Avrà ragione Edgar Cayce – ci sarà un crollo economico ?

Tra gli anni 2006 e 2007 si verificherà una depressione economica che provocherà un drastico cambiamento nella società occidentale moderna, o perlomeno in quella degli USA. Questa la previsione che lo studioso americano, Michael Wells Mandeville espone in un libro pubblicato recentemente anche in italiano.

L’andamento dell’universo e il mondo invisibile hanno un’influenza anche sull’economia ? Ovviamente sì, se tutto è collegato in un’unica rete che tutto tocca e tutto contiene. Ed è proprio questo sapere olistico che fornisce a Michael Wells Mandeville (Come affrontare il crollo economico del 2006-2007, Macro Edizioni) la base per la sua inquietante previsione: siamo alle soglie di un autentico crollo economico.

Mandeville è uno studioso dei sistemi dell’universo. Si è interessato in particolare ai cicli cosmici e agli allineamenti dei pianeti, constatando una coincidenza tra tali allineamenti e le macchie solari. Non è un segreto che le macchie solari hanno un influsso sulle emozioni umane e anche sull’andamento dell’economia. Ogni 11 anni, dice Mandeville, si verifica un picco di macchie solari che puntualmente coincide con guerre e crisi politiche ed economiche.

Un altro tema cui si interessa Mandeville è l’attività sismica e vulcanica, legata secondo lui al submovimento oscillatorio che accompagna la rotazione terrestre. L’oscillazione della terra, dice, si è accelerata a partire dal 1968, di qui un aumento dei terremoti e delle eruzioni vulcaniche.

E il mondo invisibile ? Oltre a queste ricerche, Mandeville si è interessato alle predizioni di un famoso sensitivo americano, Edgar Cayce che, negli anni 30 e 40 fu consigliere di personaggi quali Thomas Edison, Woodrow Wilson e Franklin Delano Roosevelt. Cayce divenne famoso per una serie di spettacolari previsioni riguardanti ad esempio lo scoppio della seconda guerra mondiale. Ma le predizioni di Cayce non riguardano solo il futuro vicino al suo tempo. Se non ha spaziato nei secoli, il veggente ha comunque fatto delle previsioni che riguardano i nostri giorni.

Mandeville ha studiato attentamente gli scritti di Cayce ricavandone la certezza, espressa nella sua opera “Il crollo economico del 2006”, dell’imminenza di una depressione di grandi dimensioni, perlomeno per quanto concerne gli Stati Uniti. Pur basandosi sui dati che ricava dallo studio dell’universo e dalle informazioni raccolte da Cayce nelle dimensioni invisibili, Mandeville cita anche fatti concreti come il forte indebitamento dell’economia americana, il trasferimento della produzione in altri paesi, prevalentemente in Asia, le enormi spese generate dalla guerra in Irak e, forse, da un futuro attacco all’Iran.

A questa situazione, afferma lo studioso, si aggiunge l’impegno di sostegno al governo assunto dai media statunitensi a partire dal 2001, che priva il cittadino di informazioni essenziali, o lo costringe a cercarle altrove, ad esempio in internet. Il libro si conclude con una serie di consigli concreti sugli investimenti da fare o da evitare, consigli basati sui principi enunciati da Cayce, dovutamente adattati al mondo di oggi.

Ma soprattutto, sottolinea Mandeville, bisogna affinare la nostra sensibilità, aprire i chakra per diventare veggenti, mutare insomma il nostro modo di vedere il mondo.

Fonte: http://www.edgarcayce.it

Letture correlate:

L'autobiografia del più grande medium americano

Il libro della vita

Avrà ragione Edgar Cayce – ci sarà un crollo economico ? ultima modifica: 2007-09-21T19:19:48+00:00 da Quantico
About the Author
Quantico