Yoga superiore

Vladimir Antonov
Vladimir Antonov Yoga superiore
Vladimir Antonov

La parola yoga significa l’Unione della personale consapevolezza umana (anima) con la Consapevolezza Iniziale (sinonimi: Creatore, Dio-Padre, Adibuddha, Dao, Allah, Ishvara, Svarog, ecc.).

La Strada verso questo Scopo Superiore, le fasi concrete e le varianti dell’avanzamento su questa Strada, anche tutto questo è il significato della parola yoga. Questo termine è identico alla parola latina religione.

Yoga superiore

– Si distinguono le correnti diverse della yoga:

  • jnani-yoga — yoga della saggezza — lo studio della natura del vivere e della teoria della crescita spirituale;
  • karma-yoga — yoga del giusto comportamento — dedizione della attivitĂ  al Dio, alla Evoluzione della Consapevolezza dell’Universo, che procede anche nelle anime individuali della gente incarnata; il motivo egoistico della attivitĂ  deve essere assente;
  • jala-yoga — la pratica dell’alimentazione ottimale dal punto di vista etico, biochimico, bioenergetico; questo è importante perchĂ©, per prima cosa, noi, per avere successo nella crescita spirituale, dobbiamo avere il corpo sano, per seconda cosa, per l’organismo il cibo è il fornitore principale dell’energia, dalla quale, grazie ai processi sublimi delle energie del cibo nel corpo, deriva la crescita della consapevolezza; per questo occorre fare crescere la consapevolezza non grazie alle energie grossolane, che ci stanno allontanando dalla Consapevolezza Iniziale, ma alle energie sottili; l’uso del alcool, della nicotina, e di tutto il resto che danneggia la salute del corpo e la consapevolezza, è inammissibile.

E soltanto chi ha acquistato la parte intellettuale ed etica della Strada spirituale nel modo completo, può cominciare il lavoro sul cambiamento psichoenergetico di sé. La cosa più importante da evidenziare: è impossibile di cercare di imparare i metodi dell’hatha-yoga, raja-yoga e buddhi-yoga, se non è stato cambiato completamente il tipo d’alimentazione, se non è stato escluso il cibo ”ammazzato” (carne e pesce). In caso contrario la nostra consapevolezza diventa grossolana e questo ci porta non verso la Consapevolezza Iniziale, ma nella direzione opposta.

– Agni-yoga — la Dottrina, è stata data dai Maestri Divini tramite Helena Roerich; questa presenta un potente invito alla ricerca spirituale e al perfezionamento spirituale, alla ricerca della guida da parte di Maestri Divini, all’Unione con la Consapevolezza Iniziale; ma la metodologia concreta non è stata descritta da Helena Roerich, perchĂ© lei personalmente non è stata interessata a questo.

– Bhakti-yoga — una totalitĂ  dei metodi della formazione dell’amore emozionale per il Creatore, che comprende le forme tradizionali dell’ammirazione per il Dio; bisogna capire che la realizzazione degli obbiettivi di bhakti — yoga non è possibile senza lo sviluppo dell’organo dell’amore emozionale in se stesso, che sarebbe il cuore spirituale, e poi non si può imparare ad amare il Creatore, prima di imparare ad amare la Sua Creazione.

– Kriya-yoga — la strada della purificazione etica ed energetica (kriya — significa purificazione) e della cancellazione” in se stesso — usando i metodi della meditazione — del tutto, che non appartiene al Supremo, del tutto, che nasconde la Suprema Profonda Sostanza Divina. Kriya-yoga in seguito è stata diffusa da Mahasai, Yuktishvar, Yogananda, e adesso dalla Scuola spirituale, conosciuta con il nome del suo fondatore — Vladimir Antonov; è importante sottolineare che la completa realizzazione del programma di bhakti-yoga e kriya-yoga nel presente momento predica il Avatar dei nostri tempi Sathya Sai Baba;

– Laya-yoga — di fatto è la stessa cosa, come è kriya-yoga, laya — significa scioglimento: scioglimento di “io” individuale, della consapevolezza individuale — nel “Io” generale del Creatore e del Absolut; si accentuano: lo sviluppo di se stesso come del cuore spirituale, la purificazione del corpo, della mente e della consapevolezza, le sensazioni dell’Armonia, dell’Amore, della Raffinatezza e dell’InfinitĂ  della Presenza della Consapevolezza Divina, le sensazione di essere guidati da parte Sua e dopo la sparizione di sĂ© nell’Unione con Lui, in questo momento “Io” superiore prende il posto del “io” inferiore.

Sulla Strada spirituale sono attuali tre linee di sviluppo per ogni persona: intellettuale, etica e psichoenergetica.

Ultima di loro si può dividere ancora per tre:

  • hatha-yoga — la fase preparatoria, che è composta dai metodi elementari per risanare il corpo, dai metodi dell’insegnamento della concentrazione dell’attenzione e dalla preparazione delle strutture energetiche del corpo per avviamento delle prossime grandi fasi del lavoro;
  • raja-yoga — i suoi metodi portano alla completa purificazione e l’armonia del sistema del chakra e delle meridiane principali dell’organismo, portano alla possibilitĂ  di avere la purezza e l’armonia entro i limiti del “cocoon”3 energetico, che circonda il tutto corpo del praticante;
  • buddhi-yoga — il sistema delle fasi del perfezionamento meditativo fuori dal corpo e dal “cocoon”, che permette di acquistare il completo raggiungimento dello Scopo Superiore: la cognizione del Dio in tutte le Sue Manifestazioni e l’Unione con Lui.

Tutte le persone possono essere divise in due gruppi, secondo i seguenti criteri:

  • a) etĂ  psichogenetica — etĂ  completa dell’anima di tutte le sue incarnazioni;
  • b) etĂ  ontogenetica — etĂ  nella presente incarnazione, dalla quale dipende grosso modo il grado della capacitĂ  dell’assimilazione intellettuale dell’informazione pervenuta.
  • Dipende da questi criteri il fatto che coloro che decidono di andare avanti sulla Strada spirituale possano scegliere per sĂ© i metodi del perfezionamento piĂą adeguati per quel momento.

E soltanto chi ha acquistato la parte intellettuale ed etica della Strada spirituale nel modo completo, può cominciare il lavoro sul cambiamento psichoenergetico di sé. La cosa più importante da evidenziare: è impossibile di cercare di imparare i metodi dell’hatha-yoga, raja-yoga e buddhi-yoga, se non è stato cambiato completamente il tipo d’alimentazione, se non è stato escluso il cibo ”ammazzato” (carne e pesce). In caso contrario la nostra consapevolezza diventa grossolana e questo ci porta non verso la Consapevolezza Iniziale, ma nella direzione opposta.

Della scelta dei metodi adeguati del perfezionamento spirituale Krishna, tramite Bhagavad-Ghita, diceva:

  • 12:8. Dirigi i tuoi pensieri verso di Me, affonda te stesso, come la consapevolezza, in Me, allora veramente vivrai in Me.
  • 12:9. Ma se tu non sei in grado di concentrare la tua mente su di Me, cerca di arrivare a Me tramite esercizi della yoga…
  • 12:10. Se tu non sei capace ad esercitarti di continuo, concentrati sull’attivitĂ  per Me, compiendo soltanto azioni che servano a Me, e tu raggiungi la Perfezione.
  • 12:11. Se tu non sei capace nemmeno per questo, dirigiti verso l’Unione con Me, rinunciando ai propri vantaggi nella tua attivitĂ ; imbrigliati in questo modo.

Alla fine sono presentate, le regole principali dei livelli superiori della yoga. Alla vostra attenzione poiché tutto quello che è stato detto corrisponde a quello, che ci insegnano: Toth-Atlant, Pitagora, Krishna, Gesù, Babaji, Sathya Sai Baba e tutti altri Maestri Divini.

Le regole della raja-yoga

  • Acquisto del rilassamento del corpo, della mente e della conoscenza.
  • Esercizi psichofisici, che ci mettano nella base del giusto sviluppo della sfera emozionale.
  • Purificazione del chakra e il loro sviluppo. La prioritĂ  si dĂ  alla purificazione, alla “apertura” e allo sviluppo del chakra anahata — lo spazio principale del cuore spirituale.

Il lavoro della purificazione e sviluppo delle meridiane principali (media, sushumna, vajirini, chitrini, anteriore, “orbita microcosmica”), la purificazione del muretto fra due meridiane: sushumna e media.

Raffinatezza della consapevolezza, anche tramite i metodi d’arte.

Su questa base — l’autocontrollo psichico, che permette di realizzare nella pratica i principi etici, che ci propone il Dio.

– Le regole della buddhi-yoga

(Annotazione: Il lavoro si svolge nella natura, su spazi adatti, incluso “luoghi di forza”.)

  • 1. Espansione del cuore spirituale. Sviluppo di bracci del cuore spirituale.
  • Pranava. Assimilazione dell’hesychia — del silenzio interno.
  • 2. Assimilazione dello stato “non sono io” nelle dimensioni Divine (Nirodhi) e meditazione corrispondente.
  • Pienezza dell’hesychia.
  • 3. Rafforzamento del “blocco della forza” dell’organismo (la creazione di “hara” — dell’unico blocco del chakra del basso dan-tyan, i metodi di suo sviluppo).
  • 4. Le meditazioni “Vulcano” e “Piramide”, la conoscenza del “Fuoco Divino”, che purifica e trasforma con il suo “bruciore” il nostro corpo.
  • 5. La conoscenza dei Fenomeni dei Maestri Divini, che si presentano come Mahadubli. Il contatto e l’unione con loro.
  • 6. Studio pratico della costruzione dell’Absolut.
  • Il lavoro per “aprire l’archivio” del kundalini.
  • I metodi per entrare nella Dimora del Creatore.
  • Meditazione “NAM”.
  • 7. La costruzione di Dharmakayas.
  • 8. Proprie Mahadubli. La presa dell’abitudine di vivere non nel corpo, ma nello stato dello Spirito Santo.
  • 9. La purificazione dei “segmenti”, la conoscenza dello stato “fra”.
  • “Il Sole Divino”.
  • 10. La meditazione “Tempio”.
  • 11. Lo sviluppo delle capacitĂ  non soltanto entrare nell’Unione con la Consapevolezza Iniziale nella Sua Dimora, ma anche uscire da Lì, indietro nella Creatura, per l’aiuto all’essere incarnati.
  • 12. Il lavoro finale con la materia del corpo e con “il Fuoco Divino”.

Questa strada, che è stata indicata da noi, che noi abbiamo passato, studiato e approvato, sotto la guida diretta del Dio, è stata chiamata dal Dio — la Strada Divina del Cuore Spirituale o la Strada Diritta sulla quale si può andare ancora più avanti…

it.pythagoras.name/highest-yoga.html