Tag: Kriya Yoga

Kriya Yoga – Parte VII – la Coscienza
Articolo

Kriya Yoga – Parte VII – la Coscienza

Unire la Coscienza individuale con la Coscienza Cosmica. Dal momento che la meditazione diviene profonda la corrente discendente apana e la corrente ascendente prana si neutralizzano in un’unica corrente ascendente, cercando la sua sorgente nel cervello. Il respiro è fermo, la vita è ferma, sensazioni e pensieri sono dissolti. La divina luce della vita e della

Kriya Yoga – Parte VI
Articolo

Kriya Yoga – Parte VI

Sperimentare il Corpo, la Forza Vitale, e la Mente come Vibrazioni
Questa conoscenza è necessaria per capire che il corpo, la forza vitale e la mente che formano il rivestimento dell’anima sono nella realtà nulla più che differenti pensieri vibranti di Dio. Attraverso la pratica del Kriya, lo yogi distacca scientificamente la sua mente dalle

Kriya Yoga – Parte V – Il muni
Articolo

Kriya Yoga – Parte V – Il muni

Un muni – colui che ha la liberazione come unico soggetto di vita e quindi si libera dagli attaccamenti, paure e dall’ira – controlla i suoi sensi, la mente e l’intelligenza e rimuove i suoi contatti con l’esterno rendendo (con la tecnica) pari (o “neutralizzando”) le correnti di prana ed apana che si manifestano

Kriya Yoga – Parte IV – Estasi cosciente
Articolo

Kriya Yoga – Parte IV – Estasi cosciente

Il Kriya Yoga produce estasi cosciente
Quando attraverso il Kriya Yoga il respiro mortale scompare scientificamente dai polmoni, lo yogi prova coscientemente, senza morire, il processo della morte dove l’energia viene spenta dai sensi (causando la scomparsa della coscienza del corpo e la simultanea apparizione della coscienza dell’anima). Diversamente dall’uomo ordinario, lo yogi realizza che

Kriya Yoga – Parte III – Prana e Apana
Articolo

Kriya Yoga – Parte III – Prana e Apana

Prana e Apana: le due correnti principali del corpo. Il presente versetto della Gita tratta due specifiche funzioni della forza vitale nella sue differenziazioni come prana e apana. Siccome c’è un braccio di ferro su scala macrocosmica che riflette il proiettante desiderio dello Spirito di Creare ed il Suo opposto attraente desiderio di riportare i molti

Kriya Yoga – Parte II – Pranayama
Articolo

Kriya Yoga – Parte II – Pranayama

Attraverso la concentrata pratica del pranayama Kriya Yoga – offrendo il respiro inspirante nel respiro espirante (prana nell’apana) ed offrendo il respiro espirante in quello inspirante (apana nel prana) – lo yogi neutralizza queste due correnti vitali e le loro conseguenti mutazioni del decadimento e della crescita, gli agenti causanti del respiro e l’azione del

Kriya Yoga – Parte I
Articolo

Kriya Yoga – Parte I

La scienza del Kriya Yoga
Estratto dal capitolo 26 di Autobiografia di Uno Yogi di Paramahansa Yogananda
Il Kriya Yoga è un semplice metodo psicofisiologico attraverso il quale il sangue umano viene decarbonizzato e ricaricato con ossigeno.
Gli atomi di quest’ossigeno extra sono trasmutati in corrente vitale che ringiovaniscono il cervello ed i centri spinali.

Kriya più Devozione
Articolo

Kriya più Devozione

Kriya più Devozione – funzionano come la matematica – non possono fallire.
Più stiamo avanzando e più Lui è qui, ci avviciniamo a Lui. Molte persone giungono dai monaci e possono testimoniare le esperienze che hanno avuto qui e che cambiano la vita. C’era una donna che venne alla prima vera Convocazione che aveva 80

Il valore delle tecniche scientifiche di meditazione sulla strada verso Dio
Articolo

Il valore delle tecniche scientifiche di meditazione sulla strada verso Dio

Oggigiorno sempre più persone stanno realizzando gli enormi benefici della meditazione. Potrebbero leggere libri su questo soggetto o ascoltare degli insegnanti spirituali che consigliano: “Pratica il silenzio; vai dentro.”
Ma la stragrande maggioranza di quelli che provano si ritrovano a chiedersi: “Ma che cosa mai significa?” Anche se tu sedessi quietamente, e la tua mente

La vita di Paramahansa Yogananda
Articolo

La vita di Paramahansa Yogananda

Paramahansa Yogananda nacque con il nome di Mukunda Lal Gosh a Gorakhpur, India, il 5 Gennaio 1893, in una famiglia Bengali devota ed agiata.
Nel 1910, all’età di 17 anni divenne discepolo di Swami Yukteswar Giri (a sua volta discepolo di Lahiri Mahasaya). Nell’eremitaggio di questo grande maestro passò la maggior parte dei successivi dieci