protezione naturale, 24 ore su 24, prova con l'aglio. «Funziona come un repellente naturale contro gli insetti grazie al suo principale principio attivo, l'allicina», dice il fitoterapeuta Fabio Firenzuoli. «Questa sostanza viene eliminata anche attraverso il sudore, conferendo alla pelle un odore acre che sembra risultare particolarmente sgradito agli insetti».

    Una bruschetta al pomodoro, aromatizzata all'aglio, oltre a deliziare il palato avrebbe lo stesso effetto di una spruzzata di spray repellente. E con due-tre spicchi al giorno puoi metterti al riparo dalle punture. Temi per il tuo alito, che con l'aglio assume un odore parecchio fastidioso? Ti basta seguire qualche semplice consiglio anti-puzza per evitare il fiato pesante.

    http://www.ok-salute.it/alimentazione-e-diete/13_a_aglio-contro-zanzare.shtml


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #109556
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1403959310=brig.zero]
    [quote1403807555=prixi]
    [size=20]PERCHE' LE ZANZARE PUNGONO SOLO ALCUNE PERSONE?


    [/quote1403807555]

    Contro le zanzare mangia l'aglio
    Gli insetti non sopportano l'odore che l'allicina, una sostanza contenuta negli spicchi, rilascia nel sudore. E stanno alla larga, evitandoti le punture
    Gli insetti non sopportano l'odore che l'allicina, una sostanza contenuta negli spicchi, rilascia nel sudore. E stanno alla larga, evitandoti le punture
    L'aglio è un buon rimedio contro le zanzare (foto Sxc).
    L'aglio è un buon rimedio contro le zanzare (foto Sxc).

    Le zanzare sono il tormento di ogni estate. Non lasciano in pace nessuno, grandi e piccini (leggi quali sono i rimedi per i bambini), chi va in vacanza e chi resta in città. Se cerchi una protezione naturale, 24 ore su 24, prova con l'aglio. «Funziona come un repellente naturale contro gli insetti grazie al suo principale principio attivo, l'allicina», dice il fitoterapeuta Fabio Firenzuoli. «Questa sostanza viene eliminata anche attraverso il sudore, conferendo alla pelle un odore acre che sembra risultare particolarmente sgradito agli insetti».

    Una bruschetta al pomodoro, aromatizzata all'aglio, oltre a deliziare il palato avrebbe lo stesso effetto di una spruzzata di spray repellente. E con due-tre spicchi al giorno puoi metterti al riparo dalle punture. Temi per il tuo alito, che con l'aglio assume un odore parecchio fastidioso? Ti basta seguire qualche semplice consiglio anti-puzza per evitare il fiato pesante.

    http://www.ok-salute.it/alimentazione-e-diete/13_a_aglio-contro-zanzare.shtml
    [/quote1403959310]

    Cosa fare dunque se si è mangiato aglio e subito dopo si ha un incontro importante o si deve stare a contatto con le persone? Secondo Sheryl Barringer della Ohio State University, autrice principale dello studio, c’è un rimedio semplicissimo: la mela! Questo frutto infatti, mangiato crudo, aiuta a combattere il respiro all’aglio eliminando quei componenti come il solfuro di allile che danno il caratteristico odore al nostro alito.
    Altri rimedi suggeriti dai ricercatori utili a fronteggiare l’alito all’aglio sono la limonata, il tè verde, il prezzemolo, gli spinaci, la menta e più in generale tutti gli alimenti ricchi di polifenoli. Un ottimo sistema per prevenire il problema è proprio quello di mangiare aglio insieme ad uno di questi alimenti. Sembrerebbe infatti che alcuni enzimi presenti in questi cibi riescano ad accelerare la rottura dei composti solforici che causano l’odore che tutti ben conosciamo.
    Per capire questo, lo studio ha somministrato ai volontari scelti per l’esperimento dell’aglio crudo. Subito dopo le persone sono state invitate a mangiare diversi alimenti per tentare di mascherare l’odore del loro respiro. A quel punto i ricercatori hanno analizzato la concentrazione di sostanze chimiche nell'alito dei partecipanti per capire che effetto avevano avuto i vari cibi sull’odore di aglio.
    Si è potuto notare così che gli alimenti e le bevande sopra suggerite aiutano a contrastare l’odore sgradevole. Grazie a questo piccolo escamotage possiamo continuare a mangiare più tranquillamente aglio, che tra l’altro si sa fa molto bene!

    http://www.greenme.it/mangiare/alimentazione-a-salute/13634-aglio-alito-cattivo-rimedi-mela


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #109557
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    sito pieno di documentari italiani con categorie misteri,astronomia,religioni,storia,film ecc..

    http://ildocumento.it/


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #223550
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    Donne in bici: ecco come pedalare senza far alzare la gonna (VIDEO)

    null

    Per tutte noi che amiamo andare in bicicletta. Per noi cicliste urbane che la usiamo per fare shopping, prendere i bambini, andare a fare la spesa o spostarci verso i luoghi di lavoro. A noi che amiamo il sole sul viso, il vento tra i capelli, la brezza che ci dona libertà.

    Perché rinunciare alla femminilità? Perché non indossare delle comode e fresche gonne, soprattutto con questo caldo? La risposta è ovvia, per non mostrare troppo le nostre grazie. Ma c’è una soluzione: mettere un penny tra i vestiti! Si chiama, infatti, Penny In Yo Pants, il metodo semplicissimo, ideato da tre fanciulle di Glasgow, per rendere la gonna amica della bicicletta.
    “Noi amiamo le biciclette. Amiamo le gonne. Ma a volte queste due passioni non si mescolano bene. È per questo che abbiamo pensato a Penny Yo’ Pants, una soluzione semplice per una gonna a prova di bici”, spiegano le creatrici.

    null

    Tutto quello che serve è una moneta e un elastico. Come funziona? Si preme il centesimo dal retro della gonna verso il fronte, attraverso entrambi gli strati, fino a formare una sorta di piccolo pulsante. Poi bisogna avvolgere l’elastico intorno per fissarlo. Et voilà, questo è tutto. Ecco una gonna a prova di brezza e folate di vento! Il video ha collezionato 2 milioni di visualizzazioni su Vimeo.

    <iframe src=”//player.vimeo.com/video/98808131″ width=”500″ height=”281″ webkitallowfullscreen mozallowfullscreen allowfullscreen></iframe>

    “Attualmente stiamo cercando nuovi modelli per evitare il raggrinzimento del tessuto che si verifica quando si utilizza il Penny. Vogliamo creare un prodotto che diventi il vostro accessorio per la bici più prezioso e lanceremo presto una campagna su attraverso Kickstarter. Meglio ancora, alcuni dei proventi andranno a sostenere il team di donne cicliste dell’Afghanistan”, concludono le ragazze.
    Roberta Ragni

    Fonte:http://www.greenme.it/muoversi/bici/13847-donne-bici-pedalare-gonna


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

Stai vedendo 6 articoli - dal 1,191 a 1,196 (di 1,196 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.