METATRON

Risposte al Forum Create

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • in risposta a: Il Contestualismo Immaginario #114731
    METATRON
    Partecipante

    [quote1229984367=Pyriel]

    L'unico risveglio è abbandonare questa vita per la vera Vita,
    ma vedo una massa mondiale di chiacchieroni addormentati.
    [/quote1229984367]

    Ci penso sempre…
    abbandonare l'occidente una volta e per tutte…
    e non lo dico tanto per dire..
    anzi..
    a volte penso che il giorno che deciderò di farlo sarà un viaggio a senso unico e senza ritorno…
    ma poi? che succederà?
    Ci ritiriamo nei nostri monasteri mentre fuori bombardano civili?
    …e lo faremo fino a quando non bombarderanno anche il nostro monastero?
    oppure semplicemente ce ne sbattiamo le palle?
    i monaci taoisti che hanno sempre sostenuto la non-azione sono anche sempre stati l'avanguardia delle rivoluzioni che hanno determinato il cambiamento della dinastia…
    Essi intervenivano soltanto per ripristinare l'equilibrio…a ogni costo..
    e noi?
    Oltre il taoismo c'è l'apatia?


    in risposta a: Il Contestualismo Immaginario #114728
    METATRON
    Partecipante

    sono d'accordo con voi pur essendo uno degli stilatori del blog in esame…
    Putroppo però come ben la storia sa, anche il comunismo era ostico inzialmente poi le varie reinterpretazioni hanno permesso la versatilità fino ad arrivare alla costruzione di canzoni, arte e poesia che ne permise la libera e più facile fruizione…
    Ci sarebbe molto da dire in merito…ma ciò non vuol dire che un testo criptico non possa diventare un manuale da giovani marmotte…
    Il problema è che prima di fare un manuale bisogna capire il contesto su cui si scrive e se manca quello bisogna lavorare anche su quello per renderlo “nuce” da cui derivare semplificazioni…
    Poi in sostanza il contestualismo immaginario è soltanto un dibattito aperto e sperimentale che cerca di ricomporre la frammentazione dell'esistente partendo proprio dall'ottica razionale dell'uomo comune che crede ancora nella rassicurazione del pensiero scientifico e accademico che domina egemonicamente il mondo…
    Quindi un cercare di trovare il giusto risvolto da cui ribaltare il mondo…
    Il contestualismo immaginario è un idea in divenire, un vero logos, un dibattito apertissimo e un lavoro di creative commons…
    Ma esso vuole diventare un gioco di ruolo le cui regole sono un'etica che cerca di attraversare tutte le apparenti differenze fra le culture…
    VI consiglio di guardare il nostro ultimo post sui Guerrieri Arcobaleno…
    Grazie!

    Se avete idee e scritti speculativi sul tema oppure de-speculativi, semplificativi e popolani… Sarebbe un bell'inizio da cui partire per tessere il patchwork che dovrà ribaltare il mondo delle élites globali…
    PACE


Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)